Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CHI HA UCCISO BELLA SHERMAN?

All'interno del forum, per questo film:
Chi ha ucciso Bella Sherman?
Titolo originale:La mort de Belle
Dati:Anno: 1961Genere: giallo (bianco e nero)
Regia:╔douard Molinaro
Cast:Jean Desailly, Alexandra Stewart, Monique MÚlinand, Yvette EtiÚvant, Jacques Monod, Marc Cassot, Jacques Pierre, Yves Robert
Note:E non "Chi ha ucciso Bella Shermann?". Tratto dall'omonimo libro di Simenon.
Visite:518
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/4/15 DAL BENEMERITO GI¨AN

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 13/1/20 8:35 - 8481 commenti

Quando una studentessa americana viene trovata assassinata dentro la casa della coppia ginevrina che la ospitava, i sospetti si concentrano sul marito, un professore mite e schivo... Regista discontinuo, Molinaro qui firma la sua opera in chiave "seria" migliore: un thriller morale tratto dal raffinato romanzo di Simenon che trova in Desailly, giÓ sospettato eccellente nel Maigret di Delannoy, un interprete adeguato, fratello ideale di Hire, altro umiliato ed offeso simenoniano. Un film rigoroso in cui il giallo resta sullo sfondo per far emergere un ritratto ambientale lucido e crudele.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il giudice istruttore, in apparenza amichevole, che giÓ in partenza ha emesso il suo verdetto; La deriva alcolica nell'epilogo .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Gi¨an 1/4/15 23:20 - 2703 commenti

Studentessa americana in trasferta svizzera viene trovata uccisa: i sospetti s'appunteranno sul padrone di casa presso cui era ospite. Notevole quanto misconosciuto adattamento del saccheggiatissimo (cinematograficamente parlando) Simenon, il film dell'"insospettabile" Molinaro (futuro regista di commedie fracassone e/o "sciocchine") restituisce con rigore e asciuttezza di stile un microcosmo algido e frigido (M.me Blanchon), corrotto e ipocritamente velenoso (il giudice di Monod). Livido e impietoso, soffre di qualche catatonia ritmica ma si fa ricordare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Desailly che durante la notte "brava" si lascia progressivamente andare, fino all'abbrutimento e all'ubriacatura.
I gusti di Gi¨an (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 8/2/16 8:45 - 2383 commenti

Il misterioso assassinio di una giovane studentessa molto disinibita sessualmente getta i sospetti su un professore quarantenne che la ospita ma, ancora di pi¨, apre a nuove rivelazioni sul loro mondo interiore. Insomma, un giallo "sociale"; per di pi¨ girato con stile asciutto e con un ritmo sottilmente teso, fino all'epilogo.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)