Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DOPO L'AMORE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/1/17 DAL BENEMERITO MYVINCENT

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 10/2/19 7:07 - 10782 commenti

Tesa e riuscita “vivisezione” del logoramento di un rapporto matrimoniale. Il regista utilizza con molta efficacia la casa in cui si svolge tutta la vicenda, con spazi angusti che vengono mostrati in parallelo al logoramento del rapporto tra i due personaggi e ai dialoghi colmi di racore e scanditi attraverso un countdown che termina con un imprevisto rasserenamento. Eccellente al prova dei protagonisti. Da vedere.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Rebis 1/3/17 9:59 - 2073 commenti

Nello spazio minimo della loro casa, Marie e Boris attendono alla separazione, fanno della coesistenza forzata una resistenza, ormai incapaci di riconoscersi. La ricostruzione della propria individualità passa per la demolizione dell'altro: ordine e contrordine. Non resta che fare i conti, quantificare, "farla pagare", (ri)dare un valore materiale alle cose che popolano una realtà esangue, cui è stato tolto il nutrimento dell'amore. Cinema frontale, realistico, sostanziale, abitato dagli interpreti - bravissimi - e dalle rifrazioni dello spettatore.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Myvincent 19/1/17 23:27 - 2228 commenti

Cosa resta dopo la fine di un amore? Una casa in comune dove ognuno ha lasciato una traccia indelebile (e di cui ciascuno si sente padrone) e che sarà l'estremo, tragico baluardo da raggiungere. Film-verità attualissimo, racconta della fragilità dei rapporti di oggi, votati alla istantaneità di intenti e poco propensi a crescere "nonostante tutto". Due mondi lontani finiscono di essere satelliti l'uno dell'altro, ma la storia resta aperta, lasciando libera interpretazione allo spettatore.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Jandileida 19/11/17 9:31 - 1095 commenti

L'amore che strappa i capelli è finito ormai e allora bisogna fare i conti, in tutti i sensi. Bel film franco-belga che affronta non banalmente un tema delicato come, appunto, la fine di una vita che si è provato a costruire insieme. Come per tutti i film messi in scena in un unico ambiente, quello della casa coniugale un tempo nido ora invece oggetto del contendere, a farla da padroni sono i bravissimi attori, talmente calati nel ruolo che ci si chiede se effettivamente stessero recitando. Regia essenziale, molto adatta al racconto.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)