Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LICANTROPIA EVOLUTION

All'interno del forum, per questo film:
Licantropia evolution
Titolo originale:Ginger snaps
Dati:Anno: 2000Genere: horror (colore)
Regia:John Fawcett
Cast:Emily Perkins, Katharine Isabelle, Kris Lemche, Mimi Rogers, Jesse Moss, Danielle Hampton, John Bourgeois, Peter Keleghan, Christopher Redman
Note:Aka "Licantropia evolution - Ritorno al presente". In Italia era uscito in tv col titolo di "Ginger snaps" prima di uscire come "Licantropia Evolution" anni dopo anche al cinema dopo il successo degli altri due capitoli.
Visite:672
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 1/4/09 21:58 - 3875 commenti

Ginger e Brigitte, due sorelle morbosamemnte attratte dalla morte, non trovano migliore passatempo che inscenare diversi sistemi per suicidarsi e, anzi, realizzano pure un film scolastico poco apprezzato dal loro docente. Parallelamente una belva feroce se ne và a spasso facendo dei cani un ammasso di poltiglia. Primo d'una trilogia mal distribuita in Italia (come seguito in home video dei reali seguiti usciti nelle sale) passato su Rai 1 come Ginger Snaps. Il film è semplice e orientato a un pubblico di teenagers, però ha buone frecce al suo arco e affronta la licantropia in senso patologico.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Rebis 24/10/13 15:47 - 2067 commenti

Ginger e Brigitte sono sorelle, creature del cielo prigioniere di quella provincia americana che ha svezzano bimbe come Carrie White. Tanto per intenderci. Ancora un connubio tra lupi mannari e teen movie in cui la metamorfosi licantropica si fa irreversibile, esteriorizzando i turbamenti ormonali di un'età di passaggio. Col suo incipit alla Harold & Maud su toni pastello, il film cattura l'attenzione e procede con piglio ironico fino ad un improvviso, lancinante punto di non ritorno. Il rapporto simbiotico è caratterizzato con sottigliezza. Effetti speciali imperfetti ma coraggiosamente retrò.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Fabbiu 15/4/07 4:15 - 1827 commenti

C'è da dire che nonostante i protagonisti dell'horror siano i soliti e classici adolescenti, il tema della licantropia è trattato alternativamente; certo si ricade spesso in banalità e assurdità ma i ritmi sono piuttosto buoni, come anche gli effetti speciali, e riesce bene a impressionare e a trasmettere tensione. Molto semplice, a tratti ingenuo, risulta tuttavia molto efficace e ben espresso. La fotografia è ottima e nel complesso il film riesce a intrattenere decentemente.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Supercruel 31/3/09 23:35 - 498 commenti

Nel marasma dei film horror odierni, Ginger Snaps dovrebbe ricoprire un ruolo di maggior rilievo. Il film, nonostante qualche pecca (di scrittura, ma anche visiva), è piuttosto interessante e riesce a calare il classico tema della licantropia nel mondo degli adolescenti, offrendo uno squarcio dell'universo giovanile affatto banale e scrollandosi di dosso i clichè del teen-horror. Anche preso come pellicola dell'orrore pura e semplice, è un prodotto più che discreto, ben diretto e con qualche bella invenzione (come le finte morti). Da rivalutare.
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Von Leppe 21/2/12 13:59 - 865 commenti

Buon film di licantropi ambientato in una scuola tra adolescenti; il fatto che sia canadese crea un'atmosfera più grigia rispetto a quella delle scuole della California, e anche in ragazzi sono più cupi (le battute spiritose riescono persino divertenti). Le due protagoniste sono abbastanza alienate dagli altri studenti, finché quella più in carne viene aggredita da un lupo mannaro, così diventando più aggressiva. Molto originale la trasformazione di Ginger, che essendo una ragazza non viene ricoperta dai peli e nella fase iniziale ci guadagna in fascino.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Jena 14/4/18 19:46 - 845 commenti

Strano horror canadese che si è meritato una certa fama di cult. Ora è chiaro che la vicenda di mutazione licantropica di una delle due sorelle darkettone Fitzgerald (la bellissima Katherine Isabelle) altro non è che mezzo per parlare metaforicamente di altro: le trasformazioni del corpo in età puberale, l'elemento dirompente della sensualità, la dipendenza da droga. Molto bene anche la Perkins, che da sgorbietto insignificante si trasforma in donna decisa. Effetti speciali discreti ma efficaci (il mostro finale peloso).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le scene di suicidio inscenate dalle due sorelle; Il cane sbranato; La mutazione "erotica" della Isabelle.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Werebadger 29/4/13 2:18 - 270 commenti

Originale horror canadese che rielabora il mito del licantropo in modo del tutto inedito, rileggendolo come una sorta di metafora della pubertà, con spunti cronenberghiani (la lenta trasformazione di Ginger in un mostro rimanda a quella di Seth Brundle). Le due attrici protagoniste appaiono molto affiatate e credibili nei panni delle due sorelle darkettone e emarginate, lo splatter è abbondante e non scontato. Con un sequel e un prequel, distribuiti malamente in Italia assieme al capostipite. Consigliato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La trasformazione fisica e psicologica di Ginger; Da emarginata a femme fatale aggressiva e affascinante.
I gusti di Werebadger (Animazione - Fantastico - Horror)