Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CACCIATORI DI VAMPIRI (THE ERA OF VAMPIRES)

All'interno del forum, per questo film:
Cacciatori di vampiri (The era of vampires)
Titolo originale:Tsui Hark's Vampire Hunters
Dati:Anno: 2002Genere: horror (colore)
Regia:Wellson Chin
Cast:Chan Kwok Kwan, Ken Chang, Suet Lam, Michael Chow Man-Kin, Ji Chun Hua, Anya, Chan Koon Tai
Note:Scritto e prodotto da Tsui Hark (aka "The era of vampires")
Visite:1717
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Solo in Cina possono inventarsi film simili. E non si creda che la produzione di Tsui Hark sia garanzia di un modo di concepire il cinema vicino a noi occidentali. No, qui parliamo di zombi che saltellano in gruppo a piedi uniti manco fossero a una corsa nei sacchi, di vampiri che si muovono sottoterra come talpe per uscirsene sparati tal quali missili con le braccia lungo i fianchi e che una volta in cielo alitano mortalmente o lanciano fiamme dalla bocca come l'amico Godzilla. E a cercare di far fuori questi mostri impazziti c'è un manipolo di ammazzavampiri ridotto presto a quattro unità. Verrebbe voglia di affiancare il film a GHOSTBUSTERS insomma, piuttosto che ai concettualmente più vicini (anche nel tempo) BLADE o RESIDENT EVIL; se non fosse che questi quattro eroi, a differenza dei simpatici acchiappafantasmi di Reitman, si prendono tremendamente sul serio. Muniti di una speciale bussola rileva-vampiri, se ne vanno per le foreste cinesi pronti a scontrarsi col nemico a muso duro. Il regista Wellson Chin è molto bravo nel dare profondità alle immagini, nello scegliere scenografie naturali sulfuree affascinanti e altrettanto lo è quando si tratta di governare l'azione, con scontri volanti ottimamente ripresi ed effetti speciali (il travaso di sangue dalle vittime ricorda molto SPACE VAMPIRES) di sicuro impatto, grazie anche a un make-up raccapricciante. Sono le fasi di raccordo che legano le varie scene d'azione a risultare confuse e mal sceneggiate. È un po' il difetto dei tanti film orientali simili comunque, esteticamente impeccabili ma esageratamente prolissi, con dialoghi difficilmente traducibili.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 5/5/07 15:31 - 4165 commenti

Interessante dal punto di vista visivo, ma un po’ troppo pagliaccesco (ci vuole un certo coraggio per mostrare così non tanto i vampiri, quanto gli zombi, perché si va incontro alla quasi sicura risata). Eppure ha un certo fascino ed è sicuramente unico nel suo genere. Il ritmo non è costante, ma alcune scene sono davvero godibili (primo e secondo attacco vampirico con risucchio; combattimento per un debito da saldare; gli zombi salterini [imperdibili!]; i “malati”). Nel suo singolare genere asiatico, riuscito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Come vi chiamate?". "Vento". "Tuono". "Pioggia". "Lampo". "Ma che razza di nomi stupidi! Ora vi chiamerete, Cung, Ei, Pac e Cioi".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Rebis 1/12/08 19:47 - 2072 commenti

Puro intrattenimento come Tsui Hark comanda: stile manierato e ieratico (con molti riferimenti a Leone), pretestuosissimi duelli a passo di danza, effetti speciali di ricercata grossolanità e continue aperture a un umorismo decisamente spiazzante. Siamo dalle parti di Storia di Fantasmi Cinesi, con più mezzi e meno spontaneità. La sceneggiatura, sovraffollata e confusionaria – ma che riserva qualche novità in fatto di vampiri – è funzionale al ritmo elevatissimo e non mancano genuini spauracchi. Sontuosa e potente l’atmosfera generale. Godibile il doppiaggio italiano.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il Re vampiro che succhia la linfa vitale a distanza; l'esercito di zombie mummificati.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Minitina80 5/12/18 9:32 - 1810 commenti

Bisogna avere una naturale predisposizione al genere, altrimenti resta difficile da comprendere il senso stesso dell’opera. La trama non è il massimo sotto tutti i punti di vista, nemmeno in termini di chiarezza (viene spesso lasciata da parte per fare spazio a combattimenti in perfetto stile orientale). Può essere inquadrato come una sorta di racconto fantastico in cui quattro uomini sono in lotta contro le forze del male rappresentate da vampiri/zombi volanti e saltellanti. Particolare, perché piace o annoia a morte.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I redivivi saltellanti; La segatura di bara come antidoto; I vampiri come talpe.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Jena 2/11/14 11:11 - 901 commenti

Come spesso, nei film hongkonghesi, bisogna distinguere due piani: quello della trama e degli sviluppi narrativi, spesso approssimativi, tirati via e confusionari, e quello dalla visionarietà spettacolare, che raggiunge livelli raramente presenti a occidente. E anche qui la grandiosità barocca di alcune sequenze costituisce una tal gioia per gli occhi da far dimenticare tutto il resto: gli attacchi del re vampiro (così diverso e "materico" rispetto ai nostri esangui romantici), i duelli a passo di danza... insomma grande e puro divertimento.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)