Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TRUTH - IL PREZZO DELLA VERITà

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/3/16 DAL BENEMERITO RAMBO90

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 4/5/17 7:12 - 10685 commenti

Continua la tradizione del cinema americano impegnato sui temi della libertà di stampa e della manipolazione dell'informazione, tema che proprio Redford ha contribuito a lanciare. Da questo punto di vista, il film di James Vanderblit non dice nulla di nuovo. Si tratta però di opera "solida", nella quale è difficile trovare difetti: una sceneggiatura ben scritta, un montaggio che assicura un ritmo adeguato ed ottime interpretazioni sia dei protagonisti che dei comprimari. Godibile e informativo.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Cotola 25/3/16 23:42 - 6795 commenti

Classico film americano sull'abusato tema dei rapporti tra giornalismo-libertà di stampa vs politica-censura. Tutto già visto e fatto mille volte meglio in altre occasioni (d'altronde il modello d'eccellenza è inarrivabile), ma la pellicola ha il merito di non annoiare mai nonostante le quasi due ore di durata (ma forse con 15-20 minuti in meno sarebbe andata ancora meglio), grazie ad un buon ritmo che si mantiene costante. Meritoria anche la sobrietà che viene un po' meno solo nel finale dove il tasso di retorica si alza, ma ci può stare. Il tipo di film che viene bene agli statunistensi.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 13/7/16 0:02 - 7428 commenti

Una produttrice televisiva ed un noto anchorman della CBS News mettono in onda un servizio riguardante le magagne militari di Bush jr., in lizza per il suo secondo mandato presidenziale... L'esordio alla regia dello sceneggiatore Vanderbilt è un film solido, dal taglio quasi documentario, che limita le accentuazioni drammatiche a favore di una ragionata difesa dell'importanza di un giornalismo indipendente, in grado di porre domande e cercare risposte e non proporre semplicemente opinioni. Cinema magari di stampo vecchiotto, come lo è l'80enne Redford, ma di encomiabile valore civile.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rambo90 23/3/16 21:59 - 5396 commenti

La storia vera che portò alle dimissioni di Dan Rather e del servizio contro Bush Jr. in periodo di rielezioni. Il tutto raccontato in modo asciutto ed essenziale, senza ricorrere a facili drammatizzazioni. Questa prima regia di Vanderbilt (sceneggiatore di solito più commerciale) si può dire riuscita perché il film indigna e getta il dubbio, avvalendosi anche di un cast fantastico in stato di grazia dove svetta l'ottima Blanchett (ma non sono da meno i vecchi Redford e Quaid). Qualche momento più noioso non manca, ma è un buon prodotto.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 28/4/16 13:13 - 4099 commenti

Dopo le prime battute si ha l'impressione di trovarsi davanti a una indagine giornalistica che crea l'entusiasmo dello scoop in chi la fa, ma che alla fine non è poi così importante, anche se riguarda il Presidente che si avvia al secondo mandato. Infatti i fronti si ribaltano e sono i giornalisti che devono difendersi dalle loro leggerezze. Film che, pur non suscitando eccessivamente l'entusiasmo nello spettatore, si mantiene sempre su una discreta linea di attenzione. Gli attori aiutano molto, anche se fanno solo ciò che da loro ci si aspetta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'insistenza a far ammettere la menzogna al colonnello Bill Burkett (un sofferto Stacy Keach).
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Piero68 11/4/17 9:44 - 2491 commenti

Un'inchiesta giornalistica vale quanto l'argomento trattato. Indagare su come e se Bush abbia fatto il servizio militare quando su di lui pendono dubbi ben più gravi come l'aver truccato le elezioni in Florida o come l'aver mentito al mondo su 11/9 e armi di distruzione di massa in Iraq, è come parlare di lana caprina. Cast da grandi occasioni ma si fatica a entrare in empatia con i personaggi, anche e soprattutto per la debole performance un po' di tutti. Redford è una maschera di cera e la Blanchett troppo supponente. 11/9 grande assente.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Dusso 30/3/16 19:32 - 1532 commenti

Di solito questi film mi piacciono sempre e questo non fa eccezione. La Blanchett è eccezionale a dir poco e sovrasta anche il bravo Redford; semmai per il resto si può discutere su Topher Grace e sulla Moss, che qui praticamente a un certo punto scompare. La vicenda trattata seppure non più attuale è interessante e diretta senza lasciare troppo il segno ma ricreando benissimo alcune scene. Mezzo pallino in più forse del dovuto, ma glielo do lo stesso!
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Lou 23/9/18 16:55 - 736 commenti

Gli ottimi Redford e Blanchett elevano il livello di un film di impianto tradizionale, che si occupa del caso americano che vide coinvolti il noto anchorman della CBS Dan Rather e la sua giornalista Mary Mapes. Tratto dal libro della stessa Mapes, il film si concentra sulla dettagliata ricostruzione dell'indagine giornalistica che voleva mettere in difficoltà Bush alla vigilia dell'elezione del 2004. Grande enfasi sul diritto alla verità che solo un'informazione libera può assicurare.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Parsifal68 31/3/17 0:05 - 607 commenti

Da un caso giornalistico-mediatico che fece scalpore ai tempi delle elezioni presidenziali americane del 2004 nasce un film potente e non consolatorio. Se da una parte ci descrive quanto un manipolo di giornalisti intendesse dimostrare la verità al di sopra dei gioghi politici, dall'altra parte ci dimostra come lo stesso potere politico può schiacciare chi non si allinea. Dovizia di particolari e grande prova attoriale di tutto il cast tra cui spiccano, manco a dirlo, gli strepitosi Redford e Blanchett.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)