Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CODICE 999

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 16
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/4/16 DAL BENEMERITO DIDDA23 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 24/4/16
Devono ancora finire i titoli di testa che c'è già una rapina in corso, diretta con buona mano ma senza eccellere. Non sembrava davvero che da lì potesse prendere il via uno dei noir meglio orchestrati degli ultimi anni: concitato, teso, ironico (merito del personaggio di Woody Harrelson), semplice nelle sue linee principali ma mirabilmente articolato quando si tratta di svilupparle e intersecarle. Al centro della storia cinque poliziotti corrotti che agiscono come perfetta band criminale, tenuti sotto osservazione da una gran dama della mafia russa (Winslet) che ai cinque richiede (ricattandoli) un nuovo colpo ai limiti dell'impossibile. E' qui che scatta in loro l'idea: chiamiamo un codice 999 (poliziotto a terra), facciamo convergere tutte le auto lì e intanto altri di noi si dedicano alla rapina indisturbati. C'è però da individuare il collega da usare come ignara vittima e la scelta cade sul nuovo arrivato (Affleck), il non simpaticissimo nipote del capo degli investigatori (Harrelson). Da qui alla realizzazione del piano molta acqua però passa sotto i ponti e una scia di sangue coinvolgerà inevitabilmente alcuni dei protagonisti. Perché attorno a loro si muove il tipico sottobosco da gangster movie metropolitano (originale la scelta di Atlanta come teatro, in sostituzione delle solite Chicago o Los Angeles), brutti ceffi e donne di malaffare con Harrelson a muoversi in centrale e Affleck sulle strade, con il primo spesso stranito, sballato e il secondo a masticare chewing gum con l'aria di chi vuole mostrarsi cinico e impavido. I cinque corrotti intanto si organizzano, dividono bene le loro due anime e si preparano all'azione definitiva. Un bel campionario di volti ed espressioni, tritati all'interno di una narrazione volutamente frammentaria, in cui il montaggio e il superbo sonoro (assieme a una notevole fotografia) diventano componenti fondamentali. Un bello sforzo al quale sovrintende con ampi meriti un John Hillcoat motivato e abile nel gestire la tensione (esemplari la violazione di domicilio con scudo o le ultime scene), nell'accentuare attraverso frequenti primi piani la forza dei personaggi. Rare le scene superflue o i dialoghi fuori posto. Harrelson è l'atout da giocarsi per variare registro (con classe) mentre le sparatorie ravvicinate, gli inseguimenti sulle highway, le luci tagliate della notte evidenziano la qualità delle riprese. Nulla di nuovo, certo (effetti splatter compresi), ma rimestando in un genere tanto inflazionato e abbondando in stereotipi non è facile emergere. Classico e moderno insieme.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 23/8/16 5:49 - 10549 commenti

Non tira una buona aria per la polizia di Atlanta che annovera tra le sue fila un certo numero di agenti corrotti. Regista che ha già dimostrato il suo valore, John Hillcoat si conferma con questo thriller poliziesco che mostra efficacemente un contesto a dir poco torbido, nel quale deviazione e corruzione sono di casa. Ricorda per stile il miglior Michael Mann e se la storia non è particolarmente originale, la resa è di primo livello, così come la prova degli attori, Casey Affleck e Woody Harrelson in testa. Notevole.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Puppigallo 30/4/16 22:55 - 4088 commenti

Ben girato, con potente colonna sonora e attori in parte. Questa pellicola riconcilia con un genere parecchio sfruttato (il poliziaction) e non sempre nel modo giusto. Qui gli ingredienti ci sono tutti: azione, un certo grado di tensione, violenza, personaggi con un buon peso specifico (il giovane agente, col suo incessante ruminare gomme può anche infastidire. Mentre Harrelson è piacevolmente fulminato); e il vecchio, ma sempre apprezzato concetto "Il più pulito ha la rogna", al quale si aggiunge "E chi lo è davvero, rischia di fare da agnello sacrificale". Notevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena nella palazzina abbandonata, dove, per fortuna del giovane agente, non va nulla come era stato pianificato.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 11/6/16 23:19 - 7285 commenti

Il codice 999 identifica una situazione con agente a terra, tale da mobilitare sul posto tutte le pattuglie disponibili lasciando quasi scoperto il resto della città. E' il trucco che intende utilizzare una banda di poliziotti corrotti per mettere a segno indisturbati una rapina commissionata dalla mafia russa ma... Dopo il corretto ma deludente Lawless, H. torna alla grande con un poliziesco dagli echi manniani duro, intriso di pessimismo sulla natura umana, con scene d'azione ben realizzate e qualche resa dei conti di efficace stringatezza. Gran cast a partire da Harrelson.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'esplosione di vernice rossa; L'ingresso nella casa uno dietro l'altro; La trappola nei confronti del presunto novellino; .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 29/4/16 19:35 - 2068 commenti

Hard boiled sulfureo e lussureggiante, che pensa a Michael Mann andando al sodo dell'azione, senza indugi filosofici - cui il determinismo del noir presta il fianco - e nulla di superfluo; oliato a dovere dentro la complessa rete relazionale (polizia corrotta vs mafia russa vs racket latino americano) è sanguinario e misantropico, ma affatto compiaciuto. Montaggio ineccepibile di Dylan Tichenor, soundtrack spaccanervi di Atticus Ross. Harrelson - stordito e granitico - e Winslett – matrona glaciale – sono mostri leviatanici. Funziona esattamente laddove le pretese autoriali sovente falliscono.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 7/5/16 0:23 - 3423 commenti

Solido, dal buon ritmo e anche girato con un certo gusto fotografico. Hillcoat dirige con sapienza e buon dosaggio degli attori, anche se l'intrecciarsi dei personaggi appare eccessivo per godersi appieno la storia. Però ce n'è per tutti, compresa una Winslet spietata e un Harrelson svalvolato. Una sequenza tiratissima (l'irruzione col "trenino") e diversi frammenti di cattiveria urbana.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Hackett 22/4/17 17:50 - 1553 commenti

Buon thriller poliziesco dove l'intreccio perverso tra poliziotti onesti e poliziotti corrotti sembra evocare un Training day 2.0. Il ritmo è serrato e trasporta lo spettatore in una strada senza uscita insieme ai protagonisti, sempre più compromessi dalle loro ambiguità. Buono il cast, con un Affleck misurato e un Woody Harrelson al solito istrionico e magnetico.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Rambo90 2/7/17 1:31 - 5216 commenti

Emblematico di non male, dopotutto. Le premesse buone ci sono, ma Hillcoat si prende troppo sul serio e trasforma quello che poteva essere un ottimo poliziesco in un esercizio di stile. La sua regia si adatta maluccio al genere e alla fine a rimanere impresse sono solo le scene d'azione (ottime) piuttosto che personaggi monodimensionali. L'unico a emergere davvero nel cast affollato finisce per essere Harrelson, in un intreccio intrigante ma che manca del giusto mordente. Comunque vedibile.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 2/1/17 20:25 - 4099 commenti

I mafiosi russi a torso nudo, completamente tatuati, sono ormai un'icona dai tempi di La promessa dell'assassino; qui sono capitanati dalla bionda Irina (Kate Winslet) e ammanicati con alcuni poliziotti. È un noir piuttosto dark, se si vuole rafforzare il genere, che non risparmia nessuno, in una Atlanta che fa paura, con una ricca sequela di personaggi tra i quali Woody Harrelson e Casey Affleck risultano i più rappresentativi. La regia di Hillcoat è buona, come pure una fotografia che poteva essere battuta solo da un b/n anni '50.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Belfagor 3/5/16 9:45 - 2550 commenti

La ricetta è classica: un cast al maschile ben nutrito, la progettazione di un colpo perfetto, gli inevitabili giochi del destino che mandano tutto all'aria. Poche sorprese, quindi, ma in compenso c'è una confezione di buon livello, solida e senza vezzi pseudoautoriali, che punta a uno stile proprio pur ispirandosi a Mann. Il cast dà vita a un gruppo variegato di personaggi nel quale spiccano la spietata mafiosa russa (Winslet) e il gigionesco detective (Harrelson). Il buon ritmo evita i momenti di stanca nonostante le due ore di durata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'irruzione in fila indiana.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Giùan 26/7/16 16:36 - 2442 commenti

Paradigmatico, personalmente, di quanto sia talora labile il borderline cinematografico tra "quel che si dice un buon film" e "mediocre, ma con un suo perché". Il (de)merito di Hillcoat sta nell'affrontare con grande rigore stilistico e serietà registica il genere hardboiled, ciurlando nel manico di codici morali ridotti ormai a misera cosa. Tutto però sa di deja vù senza mai un bagliore d'immaginario (anche ironico); a pagarne le spese in primis gli attori, ridotti ad amorfe macchiette (la grande Winslet) o icone spersonalizzate (Ejiofor). Non male dopotutto.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Piero68 26/4/17 11:18 - 2375 commenti

Un grandissimo cast e una ottima regia sono le solide basi su cui viene costruito questo riuscitissimo poliziesco. La sceneggiatura funziona e il ricorso a poliziotti e paramedici veri, in alcune scene, rende il tutto ancora più credibile. L'assunto può sembrare inflazionato: poliotti corrotti e bla bla bla. Ma la costruzione meticolosa di alcuni girati, unita a uno sviluppo narrativo davvero valido, rendono questo prodotto molto al di sopra della media in questo periodo. Affleck conferma le sue doti, Harrelson intramontabile. Da vedere!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'irruzione nelle palazzine con la scudo anti-proiettile; Il significato di codice 999.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Didda23 26/4/16 15:56 - 1936 commenti

L'insulsa locandina e l'insipido titolo italiano non sono certo un buon biglietto da visita. Un vero peccato perché il film merita eccome, grazie a una regia strepitosa che dosa alla perfezione momenti riflessivi ad altri tipici dell'action e del poliziesco. La sceneggiatura si avvale di un climax ascendente davvero notevole, con dialoghi giusti piazzati al posto giusto. Per quanto riguarda la trama non è nulla di particolarmente originale, ma la forma (che ricorda in qualche frangente Michael Mann) è assoluta e Hillcoat si conferma regista di indubbio talento.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'irruzione capeggiata da Casey Affleck; Il diversivo; Il personaggio di un clamoroso Harrelson.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Dusso 21/1/17 11:57 - 1525 commenti

L'inizio non è troppo convincente dal punto di vista del realismo (non si può uscire dalla banca così tranquilli senza correre...). A parte questo poi il film è girato con altre scene d'azione molto buone. Discreto il clima molto teso che si respira, non granché coinvolgente lo script. Non convincono alcuni attori in ruoli non troppo adatti a loro.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Nicola81 5/7/16 9:39 - 1456 commenti

Mafia russa, poliziotti corrotti, rapine, degrado urbano... Gli ingredienti non sono certo di prima scelta e anche lo sviluppo narrativo, nonostante la buona trovata alla base del titolo, è abbastanza prevedibile. Il film comunque possiede una sua innegabile forza, soprattutto nelle sequenze d'azione e nelle sue dirompenti esplosioni di violenza. Bravi gli interpreti, in particolare Affleck (un buono non simpaticissimo) e la Winslet quasi irriconoscibile zarina del crimine. Originale, quella sì, l'ambientazione a Atlanta.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Xamini   27/4/16 22:47 - 811 commenti

Niente male questo noir a tinta thriller. All'interno di una bella costruzione, un bell'impianto estetico e, insomma, un lavoro di un certo mestiere, si muove un gruppo di attori decisamente in palla: da un'inedita Winslet in versione mafiosa russa a un Harrelson che si dimostra in grado di reggere un ruolo del tutto simile a quello che fu del suo collega nella prima stagione di True Detective; da un Aaron Paul, appesantito e ormai confinato all'immagine del "junkie" al volto pulito di Casey Affleck. Non imprevedibile ma decisamente funzionante.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Rocchiola 12/6/18 9:15 - 283 commenti

Questo poliziesco d'azione è una sorpresa parzialmente positiva nella filmografia di Hillcoat (The road è un polpettone indigeribile), che tuttavia esagera sul versante action con una vicenda di rara verosimiglianza. Ejiofor non pare molto adatto alla parte dello spietato rapinatore che ha figliato con una figona russa (sic!!!) e il corredo di teste mozzate e morti violente è francamente eccessivo. Tuttavia restano la bella ambientazione ad Atlanta e le ottime sequenze delle rapine. Harrelson è forse l'unico personaggio umanamente credibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'agguato teso a Affleck; Il dispositivo antirapina che "dipinge" di rosso i rapinatori; L'iniziale rapina in banca e relativa fuga degna di Heat.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)