Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OLTRE IL GUADO

All'interno del forum, per questo film:
Oltre il guado
Dati:Anno: 2013Genere: horror (colore)
Regia:Lorenzo Bianchini
Cast:Renzo Gariup, Marco Marchese, Lidia Zabrieszach
Note:Aka "Across the river".
Visite:1400
Il film ricorda: The Blair Witch Project - Il mistero della strega di Blair (a Buiomega71), Il mistero di Lovecraft - Road to L. (a Homesick, Homesick, Homesick), Il nascondiglio (a Homesick, Homesick, Homesick)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 21
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/4/14 DAL BENEMERITO PINHEAD80

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 26/11/16 18:51 - 3875 commenti

Cinema fatto di atmosfere, di (poche) luci e (tante) ombre nelle quali rumori, scricchiolii, versi di animali o boati dal cielo (sempre piovoso e caratterizzato da temporali) avvolgono lo spettatore portandolo in una dimensione realistica al confine della rassegnazione, qui espressa da un bravo protagonista dotato del physique du rôle. Location suggestiva, sul limitare del confine nazionale, con dialoghi ridotti all'osso (poche parlate in sloveno di alcuni residenti) e un finale decisamente riuscito ne fanno un film interessante da seguire...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 29/2/16 17:19 - 5737 commenti

Non essendogli d'aiuto il sin troppo scarno script e i pochi dialoghi esplicativi - alcuni di essi addirittura in dialetto sloveno -, Bianchini si dedica a reiterare e perfezionare i meccanismi tipici del suo cinema della paura - un orrore teratomorfo felpato e alluso con rumori, sospiri e silenzi -, affidandosi ai paesaggi naturali giuliani, che forniscono boschi tetri e borghi abbandonati con case dirute e luride. Si scorgono ancora le ombre dell'Avati gotico-padano, anche se l'impianto narrativo è assimilabile piuttosto a mockumentary stile Il mistero di Lovecraft. **!/***

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I teli squarciati dagli artigli.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 30/12/14 10:41 - 6746 commenti

Horror italico per certi versi atipico (è quasi muto: ci sono pochissime parole di italiano e qualche dialogo in sloveno) che meritoriamente cerca di creare tensione, riuscendoci ma solo in parte, attraverso l'atmosfera e l'attesa e non con i soliti spaventi meccanici o gli effetti splatter. Peccato però che il plot sia un po' troppo scarno e risicato e che ad un certo punto la progressione narrativa si blocchi e si ripetano troppo alcune cose. In questo modo la suspence viene meno. Con più idee ne sarebbe potuto venire fuori un piccolo gioiello. Molto curata la bella confezione.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 9/6/15 8:52 - 7402 commenti

Studiando la fauna dei boschi sloveni, un etologo solitario scopre un paese in rovina, solo apparentemente disabitato... Horror low cost di bella ambientazione che per certi aspetti sembra la versione nostrana di BWP, girata meglio e con un protagonista verso il quale è possibile provare umana comprensione. Dialoghi ridotti al minimo, e quasi tutti in slavo. In assenza di sottotitoli, capito il giusto, ossia molto poco, il che ha aumentato la cripticità della vicenda. Una sceneggiatura meno ripetitiva avrebbe giovato, ma le immagini sono suggestive, il talento visivo c'è.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le due gemelle legate alle sedie .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Hackett 24/11/15 7:52 - 1558 commenti

Davvero un bel film questo horror di Bianchini, ennesima prova di quanto in questo genere di cinema l'atmosfera e una buona regia contino piú di effetti speciali a profusione. Trama semplice, dialoghi quasi inesitenti ma una tensione crescente, strisciante, che si affida a suoni, rumori e silenzi. Bravo anche il protagonista, che porta quasi sempre su di sè il peso dell'inquadratura. A mio avviso anche migliore del più conosciuto Shadow di Zampaglione, con il quale divide la misteriosa location friulana.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Rambo90 23/6/17 16:15 - 5318 commenti

Un film dallo stile visivo molto curato e interessante, a cui però non corrisponde una sceneggiatura altrettanto valida. La prima parte promette molto e crea una certa atmosfera, che cade subito però con l'arrivo in paese, dove cominciano una serie di azioni ripetitive del protagonista, appesantite dalla quasi totale assenza di dialoghi. A ciò si aggiunge un finale prevedibile. Peccato perché regia e fotografia sono valide, così come l'interpretazione del protagonista.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Pinhead80 27/4/14 11:37 - 3085 commenti

Prova della maturità per Bianchini che ci propone un horror rurale dalle atmosfere inquietanti. Difficile non immedesimarsi con il povero etologo vittima di una sorta di incantesimo mortale. Tutto il film è impregnato d'atmosfere magiche che rafforzano il senso di straniamento che si prova a guardare il film. La scelta di far parlare pochissimo gli attori pare saggia. Altro che The Blair witch project...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il girotondo delle due sorelle attorno all'albero. I ruderi che ricordano molti luoghi delle mie parti.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  5/2/17 16:16 - 2625 commenti

Dopo il promettente ma semi-professionale Custodes bestiae, Bianchini fa un salto di qualità a livello tecnico e per il cinema italiano realizzando una pellicola pregna di mistero e suggestioni sensoriali, degna del genere a cui appartiene. Lo stampo è internazionale: si nota il grande lavoro che c'è dietro a una produzione come questa. Le suite strumentali sono il risultato di una grande ricerca sulle sonorità primitive. Film di atmosfera, location essenziale (un bosco) e grande resa visiva. Un cineasta in crescita esponenziale.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Giùan 9/5/17 9:36 - 2469 commenti

M'è parso un di quei canonici film da lodare per le migliori intenzioni ma privo di qualsivoglia plasma cinematografico, considerazione ancor più da rimarcare se si pensa al genere cui bisogna comunque ascriverlo. Bianchini mostra d'aver fatto tesoretto della sua attività di film-maker indipendente, costruendo una atmosferica cornice antropologica la cui inquietudine vorrebbe scaturire dall rarefazione e invece finisce inesorabilmente per evaporare tra le macerie di una sorta di borgo pluviale. Di un rigore che s'ammira ma non coinvolge né sconvolge.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 27/2/17 20:45 - 2108 commenti

Un etologo arriva, sulle tracce di una volpe "guidata", in un paesino diroccato, tragico scheletro di una vita che fu, ma qualcosa o qualcuno sembra animarlo sinistramente. Trattasi di un buon esempio di horror low-budget, dove protagonista è l'attesa di una natura che, imprevedibile, suscita ansia e lugubre mistero. Alla solitudine dell'uomo corrisponderà tutto l'orrore dell'imponderabile, come una vecchia filastrocca che nessuno più riesce a dimenticare...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Rufus68 23/10/17 21:51 - 2064 commenti

Desolato e raggelante, coraggiosamente lontano dagli stereotipi dell'horror contemporaneo per la sua pervicacia nell'escludere colpi bassi e bau bau. La costruzione dell'atmosfera all'inizio è ammirevole nella sua essenzialità; nella seconda parte la tensione tende ad allentarsi gradatamente per colpa di una sceneggiatura più impalpabile che allusiva e, perciò, incapace di far ripartire con forza il racconto. Meritorio.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Buiomega71 2/6/18 1:07 - 1828 commenti

Pervaso da un sentore di desolazione e putrefazione, fiaba nerissima e incancrenita in ruderi sperduti nel nulla. L'elemento acqua (come negli horror giapponesi) ingloba l'opera di Bianchini (che ha la saggia intuizione di mostrare poco il volto delle due terrificanti gemelle in odor di stregoneria) con punte spaventose (il filmato notturno, il girotondo attorno all'albero, il dopopasto cannibalico) e tocchi poetici (le vestali portate dal fiume). Bianchini guarda a certo cinema herzoghiano e tarkovskijano (non solo perché piove nelle case), difettando nel ritmo, un po' flemmatico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le terrifiche gemelle che salgono le scale; L'emissione di urina di una delle due; L'inquietante foto di gruppo scolastica; Le ciocche di capelli.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Minitina80 1/9/15 11:30 - 1738 commenti

Una pellicola di buona fattura, ragionata e diretta con una professionalità di cui spesso sono sprovviste le produzioni a basso costo. La solitudine dei boschi, il buio della notte, il silenzio tra i ruderi e i rumori del vento e della pioggia alimentano le inquietudini e le paure dell’ignoto. Forse si poteva osare qualcosa di più sul piano puramente visivo per riempire qualche vuoto di troppo, anche se la sufficienza è raggiunta comunque e con merito.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Pumpkh75 16/9/15 21:49 - 1101 commenti

Bianchini fa centro, riducendo all'osso la trama (forse troppo...) e puntando tutto su ruderi, ricordi e rumori; la silente tensione, tra urla e bisbigli, genera una solida inquietudine dal passo lento ma inesorabile che mitiga discretamente qualche inevitabile momento di stasi. La presenza dei soccorsi alla fine ha il sapore della forzatura, seppure la bilancia si equilibri con il look azzeccato delle due gemelle, minimale ma davvero spaventoso. Riuscito.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Digital 14/9/14 9:43 - 831 commenti

Etologo si avventura in un luogo mortifero che lo proietterà gradatamente in un incubo sospeso tra realtà e sogno. Horror low-budget formalmente valido ma che lascia l’amaro in bocca. Sì, perché se da un lato il paesino dimenticato da Dio garantisce una sicura atmosfera lugubre, dall'altra si deve fare i conti con una lentezza che, specie nella seconda parte, diventa talmente esasperata da far appisolare persino chi si è scolato più di un bicchiere di caffè. Avrebbe funzionato maggiormente se fosse stato un cortometraggio.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Kinodrop 9/10/18 17:39 - 811 commenti

Una narrazione affidata quasi esclusivamente alle suggestioni visive e soprattutto sonore, che punteggiano la perenne atmosfera di attesa di qualcosa di angosciante che dovrà accadere. Tutto questo però non basta a far scattare il meccanismo dell'horror, che pospone continuamente una qualche soluzione restando così prigioniero della monotonia e della reiterazione di gesti minimali e di espedienti fragili. In più, l'assenza di dialogo e la laconicità dello script costringono a un finale affrettato e criptico (forse più adatto a un cortometraggio).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Musica non ovvia di buon livello; Tanta pioggia fuori e dentro; La fine del camper; I tronchi insanguinati.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Viccrowley 10/12/14 7:28 - 689 commenti

Bianchini è un autore da tener d'occhio e questa è la prima cosa da notare dopo la visione di questo piccolo, ansiogeno horror tra il boschivo e il rurale. Un solo protagonista che tiene bene la scena per tutta la durata della pellicola, quasi sempre in silenzio e circondato da rumori che assurgano al ruolo di veri comprimari. Atmosfera creepy che regge bene e rimandi a un orrore lovercraftiano che aleggia e ammanta un contesto triste e malinconico. Unico neo l'eccesiva dilatazione della parte centrale, che rischia di portare un po' di noia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le due sorelle, chiaro rimando ai ghoul lovercraftiani.
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

Gabigol 10/8/17 14:08 - 244 commenti

Pellicola dall'atmosfera ansiogena che vive di una magistrale gestione del sonoro nonché della maniacale cura dei dettagli sia degli interni che dell'ambiente esterno (notevole il villaggio abbandonato di Topolov). Nonostante si senta la necessità di una maggior chiarezza - la sceneggiatura non viene in soccorso di tal esigenza, purtroppo -, la pellicola di Bianchini dimostra che non servono budget milionari per costruire efficaci esercizi di tensione. Film italiano da riscoprire assolutamente!
I gusti di Gabigol (Animali assassini - Fantastico - Horror)

Victorvega 25/7/16 11:50 - 160 commenti

Veramente notevole! Il regista dimostra tutto il suo talento cercando di sopperire alle carenze di budget con il "mestiere". La tensione è ben distribuita e la scelta dell'unico personaggio e dell'assenza di dialoghi non ne pregiudicano la riuscita. Unico neo la dilatazione dei tempi, con una fase centrale in cui non succede praticamente nulla ma in cui il regista riesce a tener alta la tensione. Probabilmente sarebbe stato perfetto in forma di cortometraggio.
I gusti di Victorvega (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Saralex 24/1/16 12:03 - 71 commenti

Peggio del miglior sonnifero. Scene lentissime, che iniziano e si interrompono, senza capo né coda... inquadrature lunghe, attese spasmodiche. Non succede praticamente niente. Sembra di guardare un lunghissimo cortometraggio, o peggio ancora una scena ripetuta all'infinito. Un quadro d'arte moderna palesemente insignificante, spacciato per capolavoro. Se questa è la strada del nuovo modo di intendere l'horror, allora io scendo e torno indietro.
I gusti di Saralex (Commedia - Horror - Peplum)

Dr.mabuse 18/3/18 12:09 - 8 commenti

Storia perfetta da horror, quella di un etologo inghiottito dalle malefiche e selvagge presenze che abitano i favolosi e reconditi passi tra Friuli e Slovenia. Ma l'irrazionalità nella pianificazione delle riprese, all'insegna del "tanto risolviamo in montaggio" (indecente nei primi 10'), il penoso missaggio score musicale (ipertrofico)/sonoro d'ambiente (ottimo), penalizzati entrambi, la sintassi campi-piani dilettantistica, inficiano tutto ciò che di buono apportano la superba location, lo script, scarno ma calzante e la fotografia corretta.
I gusti di Dr.mabuse (Documentario - Fantascienza - Horror)