Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA COPPIA DEI CAMPIONI

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/4/16 DAL BENEMERITO MARKUS POI DAVINOTTATO IL GIORNO 29/4/16
Ennesimo tentativo di affiancare a Boldi una spalla romana che possa rinnovare una formula usurata passata negli anni da De Sica (al quale Max Tortora per certi versi somiglia molto) a Mattioli senza variazioni di rilievo. Il milanese bauscia e il romano popolano pratico e di buon senso s'incontrano sulla via per Praga questa volta, dove grazie ai biglietti vinti in un concorso aziendale dovrebbero assistere alla finale di Champions League (mai citate le squadre che se la disputeranno). I due si conoscono in aeroporto, ovviamente mal si sopportano ma una volta in aereo dovranno subire la stessa sorte: atterraggio d'emergenza in Slovenia causa maltempo e inizio d'una convivenza forzata che porterà i due all'avventura tra le campagne dell'est: Boldi sempre pronto a sedurre il gentil sesso con le carte di credito e Tortora più disilluso, disapprovando il modo di fare del collega benestante e di grado superiore. Una commedia avventurosa che Giulio Base scrive e dirige svogliatamente, senza offrire alcuno spunto originale e affidandosi quasi esclusivamente al mestiere dei due protagonisti in viaggio (con aerei, treni, auto... guarda caso il titolo originale di UN BIGLIETTO IN DUE). Boldi però non è più quello d'un tempo e quando è così abbandonato a se stesso fa quasi tenerezza: si aggancia ai suoi tormentoni ma il più delle volte sembra andare a ruota libera cercando un'intesa che con Tortora fatica a realizzarsi, non si capisce se per una poco spiegabile incompatibilità o semplicemente per l'oggettiva difficoltà nell'improvvisare su una sceneggiatura di rara inconsistenza. Tanto che chi forse più di loro funziona è Sconsolata, recuperata maestra di strafalcioni verbali senza sosta che nella distruzione sistematica della nostra lingua trova ancora più di uno spunto divertente; ma è farina del suo sacco, si capisce, perché laddove le intuizioni comiche degli attori mancano (pensiamo alle tremende scene del figlio di Tortora con la nonna rimbambita) si ha la vera misura della pochezza del copione. E se le location nel verde della Repubblica Ceca un suo fascino indubbiamente lo hanno, non riescono comunque mai a cancellare l'impressione di una povertà di mezzi sconfortante, con una regia di mestiere che non può certo risolvere da sola i troppi problemi di un film sciatto, rianimato solo a sprazzi da qualche ottimo momento di Tortora o di Sconsolata. E Ceccherini, che entra travolgente in scena nel ruolo del pappone, si eclissa ahinoi nel giro di un minuto, lasciandoci con un misero cameo. Tette all'aria e culi in vista, chilometriche gambe dell'Est, una pornostar che si esibisce da un'auto in corsa (Analeska Diamond, poco fine storpiatura della celebre Aleska, preceduta dalla solita elencazione di buffi titoli hard derivati da film di successo) e un finale “un anno dopo” che non aggiunge nulla. Ambizioni azzerate, un ridimensionamento globale persino rispetto ai cinepanettoni meno fortunati. Lascia esterrefatti il flashback di Boldi in carretto in cui rivede i “momenti migliori” con Tortora: trash purissimo che se accompagnato da altre scene simili avrebbe potuto far rivalutare il film in questa chiave. Invece no, una noia protratta che solo la professionalità del cast a sprazzi sa rendere interessante. Peccato, perché Boldi così presente sul set non si vedeva da tempo e anche per Tortora l'occasione era ghiotta.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 27/4/17 5:54 - 10715 commenti

Palese il tentativo di sostituire De Sica con Tortora nel tentativo di rinverdire i "fasti" dei cinepanettoni e della coppia con Boldi. Il comico lombardo è però assai lontano dai suoi momenti migliori e viene palesemente surclassato dal collega più giovane. Il film inoltre, pur diretto da un regista che sa fare di meglio, soffre di una notevole approssimazione nella realizzazione, a partire da una sceneggiatura poco curata che richiama (e a volte plagia) qualche film del passato. Alcune partecipazioni (la Barbera) sono inutili.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Markus 29/4/16 9:03 - 2678 commenti

La collaudatissima accoppiata milanese/romano pare riunita, con un sempre grande Tortora (che notoriamente ricorda De Sica) e il Boldi che tutti conosciamo. Simpatica pochade - messa a mo’ di “road-movie” - che in parte regala l’auspicata facile risata, solamente smorzata da un evidente poca cura nel soggetto (d’accordo il disimpegno, ma...). La coppia sembra funzionare bene, così come gli sproloqui della Barbera e il singhiozzare della bella Canto. Inutile cercare di trovare dell'autoriale in un prodotto simile, volto al completo relax celebrale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Sai come diceva mia nonno? Mejo un culo gelato che un gelato ar culo".
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Rambo90 4/5/16 1:40 - 5435 commenti

Un road movie comico, dal soggetto elementare e dalla sceneggiatura nulla, che lascia a briglia sciolta i due protagonisti, lanciati allo sbaraglio a improvvisare per la maggior parte del tempo. E nonostante la pochezza di idee si ride, spesso di gusto, per un film volutamente trash e talmente triviale che è impossibile non sorriderne se si è nella giusta disposizione d'animo. Tortora è poi in gran forma e grazie a lui anche Boldi sembra un pochino riprendersi dal torpore degli ultimi anni. Nulla invece la Barbera. Per una serata di disimpegno.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 7/5/17 11:11 - 3208 commenti

Deprimente commediola senza uno straccio di sceneggiatura in cui ci si affida alla verve dei protagonisti con risultati non certo esaltanti. La solita accoppiata romano/milanese con i suoi telefonati risvolti. Tortora strappa il sorriso e surclassa totalmente un bollito Boldi oramai al capolinea della sua sopravvalutata carriera, la Barbera ripete il suo solito ruolo/compitino che ha già fatto il suo tempo. In conclusione si può anche evitare.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 12/5/17 8:26 - 2507 commenti

La cosa che subito salta all'occhio è la completa mancanza di una sceneggiatura. Hanno preso due vecchie volpi del cinema comico e le hanno messe a improvvisare a oltranza in una sorta di percorso on the road sperando che qualcosa saltasse fuori. Ma né i due attori né un insolito Giulio Base alla regia, che prova a cimentarsi con la commedia con risultati anche più scarsi del previsto, riusciranno mai a strappare una vera risata. Il solito dualismo calcistico Roma/Milano e una carrettata di parolacce gratuite il sunto di questo film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: In negativo: ogni uscita della Barbera, incapace di rinnovare la sua comicità.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Dusso 24/1/17 22:00 - 1533 commenti

Di una volgarità che non ti aspetti (in gran parte per le parolacce), una strana commedia on the road (che naturalmente fa il verso a Un biglietto in due di Hughes cercando nel finale di rendersi malinconica come quello ma ottenendo un effetto straniante e assolutamente non credibile, visto tutto quello che si è visto prima). Una coppia - specie Tortora - in forma ma che stranamente non funziona troppo per via di una sceneggiatura povera (discreta la Barbera ma in un personaggio collocato quasi casualmente) e anche senza una conclusione.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Ultimo 18/9/16 21:50 - 1165 commenti

Una commedia che ha davvero poco da dire. Boldi e Tortora sono sempre simpatici ma sembrano abbandonati a sé stessi: copione scialbo e sceneggiatura ridotta all'osso. Boldi si ripete all'infinito ma non è più quello dei tempi migliori; Tortora fa ridere ma nel complesso non incide come dovrebbe. Ennesima commedia ove si tenta di combinare il milanese con il romano, ma con poche idee non si va da nessuna parte. Da dimenticare il resto del cast.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Gabrius79 18/10/16 19:24 - 1076 commenti

Sulla carta poteva essere un film divertente, considerando il duo Boldi e Tortora con l'aggiunta di Anna Maria Barbera e Massimo Ceccherini; invece assistiamo a una pasticciata e noiosa commedia che ingabbia gli attori in scene e sketch spesso triviali e di scarso interesse. Boldi non fa più presa come una volta e Tortora fa quello che può. La Barbera viene usata per snocciolare i suoi classici giochi di parole e Ceccherini è praticamente inutile alla trama. Insomma, un passo falso totale.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Domino86 4/2/18 8:14 - 408 commenti

Nord e sud, ricchezza e povertà, due persone completamente differenti volenti o nolenti si ritrovano a dover affrontare un viaggio insieme che da semplice che poteva sembrare si rivela pieno di imprevisti. Saranno proprio tutti questi intoppi a dare colore al film assicurando allo spettatore diverse risate. Simpatica come sempre Anna Maria Barbera, seppur presente in un piccolo ruolo.
I gusti di Domino86 (Animazione - Drammatico - Thriller)

Plauto 23/9/16 13:06 - 119 commenti

Teoricamente è un film divertente, quasi una reunion tra Boldi & de Sica, laddove De Sica stavolta è interpretato da Max Tortora. Anche l'ambientazione è insolita e interessante. Il problema però è Boldi, che a volte si lascia andare a parolacce senza motivo. Peggio che bollito. Non si sa perché, forse Tortora gli ricorda De Sica e non vuole interagirci. Se un attore non collabora non puoi può mettercisi per forza.
I gusti di Plauto (Animali assassini - Animazione - Comico)

Muttl19741 10/12/18 13:38 - 61 commenti

Risulta difficile commentare questo tipo di film: gli attori sono sicuramente capaci, buffi, divertenti, ma la confezione è purtroppo veramente scadente. Il filone è quello del cine-panettone e pare si realizzari il film più per far passare qualche settimana di svago agli attori sul set che due ore di divertimento agli spettatori in sala. Si procede per scenette viste e riviste, battute volgari, sorrisi strappati dal singolo e voglia che il film finisca il prima possibile.
I gusti di Muttl19741 (Commedia - Drammatico - Giallo)