Cerca per genere
Attori/registi più presenti

NO ONE LIVES

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/6/13 DAL BENEMERITO GREYMOUSER

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 2/9/19 10:18 - 8319 commenti

Famiglia rustica di criminali sequestra coppietta in vacanza a scopo rapina. Mal gliene coglie, perché lui è un serial killer molto più intelligente e spietato di loro... Dopo un'inizio classico, è proprio il rivelarsi essere la presunta vittima un vero ranciacarne inarrestabile a rendere più movimentato, anche se non meno prevedibile nei suoi sviluppi, questo slasher, sanguinosissimo come nello stile del regista. Ryûhei Kitamura prima e dopo ha girato di meglio, ma Evans sfodera un convincente ghigno luciferino, qualche morte è fantasiosa, il divertimento non manca, il ribrezzo pure.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Hackett 3/4/17 9:58 - 1619 commenti

Il particolare pregio di questo efferato thriller con protagonista Luke Evans si palesa dopo mezzora, con un'inaspettata inversione del ruolo vittima-carnefice che rivitalizza l'attenzione dello spettatore. Il resto è un baraccone slasher non proprio originale, con velleità da studio psicologico simil Sindrome di Stoccolma poco credibile. Guardabile ma nulla più.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Mickes2 1/7/13 23:49 - 1551 commenti

Nessuno sopravviverà, probabilmente nemmeno lo spettatore costretto a sorbirsi 87 minuti di filmetto stantio e modaiolo dove uno psicopatico omicida gioca al commando con poteri che sfiorano il sovrannaturale, in cui risulta facile il giochetto vittima (dove la fascinazione e la repulsione si fondono senza un criterio) e carnefice (i) con annessi ribaltamenti di fronte. Regia anonima priva di qualsivoglia atmosfera e sempre più veloce di quello che accade. Si può anche chiudere un occhio su ingenuità assortite, tanto siam già entrati nel filmaccio!
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Greymouser 26/6/13 23:48 - 1441 commenti

Decisamente interessante, la sanguinaria rapsodia di Kitamura ci mostra una figura di psicopatico omicida davvero apocalittico, e - pur sciorinando fin dall'inizio colpi di scena tutto sommato prevedibili - mette in scena un complesso e ambiguo rapporto fra vittima e carnefice, i cui ruoli vengono fatti fluttuare in modo spiazzante fra sindromi di Stoccolma e fiori del male di imprevedibile natura. Al di sopra della media del genere, per crudeltà e sostanza filmica.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Gestarsh99 10/8/19 16:59 - 1243 commenti

Non importa se si tratti di chambara, fantasy, horror o quant'altro: quel che interessa a Kitamura è che ci sia sangue. Sangue alluvionale, nero e bituminoso, con cui asfaltare giochi delle apparenze e capovolgimenti di ruolo per poi marciarci sopra come un soldato delle SS. La storia immaginata e diretta dal regista di Osaka ha il sapore dell'affronto estremista agli itinerari radicati degli hick-flicks e si configura come una sfida tutta interna al genere: clan di buzzurri degenerati contro honeymoon-killer onnisquartante. Gradasserìa tanta, potenza della suggestione al pari se non maggiore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Lui" che sfiora la mano all'imbarellata superstite del massacro...
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pumpkh75 7/6/16 13:25 - 1223 commenti

Un tentativo caotico e un po’ fanfarone di incrociare l’action thriller con il torture porn che cede a una sorprendente ovvietà e finisce con il diventare un semi slasher scarsamente plausibile con tante armi e molti brutti ceffi. Attori in altalena: Luke Evans pare un Sean Penn liofilizzato, il wrestler Brodus Clay recita meglio sul ring, ottima la prova del seno di America Olivo. Kitamura aveva fatto molto meglio alle prese con l’universo Barkeriano, sebbene anche qui qualche scena accattivante faccia capolino. Scomposto.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Anthonyvm 9/9/19 14:55 - 1157 commenti

La sagra delle banalità in questo thriller-horror grandguignolesco che non riesce a raggiungere la memorabilità nemmeno attraverso la copiosa dose di splatter che Kitamura dimostra ancora di saper maneggiare. Tutto puzza di già visto, dal plot (debolissimo) ai colpi di scena (abusati), passando per uccisioni e combattimenti tecnicamente ben girati ma privi di qualsiasi guizzo di inventiva. Come se non bastasse i dialoghi sono terribili e i personaggi anonimi. Per fortuna dura poco: vedibile solo se si è in cerca di violenza usa-e-getta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sorpresina nel bagagliaio; L'auto-sgozzamento; Brodus Clay ammazzato e usato come involucro umano; Il tritacarnone; Il danno oculare in dettaglio.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Jena 27/7/13 12:26 - 1058 commenti

Mi aspettavo molto di più da Kitamura, autore dell ottimo Prossima fermata: l'inferno. Qui un super psicopatico fa polpette di una banda di criminali. Il gioco del passaggio da vittima a carnefice e viveversa non funziona molto (anche perché il serial killer ha capacita sovrumane) e neanche quello della formazione della discepola. Ma a mancare anche e soprattutto è la regia di Kitamura, banale e scontata rispetto all'originalita degli altri suoi film. Attori sconosciuti e irrilevanti, a parte Evans che ha la faccia giusta. Troppo poco. *!
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)