Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ANNIENTAMENTO

All'interno del forum, per questo film:
Annientamento
Titolo originale:Annihilation
Dati:Anno: 2018Genere: fantascienza (colore)
Regia:Alex Garland
Cast:Natalie Portman, Benedict Wong, Sonoya Mizuno, David Gyasi, Oscar Isaac, John Schwab, Jennifer Jason Leigh, Gina Rodriguez, Tuva Novotny, Tessa Thompson, Sammy Hayman, Josh Danford, Kristen McGarrity
Note:Adattamento dell’omonimo romanzo di Jeff VanderMeer, primo volume della trilogia dell’Area X.
Visite:699
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 15
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/3/18 DAL BENEMERITO GALBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 2/7/18
Modelli altissimi per il secondo lavoro da regista di Alex Garland, che molti aveva stupito col precedente EX-MACHINA. La traccia è ancora quella di una fantascienza intimista e matura, che guarda in questo caso al Kubrick di 2001 per il finale e soprattutto al Tarkovskij di STALKER. Cos'altro è infatti l'area coperta dal misterioso bagliore che si espande se non la "zona" di quell'indimenticato classico? La spedizione mandata ad esplorarla non è questa volta composta da una guida e da "turisti" al seguito ma da un manipolo di donne dell'esercito americano. Dopo il fallimento del primo esperimento, al quale avevano partecipato alcuni soldati maschi tra cui il marito di Lina (Portman), unico tornato dal misterioso luogo ma apparentemente non in grado di riferire nulla, tocca insomma alle donne: Lina è la biologa della spedizione e la vediamo relazionare sulla missione (che rivivremo quindi in flashback) nel solito andirivieni temporale che mescola passato e presente seguendo gli usi del cinema di oggi, sempre più incapace di raccontare storie linearmente; un espediente abusato che permette comunque di notare come la parte relativa all'esplorazione della zona boschiva coperta dal bagliore (emanato a quanto pare da un faro sulla spiaggia da cui il fenomeno ha avuto origine) ricordi davvero da vicino (anche come tipo di ambientazione) il vecchio STALKER. Se però il modello russo nelle sue soluzioni guardava molto alla filosofia, Garland si avvicina invece alla fantascienza d'impronta scientifica più kubrickiana, specialmente nell'affascinante finale in cui le parole sono sostituite da effetti speciali, suoni e trasformazioni. Quello che poco convince - oltre a un cast femminile che sembra sposarsi poco all'andamento riflessivo del film - è la lunga fase esplorativa, con qualche rugurgito digitale di troppo e una tensione artificialmente ricreata per aggiungere spaventi da thriller. Se le piante a forma umana indubbiamente colpiscono e arricchiscono di mistero il paesaggio, i contrasti cromatici talvolta caramellosi e le rifrazioni multicolore lasciano perplessi. Mentre le non molte scene riguardanti l'incontro tra Lina e il marito tornato dalla sua missione in gran segreto e in versione quasi zombesca, ai limiti dell'ultracorpo, vengono diluite senza motivo, mescolate ad altre ancor meno significative che riguardano il tradimento di Lina in un momento diverso della storia. E' chiaro che il film è costruito per far montare la curiosità nei confronti del finale, dell'arrivo alla mèta, del faro sulla spiaggia; se però una gestione più sobria di effetti e colori (che possono forse ricordare certe scelte di AMABILI RESTI) avrebbe giovato allo spessore della proposta, non si può negare che l'organizzazione degli stessi sappia immergere, chi riuscirà a lasciarsi coinvolgere, in una dimensione aliena convincente e sospesa. Peccato per il ritmo spesso fiacco che fa a pugni con una messa in scena moderna dando l'impressione che Garland non abbia saputo dosare al meglio le componenti del film: la fantascienza "alta" si mescola a soluzioni commerciali rivedibili restando a metà del guado (laddove EX-MACHINA era invece ancorato a un cinema ambizioso senza compromessi).
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 13/3/18 5:37 - 10686 commenti

Un gruppo di scienziate entra per una missione in un misterioso territorio definito area x, che ha quasi ucciso il marito di una di loro. Seconda prova di Alex Garland dopo il notevole Ex machina, un film di fantascienza “adulto” che unisce alla parte spettacolare una riflessione non banale sul significato di esistenza ed evoluzione. Un impianto visivo di grande fascino e un persistente senso di tensione e minaccia che il regista riesce a concretizzare con il decisivo ausilio di un bel gruppo di interpreti tra le quali la Portman.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Puppigallo 16/3/18 12:37 - 4166 commenti

Visivamente interessante, offre anche alcuni spunti, grazie a una serie di intuizioni, che pur rimandando a pellicole come La Cosa e L’Invasione degli ultracorpi, ne rivedono il concetto, modernizzandolo e lasciando un alone di mistero sulla fonte primaria dell’Area X, mentre le intenzioni sono piuttosto chiare. Detto ciò, a frenare non poco la pellicola intervengono i salti indietro, con marito pre e post Area X e l’interrogatorio, non sempre utili, ma abbastanza deleteri per quanto riguarda la tensione che si crea nell’area, in un mondo in costante mutazione. Comunque, merita un'occhiata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il concetto di geni umani ocs riflessi; "La mia carne si muove, come un liquido"; Le arborizzazioni e cristallizzazioni umane; La copia ombra.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 24/6/18 18:02 - 6797 commenti

Lo spunto di partenza è intrigante mentre lo svolgimento non mantiene tutto quello che promette a causa di una sceneggiatura, con diversi limiti, che aveva però un compito difficile: non è mai facile dire cose nuove né allontanarsi dal già visto. Qui di derivatività ce n'è ma senza esagerare. Per il resto il gusto visivo c'è ed il regista, che va assolutamente tenuto d'occhio, sa il fatto suo come aveva dimostrato meglio in passato. Fantascienza interessante che prova, non riuscendoci sempre, a stimolare la mente oltre che l'occhio. Non male.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 13/3/18 13:36 - 7433 commenti

Cinque donne in avanscoperta in un territorio in cui si sono già avventurate squadre di militari, uno solo dai quali ha fatto ritorno ma senza ricordare nulla di quanto avvenuto. Lo spunto potrebbe far pensare a un film d'azione ma il tema dominante è etico/filosofico, quello del confronto fra umano/non umano già affrontato dal regista: in Ex machina l' "altro" era un'intelligenza artificiale, qui una presenza aliena imperscrutabile. Fantascienza concettuale, impegnativa e talvolta criptica (inevitabile il confronto con Stalker), imperfetta ma visivamente fascinosa, narrativamente intrigante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le piante replicanti le forme umane; Il "verso" dell'orso mutante; L'essere di metallo liquido che mima le movenze .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 17/3/18 1:03 - 3469 commenti

Il voto sta nel mezzo ma può anche valere molto di più. Perché offre interessanti quesiti e vie di interpretazione di accadimenti non banali. Però non tutto ti entra dentro alla prima, come era successo con Ex machina. Questo è meno lineare e combina vari generi. Presenta punte di horror e fantastico che a seconda della visuale lo possono abbellire come affossare. Brava la Portman, manca forse un po' di chimica nel cast mentre Isaac, per il ruolo impostogli, deve... alienarsi.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Rambo90 29/3/18 17:37 - 5401 commenti

Affascinante, lento ma avvolgente viaggio non tanto in una terra strana e inesplorata quanto nella mente umana. Fantascienza con pochissima azione (ma con un paio di sequenze molto tese) e anche poche risposte ai tanti quesiti che apre, ma ben fatta, con dialoghi interessanti e una calibrata quanto progressiva discesa negli "inferi". Brava la Portman, che ha anche l'unico personaggio davvero caratterizzato, mentre le sue compagne di viaggio sono abbozzate in modo piuttosto banale. Visivamente molto riuscito.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Belfagor 24/3/18 14:18 - 2563 commenti

Una spedizione si addentra in un territorio nel quale sono già scomparse altre squadre. Potrebbe sembrare La cosa al femminile ma, se nel film di Carpenter era l'orrore lovecraftiano a fare da padrone, qui domina lo straniamento (anch'esso caro allo scrittore di Providence) davanti alla natura e alle sue evoluzioni, poetiche e terribili allo stesso tempo. Le scene esterne alla Zona X (ben realizzata fra ambientazioni ed effetti speciali) spezzano una narrativa che avrebbe potuto scavare più a fondo. Buona la prova della Jason Leigh.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le combinazioni fra vegetali e corpi umani; L'orso mutante.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Il ferrini 18/3/18 0:44 - 1292 commenti

Garland, dopo un esordio sorprendente, si conferma regista da tenere d'occhio e stavolta mette in scena una sorta di interessante ibrido fra Cronenberg e Villeneuve. Esteticamente molto suggestivo e con un cast femminile in ottima forma, Annihilation racconta il cancro come mai era stato fatto: applicandolo all'intero pianeta. Ognuna delle protagoniste lo affronterà secondo la propria indole e ciascuna subirà un'inevitabile metamorfosi nel farlo. Alcune scene sono decisamente forti e il finale è volutamente ambiguo. Da vedere.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Taxius 5/7/18 12:31 - 1072 commenti

Affascinante film di fantascienza tutto al femminile che vede un gruppo di scienziate entrare sotto una cupola aliena che poco a poco, allargandosi, pare destinata a inghiottire tutto il pianeta. All'interno della cupola tutto ciò che è vivente comincia a mutare, un po' come avviene per le cellule tumorali; il film infatti è tutta una metafora della malattia. Il ritmo è molto lento, ma l'originalità della storia e la bellezza delle immagini non possono che catturare l'attenzione dello spettatore. La Portman, col suo viso angelico, è perfetta nella parte.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Jandileida 29/10/18 9:27 - 1069 commenti

Ci risiamo: se compito della fantascienza è anche quello di esplorare l'ignoto dentro di noi guardando al futuro, sarebbe meglio non farlo lanciandosi in ardite esplorazioni "new age" che sanno molto di posticcio. Stavolta seguiamo un gruppo di scienziate che si tuffa in un di mondo nuovo in cui tutto muta. Film con poche idee ma confuse, appesantito inoltre da un ritmo che oscilla tra il lento e il soporifero e che può contare giusto su un impianto visivo onorevole. Portman con la solita insopportabile aria da contessa Euchessina. Altro flop Netflix.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Kinodrop 20/5/18 18:29 - 860 commenti

Cinque scienziate allo sbaraglio in avanscoperta di una misteriosissima zona ai confini della realtà in cui avvengono inspiegabili mutazioni e contromutazioni genetiche tra vegetale-animale e umano. Una sceneggiatura verbosa che si sopporta solo in virtù dello straordinario impianto visivo (tra l'onirico e il trascendente), realizzato con grande dovizia di mezzi. Inoltre la narrazione si inceppa in flashback a volte inutili che contorcono ancora di più il messaggio (filosofico?) di questa storia. Siamo ben lontani dalla prova precedente di Garland.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I rampicanti fluorescenti; L'orso "parlante"; Le musiche e gli effetti nella parte finale.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Xamini   23/3/18 23:30 - 840 commenti

Continua per il sottoscritto la "maledizione Netflix", quel sortilegio tale per cui i lungometraggi prodotti da questo servizio non riescono a rapirmi. Qui abbiamo un buon inizio, un livello di tensione bene impostato, una Portman in forma e una buona idea di fondo. È la fase action con le sue derive cinetiche e la sua fotografia ipercolorata ad appiattire il risultato, svilendo la riflessione sottesa.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Nancy 20/3/18 11:54 - 744 commenti

Un'area X misteriosa che suscita la curiosità degli umani, pronti ad addentrarvisi a costo della vita: lo spunto stalkeriano è evidente anche se la poesia del film russo viene meno quando si inizia a capire il risvolto puramente fantascientifico della vicenda. Visivamente molto accattivante, rimane debole nei passaggi di trama che sembra tirata un po' troppo per le lunghe (inutili tutti i numerosi flashback). Non particolarmente incisivo il cast, dove non brilla neanche la Portman. Interessante la minimale colonna sonora. Bello senz'anima.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Beffardo57 7/4/18 22:13 - 206 commenti

Lentissimo, visivamente interessante (ma alcuni effetti, come quello della trasformazione di Jennifer Jason Leigh, sono baracconeschi e l'orso mutante sembra un mostro da luna park), però criptico o semplicemente irrisolto. Molti rimandi a Stalker; il finale ricorda La moglie dell'astronauta. Pochi dubbi sul fatto che non passerà allo storia (del cinema) come l'enigmatico 2001 di Kubrick.
I gusti di Beffardo57 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Arlec 22/6/18 23:57 - 14 commenti

Allo stesso modo in cui l’entità aliena attiva e ricombina in maniera del tutto casuale i geni degli organismi che entrano nel suo raggio d’azione trasformandoli in mostri, anche Garland mescola in un solo film mezzo secolo di fantascienza illudendosi che basti questo per "creare qualcosa di nuovo" (cit.), ma il risultato è assurdo e implausibile come gli effetti della radiazione aliena sui personaggi del film.
I gusti di Arlec (Animazione - Fantascienza - Horror)