Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL SANGUINARIO

All'interno del forum, per questo film:
Il sanguinario
Titolo originale:Sitting Target
Dati:Anno: 1972Genere: gangster/noir (colore)
Regia:Douglas Hickox
Cast:Oliver Reed, Jill St. John, Ian McShane, Edward Woodward, Frank Finlay, Freddie Jones, Jill Townsend, Robert Beatty, Tony Beckley
Visite:576
Il film ricorda:Senza un attimo di tregua (a Medusa71)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/6/13 DAL BENEMERITO MEDUSA71

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Un film straordinario, quasi perfetto! a detta di:
    Medusa71
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Nicola81, Digital
  • Davvero notevole! a detta di:
    Berto88fi
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Daniela
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Rufus68


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 19/6/19 6:30 - 7922 commenti

Quando la moglie gli chiede il divorzio confessandogli di essere incinta di un altro, un rapinatore evade dal carcere con l'intenzione di ucciderla... La trama è basica e non riserva sorprese, a parte quella nell'epilogo che non è difficile sgamare in anticipo, però la tenuta è buona, il ritmo costante, le sequenze d'azione ben condotte. Reed dona al protagonista un'energia rabbiosa che mette in secondo piano le sue esecrabili motivazioni, mentre Ian McShane, elegante e sornione, gli fornisce ottima sponda. Film squadrato, solido.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Durante la fuga, a penzoloni attaccato alla corda; L'inseguimento fra i panni stesi ad asciugare .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rufus68 8/1/19 23:55 - 2557 commenti

Solido film dominato dal volto tetragono di Reed, al solito perfetto nelle sua fisicità granitica. Nonostante Hickox non vanti la raffinatezza sperimentale di un Boorman, il film ricorda alcuni accenti di Senza un attimo di tregua: la sequenza della sparatoria fra i panni stesi, spettacolarmente antirealista, ne è degna parente. A nuocere è l'estrema semplicità della trama; anche i colpi di scena, quando arrivano, sembrano un po' telefonati. Da riscoprire, comunque.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Nicola81 9/3/17 15:55 - 1645 commenti

Assolutamente da riscoprire questo notevolissimo e sorprendente gangster movie britannico, che riesce a inchiodare letteralmente allo schermo a dispetto di una trama piuttosto semplice (rapinatore evade di prigione allo scopo di uccidere la moglie che lo ha tradito). La regia di Hickox è pregevole, i personaggi ben delineati, l'azione scatta puntuale e il finale, che riserva anche un bel colpo di scena, è degno di una tragedia greca. Perfetto Oliver Reed (doppiato da Renzo Palmer), bravi i comprimari. Discrete le musiche di Stanley Myers.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'evasione; La fuga tra i panni stesi; Lo splendido finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Digital 29/10/13 14:30 - 977 commenti

Trama davvero elementare (galeotto vuol evadere per uccidere la moglie fedifraga) in questo comunque ottimo film di Hickox. Dopo una prima parte carceraria e claustrofobica, Il sanguinario muta in un violento e teso revenge movie. Oliver Reed è l'indiscusso mattatore: assetato di vendetta, non esita a far fuori chiunque si pari lungo il proprio cammino. Molte le sequenze degne di nota (Reed che elimina i poliziotti nascondendosi tra dei panni stesi, la fuga dalla prigione). Grande esempio di cinema d'exploitation anni settanta.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Berto88fi 20/3/18 12:24 - 135 commenti

Un superlativo Oliver Reed in stato di grazia, che più truce non si può, ci trascina nella sua ostinata ricerca di vendetta verso la moglie che lo ha tradito. Noir ben costruito, che ha come unico filo conduttore l'odio. Diretto con maestria fino al colpo di scena finale spiazzante. Ottima anche la colonna sonora, obbligatoria visione per gli amanti del genere.
I gusti di Berto88fi (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Medusa71 18/6/13 16:23 - 40 commenti

Un criminale evade solo per poter uccidere la moglie fedifraga. Sulla scia dell'hollywoodiano Senza un attimo di tregua un superbo "british-crime" violento, rocambolesco e con un paio di colpi di scena efficaci. Assieme a Carter e Il mascalzone, chiude un'ideale trilogia gangster anni '70. Impressionante Oliver Reed, solita garanzia il viscido Mcshane. Probabilmente è per questo film che Sollima, l'anno dopo, scelse Reed per il suo Revolver. Da antologia alcune scene.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'allenamento in cella; Reed che fugge tra la biancheria stesa inseguito dai poliziotti in moto; il finale esplosivo.
I gusti di Medusa71 (Giallo - Horror - Thriller)