Cerca per genere
Attori/registi più presenti

QUELLA VILLA IN FONDO AL PARCO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 16
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 28/5/07 18:50 - 3875 commenti

Pellicola che, già dal titolo, scimmiotta il più celebre film fulciano e prosegue sulla strada del plagio con un cast (David Warbeck e Janet Agren) che ricorda esattamente il periodo migliore delle pellicole dirette da Lucio Fulci; un'ulteriore, spudorata motivazione del modello d'ispirazione della pellicola (prodotta dalla Fulvia Film) è data dalla sceneggiatura di David Parker Jr (indovinate chi si nasconde dietro questo nick). L'interessante spunto - l’incrocio genetico tra scimmia e ratto, ipotizzato nel lontano 1988 - non viene sviluppato...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 15/2/09 8:58 - 5737 commenti

Pessimo. Due soli gli elementi positivi: una, la venefica e squittente scimmia-topo, incarnata dalle minuscole fattezze del freak De La Rosa, collega dominicano del nostro Davide Marotta; l’altra, la partecipazione della Grimaldi che, al top della bellezza, si mostra in pose da modella e in un nudo sotto la doccia. Tutto il resto è una squallida sagra della non professionalità di regia, sceneggiatura, recitazione, montaggio e colonna sonora, tutti testimoni di un cinema di genere italiano ormai in piena crisi.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 7/12/07 23:17 - 6795 commenti

Solito filmaccio incentrato sull'ennesima creatura mostruosa, sfuggita al controllo del suo creatore pazzo, che semina morte e terrore. Solfa trita e ritrita in cui a farla da padrone sono la noia, la prevedibilità delle situazioni (compresa una doccia con spione di turno) e il ridicolo involontario (vedi il finale). Regia disastrosa, pessima sceneggiatura e attori risibili con in testa la Grimaldi che ci mette solo il corpo (ovviamente nudo). P.S.: Titolo assolutamente fuorviante! Quale sarebbe, infatti, la villa e quale il parco? Mah!
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 10/7/07 16:16 - 2072 commenti

In effetti la scimmia-ratto non l'avevamo ancora vista... De La Rosa, l'uomo più piccolo del mondo, ringhia e squittisce con generosità: peccato il pubblico finisca solo con l'interrogarsi sui misteri della Natura. Carmineo ha avuto un'idea brillante in tutta la sua vita, ma anziché farci sopra un aperitivo ha deciso di imbastirci un film. Si fatica davvero a raggiungere l'Olimpo dei bizzarro-movies. Caro, caro Lucio Fulci, ma perché gli addetti al traffico non imparano a farsi i fattacci loro?
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 28/5/14 1:26 - 3047 commenti

Fiacco horror di ambientazione tropicale (le classiche location ammazzatensione) in cui l'unica attrattiva dovrebbe risiedere nella partecipazione di Nelson de la Rosa nei panni della scimmia-ratto. Carnimeo dirige senza guizzi né svarioni e le musiche non sono malaccio, ma a far precipitare il film ci pensano una sceneggiatura abbozzatissima, riempitivi a go-go (gli interminabili servizi fotografici), tanta noia e un finale idiota. Cast in piena media bis, coi veterani Warbeck e Agren in testa. Non inguardabile, ma si può anche non guardare.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 3/9/18 10:22 - 2656 commenti

Un incrocio tra una scimmia e un topo miete vittime a Santo Domingo. Quando una modella viene rinvenuta mutilata, sopraggiunge sull'isola la sorella per indagare... Ultimi scampoli del cinema di genere di produzione italiana per un film assai scarso nei contenuti e dal taglio televisivo che mette in evidenza l'evidente low budget. Il titolo fuorviante (non certo colpa del regista Carnimeo, qua al suo commiato) non può che deludere le aspettative dello spettatore, trascinato in un'avventura horror che non riesce mai a essere del tutto avvincente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Janet Agren mette in guardia il seduttore David Warbeck: "Parto questo pomeriggio, non speri quindi in un'avventura con me".
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Herrkinski 19/2/10 18:56 - 3969 commenti

Titolo abbastanza fuorviante per quest'horror a bassissimo costo diretto dal buon Carnimeo; si tende infatti ad associare il film ad un altro di Fulci, a causa dell'assonanza e di alcuni interpreti (la Agren e Warbeck) visti in altri film ancora del regista romano. Peccato che dell'inventiva e delle capacità di Fulci qui invece non ci sia proprio nulla. Carnimeo dirige in maniera corretta, la OST è discreta, ma è la storia a fare acqua e il freak assassino ispira più compassione che orrore. Splatter latitante e ritmo soporifero; trascurabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale!
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 24/2/09 15:04 - 2470 commenti

Film decadente e brutto. Titolo fuorviante (nessuna villa e nessun parco) mentre quello inglese è perfetto: Ratman. Il "ratman" in questione è Nelson De la Rosa, da poco scomparso e famoso per essere stato l'uomo più basso del mondo. Ovviamente la paura latita, la tensione è zero e non si capisce da dove tragga la forza il "ratman" per essere invincibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'aereo che decolla tra le fintissime urla dei passeggeri fuoricampo.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Stubby 19/8/08 1:45 - 1147 commenti

Come diceva un comico tv, giudizio critico: tavanata galattica!!! Effettivamente, dopo poco che lo si guarda, vien subito voglia di fare dell'altro. Di salvabile forse la sola OST durante i momenti clou, che risulta abbastanza carina. Per il resto pessime interpretazioni (in primis le pose della Grimaldi durante i servizi fotografici) ed uno "scrondo" che non mette paura nemmeno ad un bambino di 2 anni. Ma il budget quanto era? Il costo di un Calippo?
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Pinhead80 11/4/16 20:18 - 3144 commenti

Tralasciando il fatto che di ville e parchi non v'è traccia (ma la colpa è dei titolisti italiani), il film è terribilmente brutto. L'uomo ratto che con le sue unghie provoca una morte immediata, invece che spaventare fa davvero ridere e questo mina gran parte della credibilità del film stesso. Salvo la scena notturna del maniaco che costringe la donna a rifugiarsi in una casa e la doccia della Grimaldi. Il resto è tremendo.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Ryo 6/10/13 11:03 - 1724 commenti

Un B-horror alquanto svalvolato, dalla recitazione e la regia molto trash ma che ha dalla sua qualche elemento non male. La creatura, davvero raccapricciante, è (nella trama) un ibrido fra topo e scimmia, in realtà un signore affetto da nanismo alto meno di un metro. Compare poco alla luce del sole e spesso sembra sostituito da un pupazzo, ma fa davvero impressione. Sebbene sia molto improbabile la creazione di una creatura del genere, ce ne vuole a concepire un'idea simile! Finale delirante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lei che scappa dal mostriciattolo e si infila sotto le lenzuola con lui... perché? Il fermo immagine finale dell'aereo; I dialoghi deliranti.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Disorder 23/6/09 21:36 - 1378 commenti

Orrendo, nel vero senso della parola: trama assurda e già vista in altri mille b-movies, interpreti penosi, ritmo assente. Nelle scene in cui non compare il mostro è una telenovela a tutti gli effetti, ma anchè nelle scene con il Ratman (perché poi 'Ratman'? Non era una scimmia-topo?) c'è poco da salvare: zero effetti speciali, pochissimo splatter, un make-up del mostro a dir poco penoso (in pratica, solo un po' di scuro in faccia ed una specie di tutina marrone). Squallido...
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Von Leppe 21/3/12 22:12 - 883 commenti

Stavolta lo scienziato è pazzo davvero: giustamente è stato radiato dall'università e nel suo delirio vuole vincere il nobel per essere riuscito ad incrociare un topo con una scimmia! Cosa mai potrà portare di buono all'umanità un esperimento simile? Sicuramente allo spettatore di questo film un po' di divertimento (il mostriciattolo è interessante perché interpretato da un vero nano). L'ambientazione tropicale, la fotografia e la musica non sono male, ricordano esempi migliori dell'horror italiano. Il finale è veramente comico.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Jdelarge 20/6/18 17:25 - 665 commenti

Trama inesistente che si perde a seguire per più di un’ora le tracce di un mostriciattolo frutto di esperimenti folli (anche se verrebbe da dire inutili) di un dottore finito ai Caraibi. Si cerca di nascondere l’inconsistenza delle situazioni, che non provocano la minima suspense, inserendo musiche (orribili) dappertutto. Si salva solo l’atmosfera putrida che permea tutto il film.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Anthonyvm 12/6/18 23:11 - 628 commenti

Trash lo è e anche tanto, ma c'è un nonsoché di atipico e godibile in questo povero pseudo-slasher a base di nudi e di esperimenti fuori controllo. Già l'idea di utilizzare come mostro omicida non il solito energumeno mascherato ma un uomo-topo velenoso è quasi spiazzante, nella sua assurdità. In più gli omicidi sono piuttosto gore e in qualche sequenza notturna si ha un assaggio di suspense. La presenza nel cast della Grimaldi e di Warbeck è un valore aggiunti. Difficile definirlo un cult, ma ha i suoi momenti vincenti. Indovinato il finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il "freak" Nelson de la Rosa nei panni del rat-man, esempio puro di exploitation.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Fosco 4/9/09 15:55 - 45 commenti

Cult trash del genere horror, diretto da Carnimeo, con un mostro metà umano e metà roditore, con veleno nelle unghie, interpretato da Nelson de la Rosa (una volta l'uomo più piccolo del mondo). Il cast comprende un David Warbeck e una Janet Agren svogliati e un'Eva Grimaldi piatta (solo nella recitazione...).
I gusti di Fosco (Animazione - Commedia - Horror)