Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PRIMA DELLA LUNGA NOTTE (L'EBREO FASCISTA)

All'interno del forum, per questo film:
Prima della lunga notte (L'ebreo fascista)
Dati:Anno: 1980Genere: drammatico (colore)
Regia:Francesco Molè
Cast:Silvia Dionisio, Ray Lovelock, Martine Brochard, Ines Pellegrini, José Quaglio, Mario Valdemarin, Enrica Bonaccorti, Danika La Loggia, Piero Mazzinghi
Note:Talvolta indicato solo con il titolo "L'ebreo fascista", è tratto dal libro di Luigi Preti "Un ebreo nel fascismo".
Visite:478
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/8/12 DAL BENEMERITO MOTORSHIP

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Panza
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Motorship


ORDINA COMMENTI PER:

Panza   18/9/19 10:10 - 1426 commenti

Ha dalla sua un discreto cast (Dionisio, Lovelock, Brochard...) e una regia di mestiere, ma sconta qualche scivolone nei dialoghi e troppa carne messa al fuoco che, inevitabilmente, lascia qualche momento abbozzato: almeno il (non) rapporto con il figlio malato e il personaggio della Bonaccorti meritavano un miglior sviluppo. Rimangono invece impressi i flashback abissini (dove appare una sensualissima Ines Pellegrini), i momenti con il padre e gli ultimi minuti. Discreto, ma meritava una marcia in più. Musiche discrete.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Motorship 8/8/12 22:28 - 567 commenti

Tratto da un caso letterario (il film è ispirato da un libro di Luigi Preti), il film, dalle ambizioni indubbiamente di tutto rispetto, delude alquanto le aspettative: il ritmo è blando, ma quel che più penalizza la pellicola è la prevaricazione di vicende personali sull'analisi storico-politica del periodo (il Fascismo), il che appesantisce l'excursus del film. Il cast è molto buono: Ray Lovelock, Silvia Dionisio (sempre uno splendore), Martine Brochard e José Quaglio, ma il film è quello che è. Perdibile.
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)