Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/4/17 DAL BENEMERITO MYVINCENT

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Deepred89 15/5/17 21:48 - 3112 commenti

Un Kaurismaki che convince poco da qualsiasi lato lo si osservi: soggettino esile e scontato, personaggi tratteggiati con superficialità (volutamente o meno poco cambia), ritmo catatonico (si legga la parentesi precedente), canzoni-inserto incapaci di colmare i vuoti lasciati da tutto il resto. Rimangono i volti scelti con cura, una buona confezione e un certo miglioramento riscontrabile quando il drammone cede momentaneamente il posto alla commedia. Quanto basta per garantire un livello minimo, ma gli sbadigli abbondano.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 16/1/18 23:19 - 3575 commenti

Kaurismäki ha uno stile tutto suo, fatto di poche sovrastrutture, tempi lenti e personaggi enigmatici. In questo caso la trama non è nemmeno contorta e come al solito è tragicomica al punto che, nonostante i temi trattati, non ti viene da prenderla troppo sul serio. Tediosa la parte centrale, i dialoghi alternano battute spassose con altre al limite del documentario per le medie. Abbastanza godibile ma non tra i colpi migliori del regista.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Nando 26/3/19 13:34 - 3323 commenti

Un'altra storia poetica del regista finlandese che racconta con garbo e mestiere le vicende di un maturo signore e di un profugo siriano. Atmosfere sognanti con ampio uso di musica finnica e quell'alone di speranza che circonda sempre le pellicole del regista che stavolta non risparmia velate critiche al governo finlandese. Perfetto il cast e finale positivo.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Paulaster 9/11/17 12:13 - 2344 commenti

Ristoratore aiuta un siriano senza asilo dandogli lavoro e finti documenti. Kaurismaki affronta il tema dell’immigrazione dalle guerre islamiche con serietà descrivendo le istituzioni finlandesi e i radicali liberazionisti in un’ottica negativa. Cenni del suo cinema con vari attori già visti in precedenti pellicole, con gli ambienti scarni e canzoncine live a riempire; stavolta scarso humor salvo qualche breve scambio di battute. Il messaggio è che solo con l'umanità si può risolvere il problema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La prima scena con il protagonista nel cumulo di terriccio; Il cane che si è convertito all’islamismo.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Myvincent 11/4/17 12:11 - 2317 commenti

Due storie lontane s'incrociano per caso, proprio quando ognuno dei protagonisti è alla ricerca di una vita diversa. Kaurismaki affronta lo scottante tema dell'immigrazione clandestina raccontandolo da più punti di vista e riassumendo tutto nel bene e nel male che coesistono dovunque ci sia mondo, umanità. E lo fa alla sua maniera, descrivendo con ironia inconsolabile drammi e suscitando all'improvviso fragorosi scoppi di riso.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Didda23 12/12/18 9:51 - 2126 commenti

Kaurismaki sempre fedele al proprio stile (ravvivato al solito da brani live) ci racconta un'altra storia di emarginazione. Il mondo degli ultimi è narrato con quella dolcezza tipica del finlandese che mescola commedia e dramma senza scadere in facili sentimentalismi. La scelta dei volti è sempre impeccabile (alcuni già visti in opere precedenti) e il ritmo senza essere incalzante è perfetto per ciò che si vuole dire. Forse manca quel tocco di genialità, ma nel complesso è un'opera piacevole, seppur non a livello dei suoi migliori lavori.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il ristorante un non luogo indimenticabile; La ricerca del giovane siriano; La solidarietà.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Kinodrop 18/4/17 17:09 - 1112 commenti

Il regista ritorna sul tema dell'immigrazione colto dal punto di vista individuale e familiare, limitato a pochi personaggi e ambienti, secondo la sua ben nota poetica. Un signore in crisi familiare e un rifugiato siriano richiedente asilo sono i protagonisti di una storia di riscatto e solidarietà valida per entrambi, anche se da situazioni diversissime e in cui la nota positiva è altrettanto possibile quanto il malessere e la tragedia. Si apprezzano sempre il tocco e la misurata lentezza degli eventi, insieme al gusto pittorico quasi da tableaux.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Khaled che emerge dal carico di carbone; I personaggi del ristorante; L'amico di Khaled; I naziskin.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Xamini   12/4/17 23:23 - 907 commenti

La poetica di Kaurismäki trova il suo emblema in questo lavoro: situazioni e personaggi grezzi, quadretti fatti di statuine immobili in pose quasi paradossali che da soli costruiscono il presupposto (tragi)comico di una scena e via via si animano andando a raccontare. Una melanconia di sfondo e un senso di sconfitta che non ci lascia mai, se non in qualche istante, per fare posto al sorriso o alla risata da situazione dell'assurdo. Una storia che, nonostante il tema, lascia il buonumore.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Rocchiola 16/9/19 10:03 - 651 commenti

C’è ormai da chiedersi se il regista finlandese sia un genio o tutt'altro. Il suo stile sciatto e laconico ha ormai fatto storia, ma quando manca della giusta intensità si rischia l’assopimento. E’ il caso di questo esile filmetto in cui un rifugiato siriano in cerca della sorella viene aiutato da un ristoratore di basso rango. Come per Le luci della sera un’opera vittima della propria essenzialità, priva di quello slancio emotivo che aveva reso grandi i suoi titoli migliori come L'uomo senza passato e Miracolo a Le Havre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La fede nuziale lasciata sul tavolo; L’attrice feticcio Kati Outinen in partenza per Città del Messico; La partita a poker.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)