Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DIABOLICAMENTE TUA

All'interno del forum, per questo film:
Diabolicamente tua
Titolo originale:Diaboliquement votre
Dati:Anno: 1967Genere: giallo (colore)
Regia:Julien Duvivier
Cast:Alain Delon, Senta Berger, Sergio Fantoni, Peter Mosbacher, Claude Piéplu, Albert Augier, Renate Birgo, Georges Montant
Note:Tratto da un romanzo di Louis C. Thomas.
Visite:1104
Il film ricorda:Prova schiacciante (a Nicola81)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/8/13 DAL BENEMERITO MEDUSA71

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 28/2/16 10:33 - 3005 commenti

Si capisce subito che qualcosa non quadra e che qualcuno (ma chi? Uno solo? Tutti?) sta facendo la manfrina. Ma la suspense è costruita con efficacia, e cresce l'attesa per un finale che si rivela, però, la vera delusione del film. Peccato. Tuttavia nell'insieme potabile. Delon (doppiato da Massimo Turci) è sempre Delon, la Berger oltraggiosamente bella.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 18/12/16 16:03 - 5737 commenti

Vanta un buon montaggio ad effetto nei titoli di testa, mentre la vicenda resta ingabbiata entro i parametri ordinari del film complottista, senza mai scuotersi con quelle atmosfere torbide e quelle ambiguità - nonché con il doveroso colpo di scena finale - che non mancheranno negli esempi italiani. Il risultato è un'opera statica e flebile, nonostante i nomi di richiamo dei divi Alain Delon e Senta Berger incorniciati in una vivida fotografia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il montaggio automobile in corsa-ospedale.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daniela 21/9/18 12:37 - 7404 commenti

Risvegliatosi dal coma, un uomo si ritrova senza memoria ma con una splendida villa e un'ancora più splendida moglie. Un medico amico di famiglia gli assicura che riposo e tranquillità lo aiuteranno a ricordare il passato ma sarà vero? L'ultimo film di Duvivier è una coproduzione italo-franco-tedesca di modesto livello anche se nel complesso potabile: non male la prima parte, per quanto poco originale, ma poi il gioco si fa troppo scoperto e l'epilogo è assai bruttino, oltre che frettoloso. Di routine anche le interpretazioni.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Mco 30/1/17 17:16 - 1982 commenti

Coproduzione italo-franco-tedesca che origina un giallo complottistico curato e morboso al punto giusto. I soggetti si scambiano i ruoli, non solo le individualità, balzando facilmente da vittime a carnefici e creando un circolo vizioso particolarmente efficace. Assecondati da un ottimo spartito musicale, tutti i personaggi si muovono degnamente in questo teatro delle apparenze, con un inquietante Mosbacher asservito ai piedi della padrona di casa (una splendida Berger). Una pellicola che merita (più di) una visione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Le calze, Kim"...
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Lucius  13/5/15 1:06 - 2625 commenti

Giallo hitchcochiano degno di rilievo ambientato in un castello nel verde della campagna francese, con al centro un parterre di personaggi ambigui, chi per natura, chi per condizione e un ingranaggio alla Agatha Christie in grado di appassionare fino al repentino finale rivelatore. Delon e la Berger riempiono la scena a ogni loro apparizione. L'impianto scenografico risulta molto accurato. Una diabolica macchinazione e un'identità perduta gli elementi concatenati. Geniale il titolo.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Myvincent 12/9/17 8:38 - 2108 commenti

Più che un giallo, un dramma con sfumature noir, ma piuttosto insignificante. C'è un uomo che sembra aver perso la memoria, ma i risvolti "segreti" sono fin troppo svelati, anche per gli spettatori meno scafati. Delon è il solito bambolotto decorativo, versus un Fantoni dalla tipica eleganza italiana e con più profondità rappresentativa. Resta Senta Berger, ma di lei ce ne si accorge poco e tardi.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Dusso 2/12/13 9:15 - 1527 commenti

I tre protagonisti sono grandi nomi: il migliore è sicuramente il protagonista Delon mentre specialmente Fantoni paga un personaggio alla fine di non grandissimo spessore; anche la Berger è meno convinta del solito. Purtroppo il film si rivela, specie nel finale (gestito malissimo), un thrillerino di poco conto, pur se l'atmosfera che viene costruita non è certo disprezzabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena del granaio.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Nicola81 10/3/16 18:54 - 1493 commenti

L'ultimo film diretto dal poliedrico Duvivier (scomparso quello stesso anno) è un giallo psicologico a tratti macchinoso e dal finale fin troppo repentino, ma efficace nell'ambientazione e ben calibrato nella costruzione dell'atmosfera e della suspense. Fantoni e Piéplu non demeritano ma la scena, ovviamente, è tutta per la coppia protagonista, in gran spolvero sia sul piano estetico che nella recitazione. Possibile fonte di ispirazione per il successivo (e migliore) Prova schiacciante.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Faggi 1/5/18 16:59 - 1239 commenti

Non brutto ma crivellato di difetti; buono in certi passaggi (rari), superficiale in altri (meno rari). Peccato perché la prima mezz'ora cuoceva con intrigante garbo l'atmosfera complottista, insinuando morbosità e travaglio psichico. Delon interpreta con poca credibilità (colpa anche di una sceneggiatura leziosa); riesce a far meglio Berger (il suo personaggio è il più interessante). Curiosa la figura del servitore (meritava più spazio). Ordinario Fantoni (personaggio e interpretazione). Da Duviver mi aspettavo di più; e il plot non era male.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Lythops 4/5/16 11:03 - 956 commenti

Buon giallo tipicamente francese; forse un po' prevedibile, ma non ai tempi in cui venne girato. Del film, perfetto per Delon meno per la Berger non sempre credibile, si apprezzano il ritmo assolutamente naturale, i dialoghi e soprattutto la gestione delle fasi per il condizionamento mentale del protagonista. Forzato e improbabile il finale. Nonostante tutto, non male.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le Gitanes.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Medusa71 12/8/13 12:19 - 40 commenti

Al suo risveglio dal coma causato da un'incidente, un trentenne (Delon) ha perso la memoria e si ritrova sposato a una donna stupenda e ricchissima (Berger), della quale non ricorda nulla... ma forse è troppo bello per essere vero. Strepitoso giallo che avrebbe reso orgoglioso persino Hitchcock. La Berger, al culmine dell'avvenenza, è qui nel suo ruolo migliore. Memorabile Fantoni, interprete di grande classe, misurato e raffinato, in un ruolo ambiguo. Musiche sinuose di Francois de Roubaix.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il maggiordomo asiatico che, massaggiando la Berger, si trattiene dal violentarla.
I gusti di Medusa71 (Giallo - Horror - Thriller)