Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE PERFECT HUSBAND

All'interno del forum, per questo film:
The perfect husband
Titolo originale:The Perfect Husband
Dati:Anno: 2014Genere: thriller (colore)
Regia:Lucas Pavetto
Cast:Gabriella Wright, Bret Roberts, Carl Wharton, Tania Bambaci, Daniel Vivian, Philippe Reinhardt, Maria Ester Grasso
Note:Rifacimento dell'omonimo cortometraggio dello stesso autore.
Visite:299
Il film ricorda:Alta tensione (a Undying), Prigioniera di un incubo (a Undying)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/11/15 DAL BENEMERITO HERRKINSKI POI DAVINOTTATO IL GIORNO 18/7/16
Coppia in crisi decide di prendersi una vacanza e se ne va in un cottage nel bosco che gli deve aver affittato Sam Raimi. Qui niente di soprannturale però, anche se certe corse tra gli alberi qualche ulteriore aggancio alla CASA lo evidenziano. Il gioco è tutto psicologico: lei (Wright) ha perso il loro figlio al momento del parto, lui (Roberts) la madre alla nascita. Un percorso circolare che in qualche modo accomuna i due protagonisti e nello stesso momento li pone su due verrsanti opposti. Ma lui - come da titolo - si direbbe il marito perfetto, pronto ad accettare tutte le mattane della moglie, a comprenderla, ad aiutarla sempre e comunque persino quando lei torna al cottage accompagnata da un poliziotto al quale mette le mani sulla camicia per sbottonarla. La situazione è inevitabilmente tesa, ma la regia blanda di Pavetto fa ampiamente capire come le idee erano di certo meglio distribuite nel cortometraggio dal quale il film si sviluppa. Tutto cambia nell'ultima mezz'ora, quando ormai in molti si saran già assopiti tra battibecchi soft, le tormentate lagne di lei, la pazienza di lui e una sceneggiatura che non trova un solo scambio interessante per l'intera durata. Poi ecco la svolta splatter, inattesa e violenta, che però non fa che avvicinare il film alla moda corrente del sangue facile, senza aggiungere molto. Si aspetta così il colpo di scena conclusivo, nel quale si rimescolano ulteriormente le carte senza troppa logica a conferma di una stucchevole ansia di stupire che dovrebbe forse servire a compensare in qualche modo la prima parte attendista e di nessuno spessore. Gli effetti reggono anche discretamente, ma ormai ci vuol altro per colpire lo smaliziato consumatore di horror moderni. E se magari il cast avesse saputo mostrarsi un po' meno spento il tutto si sarebbe seguito con un po' più di piacere. Invece PERFECT HUSBAND non può che far rimpiangere la stringata efficacia del modello. Purtroppo, siccome è ormai prassi che ogni idea vagamente di successo debba essere sfruttata il più possibile, il passaggio al lungometraggio era inevitabile: questo il bel risultato (sperando di non ritrovarci tra le mani pure i sequel)...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 25/1/17 17:58 - 3875 commenti

Il canovaccio sembra arrivare dritto dritto dal bruttissimo Prigioniera di un incubo, anche se qui Lucas Pavetto (già debuttante attore nell'amatoriale Cerchio dei morti) esordisce con un lungometraggio (derivato da un corto tematicamente identico) che riscuote certo successo (in particolare si aggiudica al Fantafestival il premio Mario Bava). Non è l'originalità a sorprendere (che il finale arriva pari pari da Alta tensione) ma l'abbondante dose di violenza, in grado di sorprendere piacevolmente per l'effetto piuttosto realistico e disturbante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'amputazione del braccio al violentatore improvvisato...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 20/6/16 14:53 - 4073 commenti

La prima parte è piuttosto noiosa e lacunosa come caratterizzazione dei personaggi. Dopodichè esplode una vera e propria bomba, che investe lo spettatore, dapprima spiazzandolo un po', ma poi convincendolo sempre più che il tutto sta virando decisamente verso il comico involontario, con demenziali esagerazioni e splatterate. Da una parte, almeno serve a dare una scossa. Ma dall'altra non si può fare a meno di scuotere la testa, anche quando, con un ennesimo colpo da "tutto e il contrario di tutto", si tenta in parte di giustificare la precedente escalation, finendo però nel totale ridicolo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli ultimi 30 minuti, che pur essendo da mani nei capelli, permettono almeno di farsi quattro risate, anche grazie alla "recitazione".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Herrkinski 30/11/15 6:26 - 3838 commenti

Il film è un remake "ampliato" del mediometraggio Il marito perfetto dello stesso regista. Se è evidente un maggior sforzo produttivo, a partire dal cast straniero, i migliori SPFX e una confezione più scintillante, il film delinea i limiti dello script; se infatti i 40 minuti dell'originale vengono replicati quasi paro paro nella seconda parte, nella prima si cerca di allungare il brodo con riempitivi inutili, vanificando l'intera operazione. Se si aggiunge la pessima prova dei protagonisti (eran meglio gli amatori), la delusione è alta.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Buiomega71 14/4/18 0:38 - 1788 commenti

Un Scene da un matrimonio ferocissimo, grondante sangue e follia, che parte in sordina ed esplode in un delirio splatter tra neonati sanguinanti alla Horror baby, dita amputate, torture medievali con l'imbuto, pestaggi, braccia mozzate e occhi perforati. Gioiellino sporco e misogino, che fa della laidezza inaspettata il suo punto di forza (lo zingaro lercio e stupratore è un colpo di genio), che dopo la mattanza vira nei lidi rashomoneschi e rimescola (con stupore) le carte in tavola. Pavetto mostra talento da vendere, nei suoi 80 minuti di gustose crudeltà coniugali.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il gioco di Gerald diventa la discesa nelle barbarie feroci del maritino; Il parto incubotico; Le dita tranciate; I pugni in faccia alla mogliettina.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)