Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL MAGNACCIO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/1/14 DAL BENEMERITO DUSSO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Daidae
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Fauno
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Dusso, Il Dandi


ORDINA COMMENTI PER:

Daidae 27/5/16 13:15 - 2470 commenti

Per niente noir e più vicino al dramma sentimentale, racconta la storia (il film dice tratta dalla realtà) di papponi buoni e altri decisamente meno. Se si sorvola su alcune assurdità, come il bar dei lenoni tutti giacca e cravatta, il film è riuscito. Un giovane Savino e il sempre valido Citti assieme alla De Witt fanno la loro buona parte; c'è pure Dottesio senza barba e baffi. Bella la colonna sonora, da riscoprire.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Fauno 21/12/15 23:05 - 1732 commenti

Non è certo il protagonista a meritarsi tale appellativo, che sottintende villania e violenza gratuita; se la merita il comprimario, interpretato da Franco Citti, che si ripeterà nel ruolo. Il "Principino" dei sentimenti ne ha eccome: comprensivo verso chi ne vuole uscire da quel mondo e non incoraggia certo a entrarci; addirittura si redime per un misfatto che compie per caso nei riguardi della prostituta da lui più benvoluta. Visto l'anno di edizione il film è per forza povero di mezzi e vista la slealtà ubiquitaria non finisce bene, ma è guardabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La bugia della ragazza al padre; La sberla della Perugina all'aguzzina.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Dusso 7/1/14 16:49 - 1532 commenti

Melodramma con finalone strappalacrime tra papponi e prostitute ispirato a una storia vera (?), povero nella realizzazione, ma dotato di particolare impegno da parte dei protagonisti (in particolare Elina De Witt). Dialoghi così e così, buone intenzioni, ma resta cinema mediocre.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Il Dandi 6/12/18 12:15 - 1355 commenti

Due papponi rivaleggiano finché uno dei due, dopo aver reso cieca la sua donna a furia di botte, si pente e cerca di recuperare. Lacrima-movie in piena regola, con una messa in scena didascalica da fotoromanzo, che incuriosisce per un contesto insolito (il sordido ambiente della prostituzione) che ai tempi doveva sembrare sensazionalistico e coraggioso. Purtroppo non basta far ripetere a Franco Citti il suo ruolo più famoso, né tantomeno la tirata sociologica dei titoli di coda, per dare credibilità a un'operazione senza spessore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La rissa fra Salvino e Citti in osteria.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)