Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FRIEND REQUEST - LA MORTE HA IL TUO PROFILO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/6/16 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 18/10/16 7:55 - 5737 commenti

Dall'uso incontrollato dei social networks possono derivare, si sa, gravi rischi e pericoli. Questa facile nota sociologica consente un parziale rinnovo delle vesti horror, i cui demoni, spettri e streghe ora viaggiano attraverso il web per perpetrare le loro sanguinarie maledizioni. Simon Verhoeven, figlio dell'attrice Senta Berger, gira con discreto mestiere e serba qualche scena di buon effetto e un epilogo che giunge a concludere una storia comunque costruita secondo gli ordinari canoni del genere. **/**!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I macabri video postati da Ma Rina.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 25/6/16 23:54 - 6634 commenti

Lo slasher ai tempi dei social network (facebook in questo caso): tutto qui? Sì. Però anche se l'originalità si esaurisce ben presto, la sceneggiatura non è malvagia (ed ha pure in serbo una piccola cartuccia da sparare), ma soprattutto la regia non è dozzinale come ci si aspetterebbe e sa gestire bene la tensione nelle scene thrilling. Ovviamente non bisogna aspettarsi granché, ma mi è sembrato migliore della pletora di filmetti horror (slasher e non) che si vedono in questo periodo. Discreto il finale. Ha un suo perché.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Hackett 12/12/16 18:14 - 1552 commenti

Più che dignitoso questo horror che fa incetta di giovani fissati con Facebook nell'insolita cornice di una produzione tedesca che non sfigura di fronte a simili prodotti made in Usa. Si tratta di una sorta di The ring riaggiornato in chiave social network, dove la mitica vhs lascia il posto a un profilo utente davvero inquietante. Spaventi facili a ripetizione ma alcuni momenti funzionano e pur senza originalità la vicenda regge.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Pinhead80 28/11/17 13:17 - 2991 commenti

L'horror ai tempi di Facebook non cambia per niente le regole del gioco. Eccoci infatti di fronte a una versione moderna e aggiornata del solito copione di macabra vendetta, in questo caso a tinte demoniache. Si cerca di demonizzare l'uso dei social cominciando dal problema dello stalkeraggio per passare poi a un tripudio di violenza mostrata attraverso la condivisione dei filmati. Questa è la parte più convincente, il resto galleggia sulla sufficienza.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Piero68 12/1/18 10:14 - 2362 commenti

Non sarà un capolavoro ma almeno porta una ventata di novità nell'horror giovanile. E poi sia la regia che la fotografia fanno discretamente il loro lavoro. Se a questo si aggiungono qualche bel colpetto di scena e qualche discreto effetto la somma non è poi così male. In fondo, per chi vuole, c'è anche una sorta di sottotesto: Facebook può essere un'arma a doppio taglio e il PC una macchina del demonio. Più reazionario di così...
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Il Dandi 8/11/16 0:23 - 1292 commenti

Horror facebookiano che sembra concepito per essere visionato in streaming su un pc anziché al cinema: il che non è un difetto, anzi è proprio qui che il regista mostra al meglio la sua padronanza del linguaggio visivo (gustoso l'inside joke su Black Mirror: quando un personaggio cerca informazioni sullo "specchio nero" della stregoneria, Google gli suggerisce come primo risultato la seconda stagione della serie omonima). Il resto è ampiamente riciclato dagli slasher anni '90, ma comunque godibile per chi cerca una serata di sussulti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Sorry, an error has occurred: please try again later".
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Pumpkh75 28/11/16 14:17 - 1076 commenti

Qui e lì le panzane narrate son troppo grosse, ma partendo da uno spunto abusato (ragazza emarginata cerca vendetta... quante volte ormai?) mescola discretamente slasher e stregoneria, andando giù liscio in gola e concendonci anche qualche inquietudine inattesa (che paura i fantasmi dei due bambini!). La critica a internet e alla compulsiva ossessione dell’essere sempre connessi parte come colonna portante della casa e finisce come piastrella del bagno: a essere più integralisti il film ci avrebbe guadagnato. Si lascia comunque guardare.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Digital 28/6/16 23:33 - 793 commenti

Film che intraprende, almeno inizialmente, la via dello strano ma possibile, gettando le basi per un thriller che, per quanto derivativo, poteva condurre a interessanti riflessioni sull'emarginazione; poi, purtroppo, sprofonda nel soprannaturale, con tutte le varie ed eventuali del caso, tra particolari codici html luccicanti e vespe maligne. Da menzionare, tra le tante cose sbagliate, il ridicolo countdown di amicizie e un finale alquanto demenziale. Simpatici i titoli di testa/coda fumetto style; tanta "roba" la Carey. Friend unrequested.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Jdelarge 22/2/18 12:47 - 623 commenti

Buono perché è un horror e riesce nel suo intento di spaventare, senza cadere eccessivamente nel banale. La metafora del social network come demone che porta inevitabilmente alla solitudine è fin troppo chiara, ma, in ogni caso, ben elaborata. Il resto è ordinaria amministrazione, con una buona fotografia e una coerenza di fondo che non abbandona quasi mai il film.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Corinne 29/6/16 17:09 - 374 commenti

Ragazzina stramba e solitaria fa amicizia con la liceale solare e popolare e vuole l'esclusiva. Trama classica, che mescola i toni dello slasher col tema della stregoneria e dell'oscuro segreto che i protagonisti dovranno svelare per salvarsi la vita, aggiornata ai tempi di Facebook. Messo così può sembrare un immane pastrocchio, ma i vari elementi sono amalgamati sapientemente e ne risulta un film gradevole e scorrevole.
I gusti di Corinne (Giallo - Horror - Thriller)