Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PATERSON

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/1/17 DAL BENEMERITO DEEPRED89

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 22/1/17 7:17 - 10673 commenti

Il film di Jarmusch è tanto essenziale nella trama, quanto profondo nella caratterizzazione del personaggio principale, che trae linfa nella sua attività poetica dall' osservazione della realtà e dall'appagamento derivante dalla serenità quotidiana e dalla ripetitiva dei gesti di tutti i giorni. Lo stile del regista è evidente dalla proiezione sullo schermo delle poesie scritte dal personaggio, interpretato da un eccellente Adam Driver, che conferiscono un tono insieme surreale e naïf. Da vedere.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Cotola 25/1/17 23:05 - 6774 commenti

Può un film sostanzialmente ripetitivo nel suo svolgimento essere pienamente riuscito? Sì se può contare su una sceneggiatura che sa mostrare la realtà di tutti i giorni con grande capacità poetica e che sa rivitalizzare la routine della quotidianità con tante piccole varianti che rendono così sempre diversi i momenti della giornata, sostanzialmente spesso uguali a quelli dei giorni precedenti, che vivono i protagonisti. Ci si diverte, si riflette, ci si emoziona: mica poco!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gaetano Bresci.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 10/6/17 9:52 - 7419 commenti

7 giorni nella vita di un uomo tranquillo, tanto metodico che non ha bisogno della sveglia per alzarsi presto ed andare al lavoro, alla guida dello stesso tram sullo stesso percorso. Al ritorno, le chiacchere della moglie e la passeggiata col cane con sosta al solito bar. Se per Hitchcock il cinema è la vita senza pause noiose, Jarmusch riesce a fare un film solo con quelle che, pur tanto monotono, paradossalmente non annoia. Merito non tanto della "poesia delle piccole cose" un poco stucchevole ma di quei semi di ironia di cui è cosparso, delle sorprese nascoste fra le pieghe del racconto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Certe espressioni del cane, responsabile dell'unica vera azione che potrebbe segnare una svolta (salvo interventi restauratori di giapponesi di passo).
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Deepred89 4/1/17 15:35 - 3040 commenti

Jarmusch si dimostra tra i pochi registi al mondo in grado di rendere poetica l'apparente inutilità della vita di un anomimo cittadino di provincia di cogliere il tenero, il buffo, il grottesco e l'inquietante dalle piccole variazioni o sfumature del tran-tran quotidiano. La poesia come visione del mondo, che plasma il film e tutte le sue componenti, scandendone i momenti fondamentali, l'inizio, la fine e il nuovo inizio. Jarmusch supervisiona l'edizione italiana ma non la salva da un doppiaggio irritante. Ipnotico, originale, personalissimo.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 7/2/17 0:30 - 3462 commenti

Può l'ordinarietà trasmettere serenità e appagamento anche al giorno d'oggi? Questo pare chiedersi Jarmusch con questo lavoro molto particolare. Centrale il personaggio interpretato da Driver, mai arrabbiato, positivo e ispirato dalle piccole cose. Non è facile appassionarsi a tutto; in due ore ci aiutano le smorfie del cane e la progressione dei decori creati dalla moglie. Però riesce a creare quel tot di serenità senza mai diventare stupido o presuntuoso.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Giùan 20/4/18 9:40 - 2487 commenti

Il frainteso minimalismo dei film di Jarmush si è elevato da decenni a Cinema con una precisissima potenza filosofica, una forza che, come nelle opere del Maestro Ozu, è in grado spesso di sconvolgere per la pluralità di senso nascosta dietro un orizzonte apparentemente reiterato. Paterson diventa così la poesia delle piccole cose, di una quotidianità immobile. Dalla superficie rassicurante, dalla perpendicolarità distaccata e da una profondità pronta a farsi abissale. Cinema tridimensionale che suona la sveglia, chiama alla guida, invita alla scrittura.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'alternativa bellezza della Farahani; Driver e il cane.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Didda23 9/5/17 10:39 - 1966 commenti

Un film molto leighiano nella sostanza che si focalizza sull'incedere lento e inesorabile del vivere quotidiano, senza troppi sussulti e ambizioni, trovando nell'arte l'unica soluzione per trovare il senso della vita. Jarmusch è più che bravo a trasformare in lirismo scene semplici, ma dal forte impatto emotivo. Registicamente alcune soluzioni adottate sono notevoli, ma sono le piccole cose nella sceneggiatura a far volare il film in alto. Corrette le prove attoriali, con un Driver malinconico che colpisce nel segno. Un film non per tutti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il tortino Paterson e le facce che fa Driver nell'assaggiarlo; Le scene al bar; Il racconto in autobus sull'anarchico Gaetano Bresci.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Paulaster 1/3/17 10:08 - 1948 commenti

Settimana di ordinaria vita mortale di una coppia nel New Jersey: lui guidatore di bus con velleità di scrittore, lei una sorta di artista di provincia. Dialoghi insopportabili (vorrei vedere, con una che ti dipinge le tende) e aria di poesia nell’aria con i citati Dante e Petrarca che si rigirano nella tomba. Il b/n magari avrebbe dato quell’aria retrò, invece c’è il colore che appiattisce tutto. Driver che cambia smorfia solo con due sorrisini e lei penalizzata dal doppiaggio. E le inquadrature al cane? Lì Jarmush affonda.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il rapper; I miei ringraziamenti personali al cane per avergli distrutto il taccuino.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Kinodrop 23/5/17 18:33 - 836 commenti

Jarmusch attraverso Driver scorge nella routine quotidiana e nella reiterazione la dimensione temporale che è propria anche di quella poetica, la quarta dimensione evocata dal protagonista. La ciclicità della narrazione - tra gli affetti domestici, il lavoro di autista, gli amici al bar e il quotidiano appuntamento col taccuino di poesie - è come una specie di "variazioni sul tema" sul ruolo dell'arte e il senso della poesia. Ammirevole l'unità sentimentale e il supporto reciproco della coppia sottolineati dalla simpatia del "burbero" Marvin. Poetico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La serenità e la disponibilità di Paterson; Le decorazioni in b/n di Laura; Il cane Marvin terzo protagonista; Le conversazioni in autobus; La musica.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Xamini   15/1/17 19:47 - 831 commenti

Vicenda lenta e ciclica, un Samsara di quotidianità, cui l'anonimo e silenzioso Driver (bonariamente appellato come "Paterson") ben si adatta e dalla quale distilla tutto il bello, appuntandolo in forma poetica sul proprio taccuino. Jarmusch ce la racconta cogliendo delicatamente il dettaglio, che si tratti di un sorriso, di un elemento buffo o di uno amaro. Nessun eccesso, il bello della piccole cose.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Nancy 4/1/17 20:43 - 744 commenti

Film tanto semplice da sembrare banale, a un primo sguardo: la routine di una coppia di sposi senza troppe ambizioni che vivono in una cittadina del New Jersey che ha dato i natali a diversi artisti e poeti. Anche i protagonisti hanno velleità artistiche, facendo della loro vita una continua poesia o comunque una prova artistica, per quanto banale possa essa essere. Toccante Driver, sempre adatto per questi film "indie", meno in parte la Farahani. Musiche degli Sqürl, gruppo di Jarmush. Forse si poteva fare qualcosa di più per il ritmo, ma poetico.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Lou 16/1/17 14:13 - 728 commenti

L'autista di bus Paterson, che si chiama come la sua città del New Jersey ed è interpretato da un attore che si chiama Driver, è chiuso nel suo mondo interiore animato da una profonda vena poetica, che lo salva da una vita sempre uguale a se stessa. Il tema del doppio è centrale in questo film delicato e surreale di Jarmusch, ispirato alla poesia di Williams Carlos Williams. Vita reale e aspirazioni, ciò che si è e ciò che si vorrebbe essere, le due facce dell'esistenza esplorate con taglio minimalista e allusivo.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Sietepaz49 15/1/17 16:12 - 1 commenti

E' girato come una delicata poesia su un poeta che scrive, ascolta e legge poesie e fa della sua vita stessa una poesia. Un invito a non farci turbare troppo dagli eventi mentre amiamo il nostro partner, la vita, le persone, gli animali (vedere come il protagonista reagisce alle malefatte del cane) senza giudizio né punizione, ma non senza attenzione, passione e partecipazione. Un film da vedere quando ci sentiamo pessimisti o delusi di fronte alla noia o agli inciampi della vita. Un film che trasmette entusiasmo, equanimità e gioia di vivere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Perdere il frutto del lavoro e sapere che si può ricominciare, tanto si sa che lo si potrà rifare e che la meta è sempre meno importante del viaggiare.
I gusti di Sietepaz49 (Commedia - Drammatico - Teatro)