Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MORITURIS

All'interno del forum, per questo film:
Morituris
Dati:Anno: 2011Genere: horror (colore)
Regia:Raffaele Picchio
Cast:Francesco Malcom, Andrea De Bruyn, Giuseppe Nitti, Valentina D'Andrea, Simone Ripanti, Désirée Giorgetti
Visite:2343
Il film ricorda:In the market (a Babsj81)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 19
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/6/11 DAL BENEMERITO BRAINIAC POI DAVINOTTATO IL GIORNO 9/8/13


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 9/8/15 20:02 - 3875 commenti

Atmosfere tetre, oscure e volutamente dark. Anche l'illuminazione si accosta al narrato di una vicenda non certo nuova (violenza sulle donne e zombies spietati) che viene però qui raccontata solidamente, con sapiente uso del mezzo cinematografico, appropriata colonna sonora ed effetti splatter dosati ma molto efficaci (frutto del buon lavoro di Stivaletti). Per essere un prodotto indipendente il risultato finale è decisamente esaltante perché il lavoro finito supera, per riuscita, parecchi horror molto più rinomati e costosi. Gioiellino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La brillante animazione nei titoli di testa.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 10/11/13 19:14 - 4072 commenti

Sicuramente particolare. Ed è questo che lo salva dalla mediocrità, dandogli quel qualcosa in più di altre pellicole horror che sembrano ormai fatte con lo stampino. Purtroppo, l'eccessivo buio e la poca capacità di rendere ancora più interessante lo svolgimento, ne limitano le potenzialità, che non erano poche. E anche gli attori, non tutti all'altezza (credibili le due ragazze; molto meno il burino), danneggiano un prodotto filmico che finisce comunque per non essere male, dopotutto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dell'amico: "E' un beota della Beozia"; Al cellulare: "Qui ci sono...non so, dei samurai!"; Il gladiatore si blocca per assaporare i rumori dell'arena.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Deepred89 3/1/14 1:45 - 2986 commenti

Crudissima exploitation italica del nuovo millenio, gratuita ma spiazzante. Prologo con inutile POV, stranianti titoli "mitologici", primi minuti che sembrano l'inizio di un qualsiasi Venerdì 13 e poi impreviste sterzate in diversi territori del malsano che sarebbe un peccato anticipare in questa sede. Fotografia povera e cupissima che deprime le scene diurne e potenzia il fascino malato di quelle notturne, attori non troppo malvagi, bella scena finale. Non un buon film, ma per una volta il dolore fisico si fa tangibile. E senza ombra di trash.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena finale, di suggestione tipicamente bis (e con qualche eco di Hooper).
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 5/12/13 4:03 - 3836 commenti

Davvero un buon lavoro per Picchio, che confeziona un crossover-horror dalle mirabili intenzioni: da una prima parte molto vicina al filone rape & revenge, il film si trasforma in uno zombi-movie alquanto particolare, vista la presenza di gladiatori redivivi (bellissimo il look) reminescenti dei resuscitati ciechi di De Ossorio. Violenza e gore piuttosto elevati (buoni SPFX), recitazione nella media italiana, ottima OST che unisce musica d'atmosfera e metal. Se la parte coi gladiatori fosse stata più lunga mi sarebbe piaciuto persino di più.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il gladiatore che si ferma e ascolta le grida dell'arena; La martellata in faccia; I brani di Cripple Bastards e Aborym nella OST.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Brainiac 12/6/11 1:44 - 1081 commenti

L'idea che tutti vorrebbero avere Picchio e la sua crew se la sono fatta venire. Bastardi. Come dirigere un horror-tricolore senza scomodare i Padrini d'un genere in cassa mutua? Basta azzeccare il quesito: dimmi i tuoi antenati e ti dirò che film sei. E allora facciano ingresso i gladiatori: tarati col fiatone di Jason Vohrees, armati con un gladio al posto del machete, evocati da uno stupro per cani idrofobi in vece dei (pur) cruenti ludi. Pollice verso? Tutt'altro, e nonostante le ineluttabili falle dell'esordio (ma che razza d'accento simulano le ragazze?): hic sunt leones, hic est horror.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Mco 7/3/18 18:02 - 1941 commenti

Un bagno di sangue sulla via Cassia. Si legge Hic sunt leones, si trasforma in un'escalation di violenza, con attenta rilettura dei classici della nostra cinematografia di genere più estrema. Le due povere turiste hanno il destino scritto sul loro volto (rectius corpo) sin dalla prima inquadratura e ciò che subiscono è atroce. Nessuna redenzione, nessuna salvezza per chi è innocente carne da macello. Nemesi vuole sacrifici... La parte gorno fa tremare i polsi, quella horror cade leggermente nel parossismo. Ma Picchio merita un voto altissimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Malcom che passeggia filosofeggiando; Lo stupro della Giorgetti.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Trivex 30/12/13 13:39 - 1346 commenti

Solo **. Lo shock c'è, ma i mostri veri sono gli uomini vivi e non i morti resuscitati. La componente "rape", violentissima e perniciosa, poteva essere moderata. Sembra fatta così per compensare le mancanze successive: il buio oltremisura che non crea atmosfera ma la nega, per esempio. Insidioso è anche il titolo, perché vuol dire una cosa diversa rispetto al contenuto. Su certe cose occorre essere chiari, poiché su taluni argomenti è meglio evitare ambiguità onde poi non lamentarsi degli interventi della censura. E non fatemi dire che il film è censurabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Negativo: la parte "rape". Positivo: originale la parte horror e taluni aspetti tecnici.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pinhead80 25/12/14 18:49 - 2991 commenti

Ero molto curioso di vedere quest'opera di Raffaele Picchio e sono stato premiato. Il regista dimostra che un certo film di genere è ancora possibile in Italia e di questo gli sono grato. Fiumi di violenza che non risparmiano niente e nessuno (nemmeno lo spettatore), con un finale che va in crescendo. Anche Francesco Malcolm sembra a suo agio. Un film folle e per questo da amare.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  4/9/13 12:13 - 2620 commenti

Prendi il format di uno slasher americano e ambientalo a Roma sulla Cassia, con tanto di protagonista coatto e di gladiatori redivivi ed ecco il risultato. Un film in cui la violenza è di casa. Gli amanti del gore saranno accontentati, ma gli altri? La pellicola presenta una fotografia troppo buia e risulta inoltre offensiva per il genere femminile. Il classico film che si presta a emulazioni da parte di fuori di testa. Incomprensibile l'idea centrale. Crudo, spietato, estremo e senza senso. Vado a rivedermi Come una crisalide...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Uno dei protagonisti con la testa spaccata che si ferma a leggere un'iscrizione in latino...
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Giùan 7/11/14 21:59 - 2433 commenti

Dignitoso prodotto che, senza perdersi in vezzi autoriali, mostra invece discreta conoscenza di genere e buona capacità di sintesi cinematografica. Il paradossale melange tra arricchita deboscia (pseudo) parolina, improbabile disponibilità femminile balcanica (?) e quasi goliardico recupero gladiatorio è talmente sopra le righe da risultare piuttosto originale che non ridicolmente delirante. Picchio, aiutato dai sempre efficaci effetti di Stivaletti, si sforza di mescolar le carte e cala la maschera ai suoi protagonisti in maniera scolasticamente efficace.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le telefonate col tipo dell'appartamento.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Buiomega71 23/6/18 1:14 - 1787 commenti

Picchio picchia duro e non fa sconti. Ibrida Non violentate Jennifer con i templari ossoriani, vilipendia il corpo femminile tra liquami organici (lo sperma vomitato), pestaggi, fellatio forzate e sodomizzazioni bestiali (Malcom non è da meno, che fa del topo di De Sade sadica virtù, tra il BDSM più estremo e il Boia scarlatto). Poi arrivano i gladiatori (in un atmosfera spettrale e incubotica), spaccando teste, dedicandosi a blasfeme crocifissioni e strappando la carne. Chiusa finale cristologico-allucinata, quasi da folle post atomico. Bellissime le tavole animate sui titoli di testa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Cantando "Felicità"; Lo schifoso zio pedofilo del filmino iniziale; La suoneria del cellulare che accompagna il feroce stupro; La forbice/dildo.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Mickes2 12/6/13 16:19 - 1550 commenti

Film che possiede un’anima (grande), costruito da un regista agli esordi che conosce il genere e lo dimostra. Male arcaico che si riaffaccia, tremendo e senza pietà, con la stessa irruenza bestiale e distruttiva del gladiatore che poneva la morte del proprio nemico come unico obiettivo. Dicotomia potente dei sottogeneri, dal torture al rape and revenge (atipico) con uno slancio coraggioso verso derive exploitation che annodano lo stomaco forti di un rigore formale che sa come esplodere attraverso un commento musicale di grande impatto.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Tomastich 6/6/14 13:23 - 1170 commenti

Cosa ha combinato Raffaele Picchio? Sinceramente uno dei film più violenti degli ultimi 5 anni. Un gruppo di violenti "romanari" violenta due giovani in un bosco fuori città (le scene di violenza sessuale sono realistiche, con tanto di sesso orale, pseudo eiaculazione eccetera) quando arriva l'assalto chirurgico di un gruppo di gladiatori di pietra provenienti da un'altra epoca. Connubio veramente bizzarro e innovativo (almeno per il cinema d'oggi).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inizio dal vago sapore pedofilo veramente perfido.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Pumpkh75 26/11/14 15:59 - 1076 commenti

Il prologo, la scrittura e le interpretazioni dei personaggi maschili, la fotografia troppo scura... di difetti ce ne sarebbero, ma sono spazzati via dapprima da una gelida raffigurazione della violenza, perversa e realmente disturbante e in secondo luogo da una strepitosa e iconica parte slasher, girata senza fallo e senza pause. Se l’orda di gladiatori l’avessero così filmata gli americani, ci troveremmo qui a chiedere dieci sequel. Un po' di acqua nel deserto italico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il tubo e il topo...
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Von Leppe 10/7/14 19:12 - 866 commenti

Anche se sembra voglia essere la solita exploitation e omaggio amatoriale al cinema italiano che fu (superflue le immagini del Boia scarlatto), il prodotto in questione presenta una trama originale (oltre al bel titolo) sopratutto nell'idea dei gladiatori, ben resi; mentre il difetto principale è la fotografia, buia anche di giorno (e il film è girato per la maggior parte di notte). Effetti speciali e colonna sonora buoni. Attori non tutti adeguati.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La ragazza crocifissa; Il finale.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Corinne 27/5/13 23:18 - 374 commenti

Tre ragazzi rimorchiano due straniere e le portano in un bosco con la promessa di un rave e ben altre intenzioni. Non sanno cosa li aspetta. Non ci sono i leoni sulla via Cassia ma qualcosa di peggio. E non c'è scampo per nessuno, né buoni né cattivi. Incredibilmente feroce e cupo, con un'atmosfera da incubo, quest'horror nostrano passato in sordina trasforma una storia molto semplice in un gioiellino inquietante e agghiacciante come l'inesorabile Cavalcata dei gladiatori muti. Finale all'altezza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I gladiatori; L'allucinante finale.
I gusti di Corinne (Giallo - Horror - Thriller)

Beyond87 13/8/11 15:07 - 34 commenti

Ma perché al cinema non ci mandano Morituris? L'esordio di Raffaele Picchio alla regia ci regala un horror di raffinata fattezza, dove le riprese della MDP, l'impianto fotografico e la recitazione superba dei protagonisti, si fondono in un perfetto equilibrio che trova il suo asse di consacrazione in una sceneggiatura ottimamente ordita. Si parte da una notte "brava" di un trio di manigoldi per finire sui massimi sistemi: il male richiama altro male e non c'è più scampo per nessuno, buoni o cattivi. Un film compatto, come pochi se ne vedono.
I gusti di Beyond87 (Giallo - Horror)

Babsj81 9/7/17 22:41 - 16 commenti

Inguardabile, di gigantesca noia e vacuità. Un filmetto amatoriale tirato per le lunghe oltre ogni decenza; sarebbe bastato un cortometraggio, ma il buon Picchio ha deciso che era cosa buona e giusta ammorbarci con un luuungo viaggio in macchina in compagnia di personaggi insopportabili, con dialoghi pedestri. Dopo un'attesa interminabile arriva la parte horror. Che poi sarebbe il solito slasher che sarebbe stato vecchio trent'anni fa. Da evitare con cura.
I gusti di Babsj81 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Miguel 27/1/13 21:16 - 1 commenti

Morituris vuole in modo coraggioso e del tutto personale riportare in voga il cinema di "genere" italiano e lo fa in modo esplicito, forte, "eccessivo" dando una efficace prova di "forza" intesa come modo di approcciare il genere horror e i suoi sottogeneri più conosciuti, l'exploitation, il rap and revenge, lo slasher, il torture-porn. E a differenza della cinematografia moderna come quella francese o spagnola lo fa introducendo la variante del "fantastico" con la comparsa dei gladiatori-zombi che giustiziano tutti, carnefici e vittime. Cult.
I gusti di Miguel (Giallo - Horror - Thriller)