Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GRANDI MAGAZZINI

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 53
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO DAL BENEMERITO STUBBY
Criticata aspramente, l'idea del duo Castellano e Pipolo (soggettisti, sceneggiatori e registi) di immaginare un'ipotetica giornata tipo all'interno dei Grandi Magazzini, dalle 9:00 (apertura) alla sera, è se non altro curiosa, come curiosa è la scelta di far recitare nello stesso film almeno una ventina di nomi noti e notissimi della commedia italiana. Andiamo ad analizzarli tutti, ognuno con la propria storia, che si alterna e a volte si intreccia (quasi mai) con le altre. 1) Enrico Montesano è l'addetto alle pulizie dei gabinetti che, per un favore, sostituisce Massimo Ciavarro, figlio (in incognito per volere del padre) del megadirettore. Il capo del personale Alessandro Haber, credendo di aver scovato in Montesano il prezioso figlio del suo padrone, lo favorisce spudoratamente (arrivando ad offrirgli la moglie Laura Antonelli) sperando in una promozione. Quando però al posto del megadirettore scopre che il padre di Montesano è il rilegatore Paolo Panelli, casca il palco. E' l'episodio migliore, il più studiato e gode di un Montesano in ottima forma e simpatico, di un Haber perfetto e di un Panelli sbarazzino e spassosissimo. 2) Michele Placido è il direttore, spesso in lotta col suonatore ambulante Lino Banfi che, ne è convinto, gli fa scadere il negozio con le sue canzonacce (quella principale è scritta da Banfi e Mariano Detto, l'autore della colonna sonora). Banfi (per l'occasione si porta dietro la figlia Rossana) è sempre divertente, ma la sua parte è infelice e l'episodio resta tra i peggiori. 3) Christian De Sica vince con un concorso 500.000 lire in buoni acquisto ai GM. Vista la sua passione per la forma fisica, li splende in attrezzi ginnici. De Sica “romanaccio superburo” è ovviamente in parte, ma la sceneggiatura è pessima e si ride poco. 4) Renato Pozzetto è il fattorino che consegna i pacchi GM col furgoncino. Dopo varie peripezie arriverà infine allo yacht dell'omosessuale Franco Fabrizi, e lì... Pozzetto in gran spolvero per l'episodio più genuinamente comico (con qualche caduta di tono ma anche con la battuta passata alla storia del cane... fatto castrare). 5) Massimo Boldi è la guardia cui scappano tutti i ladri possibili, compresi Teo Teocoli e Sabrina Salerno. Episodio marginale, con un Boldi comunque simpatico (quando non esagera coi suoi abusati tormentoni). 6) Nino Manfredi, ex attore ormai semialcolizzato, viene ingaggiato per uno spot dei GM grazie al proprio agente Leo Gullotta, ma la sua eccentricità creerà problemi al regista. Ben recitato, decadente ma un po' fuori posto, in un film simile. 7) Paolo Villaggio e Gigi Reder, usciti di galera, organizzano una truffa ai danni del dirigente GM Ugo Bologna cercando di vendergli un robot che in realtà è Villaggio travestito. Discreto. 8) Heather Parisi perde le lenti e, semicieca, non trova più l'uscita. Superfluo. 8) Un commesso superfan di Ornella Muti se la ritrova davanti e sogna. Triste. Ogni episodio viene spesso separato da minisketch che sono vere e proprie barzellette messe in scena (di gusto orrido) e siparietti da quattro soldi. Insomma, il supercast complessivamente recita bene, quello che non regge è la sceneggiatura, davvero povera di gag decenti. E considerando che il film tende più al comico che alla commedia non è difetto da poco.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 6/11/19 16:08 - 4484 commenti

Un cast sciupatissimo con rare eccezioni, per un film corale che non fa ridere neppure per sbaglio, strappando forse quei quattro sorrisetti che gli evitano l'ignominia della monopalla. Penosi i momenti con Villaggio (alla sua ennesima sottofantozzata), Banfi, De Sica. Orrido quello con la Parisi. E si potrebbe continuare. Si salvano la classe di Manfredi e di Panelli, qualche tocco di Montesano e non dispiacciono le apparizioni di amati comprimari, come Di Luia e Bonanni. Ci sono la Antonelli (già sfiorita), la Stefanelli (inespressiva come al solito), la Muti (in un'apparizione incredibile).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: In meglio: Panelli al telefono. In peggio: Banfi che, nel finale, cita Chaplin. Neutro: La Dellera e la Grimaldi (ma è davvero lei?) citano la Monroe.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 8/11/07 15:39 - 10985 commenti

Nonostante il monumentale cast che annovera parecchi volti noti (e di talento) del cinema italiano, è una delle commedie meno riuscite di Castellano & Pipolo. Non tanto per la frammentarietà delle situazioni, insita in un film di questo genere, quanto per lo scarso senso del ritmo impresso dalla regia (che fa sembrare il tutto un prodotto televisivo) e per la scarsa brillantezza delle situazioni che fa sì che lo stesso cast (con alcune eccezioni tipo Manfredi e Montesano) sia sfruttato poco e male.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 17/4/08 18:13 - 3875 commenti

Difficile radunare un cast più esemplare di questo e riuscire, malgrado le presenze simpatiche che affollano lo schermo, a toppare su tutti i fronti. Non si ride nemmeno sotto tortura e la storia fatica a restare in piedi, facendo annoiare lo spettattore oltre misura (eccezion fatta quando appaiono, sullo schermo, Eva Grimaldi e Francesca Dellera). Adatto allo schermo televisivo, in prime time.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 25/9/16 18:22 - 5737 commenti

I grandi magazzini, viavai di gente e di merci, sono il set per una serie di scenette comiche: alcune più ampie, altre ridotte a rapidi sketch a base di nonsense (l'insetticida contro le vespe, il montone rovesciato, i numeri surreali di Boldi) che risentono delle commedie pierinesche, altre di fatto insignificanti (la Parisi miope, De Sica culturista tamarro), ma tutte finalizzate compatte ad un puro e sano intrattenimento. Manfredi, protagonista della ormai celebre sequenza dello spot pubblicitario, svetta su tutti i comprimari per naturalezza e credibilità. Luciano Bonanni fa...Bonanni!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Montesano e l'impacchettamento del water; Banfi suonatore ambulante; lo spot di Manfredi.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 26/11/07 23:49 - 1495 commenti

Purtroppo solo parzialmente riuscito, nonostante il cast notevolissimo; o forse proprio per colpa delle troppe storielle che si susseguono. Tra le cose migliori il pranzo al ristorante con Montesano, Haber e la Antonelli, da dimenticare, invece, le parti con Villaggio (tranne forse la prima scena in carcere con Gigi Reder) e quelle con la Parisi, che girò con Grandi Magazzini addirittura due film: il primo e l'ultimo. Anche Banfi gira a vuoto, forse per la presenza -evitabilissima- della figlia Rosanna, mentre le scene con Pozzetto e Boldi sono praticamente tutte imperdibili nessuna esclusa.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 6/11/09 23:48 - 7078 commenti

Tristissima commedia formata da diverse storielline che, nonostante il cast ricco di volti celebri, non riescono mai a divertire davvero causa la loro prevedibilità. Ci fosse, infatti, almeno un'idea buona ed innovativa. Invece no, tutto già visto. La comicità dei due registi poi (ma non è una novità) non è certo raffinata ma di grana piuttosto grossa. Sommando il tutto i risultati non possono che essere sconfortanti.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 8/6/09 16:53 - 1623 commenti

Sorta di greatest hits della commedia italiana anni '80 con inserti "eterodossi" come la Parisi, Placido e Nino Manfredi (che, anche in un filmetto come questo, da grande attore regala 5 minuti di saggio recitativo che lévati). L'idea è presa da un film degli anni '30, le gag sono spuntate (tranne qualcosina da Montesano e un buon Pozzetto), alcuni attori buttati in scena per fare numero (Banfi, la Muti). Mah, tra l'altro ha la sigla più brutta che ricordi (Grandi Magazzini, per grandi e per piccini...). Meglio l'Esselunga.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutta la parte con Nino Manfredi.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Vstringer 28/10/09 3:51 - 349 commenti

Minestrone televisivo (fu inizialmente trasmesso in versione allungata e divisa in due parti) che non ha molto senso al di fuori dei singoli episodi, dove brillano soprattutto i vecchi leoni Manfredi e Panelli, a fronte di una buona prova di Montesano, Pozzetto e Gullotta. Al contrario Boldi e De Sica, in episodi separati, sono probabilmente ai minimi storici. Incantevole la Muti, ma non convince.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'episodio di Manfredi e Pozzetto col cane.
I gusti di Vstringer (Commedia - Drammatico - Musicale)

Ciavazzaro 15/4/08 16:22 - 4729 commenti

Un cast davvero imponente per un film che però non è certo indimenticabile. Molto divertente seppur breve l'episodio con Villaggio e Reder, che cercano di vendere un finto robot (Villaggio travestito) a Ugo Bologna! Bravo Manfredi, divertente l'episodio con Pozzetto corriere con la partecipazione di Franco Fabrizi; brutto quello con la Muti, insostenibile performance di De Sica, discreta performance di Banfi, cosi così Montesano, bravo Boldi, simpatica Heather Parisi con una notevole miopia.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Markus 7/11/19 17:12 - 2956 commenti

Le celebrità degli Anni '80 e non solo accorpate in una sovrabbondante commedia corale (oggi in questi termini impensabile). Episodi intrecciati complessivamente scarsi d'idee, ma che qua e là riescono a far sorridere grazie alla spiccata personalità e alla vis comica di qualche attore. Gli episodi di Manfredi, Montesano e Pozzetto sono quelli riusciti meglio e con qualche battuta rimasta negli annali. Il resto, che visto il parterre de rois non è poco, è decisamente fiacco. Operazione dilettevole ma complessivamente non riuscitissima.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Herrkinski 10/1/10 21:39 - 4485 commenti

Incredibile come i due registi, nonostante la partecipazione della crème dei comici italiani e di alcuni grandi caratteristi dell'epoca, non siano riusciti a cavar fuori un'idea decente che fosse una; infatti i vari episodi sono poco più che delle barzellette da risate a denti stretti, con intermezzi demenziali tremendi (il montone rovesciato, la vespa). Nel calderone i migliori episodi sono quelli con Montesano, con Manfredi e in parte con Pozzetto; inutili quelli con la Parisi e con Banfi. Nel complesso insufficiente e molto televisivo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pozzetto e il cane; De Sica con capelli lunghi e completo di pelle, impagabile (ma l'episodio è mediocre).
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Cangaceiro 4/6/11 14:31 - 982 commenti

Cult assoluto ed apice della commedia ottantiana già contaminata dai ritmi e dalle facce televisive. Difficile trovare un cast così forte e pesante in tutta la cinematografia italiana. Scontate alcune partecipazioni inutili (Boldi e Banfi), gli altri fanno tutti il loro dovere: riescono a strappare parecchie risate. È qui la differenza coi nostrani film corali di oggi: un esercito di attori ma nessuno veramente comico. Indimenticabile Pozzetto con alano e Fabrizi, sorprendente Villaggio robotizzato; De Sica da urlo alle prese con la bonazza Vitale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ti piace il pesce?".
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Daidae 19/5/10 22:38 - 2609 commenti

Tipicamente anni 80. Alti e bassi: divertente Montesano, ancora di più Manfredi, Paolo Villaggio e Reder passabili.. mentre sono da dimenticare le scenette con la Parisi, con la Muti (mamma mia...) e quello di Banfi. Incommentabile De Sica che sta come il cacio... sull'insalata. È una commedia leggera, alla fine diverte e rilassa. Non male!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Manfredi che tira scuse per bere durante lo spot.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Stubby 24/3/07 12:03 - 1147 commenti

Un film che annovera un cast folto di volti noti del cinema comico (e non) italiano. Detto ciò, sembra fatto più per il circuito televisivo che per quello cinematografico. Piuttosto stancante e noioso, a tratti ripetitivo. Se tralasciamo alcuni episodi esilaranti (soprattutto quelli interpretati da Pozzetto e Villaggio), il film è piuttosto mediocre.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

124c 20/9/12 16:34 - 2705 commenti

Solo un film barzelletta ad alto budget, con un grande cast di attori, di attrici e di comici, ma d'intrattenimento assai modesto. Eppure è stato un successo cimematografico degli anni '80, ambientato in veri grandi magazzini milanesi e viterbesi, molto noti all'epoca. Non è un cine-panettone, fortunatamente, ma questo grande cast si meritava ben altra sceneggiatura. Si salvano gli episodi con Enrico Montesano, Renato Pozzetto e Nino Manfredi e la bella canzone corale finale. Il resto, come cantava Franco Califano, è noia.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Redeyes 6/4/08 10:50 - 2050 commenti

Una carrellata di attori per un film che non offre spunti, piuttosto sfilacciate gag il cui comune unico denominatore sono i grandi magazzini, appunto. Il punto di forza del film sta nel riuscire a far sorridere per tutta la sua durata ma senza mai creare risate incontrollabili. Sicuramente la Parisi era evitabile, Lino Banfi e prole annoiano ed anche Villaggio dice veramente poco. Guardabile e nulla più!
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Lovejoy 30/12/07 16:50 - 1825 commenti

Affidata a comici di chiara fama e diretta da due registi come Castellano & Pipolo, è una commediola che funziona a tratti (brevi) e per la maggior parte del tempo invece è fiacca. I migliori sono Montesano in compagnia di Haber, la Antonelli e sopratutto Paolo Panelli, Pozzetto, Boldi e Nino Manfredi. Il resto della compagnia è totalmente sprecato. Si sorride ma nel genere si è visto di gran lunga di meglio.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Fabbiu 14/7/07 3:15 - 1895 commenti

Una sterminata dose di caratteristi tra noti e minori, con un gran succedersi di gag di vario tipo: dagli stacchetti-freddura (il vespicida) a momenti di sentimentalismo (il commesso che si innamora della Muti) e ovviamente evidenziando i personaggi principali: Montesano, Manfredi, Banfi, Pozzetto, Villaggio, Boldi, De Sica, ma anche tanti altri. L'interpretazione speciale è quella di Manfredi, ma è notevole anche quella di Montesano. E' vero molti episodi scadono ma tanti altri rimangono nella memoria. Nel complesso il film è un buon lavoro.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Rambo90 20/1/10 2:41 - 5939 commenti

Divertentissimo film corale di Castellano e Pipolo, con un cast di mostri sacri della commedia anni ottanta (e non solo). La struttura episodica qua e là rischia di risultare dispersiva ma le gag spesso sono azzeccate e alcuni personaggi sono davvero memorabili. Il migliore episodio è sicuramente quello di Manfredi, seguito dal sempreverde Pozzetto, Banfi e Villaggio. Più deboli invece quelli con Heather Parisi e Ornella Muti. Nella media del periodo il resto. Divertente.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 11/7/10 2:40 - 3341 commenti

Una miscellanea di grandi firme del cinema italiano odierno che interpretano parti più o meno valide. La pubblicità anni 80 ha colpito nel segno ed il film mostra, purtroppo, quel brutale imbarbarimento. Tra sketch e improvvisate la pellicola avanza, addirittura recita pure la Parisi.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 5/10/12 9:13 - 2683 commenti

Nonostante venga reclutato il meglio del cinema comico italiano, con un cast mai così numeroso come questo, a Castellano e Pipolo viene a mancare una sceneggiatura adeguata (nonostante siano più sceneggiatori che registi) che riesca quantomeno a dare una amalgama o un senso alla pellicola. Invece la disomgeneità regna sovrana e alla fine il risultato è quello di avere una serie di gag slegate tra loro che, nella maggior parte dei casi, non fa nemmeno ridere. Alla fine si salvano in pochi. Manfredi, naturalmente, su tutti.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Giùan 20/12/11 13:40 - 2667 commenti

Negli '80 Castellano e Pipolo divennero gli opachi megadirettori dei Grandi magazzini della comicità italiana: svolsero il loro ruolo, gliene diamo atto, con una certa modestia. Questo fluviale film ad episodi rappresenta lo zenit del loro cinema, centrato su attori primedonne e gag quasi mai di cattivo gusto. I pezzi migliori sullo scaffale sono Manfredi sul Sunset Boulevard, Boldi guardia ancora non debordante e Pozzetto che comincia come fattorino stile Jerry e finisce quasi in "cruising". Peccato il deludente duetto Placido/Lino. Il resto è in saldo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pozzetto alle prese con l'alano: "una ca... ca... ca... cavallo".
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Belfagor 3/7/11 14:55 - 2601 commenti

Blanda commedia corale basata su un giorno ai grandi magazzini. Data la sua impostazione leggera, potrebbe fare ironia sull'ossessione consumistica tipica degli anni '80 (e non solo), ma nella maggior parte dei casi il tentativo è vanificato da volgarità e banalità. Fra tutti, Pozzetto, Manfredi, Haber e Montesano sono i migliori. Banfi, Boldi e Villaggio, invece, deludono e campano di rendita. Eccessivo De Sica, impalpabile la Parisi.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Minitina80 1/9/16 9:03 - 2024 commenti

Commedia ricca di volti più o meno noti del cinema e di tanti caratteristi di vecchia data a riempire la giornata tipo in un grande magazzino. Come prevedibile non c’è trama e si passa da uno sketch a un altro senza soluzione di continuità. Alcuni sono riusciti, Montesano su tutti, altri sembrano più superflui e di riempimento, come quello della Parisi, ma c’è n’è per tutti i gusti e scorre via leggero. Ovviamente le pretese sono basse perché il livello di comicità non è sempre eccezionale. Forse poteva durare qualcosa in meno.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Il Dandi 25/11/11 17:10 - 1604 commenti

Una sequela di episodi insipidi, prevedibili e telefonati come non mai, raccordati per fare minutaggio (la versione integrale è incredibilmente lunghissima) da barzellette surreali che non farebbero ridere un bambino dell'asilo. Curioso il tentativo del duro commissario Placido di riciclarsi come bell'uomo sorridente in una commedia, ma l'unico che si staglia dalla mediocrità è Manfredi nei panni dell'attore alcolizzato alle prese con uno spot che, almeno nel mio personale pantheon, sta ai livelli del proiettiano "whisky maschio senza raschio".

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: -Com'era la battuta? -Anch'io compro ai grandi magazzini; -Ah sì: Anche Bonanni compra ai grandi magazzini!
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Stefania 18/3/11 23:05 - 1600 commenti

Sembra un album di figurine adesive incollate su uno sfondo: i volti di attori e attrici di grande popolarità riuniti all'interno di un grande magazzino, nello spazio di una giornata, con qualche puntata in esterno. Si ritagliano più spazio Montesano, affiancato da Haber e Panelli in un episodio farsesco, e Pozzetto, irresistibile in un'avventura rocambolesca dal finale malizioso. Insipido Banfi vagabondo chapliniano e insopportabile la Parisi miope che occhieggia (?) a Marylin. Tolti i (tanti) pesi morti, quel (poco) che resta non è male!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: De Sica coatto è eccessivo e stridente, l'episodio di Manfredi è discreto, ma lui ci crede poco e si vede.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Il ferrini 13/8/16 16:16 - 1510 commenti

Castellano e Pipolo tentano, invano, di ripetere l'esperimento di Grand Hotel Excelsior ma mettono troppa carne al fuoco ottenendo un film frammentario, senza una vera storia da raccontare. Fatti salvi i pochi minuti di Manfredi, attore che resta di livello straordinario anche calato nello squallore, si salva solo Montesano. Si cerca invano di richiamare il Pozzetto della Patata bollente o il Villaggio Professor Kranz, senza sfiorarne la dignità. La Muti è alle prese con l'Innamorato pazzo di turno, Banfi mette tristezza. Fallimentare.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Taxius 30/6/18 12:39 - 1397 commenti

Divertente commedia corale costruita su diversi episodi che finiscono poi per incrociarsi l'uno con l'altro. Purtroppo il risultato finale è molto altalenante perché si passa da episodi simpatici e riusciti ad altri brutti, fino a certi completamente inutili. I migliori sicuramente sono quelli di Pozzetto, Montesano e Manfredi; i peggiori invece quelli di De Sica e Banfi mentre quelli della Parisi e della Muti sono totalmente superflui. Alla fine è un bel tuffo nel passato...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La consegna di Pozzetto.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Disorder 25/3/10 20:34 - 1388 commenti

Simpatico ma troppo altalenante. Ottimi i mini episodi col duo Villaggio-Reder e con Manfredi, direi buoni quelli di Montesano e Pozzetto, a dir poco pessimo invece quello di De Sica. Il problema è che hanno davvero esagerato con il cast, gli episodi sono troppi e mischiati alla rinfusa; pessimi anche i mini-sketch di raccordo (salverei giusto quello trash-cult della Vespa che cade dal soffitto). Meglio rivedersi solo gli episodi migliori, tutto insieme è pesante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Vespa (lo scooter) che cade dal soffitto dopo che il commesso ha spruzzato uno spray anti-insetti!
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Ultimo 27/10/14 17:41 - 1260 commenti

Un film corale firmato Castellano e Pipolo, con un cast che più completo non si può. I migliori sono Montesano e Villaggio, ma c'è spazio anche per i vari Banfi, De Sica, Pozzetto, Boldi e un cameo di Teocoli. Non è presente una trama unitaria, ma un insieme di vicende che si alternano e rendono il tutto un buon prodotto. Piccola nota negativa: l'episodio con la Parisi. Per il resto, se amate la comicità italiana, troverete pane per i vostri denti.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Tomastich 15/7/11 16:39 - 1209 commenti

Un film che mi ha sempre ispirato simpatia, fin dai primi passaggi televisi durante la mia infanzia. Tutte quelle facce simpatiche che, nel bene o nel male, hanno fatto la storia degli ultimi 30 anni della commedia italiana riunite per darci un affresco di una giornata in un grande magazzino nel pieno degli anni '80.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Gabrius79 26/8/13 19:13 - 1124 commenti

Commedia di Castellano e Pipolo riuscita in parte con un mega cast tutto italiano. Tantissimi sketch di una giornata ai Grandi Magazzini, alcuni riusciti e altri meno. Si segnalano quelli con Manfredi-Gullotta (il migliore), Montesano-Panelli-Haber-Antonelli e quello con Pozzetto. Nella memoria la famosa sigla. Godibile anche la versione televisiva, piuttosto lunga.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sigla.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Pessoa 31/12/18 19:06 - 1003 commenti

L'ennesima conferma di come un cast prestigioso non sia sufficiente a realizzare un prodotto di qualità. Si tratta di un collage di scenette degne della peggior televisione con battute e situazioni che nel migliore dei casi riciclano il vecchio avanspettacolo (vedi la battuta del tirolese di Banfi). Alcuni interpreti si salvano di mestiere (lo stesso Banfi, Manfredi), gli altri naufragano nella noiosissima sceneggiatura di un film ai limiti del guardabile. Molto scarso!
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Mdmaster 15/11/10 8:26 - 802 commenti

Quando in un film si mette insieme un cast del genere, è naturale che il risultato dipenda dalle singole performance. E se alcune riescono più che bene (Manfredi è spettacolare, Banfi simpatico e Villaggio e Reder divertenti), altre danno un discreto fastidio (De Sica coatto). Insomma, l'idea poteva anche funzionare ma serviva un impianto narrativo più concreto, separare ogni episodio non è stato funzionale alla pellicola. In ogni caso resta una visione godibile e divertente a tratti, certamente non un brutto momento della commedia anni 80.
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Modo 1/12/15 11:38 - 766 commenti

Commedia composta da storielle che girano attorno a un grande magazzino. Nonostante si sia alla presenza di notevoli attori il film è altalenante. Si ridacchia, specialmente con Villaggio, Manfredi e Pozzetto-Boldi. Delude, stranamente, Banfi e stucchevole De Sica. Innumerevoli le comparse che, riviste oggi, fanno comunque piacere. Diciamo nel complesso un lungometraggio sotto periodo di "sconto".
I gusti di Modo (Commedia - Drammatico - Fantascienza)

Alex75 1/9/15 17:44 - 611 commenti

Malgrado la sovrabbondanza di stelle all’apice della popolarità, il film di Castellano e Pipolo è poco più di una serie frammentaria di sketch; si esce dalla mediocrità solo con la classe di Manfredi e con la simpatia e il mestiere di Montesano e Pozzetto. Boldi, in un piccolo ruolo, funziona, mentre De Sica incuriosisce per la sua carica trash. Il resto è inutile, con le note negative di Villaggio, che si butta via in un episodio penoso e di Parisi e Muti, la cui recitazione è costernante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Anche Bonanni compra ai Grandi Magazzini"; Pozzetto, il cane e lo yacht; Boldi si fa raggirare dal ladro di radioline; L’”evidenziatore” di De Sica.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Parsifal68 4/1/17 9:46 - 607 commenti

Affidate un nutrito gruppo di ottimi e conosciutissimi attori della commedia italiana alla sopravvalutata coppia di registi Castellano e Pipolo, con una sceneggiatura che propone situazioni già viste e per niente divertenti e la frittata è servita. Fatta eccezione per qualche scena appena simpatica, il film è un guazzabuglio di cosucce messe insieme per tentare di far ridere ma che non riesce nell'intento. Dispiace soprattutto per Manfredi, Montesano e Banfi.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Skinner 26/8/08 22:28 - 595 commenti

Bel progetto sulla carta, G. M. crolla sotto la necessità di trovare un ruolo per ogni big del cast a giustificarne la presenza: ecco quindi De Sica che trascina per tutto il film uno sketch che valeva sì e no 2 minuti, la Muti in un'episodio da fast-forward, Placido mai così fuoriposto, Ciavarro sparato in locandina ma poco più che comparsa, la Parisi inutile... si salvano solo Montesano-Haber-Panelli e sopratutto l'episodio di Gullotta e Manfredi, che ci regala un agrodolce ritratto di attore fallito e che avrebbe meritato un contorno migliore.
I gusti di Skinner (Commedia - Drammatico - Western)

Metuant 4/5/17 13:57 - 453 commenti

Più che un film è un insieme di sketch il cui unico collante è appunto il centro commerciale che dà il titolo al film e va quindi preso per quello che è: un prodotto corale con tanti nomi di grido per l'epoca e anche abbastanza divertente e leggero. Ovviamente alcuni episodi funzionano più di altri, ma nel complesso scorre via veloce e non cade mai nel volgare fine a sè stesso. Curiosa la "sigla" cantata dai personaggi principali del cast.
I gusti di Metuant (Commedia - Giallo - Horror)

Samuel1979   1/5/14 0:59 - 453 commenti

Senza ombra di dubbio il miglior film del binomio Castellano & Pipolo, i quali riescono (cosa non sempre facile) a radunare svariati attori inserendoli in ruoli a loro congeniali. Come non ricordare il maldestro Montesano, Banfi nei panni di un originale mendicante o De Sica in quelli di un becero borgataro. Tutti gli attori tuttavia riescono a ritagliarsi un loro spazio e contribuiscono a rendere il film godibile dall'inizio alla fine. Memorabili le parti con Pozzetto e Manfredi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Signora, il cane non ho mica paura che mi inculi. Ho paura che mi morda!".
I gusti di Samuel1979 (Avventura - Comico - Commedia)

Dengus 2/2/11 14:07 - 349 commenti

La Nazionale Attori riunita in questo vero capolavoro corale! Equivoci, intrecci amorosi, situazioni tragicomiche... Ottimo il cast, nonostante non mi sarebbe dispiaciuto vedere la Giorgi (magari al posto della svampita Parisi), ed altri come Verdone, Calà, Celentano, Sordi e Proietti. Inefficace De Sica, super invece i vari Banfi (la sua heppinesse!), Pozzetto, Montesano e Manfredi nei panni dell' alcolizzato! Bene anche Haber, Placido e una Laura Antonelli che spara le sue ultime cartucce prima del declino; cast storicamente ineguagliabile!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pozzetto e il cane!; Montesano e Puccio; Manfredi ubriaco in ascensore; Banfi a Placido: "Sei mai stato a Bogotà? Ecchettinchezzi a fà!!!".
I gusti di Dengus (Comico - Commedia - Sentimentale)

Zio bacco 23/11/17 10:28 - 225 commenti

Da piccolo mi avevaì divertito, rivisto oggi è un film discreto, direi celebrativo del consumismo italico di allora. Il vero neo è la trama, che non c'è e si riduce in un assortimento di sketch non troppo legati fra loro. La massiccia carrellata di star, per quanto attrattiva, non è incisiva quanto il duo in regia avrebbe voluto. Alcuni episodi e alcuni personaggi (De Sica) scivolano via in sordina, altre scene sono decisamente più riuscite (lo spot di Manfredi o Mazzetti-Montesano). Davvero simpatica la sigla. Godibile, nel complesso.
I gusti di Zio bacco (Comico - Commedia - Drammatico)

Ale56 18/6/09 18:17 - 225 commenti

Lunghissima sfilata di attori e caratteristi degli anni 80, Grandi Magazzini è un calderone prodotto da Cecchi Gori e diretto dal duo Castellano/Pipolo nel quale i due registi hanno mescolato il meglio (e anche il peggio) della tv e del cinema italiano. Pozzetto relegato al solito "gay", Banfi al solito "pianto facile", macchietta De Sica, superflua la Parisi (anche se bella), divertente Manfredi. Insomma gag divertenti (il mastino di un cliente) alternate ad altre demenzialmente stupide (il montone rovesciato, la vespa). Altalenante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Villaggio e Reder nel loro episodio, i tremendi intermezzi tra un episodio e l'altro (i manichini, il montone, le vespe)...
I gusti di Ale56 (Comico - Horror - Thriller)

Hearty76 12/4/16 10:38 - 215 commenti

"Nel mezzo del cammin degli anni '80 si ritrovarono, i volti comici e drammatici più amati, in un grande magazzino ché la via del prodotto commerciale avevan ormai intrapreso". Un voto intermedio per questo film collettivo e celebrativo, poiché da una parte suscita non poca gradevole nostalgia... dall'altra pecca d'affastellamento forzato di personaggi già noti o in ascesa. Gag non tutte efficaci, ma la nostrana scuderia d'attori (allora più giovani) fa sorridere compiaciuti per il loro indubbio talento. Venite signori, qui si svendono ricordi!
I gusti di Hearty76 (Comico - Horror - Sentimentale)

Roger  21/12/13 8:16 - 143 commenti

Un cast stellare per ottenere alla fine un film che sembra una puntata di Drive In. Tanti episodi senza alcun collante tra loro e alcuni si riducono a imbarazzanti freddure degne appunto del citato programma TV. Montesano cerca di imitare l'inarrivabile Jerry Lewis di Dove vai sono guai e anche nomi come Manfredi e Pozzetto sembrano mal utilizzati in storielle di poco conto.
I gusti di Roger (Comico - Commedia - Drammatico)

Ianrufus 22/7/09 23:55 - 139 commenti

Unico episodio davvero degno di nota è quello con Nino Manfredi, non solo per la solita classe del colonnello della commedia ma anche per la partecipazione del mitico Bonanni (volto visto in migliaia di film italiani, vedi il ferito con Sordi ne I nuovi mostri). Qualche battuta di Pozzetto (quella dell'alano castrato è un suo "must"), qualche smorfia di Montesano e poi il film è già pronto per essere dimenticato. Un'occasione buttata via, irritante come tante cose degli ultimi Castellano e Pipolo.
I gusti di Ianrufus (Commedia - Poliziesco - Western)

Ramino 28/8/15 22:09 - 127 commenti

Mega cast di attori per raccontare, con una serie di episodi, la giornata tipo all'interno dei grandi magazzini. Evitabile la Parisi, meravigliosi Manfredi e Montesano. Il resto appare un po' opaco e tirato via (De Sica poteva essere sfruttato meglio). Al tempo era comunque un bel film per tutta la famiglia, rivisto oggi invece non suscita neanche un po' di nostalgia, per un'epoca non troppo lontana.
I gusti di Ramino (Comico - Commedia - Poliziesco)

Plauto 25/4/08 20:36 - 119 commenti

Da ricordare sicuramente per gli episodi di Montesano e Manfredi (la cui parte inizialmente era ritagliata per Sordi)... con battute esilaranti che si ricordano ancora oggi. Gli altri attori hanno parti minori... ed è un peccato soprattutto per Pozzetto, che tra l'altro finisce come al solito a fare il "culattone". Banfi non incide, ormai preso da personaggi patetici con cui spera di strappare la lacrima. Qua e là alcune scenette divertenti, che coinvolgono anche caratteristi minori. Uno zibaldone di comicità, insomma. Un cult.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Che cerchi?" - "Se m'era rimasto un vaffanculo, così te lo davo! (Salviati non vuole fare lo spot pubblicitario).
I gusti di Plauto (Animali assassini - Animazione - Comico)

Stuntman22 5/9/15 18:36 - 110 commenti

Un film-groviera come questo vale quanto i singoli sketch, che difatti vanno diversamente valutati. Strepitoso quello di Manfredi e Gullotta (con Sbragia e Bonanni!), divertenti le parentesi di Montesano con Haber, Antonelli e la comparsa dei due "papà" Panelli (spettacolare) e Bonagura. Inutile riempitivo la Parisi, inqualificabile l'intermezzo sentimentale con la Muti. Boldi sfodera il suo solito numero della tachicardia al cospetto del burbero Placido, qui accoppiato alla futura moglie Stefanelli. Tanti talenti, ma alla fine sprecati.
I gusti di Stuntman22 (Avventura - Azione - Poliziesco)

Pstarvaggi 4/4/08 15:00 - 80 commenti

Una prodotto commerciale, per il quale Castellano e Pipolo si sforzano di trovare un contesto in cui far agire (e, se possibile, interagire) il maggior numero di grandi nomi del cinema italiano. L’operazione, troppo faraonica, riesce a metà: alcuni episodi sono maggiormente costruiti e funzionano (quelli di Montesano, Manfredi e Pozzetto), altri si salvano per la simpatia degli attori (Boldi, Banfi), altri risultano desolanti e già visti (Muti e Botosso, Parisi, Villaggio). La long version, infarcita di gag minori, addormenterebbe chiunque.
I gusti di Pstarvaggi (Comico - Commedia)

Mcfly87 11/10/11 16:13 - 75 commenti

Tentativo insolito e forse unico nel suo genere per la commedia comica italiana; difficilmente infatti sarebbe riproponibile un cast così assortito e straripante. La coralità ha pro e contro, ma ai mattatori autentici della risata basta poco per ben figurare; molto meno riusciti i mini sketch e le vicende della svampita Parisi. Pozzetto (il migliore), Villaggio/Reder e Montesano sopra le righe, Banfi e De Sica un po' sprecati, Manfredi è di un altra categoria, la Muti una suggestiva musa tra merce e commessi. Nostaglia di una comicità andata.
I gusti di Mcfly87 (Commedia - Fantascienza - Gangster)

Multimic80 29/11/12 1:01 - 48 commenti

Raccogliere in un unico film tanti grandi attori e costruire per ciascuno di essi una storia che si spezzetta o intreccia con altre non è impresa facile. Ne è uscita una pellicola godibile, senza troppe pretese, con qualche scena da antologia del cinema e senza quasi mai cadere nel volgare o nel pecoreccio. In generale buono tutto il cast, ma i trascinatori della pellicola sono senza dubbio Manfredi, Montesano e Pozzetto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Montesano incarta il WC; Pozzetto e l'alano; Lo spot pubblicitario interpretato da Manfredi; Montesano che sorseggia il brodo (long version).
I gusti di Multimic80 (Azione - Comico - Western)

Fedemelis  9/6/14 8:33 - 31 commenti

Come in tutte le cose il troppo stroppia. In questo film non è la scarsità delle gag, o la quantità dei personaggi, a rendere il film a tratti poco chiaro e poco divertente. Tentativo di replicare Grand Hotel Excelsior (1982) sicuramente malriuscito, che lascia comunque scene divine per la comicità italiana.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Anche Bonanni compra ai Grandi Magazzini. ".
I gusti di Fedemelis (Comico - Commedia - Documentario)