Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IO E MIA SORELLA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 24
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 14/11/07 20:05 - 10545 commenti

Il tema dei rapporti familiari è decisamente nelle corde del Verdone regista ed interprete, che lo adopera spesso nei suoi film. Io e mia sorella è una delle regie più felici dell'artista romano. Complice una buona sceneggiatura e un ottimo feeling creatosi con la sua coprotagonista (un'Ornella Muti mai così brava e affascinante; molto brava e antipatica come il ruolo richiede anche la Sofia Ricci) il film si rivela estremamente piacevole e ben fatto. Bello anche il finale per una volta poco consolatorio.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Homesick 2/12/12 9:00 - 5737 commenti

Sin dalle languide note d’apertura l’attore-regista annuncia di voler trattenere la grassa comicità degli esordi e di adottare i toni sommessi dei sentimenti familiari, mettendo a conflitto legame fraterno e doveri coniugali e tracciando un limite sottilissimo tra responsabilità e irresponsabilità. La regia si impronta alla moderazione e a giuste coloriture che si riflettono sia nei protagonisti (il perdente e scioccherello Verdone e la scapestrata Muti) che nelle figure a latere (la fredda e altezzosa Ricci). Per la trasferta a Budapest non poteva mancare Felleghy, l’ungherese di Cinecittà.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Verdone in farmacia che chiede gli assorbenti; la telefonata con la Giordano; «Papà!».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 5/4/11 22:50 - 6690 commenti

Considerato uno dei primi esempi (forse proprio il primo) della maturità di Verdone è un buon film in cui il regista romano dosa sapientemente registro comico e "drammatico". Al centro lo scontro tra due personalità apparentemente diverse ma in realtà più simili di quel che si può credere. La Muti è perfetta per il ruolo: per questo se la cava egregiamente.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Markus 23/6/10 17:57 - 2549 commenti

Film chiave per Verdone, che qui infatti inaugura una nuova era cinematografica più riflessiva e meno scherzosa (anche perché rinuncia parzialmente al suo modo di porsi legato alle sue origini romane). Carlo ci mostra il suo amore per l’Inghilterra e i paesi dell’Est Europeo (ci ritornerà) e punta su tematiche sociali, affrontando - riuscendoci - un'analisi sommaria dei caratteri umani. Miracolo: Verdone sa far recitare la Muti! Ruolo severo per la poliedrica Elena Sofia Ricci. Un bel film.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Gugly 6/2/08 18:19 - 944 commenti

Film molto divertente dove Verdone è travolto dalle bizzarrie della protagonista molto più ragionevolmente rispetto ad altre pellicole. La Muti delinea una simpatica isterica e fuori di testa per la quale tutti però facciamo il tifo, non sopportando la seriosa ragionevolezza della toscana Elena Sofia Ricci, con tanto di occhialini da saputella.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il biglietto di addio della moglie.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Mco 30/10/12 12:24 - 1950 commenti

Un must del cinema verdoniano, del quale ha tutti i crismi: vita che non soddisfa in pieno, dramma incombente ed occasione per riprendersi un pò di quello che si era messo da parte forse troppo frettolosamente. La Muti non abbisogna di commenti e devasta la (apparente) serenità del quotidiano vivere del fratello con la pignola Elena Sofia Ricci. Si ride (parecchio), ci si commuove e ci si lascia trascinare come succede sovente nelle pellicole di tal fatta.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Rambo90 19/3/12 16:47 - 5215 commenti

Il primo film più "serio" e meno comico di Verdone, che succesivamente prediligerà infatti commedie amare e malinconiche. Questo, pur con un ritmo a volte troppo lento, riesce a ben dosare scene divertenti con una tristezza di fondo che sfocia in un finale meno lieto del solito. Verdone è bravissimo e insieme alla Muti funziona molto bene, mentre tutti gli altri (Ricci compresa) finiscono per essere solo figure secondarie. Buono.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 21/3/12 12:31 - 3170 commenti

Verdone mostra una raggiunta maturità con questa commedia in cui si analizza la difficoltà dei rapporti familiari tratteggiando l'incontro/scontro tra un fratello e una sorella. Accanto a momenti riflessivi si assiste anche a momenti ironici che strappano la convincente risata. Menzione per la Muti.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Stefania 28/3/10 20:53 - 1600 commenti

E' bella, la maturità di Verdone, in questo film: lui è spontaneo, è mobile: sembra un ragazzo che imita il suo prof, la rigidezza si scioglie nel candore, in infantile leggerezza, che subito si adombra, appena, di malinconia. Incontro-scontro tra due squilibri identici vissuti in maniera opposta: lo squilibrio palese della sregolata Silvia e quello, sepolto da un'apparente tranquillità, di Carlo. Si parla d'amore (fraterno, materno, filiale) e si tratteggiano due tenere nevrosi. La Muti, è giusta per il personaggio di Silvia: ragazza che vorrebbe vivere "normale", ma non può: troppo bella!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Io pensavo che stavate tutti bene...". "Come, tutti bene: siamo in tre, e una è pure morta!".
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Disorder 27/4/11 23:00 - 1372 commenti

Non male. Dopo il romanissimo Troppo forte, Verdone tenta di evolvere verso una commedia più matura e meno macchiettistica, riuscendoci però solo in parte. Il protagonista è infatti ancora un personaggio alla Leo o Mimmo, un adulto fondamentalmente ancora succube delle donne di famiglia (qui la sorella, altrove la madre o la nonna) e degli eventi. Però il divertimento non manca, Carlo è decisamente in forma e la Muti è davvero brava e azzeccata per il ruolo.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Il Dandi 8/1/14 2:43 - 1296 commenti

Discreta commedia che segna l'inizio della maturazione del regista (per intenderci proseguita in Compagni di scuola e culminata in Al lupo, al lupo e Maledetto il giorno che t'ho incontrato), caratterizzata da maggiori elementi autobiografici prevalenti sulla comicità pura. Il soggetto è buono, ma il ritmo poco costante. Verdone ci lascia forse la miglior prova attoriale della Muti, perfetta per la parte della sorella disastrata e scandalosa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena delle auto all'uscita dal funerale che attendono la Muti nella cabina telefonica. .
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Il ferrini 12/10/16 1:48 - 1189 commenti

Pellicola spartiacque per il regista romano, che da qui in avanti inseguirà un cinema più intimistico. La vicenda è semplice ma è raccontata con garbo e interpretata molto bene dai protagonisti, la Muti è a proprio agio (merito del personaggio cucitole addosso da Verdone) ma anche la Ricci offre un'ottima prova (David di Donatello per lei). Molte le trovate divertenti, ritmo più sostenuto nella prima metà, nel complesso un'opera gradevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il "piedino" di Verdone a Mariangela Giordano al ristorante, con cappottamento finale della sedia.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Tomastich 20/1/09 12:34 - 1179 commenti

La critica maggiore che viene rivolte al Verdone (attore) compreso tra Borotalco e Il bambino e il poliziotto, è quello di non aver mai cambiato personaggio (proprio lui maestro nel camaleontismo). A questa critica io rispondo: meno male che non l'ha mai cambiato! Ci ha regalato una sequela di gag molto divertenti, tra l'imbranato e il precisino, tra l'insicuro e il tenero. Ed anche in questo bel film Verdone si ritrova nel bel mezzo di una situazione complicata dall'arrivo della sorella (Ornella Muti) che arriva a rovinare il rapporto con la moglie.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Ultimo 30/12/15 22:50 - 1128 commenti

Notevole pellicola firmata da Carlo Verdone, il quale è molto abile a costruire il contrasto tra un personaggio (il suo, solito, profondo nei sentimenti ma molto imbranato) e quello della sorella (una brava e balla Ornella Muti), classica donna di mondo girovaga e senza stabilità. Passando per Budapest e Brighton il rapporto tra fratello e sorella andrà modificandosi e porterà più di una sorpresa. Trama piuttosto seriosa, ma con qualche gag divertente a opera dello stesso Verdone.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dal giudice in Ungheria; Il primo incontro con l'avvocato.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Gabrius79 29/6/13 1:23 - 1045 commenti

Un bel film di Verdone, in cui il regista e attore riesce sapientemente a miscelare risate e sentimento grazie al contributo di una Ornella Muti bella e brava e di una Elena Sofia Ricci infallibile. Notevole la location con un'atmosfera decisamente crepuscolare. Alcune scene sono esilaranti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lampada che cade e Verdone che tenta maldestramente di sorreggerla.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Jandileida 5/10/13 13:04 - 1039 commenti

Vero cambio di rotta verdoniano, che si impegna a tenere sottotraccia la comicità più di pancia dei suoi primi lavori accentuando i toni più riflessivi e melanconici comunque presenti anche in precedenza. Buona la gestione della storia, piacevole il ruolo che Verdone si ritaglia per sé, il pacato umorismo riesce a far ridere. Il mio unico problema è la Muti (che rifà per la millesima volta la stessa parte), vanesio concentrato di egoismo e irresponsabilità, mi ispira sentimenti che oscillano tra l'intolleranza e l'incredulità. Peccato.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Pessoa 23/8/14 23:23 - 736 commenti

Un buon film di Verdone in cui sembra a tratti di rivedere il Mimmo di Un sacco bello cresciuto, ma in quel caso la spalla della Sora Lella era ben piú robusta, non solo in senso fisico. La Muti passeggia per il film in surplace, ma gli affondi latitano (meglio quella vista a fianco di Celentano). Ottima la Ricci in un ruolo non facile, mentre Benti e la Giordano portano a casa onestamente il gettone di presenza. Si fa guardare, anche se non è uno dei punti più alti del cinema verdoniano.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Verdone all'aeroporto col bambino; Il duello con la lampada dal giudice Veronica Lazar.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Parsifal68 24/2/16 9:12 - 607 commenti

Commedia graffiante e anche un po' amara di un Verdone qui al primo film imperniato su tematiche familiari. Il cambio di rotta dai precedenti, macchiettistici, resosi necessario per non cadere in una certa stancante ripetitività, gli porta bene anche perché si contorna di due attrici belle e brave: la Muti al suo massimo splendore e la Ricci, antipatica al punto giusto tanto da essere premiata con il David. Sceneggiatura solida e molti spunti ove farsi delle belle risate ma il finale è amarissimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Cincirilluje.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Motorship 27/6/13 17:15 - 567 commenti

Film molto buono che segna per Verdone un cambio di rotta rispetto al passato. Infatti qui macchiettismo, romanità e disimpegno vengono accantonati per qualcosa di più amaro, riflessivo e commovente senza però rinunciare all'umorismo qui sempre presente (e molto anche). Insomma, un mix di commedia tradizionale e commedia drammatica mescolato con molta abilità. Ottima la prova di Verdone sia da regista che da attore, così come molto convincente appare la Muti. Belle le location spoletine, inglesi e magiare e le canzoni di Chris Rea. Notevole.
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Samuel1979   2/7/12 8:18 - 427 commenti

La monotona vita di Carlo e Serena viene stravolta dall’arrivo dell’esuberante Silvia. Un film che mette in risalto le qualità di un Verdone completamente a proprio agio alla regia, il quale realizza una commedia ben ripartita fra i tre protagonisti. Da menzionare la bella parte di Veronica Lazar nel ruolo di un giudice isterico e i brani di Chris Rea.
I gusti di Samuel1979 (Avventura - Comico - Commedia)

Stelio 6/4/15 21:47 - 380 commenti

Il Verdone più ispirato di sempre regala, insieme ad altre perle di quegli anni, anche questo grande lavoro introspettivo sulla femminilità estrema nella modernità. Un lavoro che parte dai personaggi e dal loro sviluppo: se quello di Verdone sarà ripreso in seguito, la "sorella" Muti è un modo assolutamente originale di rappresentare difetti, mancanze, ma anche umanità della donna contemporanea. Sfondo tragico, come sempre, finale ispiratissimo. Peccato per i personaggi secondari, piuttosto scialbi.
I gusti di Stelio (Animazione - Commedia - Drammatico)

Dengus 27/1/11 18:24 - 348 commenti

Passata ormai l'epoca della Romanità di Brega e Sora Lella, Carlo segna un punto di svolta, cominciato già con Borotalco, abbandonando le sue doti da istrione, regalandoci un personaggio che altro non è che la sua parodia; ormai lui fa ridere con la sua mimica, quando suda e balbetta... Ottime location (soprattutto la panoramica danubiana) e un buon cast, con una Sofia Ricci antipatica ed austera, una Ornella bella e isterica che dà vita ad ottimi duetti con il mite Carlo, che soffre la sua personalità libera e anticonformista; si guarda sempre volentieri.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Verdone e la lampada del giudice!
I gusti di Dengus (Comico - Commedia - Sentimentale)

Liv 15/1/18 9:33 - 233 commenti

Verdone passa, ma per gradi, dal comico parodistico alla commedia amara, rimanendo sempre nelle corde della tradizione italiana. Mi rincresce commentare che il film mi ha deluso anche alla seconda visione. Lo trovo ripetitivo, ovvio, pieno di lungaggini che vorrebbero essere divertenti e non lo sono, mentre i due personaggi femminili sono di naturale antipatia e non solo nella loro volgarità, così come quelli maschili sono passivi e patetici e ugualmente irritanti. La commedia mostra come siano cambiati i costumi, con un poco di timida ironia.
I gusti di Liv (Animazione - Avventura - Commedia)

TomasMilia 13/2/07 23:35 - 157 commenti

Un bel Verdone. Era (oggi è solo commerciale) uno dei pochi che poteva continuare la commedia all’italiana. Verdone ha una sorella, la Muti, che ha sempre combinato casini e alla morte della di loro madre tornerà per “distruggere la vita” al povero fratello. Il primo pensa solo a far sì che la sorella abbia una vita stabile, purtroppo quando sembra esserci riuscito scoprirà che sua moglie (Elena Sofia Ricci) lo ha lasciato. Il non “happy-end” alza il film a un livello superiore.
I gusti di TomasMilia (Comico - Commedia - Giallo)