Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TI HO VISTO UCCIDERE

All'interno del forum, per questo film:
Ti ho visto uccidere
Titolo originale:Witness to Murder
Dati:Anno: 1954Genere: thriller (bianco e nero)
Regia:Roy Rowland
Cast:Barbara Stanwyck, George Sanders, Gary Merrill, Jesse White, Harry Shannon, Claire Carleton, Lewis Martin, Dick Elliott, Harry Tyler, Juanita Moore, Joy Hallward, Adeline De Walt Reynolds
Visite:566
Il film ricorda:La finestra sul cortile (a Nicola81)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/6/12 DAL BENEMERITO DIGITAL

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 2/1/17 0:15 - 7433 commenti

Svegliatasi nel cuore della notte, la protagonista vede il dirimpettaio ammazzare una donna ed avverte la polizia, ma non viene creduta: il presunto omicida è uno scrittore ex nazista (sic!) che inneggia alla violenza nei suoi saggi, quindi insospettabile (doppio sic!)... Le analogie con il capolavoro di Hitch si fermano alla finestra-galeotta, per il resto si tratta di un discreto thriller penalizzato da alcune forzature (la love story col poliziotto, il ricovero/lampo, la visita psichiatrica frettolosa) ma con un ottimo cast e un finale d'effetto che lo rendono meritevole di visione.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ciavazzaro 22/4/16 0:01 - 4687 commenti

Gioiellino. Ottimo B-movie che presenta una bella sceneggiatura, assai inventiva. Dopo un inizio folgorante con omicidio, visto da finestra (ricorda qualcosa?), la storia continua emozionante, con un crescendo che trova sua degna conclusione nel finale nel palazzo in costruzione. Il cast è veramente superbo, la Stanwyck qui vittima/eroina, un grandissimo Sanders inquietante villian, ottimo anche Merrill poliziotto; da segnalare gustosi caratteristi come Juanita Moore (la pazza) e Claude Akins (l'agente).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio; Sanders che nasconde il corpo; Sanders folle parla in tedesco; Il manicomio; Il grande finale.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Lucius  3/1/13 15:27 - 2655 commenti

Denso di richiami al cinema hitchcockiano a partire da La finestra sul cortile, di cui ripropone il plot originale, proseguendo con La donna che visse due volte e citazioni da Io ti salverò, trattasi di un piacevole giallo che ha tra i suoi meriti principali l'ottima performance della protagonista. Una fotografia plumbea incornicia il tutto. Ricco di suspense.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Myvincent 11/10/12 23:03 - 2151 commenti

Una giovane donna, unica testimone di un omicidio, viene considerata pazza e spinta al suicidio dall'assassino stesso. Una storia con tante incongruenze ma girato alla grande e con una Barbara Stanwyck come sempre all'altezza del suo ruolo, questa volta di vittima e non già di dark lady. Vero e proprio gioiello di serie B.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Stefania 12/8/12 17:57 - 1600 commenti

Quanto è difficile rendere credibile la verità? E quanto è facile rendere credibile una menzogna? Dalla sua Finestra sul cortile Cheryl assiste ad un omicidio, ma lei è una solitaria impiegata di mezza età, e il suo antagonista un intellettuale di gran fascino! Un sottotesto classista-sessista è la cifra questo thriller-noir ridondante di clichés (la visita psichiatrica, il manicomio, il poliziotto gentiluomo), ma ampiamente redento dall'inossidabile classe dei protagonisti: la Stanwyck, pallido fiore d'acciaio, e l'inquietante Sanders. Cliff hanger prefinale emozionante!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La terribile notte nella clinica psichiatrica; l'inseguimento su per le scale, fino alla terrazza.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Nicola81 20/8/16 12:27 - 1517 commenti

Simile a La finestra sul cortile? Forse, ma meno statico e (sarò blasfemo) a mio avviso migliore. L'incipit è al fulmicotone, la sceneggiatura procede senza inutili divagazioni e la tensione si mantiene costante per l'intera durata (peraltro esigua). La confezione è quella tipica dei thriller vecchio stampo (quindi pregevole), i tre protagonisti sono ottimi: la Stanwyck oscilla tra determinazione e vulnerabilità, Sanders è un cattivo dall'ambigua aria rispettabile, Merrill un poliziotto comprensivo. Un piccolo gioiellino d'epoca.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Digital 27/6/12 10:33 - 854 commenti

Una donna assiste ad un omicidio, ma la polizia sembra riluttante a crederle e, pensando che si sia inventata tutto, la fanno rinchiudere in un ospedale psichiatrico. Partenza al fulmicotone per questo thriller carico di suspense, che dopo nemmeno un giro di orologio ci fa assistere a una sequenza delittuosa. Barbara Stanwyck risulta particolarmente efficace nel ruolo del testimone oculare mentre George Sanders è un viscido villain. Film poco noto ma decisamente ben fatto.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Graf 2/1/13 4:57 - 607 commenti

Accidenti che incipit! Uno spettatore che fosse entrato nella sale cinematografica con un minuto di ritardo si sarebbe perso l'omicidio! Un film di serie B ma di straordinario fascino visivo: città ventose, inquadrature sghembe, ospedali psichiatrici come antri infernali, un bianco e nero pieno di ombre minacciose. Sceneggiatura calibrata al filo, ritmo spedito, suspense tirata come una corda di violino, la realtà che si confonde con l'incubo, Nietzsche contro la sete di giustizia, la fragilità femminile che vince contro il superomismo. Noir notevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I nemici Barbara Stanwyck e Geroge Sanders sono accomunati da una perfetta interpretazione; Impressionante la scena con Sanders che parla tedesco.
I gusti di Graf (Commedia - Poliziesco - Thriller)

Fedeerra 19/11/18 16:35 - 268 commenti

Evidentemente vincolato da una produzione a basso budget, Rowland gira un film semplice ma con una certa aggressività nel tratteggiare suspense e psicologie. Barbara Stanwyck è una protagonista perfetta, austera e volubile, che viene coinvolta quasi per fatalità nel gioco stesso dei suoi complicati incubi interiori. Da evitare il doppiaggio italiano.
I gusti di Fedeerra (Drammatico - Horror - Thriller)