Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LORDS OF DOGTOWN

All'interno del forum, per questo film:
Lords of Dogtown
Titolo originale:Lords of Dogtown
Dati:Anno: 2005Genere: biografico (colore)
Regia:Catherine Hardwicke
Cast:John Robinson, Emile Hirsch, Victor Rasuk, Rebecca De Mornay, Heath Ledger, Elden Henson, Nikki Reed, Michael Angarano
Note:Il film è scritto da Stacy Peralta (interpretato da John Robinson), già autore del documentario "Dogtown and Z-Boys".
Visite:192
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/9/11 DAL BENEMERITO LUCHI78

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Luchi78, Kinodrop, Pesten
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Galbo
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Pigro


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 10/10/14 5:47 - 11008 commenti

Gli albori dello skateboard in un quartiere di Los Angeles raccontati in un film realizzato con taglio semi documentaristico. A ben vedere la ricostruzione ambientale e d’epoca è forse la cosa migliore del film insieme alla colonna sonora e alla discreta scelta degli attori. In modo meramente illustrativo l’autrice non riesce però a penetrare nello spirito dell’epoca e il film mantiene quasi sempre una patina poco autentica (impressione corroborata anche da dialoghi non indimenticabili) che fa pensare al compitino ben fatto ma poco sentito.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 5/9/12 8:48 - 7381 commenti

È sconcertante l’insipienza con cui viene raccontata la storia (vera) degli amici surfisti che diventano famosi con lo skate. Il problema è che il film si limita a mostrare in continuazione gare, prove atletiche e risse, con contorno di banalità dialogiche e comportamentali assortite, e con sottofondo rock sparato. I personaggi, il contesto, i fatti rimangono solo accennati, sacrificati a una spettacolarità superficiale (ancorché efficace) buona solo come videoclippone per amanti dello skateboard. Chiassosamente inconsistente.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Luchi78 22/9/11 13:11 - 1521 commenti

Ambientato in uno dei sobborghi della mitica Venice Beach (Los Angeles). Un gruppo di ragazzi amanti del surf si dedica con più successo allo skateboard, contaminando i due stili e scatenando una delle mode più sfrenate nell'America anni '70. Biografia dei leggendari Z-Boys (per chi ama la tavola), rappresenta uno spaccato interessante della vita da strada che si trasforma in successo commerciale, con oneri e onori. Fotografia dai colori accesi ed inquadrature ad effetto sulle acrobazie dei protagonisti. Finale malinconico.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Kinodrop 15/11/19 18:44 - 1165 commenti

Uno sparuto gruppo di amici legati allo Zephyr skate team di Venice Beach rinnova il mondo dello skate trasferendovi le tecniche acquisite sulla tavola da surf. Uno strabordante pseudo-documentario sull'emergere delle prime icone, dai contest di quartiere fino al grande business e alla concorrenza sleale. Pur basandosi sulla realtà degli anni '70, tutto si risolve in un rutilante spettacolo ipercinetico, con un montaggio e un ritmo eccessivo troppo sopra le righe, mentre latitano la consistenza narrativa e i dialoghi. Ottima la scelta delle musiche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La ricerca delle piscine vuote e i tricks sperimentali; Lo sfortunato amico; Ognuno per la sua strada.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Pesten 22/11/18 12:37 - 565 commenti

Sicuramente importante per gli amanti dello skate, in quanto il film vuole raccontare come nella metà degli anni 70 un gruppo di ragazzi abbiano riportato in auge, con uno stile totalmente nuovo e innovativo, la passione per lo skateboard. A parte le ovvie evoluzioni sulle tavole mostrate, anche se in realtà se ne potevano vedere di più e di più interessanti, la parte che più colpisce è la rappresentazione di quello che era Venice all'epoca, quasi un ghetto e non quella meta turistica che è ora. Da vedere almeno una volta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dogtown, la Venice che non ti aspetti tra famiglie povere, gang e immondizia.
I gusti di Pesten (Horror - Poliziesco - Thriller)