Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL FARO IN CAPO AL MONDO

All'interno del forum, per questo film:
Il faro in capo al mondo
Titolo originale:The Light at the Edge of the World
Dati:Anno: 1971Genere: drammatico (colore)
Regia:Kevin Billington
Cast:Kirk Douglas, Yul Brynner, Samantha Eggar, Jean-Claude Drouot, Fernando Rey, Renato Salvatori, Massimo Ranieri, Aldo Sambrell, Tito García, Víctor Israel, Antonio Rebollo, Luis Barboo, Tony Cyrus, Oscar Davis, Alejandro de Enciso
Note:Il film è una libera trasposizione del romanzo omonimo di Jules Verne, scritto nel 1901 e pubblicato postumo nel 1905 da cura del figlio Michel, a cui è stata in seguito attribuita buona parte della stesura.
Visite:342
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/6/11 DAL BENEMERITO VON LEPPE

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 11/7/19 8:51 - 7929 commenti

Predoni sbarcano su un'isolotto in mezzo all'oceano, uccidono due dei guardiani del faro e cercano di far la buccia anche al terzo, che però è un osso duro... Una storia classica d'avventura d'ambientazione suggestiva con un bel cast. Cosa non funziona? il ritmo altalenante e soprattutto una sceneggiatura che fa comportare i personaggi in modi spesso incongruenti: nel giro di una inquadratura, si passa dal survival movie alla scampagnata con caccia al tesoro. Malriuscito ma non privo di un certo fascino, legato al confronto fra Douglas e Brynner con risvolti inattesi di sadismo e ambiguità.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I pirati sembrano preda di un riso convulso che, invece di farli apparire più folli e quindi minacciosi, li fa sembrare solo scemi.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rambo90 30/7/15 20:08 - 5735 commenti

Avventura vecchio stile, non troppo coinvolgente a causa del ritmo a volte rallentato, ma indubbiamente affascinante sia per ambientazione che per trama. La ciurma dei pirati feroci è ben caratterizzata e guidata da un Brynner cattivissimo e in parte, contrapposto a un atletico e ispirato Douglas. Il resto del cast è azzeccato, compresi Salvatori e Ranieri. Scontro finale interessante, qualche sbadiglio ma alcuni momenti buoni ci sono.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nicola81 11/9/17 10:11 - 1645 commenti

Un film d'avventura vecchio stampo, non per niente tratto (piuttosto liberamente, a dire il vero) da un romanzo postumo di Verne, ma con qualche frammento di violenza non scontato. Ci sono buoni momenti (soprattutto in testa e in coda), diluiti però nell'eccessiva durata di quasi due ore (la parte centrale è abbastanza noiosa). Cast di lusso che ovviamente non delude: Douglas indomito erore positivo, Brynner perfetto come spietato pirata, la Eggar sempre elegante, ruoli minori ma incisivi per Rey e i nostri Salvatori e Ranieri.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Faggi 15/3/18 15:30 - 1382 commenti

Douglas produce (e interpreta: è il protagonista, una vittima), Brynner è un cattivo (sadico e dominatore). Il luogo dell'azione, le premesse (e le promesse) incuriosiscono e per i primi tre rulli l'interesse è desto. Abbiamo un uomo braccato da crudeli pirati estetizzanti, ossessionato dal ricordo di un amore impossibile (evocato da leoniani flashback): è un condannato a morte in fuga; assetato, affamato, solo (troverà poi un compagno di lotta). L'oggetto (non eccezionale, non indegno) si lascerà seguire nonostante il progressivo disincanto.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Von Leppe 12/6/11 12:26 - 919 commenti

Prodotto da Kirk Douglas e ispirato a Jules Verne, con una buona ambientanzione in un faro isolato su un'isola. Nel cast ci sono Massimo Ranieri (in una breve parte ma importante) e Renato Salvatori (appesantito dagli anni), che se la cava nel suo ruolo. Poi c'è Yul Brynner esotico e tenebroso che fa il capo dei pirati (una ciurma colorata di cattivoni ben riuscita). Il film contiene una certa dose di violenza (per l'epoca), più suggerita che mostrata.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)