Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UN PAESE QUASI PERFETTO

All'interno del forum, per questo film:
® Un paese quasi perfetto
Dati:Anno: 2016Genere: commedia (colore)
Regia:Massimo Gaudioso
Cast:Silvio Orlando, Fabio Volo, Carlo Buccirosso, Nando Paone, Miriam Leone, Francesco De Vito, Gea Martire, Antonio Petrocelli, Maria Paiato
Note:Remake del film canadese "La grande seduzione" (2003).
Visite:713
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/3/16 DAL DAVINOTTI
Quando il cinema di casa nostra si sposta nei paesini sperduti tende sempre a crogiolarsi nei luoghi comuni, ad affogare la vita delle piccole comunità in una sorta di medioevo caricaturale in cui il personaggio esterno (in questo caso Fabio Volo) si trova a contatto con una realtà completamente diversa dalla sua. L'ottica però, in questo caso, è più quella del "villico" (Silvio Orlando), che insieme ai suoi compaesani (Carlo Buccirosso e Nando Paone in particolare) deve escogitare un sistema per convincere il medico condotto "straniero" (Volo, per l'appunto) a restare da loro per molti anni, dopo il mese di soggiorno per lui già previsto: sarà necessario per dimostrare che la loro comunità è completa e pronta a ricevere i finanziamenti per costruire una fabbrica che darebbe lavoro al centinaio d'abitanti costretti da anni in cassa integrazione (da quando cioè ha chiuso la miniera lì nei pressi). E' quindi da studiare come rendere il soggiorno del medico al paese quanto più piacevole possibile; per farlo si installa una microspia nel telefono di quest'ultimo e se ne ascoltano segretamente i discorsi per capire quali siano le sue preferenze in ogni campo. Come la passione per il cricket, ad esempio, che costringe tutti a improvvisarsi grandi amatori di uno sport di cui nessuno di loro conosce in realtà nulla. Una delle non poche trovate che animano un film scritto con arguzia anche perché remake del da noi poco noto LA GRANDE SEDUZIONE, pellicola canadese del 2003 che aveva già avuto un suo rifacimento nel 2013. E' l'ennesima riproposizione del conflitto soft tra realtà sociali opposte, vero leit motiv di tanti di questi rifacimenti all'italiana dopo il clamoroso successo di BENVENUTI AL SUD (altro remake in tema e non a caso sempre sceneggiato da Massimo Gaudioso, qui pure regista); non si va mai troppo sopra le righe trovando occasioni per sorridere grazie a usurate idee comiche ben sfruttate (l'ascolto delle telefonate), trovate scenografiche d'effetto (la “direttissima”, ovvero il cassone che fa da pericolosa teleferica), un garbo dilettevole e a interpreti che sanno come dare spessore e umanità ai personaggi. Tra attori la cui esperienza garantisce professionalità e calore, però, continua a stupire il meno scafato Fabio Volo, ancora una volta lodevole per spontaneità e capacità di dare un volto in cui riconoscersi ai quarantenni di oggi (anche se non funziona granché il monotono rapporto con la bella Miriam Leone). Senza troppi alti e bassi il film scorre piacevolmente fino a una conclusione idilliaca che regala ovvi messaggi positivi. Il suggestivo paese lucano di Pietramezzana dov'è ambientata l'intera storia è nella realtà (e pure nel nome!) principalmente un mix tra Pietrapertosa e Castelmezzano (quest'ultimo fornisce le splendide riprese dall'alto con le quattro cime sullo sfondo).
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 19/7/16 5:50 - 10685 commenti

Remake nostrano (è già il secondo dopo quello americano) di una pellicola canadese. L'adattamento italico è discreto e nel complesso consente di mantenere la fertile tradizione dei film sulle differenze regionali: qui il contrasto è quello tra la mentalità nordica del medico e quella degli abitanti di un paesino del sud. Purtroppo è bandita l'originalità e il copione ripercorre passo passo quello dei film precedenti, ma la visione nel complesso è piacevole e gli attori fanno il loro dovere, specie Silvio Orlando e i bravi caratteristi.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Markus 26/3/16 11:05 - 2657 commenti

Ennesimo sterile remake su cui basare una vicenda aggiustata agli usi e costumi locali (l'exploit di Benvenuti al Sud colpisce ancora). In definitiva è una favola moderna, che gioca sul meccanismo dei contrasti (il dottore sofisticato milanese trasferito in un paesello di montagna in meridione) e la collaudata pantomima del Bene contro il Male. Bisogna dare atto a Gaudioso che il meccanismo funziona. Il ritmo è costante per tutta la durata e le “moralette” (sempre dietro l’angolo in film analoghi) sono contenute. Ottimo Fabio Volo.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Zender   17/9/18 10:14 - 254 commenti

Nella straordinaria cornice di Castelmezzano il regista trova l'alleato principale: il fascino d'un piccolo mondo antico e ostricheggiante in cui muovere i rodati personaggi dell'ennesimo remake all'italiana, bonario nel volto di Orlando, stupito in quello - più originale - di Volo. La magia del luogo contamina l'approccio che si fa quasi favola, riagganciato alla realtà dagli intrallazzi comici dei tre leader paesani; diretti bene quanto gli altri, individuano la traccia ironica e la magnificano. Qualche banalità in agguato. Semplice, spassoso, efficace.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Dove vanno tutti?" "A vedere Un posto al sole." "E tu? Non vai?" "Lo registro". .
I gusti di Zender (Comico - Fantascienza - Horror)

Rambo90 4/4/16 22:57 - 5396 commenti

Commedia simpatica ma a cui manca quel qualcosa in più per renderla memorabile. Si sorride spesso e il ritmo non langue mai, ma quando arriva il momento di dare un senso al tutto si scade troppo facilmente nella melassa e il finale è frettoloso e non del tutto convincente. Però il cast è ben assortito e in gran forma: Volo ricorda il Pozzetto dei tempi d'oro, Orlando sempre di classe, Buccirosso e Paone nelle parti in cui rendono meglio. Piacevole, anche se forse dopo si dimentica in fretta.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Piero68 23/7/18 9:47 - 2491 commenti

Se si escludono le bellissime location, di questo film resta veramente poco. Anzi pochissimo. Le gag sono poco convincenti, la sceneggiatura abusata e prevedibile e le caratterizzazioni sono di quelle piatte e viste centinaia di volte. Il buon cast può davvero poco davanti a una regia che si perde spesso nel luogo comune e nella falsa retorica; anche perché troppo eterogeneo rispetto al tipo di comicità che richiedeva la pellicola. Do due pallini unicamente perché ci evita inutili e gratuite volgarità che vanno tanto di moda.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Gabrius79 30/10/16 1:25 - 1066 commenti

Un'ennesima riproposizione delle differenze sociali tra Nord e Sud piuttosto ritmata e con alcuni momenti divertenti grazie alla bravura di Silvio Orlando e degli altri caratteristi, che assieme a lui cercando di allietare il soggiorno di un Fabio Volo a suo agio. Buona quindi l'ambientazione e graziosa la storia, ma l'idea dei rapporti Nord-Sud sta diventando troppo sfruttata.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Lou 23/9/18 17:05 - 736 commenti

Ennesimo remake trasposto in un paesino del sud Italia, per poter giocare ancora una volta sui forti contrasti tra arretratezza e modernità. Se l'idea di base è accattivante e ha qualcosa di romantico, lo svolgimento è interamente basato su un registro farsesco denso di macchiette e luoghi comuni, neanche tanto divertente. Il gruppo di rodati e simpatici attori non basta a sopperire alla banalità delle situazioni.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Alesh 31/3/16 9:33 - 8 commenti

Un film molto scorrevole, semplice e che fa ridere allo stesso tempo. Stereotipi del Sud Italia ma con interpretazione comico grottesca, con allo stesso tempo un finale estremamente positivo. Ottima l'interpretazione di Buccirosso/Bancomat (da notare tra l'altro che la Bcc Nova Siri Laurenzana esiste veramente). Molto interessante la scena della teleferica/direttissima. Lo consiglio!
I gusti di Alesh (Comico - Commedia - Poliziesco)