Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LEVIATHAN

All'interno del forum, per questo film:
Leviathan
Titolo originale:Leviafan
Dati:Anno: 2014Genere: drammatico (colore)
Regia:Andrey Zvyagintsev
Cast:Elena Lyadova, Aleksey Serebryakov, Vladimir Vdovichenkov, Roman Madyanov, Anna Ukolova, Sergey Pokhodaev, Aleksey Rozin, Olga Lapshina, Igor Savochkin, Lesya Kudryashova
Visite:614
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/4/15 DAL BENEMERITO JANDILEIDA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 21/12/15 14:46 - 2116 commenti

Lo stato è il contrario dell’amore. L’essere umano e il cittadino sono due entità inconciliabili. L’economia è la miglior nemica della vita, migliore ma pur sempre nemica: a rimorchio di una fin troppo ottimamente recepita lezione hobbesiana, Zvyagintsev fa del cinema un montacarichi di dolore, una colata di silicone che occlude tutti i bocchettoni dell’aria e sigilla ogni spiffero, toglie ogni residua fiducia che si può avere nel genere umano ma ne ridà in un cinema dove la fermezza formale secerne quella (u)morale, trainato dal paradosso di una Bellezza che detta legge nutrendosi del peggio.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Cotola 9/5/15 12:19 - 6690 commenti

Sin dal titolo i richiami religiosi e filosofico-politici sono evidenti: lo stato-mostro, suffragato dal potere religioso (la Chiesa ortodossa ne esce a pezzi), non ha pietà per il comune cittadino. Chi non vuole accettare le ingiustizie supinamente e bovinamente, con pazienza giobbesca, viene stritolato e triturato da meccanismi inesorabili. Suscita molta rabbia e mette paura poiché nel film siamo in Russia ma in fondo potremmo essere, con le dovute differenze, un po' ovunque. E gli ultimi venti minuti sono di una potenza straordinaria: si imprimono nella memoria e fanno maledettamente male.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Deepred89 15/5/15 17:48 - 3011 commenti

Melodramma travestito da film sociale, un Matarazzo infarinato da Loach e cotto da Von Trier, troppo tirato per le lunghe e stucchevole nel compiacimento del suo ritratto di Russia come antinferno di alcol, soprusi e depressione, ma allo stesso tempo ben recitato, sensibile nel tratteggiare i suoi dolenti e jellatissimi personaggi e sorprendentemente atmosferico nella confezione, con un estremo nord tutto nuvole e crepuscolo molto più penetrante del gratuito e risaputo soggetto. Mai vista scorrere tanta Vodka in un unico film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La chiusura della scena del tiro alle bottiglie.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Saintgifts 28/5/15 10:39 - 4099 commenti

Del leviatano è rimasto solo lo scheletro e le parole del pope povero che si dedica ai poveri, Stato e Chiesa sono i poteri prepotenti che dominano il piccolo paese nel nord della Russia e simbolicamente tutto il mondo. Zvyagintsev abbraccia tanti altri temi dopo un incipit che serve a creare l'atmosfera, temi universali se si vuole ma con la specificità della Russia attuale, dove solo il ritratto di Putin rimane appeso al muro degli uffici, mentre gli altri padri della patria (quelli più idealisti) servono come bersagli per pallottole ubriache.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Giùan 15/7/18 7:26 - 2442 commenti

Scorrono ettolitri di vodka in questo dramma a tintissime fosche di Zvjagintsev, troppi per non annacquare un film la cui dolente cosmogonia avrebbe necessitato di una più coesa sobrietà. Come se la sceneggiatura coraggiosamente definitiva e implacabile nei riguardi di personaggi, luoghi e istituzioni non trovasse un controllo registico che la sottragga a una primordiale deriva pessimistica. Da lodare comunque la temerarietà nei riguardi del leviatanico estabilishment della Russia contemporanea e il cast tutto con Madyanov di viscida pinguedine.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lettura della lunga sentenza contro Kolja; L'intimidazione di Mer/Madyanov nei confronti dell'avvocato di Mosca.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Giacomovie 21/6/15 18:09 - 1271 commenti

La potenza del simbolismo biblico del leviatano viene mostrata come uno scheletro nascosto nell'armadio della società russa (ma può esserlo ovunque): i poteri dello stato, della chiesa e della giustizia non sono solo corrotti, ma sanno unirsi, senza lasciare scampo, non appena qualcuno osa sfidarli. Lo scopo di denuncia viene raggiunto per via indiretta e graduale tramite la prolissa esposizione della vita di un'umile famiglia, smorzando la tensione di situazioni spesso amare e dando spazio alla profondità spaziale di belle inquadrature.
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Jandileida 25/4/15 20:19 - 1039 commenti

Il dirigente del ministero della cultura che ha dato l'ok per il finanziamento starà zappando in qualche oblast' ghiacciato: cupo ritratto della vita ai margini del mare di Barents dove il mostro biblico assume le forme della burocrazia russa. Teso e girato con freddo rigore, le vicende legate all'esproprio di una casa diventano in fretta paradigma universale dei mondi in cui vige la legge del più potente. Quando si passa dal pubblico al privato il film perde però un po' di potenza, adagiandosi su schemi e situazioni già visti. Comunque notevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le letture delle sentenze; "Non sono autorizzata".
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Xamini   12/5/15 18:31 - 811 commenti

Di peso non indifferente, la carcassa del leviatano precipita in misura eguale sulla capoccia dello spettatore e sull'apparato statale russo, i cui giochi di potere rendono inaccessibile una qualsiasi pretesa di giustizia. I drammi umani che si consumano tra le piccole vite di un paesino vengono stemperati in parte da uno di quei classici doppiaggi standard riservati ai film d'essai e in parte resi meno digeribili dai dilungamenti di questo racconto cupo. Non per tutti.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Lou 17/5/15 1:08 - 691 commenti

Una storia cruda e senza speranza, quella di Konya e della giovane e bella seconda moglie Lilya, che si svolge in una parte di Russia remota e arretrata, dove si abusa del potere politico ai danni della gente semplice e disperata. Non c'è possibilitá di riscatto, la corruzione politica nella Russia di oggi è un mostro naturale invincibile - come il Leviatano della Bibbia - a cui anche la Chiesa Ortodossa non è in grado di opporsi. Rappresentazione potente, con attori molto espressivi, in un contesto naturale selvaggio e desolante.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Bizzu 23/6/15 15:39 - 210 commenti

Che delusione! Durante la visione mi sono detto "un eventuale remake americano sarebbe il film più insulso di sempre": il film sembra reggere solo su una affascinante (anche se fortemente stereotipata) rappresentazione della vita in un paese povero della Russia. Tutta la tirata sul sistema corrotto, pur essendo fin troppo didascalica, rimane fumosa perché annegata in una sceneggiatura a dir poco sconnessa, con passaggi inutili, elementi spiegati male e un personaggio principale che non si sa perché arriva e poi di punto in bianco se ne va.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le sentenze, lette a una velocità alienante.
I gusti di Bizzu (Drammatico - Fantascienza - Horror)