Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ORA NERA

All'interno del forum, per questo film:
L'ora nera
Titolo originale:The Darkest Hour
Dati:Anno: 2011Genere: fantascienza (colore)
Regia:Chris Gorak
Cast:Emile Hirsch, Olivia Thirlby, Max Minghella, Rachael Taylor, Joel Kinnaman, Veronika Ozerova, Dato Bakhtadze, Yuriy Kutsenko, Nikolay Efremov, Vladimir Jaglich
Visite:761
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/1/12 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 2/5/12 6:21 - 10827 commenti

Science fiction ambientata in una Mosca "putiniana" nella quale gli alieni assumono la forma di scariche elettriche. Sorretto da qualche idea discreta, il film è penalizzato da una sceneggiatura mediocre e da una vicenda prevedibile (con dialoghi talvolta indecorosi ) ma soprattutto paga la presenza di un cast di attori inadatti ed espressivamente assai limitati. Effetti speciali sufficienti.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Puppigallo 22/1/12 10:24 - 4268 commenti

Tolti gli elettroalieni, che almeno vivacizzano un po', essendo subdolamente invisibili, ma che uccidono come i tripodi de La guerra dei mondi, tutto il resto è una poltiglia di bassa lega con attori assai poco sopportabili e dialoghi penosi (si è costretti a subire anche un paio di monologhi da scuola elementare pronunciati dai pirlotti protagonisti, più qualche frase fatta). La tensione, nonostante la pressochè invisibilità degli alieni, è inesistente; e se non si riesce neanche a creare un minimo di aspettativa, il filmaccio è servito. Misera l'alienovisione (stile primi videogame 3D).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'arrivo con attacco; Il cane sente l'alieno (decente); "Captano la nostra energia bioelettromagnetica come gli squali" (chi lo dice non è credibile).
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 22/2/19 1:29 - 7801 commenti

L'idea degli alieni luminescenti mangia-energia non era male, come non lo era l'ambientazione in una Mosca deserta e semidistrutta, però, a parte un paio di sequenze in cui c'è almeno un poco di tensione, tutto il resto è un disastro e fa affossare questo che poteva essere un gradevole omaggio alla fantascienza anni '50: trama insensata, personaggi stereotipati interpretati da attori sotto il minimo sindacale, dialoghi da far dolere le orecchie. Dispiace scoprire che il regista è lo stesso di un altro catastrofico molto più riuscito e coinvolgente di questa sciocchezza indifendibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Dobbiamo trovare degli abiti adatti"; I militari russi da barzelletta.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Piero68 17/5/13 10:22 - 2592 commenti

3D o no un b-movie resta sempre un b-movie. È questo lo è a pieno titolo. Sceneggiatura scadente e impersonale, nel senso che non c'è una sola parte che non sia copiata dai film di genere di recente generazione: Skyline, 2012 (per l'idea dei sommergibili come arche di sopravvivvenza), La guerra dei mondi, Cloverfield, World invasion giusto per citare i più evidenti. Cast scarsissimo e inespressivo, con Hirsch che continua a scimmiottare Di Caprio come in tutti i suoi film. Unica cosa decente la fotografia di una Mosca (con i suoi spazi) deserta.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Belfagor 30/9/12 17:19 - 2584 commenti

Scialba pellicola di sci-fi che si differenzia da altri film del genere per due elementi: l'ambientazione spostata dagli Stati Uniti a Mosca (ma i protagonisti devono essere comunque americani) e gli alieni invisibili che riescono a creare un minimo di suspense. Il resto, purtroppo, non si eleva dal mero slasher, con personaggi scialbi e dialoghi penosi, per non parlare del lato "scientifico" dell'operazione, davvero ridicolo. Inutile il finale che apre la strada a possibili sequel: opere come questa già faticano ad essere autoconclusive.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: In negativo: la Mosca post-sovietica è davvero kitsch e deprimente.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Pumpkh75 1/6/12 14:39 - 1155 commenti

Peccato. Il giocattolone russo sorprende, ti fa sgranare gli occhi dando l'impressione che il filmone sia lì, dietro l'angolo, ma poi, finito l'effetto dell'invasione e scoperto il meccanismo delle creature di luce, il film si sfalda, evidenziando sì una bella serie di intuizioni, ma risolvendole in maniera fredda e sbrigativa, caotica, quasi avessero ridotto il film in fase di riprese di una mezz'oretta. Comparto attori sterile, con l'Emile Hirsch di Into The Wild disintegrato come le vittime delle sfere luminose. Finale da pilot televisivo.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Gestarsh99 22/1/12 16:14 - 1111 commenti

Gran capitombolo di stile per Gorak, autore in precedenza del minimale e metaforico Right at your door, amaramente finito a soffiarsi il naso coi dollarubli di una fanta-sciocchezza senza nulla di solido o stimolante. Voleva essere un "tremate, tremate, gli alieni son tornati" ma nemmeno le scossette elettriche dei mimetici invasori riescono a illuminare l'ora nera di buio cerebrale e vuoto inventivo trasmesso via retina. Si taglia corto sulle caratterizzazioni, omologate in un mazzetto di decalcomanie sub-umane e si taglia corto pure sul finale, minacciando il "to be continued..."

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'opening alla Final Destination; Il lungo barricamento al chiuso dei cinque protagonisti, appositamente velocizzato per evitare la rogna delle caratterizzazioni psicologiche.
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Cloack 77 14/6/12 16:08 - 547 commenti

Basta spostare la location della solita invasione aliena a Mosca, qualche cartolina qua e là, protagonisti americani che collaborano senza difficoltà con gli "indigeni" russi e vai action! Naturalmente tutto il resto conta pochissimo, non sono necessari personaggi credibili o "costruiti", bastano le bellone, il sacrificabile, il protagonista romantico, l'antipatico da macello; tanto devono solo correre e sparare...
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)