Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ANTISOCIAL

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/12/15 DAL BENEMERITO HERRKINSKI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 28/3/19 13:44 - 8470 commenti

Almeno per ora, non ci sono prove che dimostrino la correlazione fra l'uso compulsivo dei social network e l'insorgenza di danni cerebrali, ma in futuro chissà... le "prove" potrebbero venire ad aggredirci. E'quel che ipotizza questo horrorino che, dopo una partenza tutto sommato promettente, si impappina nel raccontare gli sforzi di un piccolo gruppo di universitari, uno più antipatico dell'altro, per respingere l'assedio da parte di simil-zombies assetati i sangue. Tutto già visto, a parte una sequenza di auto-medicazione tosta di digerire (troppo assurda).
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Herrkinski 24/12/15 1:42 - 4581 commenti

L'esordio di Calahan è un horror epidemico che vorrebbe proporre una critica ai social network e a certa gioventù americana odierna; se la morale è fin troppo ovvia, la realizzazione non è certo meglio, presentando una fotografia da serie tv nobilitata solo da qualche discreta inquadratura della mdp e una carenza di idee nello script; tutto è prevedibile e privo di pathos, lo splatter è d'ordinanza e mai impressionante, le pretese cronenberghiane restano sulla superficie del teen-horror e nulla salva lo spettatore da una noia assai fastidiosa.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Taxius 7/5/19 12:45 - 1481 commenti

Brutto horror che butta alle ortiche un'idea quantomeno interessante, ovvero un social network come causa di un' apocalisse zombi. L'inizio, per quanto banale, non è neanche malvagio, ovvero il solito gruppetto di festaioli universitari che resta bloccato all'interno di una casa allo scoppio dell'epidemia, ma già dopo mezz'ora si cominciano a notare i sintomi del fatto che tutto peggiorerà. Brutta la trama ma soprattutto male la regia di Cody Calahan, che fa sembrare il tutto un filmetto televisivo da due soldi.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Pumpkh75 30/5/19 15:03 - 1234 commenti

Appetitosi i primi e gli ultimi sessanta secondi. Con questa premessa, facile intuire quel che c’è nel mezzo: sciatteria para-televisiva, inquadrature e dinamiche saccheggiate altrove, una ideuzza in fondo apprezzabile (i social come nuovo virus letale per il genere umano) trattata senza alcun spessore e con un pressapochismo frettoloso che la mortifica ulteriormente. Addizionale nota di demerito per il cast: ci fosse un solo personaggio che susciti una minima empatia. Robetta di poco valore.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Pesten 18/11/19 13:01 - 570 commenti

Un social network riesce a generare un tumore nel cervello di chi lo usa, che si trasforma in zombi: interessante o meno, è l'applicazione a tagliare le gambe al tutto. I primissimi minuti fanno intuire qualcosa di buono, ma poi il volto monoespressivo della protagonista svela quello che ci aspetta per i 90 minuti successivi: piattume totale. Si salva la truculenza delle scene finali, che lascia la strada aperta a un eventuale sequel, ma per il resto la sensazione di trito che accompagna la visione è costante.
I gusti di Pesten (Horror - Poliziesco - Thriller)