Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UN COLPEVOLE SENZA VOLTO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/11/16 DAL BENEMERITO FAUNO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Capolavoro assoluto (e ce ne sono pochi!) a detta di:
    Fauno
  • Davvero notevole! a detta di:
    Nicola81
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Didda23


ORDINA COMMENTI PER:

Didda23 3/1/18 10:42 - 2020 commenti

L'ambientazione coloniale non deve spaventare, perché trattasi di dramma giudiziario diretto quasi totalmente in interni. Buon lavoro scenografico e di costumi, ma a stupire è soprattutto la sceneggiatura, che affronta temi importanti (il diritto a una difesa adeguata) e che riserva qualche colpo di scena. La regia, in termini tecnici, è di stampo classico e si fa grandiosa nella direzione attoriale. Il cast è in palla, con York e Plummer che forniscono prove sontuose. Un film ingiustamente dimenticato, che merita una riscoperta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le raccomandazioni ai due nuovi arrivati; La divisa in bacheca; Il gioco con il maiale.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Fauno 5/11/16 18:43 - 1755 commenti

Magari l'ambientazione nell'India di fine '800 non faceva ben sperare, ma nelle primissime scene si capisce che è un gran film, sia per il corpo del reato (aggressione a una vedova in un reggimento britannico) che per quel che segue: corte marziale subalterna con udienze processuali a mezzanotte in seno al reggimento onde evitare la corte marziale esterna e un danno d'immagine matematico per il reggimento. Non per questo la severità cala, anzi... Ne scaturisce un capolavoro imperdibile col finale molto avvincente e con Keach e Plummer straordinari.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Porco... porco... porco"; "Sono tutti quanti John Scarlett ognuno di questi signori"; "Non è per onore, ma per cameratismo".
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Nicola81 11/2/19 11:31 - 1560 commenti

Accusato di aver aggredito la vedova di un ufficiale, giovane militare in forza a un reggimento britannico viene sottoposto a un processo irrituale… Insolita ambientazione coloniale di fine '800 per quello che è, in definitiva, un giallo giudiziario, dalla chiara impostazione teatrale ma sorretto da una buona sceneggiatura e da un grande cast in cui è quasi impossibile scegliere il più bravo (forse Keach, ma per il rotto della cuffia). L'esercito con il pretesto dell'onore nasconde la polvere sotto il tappetto e non ci fa una bella figura.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le udienze "clandestine"; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)