Cerca per genere
Attori/registi più presenti

RETRIBUTION - L'ULTIMO INCUBO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/1/11 DAL BENEMERITO HERRKINSKI POI DAVINOTTATO IL GIORNO 6/6/14


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 25/10/14 20:05 - 2120 commenti

Si dimostra scaltro Magar, nel confondere le acque tra dramma della personalità multipla, creazione artistica che si fa doppio che vive di vita propria, possessione da chissà quale aldilà, dimensione onirica che si amalgama a quella reale sì da non concedere senso di scarto tra le due, quasi fosse un incubato del se schrammiano senza Freddy a far da Caronte. Dite che può bastare a legittimare il recupero di questa chicca horror ingiustamente interrata nella dimenticanza? Dovrebbe, ché lo slancio visionario è reso vivido e sgargiante da colore sempre vivo e un lodevole inusitato uso della mdp.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Herrkinski 16/1/11 23:58 - 3877 commenti

Misconosciuto horror di fine anni '80, circolato in sordina da noi; e invece andrebbe riabilitato, perché è un prodotto decisamente superiore alla media dei B-movies che circolavano nel periodo. Trattasi di una storia ispirata al classico tema del "doppelgänger", sviluppata però con il giusto ritmo e un pathos adeguato. L'aura drammatica del film si unisce bene alle parti più propriamente horror (con qualche bell'omicidio, seppur non particolarmente grafico) grazie anche alla bravura degli interpreti principali (su tutti Lipscomb e Snyder).
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Pumpkh75 10/8/14 10:32 - 1094 commenti

Un gioiellino ignorato. Vero è che come revenge movie in chiave soprannaturale non trasuda novità, ma Magar (buona regia) lo zippa dentro un dramma sentimentale per anime nobili, vedi la prostituta dal cuore d’oro o l’ultra-ippocratea dottoressa. Divagazioni giamaicane, ottimi attori e una fotografia coloratissima neanche fosse Creepshow: ecco come si prendono *** pieni. Insolitamente lungo per il genere, ma godibile al di là del minutaggio. Peccato sia poco conosciuto per il suo reale valore.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Jena 18/2/18 15:03 - 870 commenti

Si parte bene con un excursus notturno con facce demoniache e musica a palla. Peccato che poi la faccia del protagonista scoraggi parecchio: sembra un Harry Potter quarantenne imbolsito (stesso taglio di capelli e occhiali). Poi all'improvviso squarci onirici devastanti con omicidi ferocissimi (su tutti il tipo "insaccato" in un manzo e avviato alla sega circolare). Se il ridicolo sembra sempre in agguato, grazie alla suddetta faccia anche quando assume tratti demoniaci (sembra una macchietta), alla fine l'insieme del tutto non è affatto male.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il tipo costretto a tagliarsi via la mano con una fiamma ossidrica e poi ha la faccia spiaccicata contro una rete.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)