Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ALBERI

All'interno del forum, per questo film:
Alberi
Dati:Anno: 2013Genere: corto/mediometraggio (colore)
Regia:Michelangelo Frammartino
Cast:(n.d.)
Visite:159
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/11/14 DAL BENEMERITO REBIS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 18/7/18 9:50 - 7042 commenti

Non è tanto un documentario antropologico sul misterioso e arcaico carnevale di Satriano, quanto un invito all’immersione in un universo altro, dominato dagli alberi. La mdp sembra prendere vita nella vegetazione della foresta lucana per poi spiare la metamorfosi dei contadini in maschere di rami ed edera: gli arcani “rumit” che entrano nel villaggio portando fortuna. Il corto, nato per una videoinstallazione, è costantemente sostenuto dal suono delle fronde e ci cala in una dimensione visivo-sonora aliena, animista e al tempo stesso familiare.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Rebis 10/11/14 20:16 - 2071 commenti

Nel borgo di Armento, in Lucania, i Romiti sono uomini-albero che emergono dai boschi, bussano alle porte delle case e chiedono l'obolo... Un'usanza popolare che Frammartino commuta in una video installazione per il MoMA di New York - da osservare in posizione supina, con le immagini che scorrono sul soffitto - ma che persino come cortometraggio mantiene una forza ancestrale e arcana, avvolge in apertura con un lungo piano sequenza che definisce una percezione panica, libera da orpelli antropologici, e conduce ad una danza della realtà ancora una volta circolare. Immersivo.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Kinodrop 17/9/17 18:38 - 784 commenti

Frammartino trasforma in videoarte un rito ancestrale ancora presente tra le foreste e i villaggi lucani. Al di là dell'aspetto fascinoso delle riprese e dei suoni stupendamente "invasivi" del mormorio della foresta, l'autore ci fa riflettere sulla forza dell'antico rapporto tra civiltà e natura, attraverso "uomini-albero" che ricompongono il legame tra foresta come confine ostile e come madre della vita anche materiale dei montanari. Straordinario il montaggio e le riprese sempre più ampie ed esplicative. Uno splendido documento.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)