Cerca per genere
Attori/registi più presenti

INDIANA JONES E IL TEMPIO MALEDETTO

All'interno del forum, per questo film:
Indiana Jones e il tempio maledetto
Titolo originale:Indiana Jones and the temple of doom
Dati:Anno: 1984Genere: avventura (colore)
Regia:Steven Spielberg
Cast:Harrison Ford, Kate Capshaw, Jonathan Ke Quan, Amrish Puri, Roshan Seth, Philip Stone, Roy Chiao, David Yip, Ric Young, Chua Kah Joo, Rex Ngui, Philip Tan, Dan Aykroyd, Akio Mitamura, Michael Yama
Note:Sequel di "I predatori dell'arca perduta".
Visite:2221
Il film ricorda:Piramide di paura (a Ruber)
Filmati:
Approfondimenti:1) DELIRIO CINE-VIDEOLUDICO: FILM & VIDEOGIOCHI
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 38
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Sei già il target de I PREDATORI DELL’ARCA PERDUTA erano sostanzialmente i giovani affamati di avventura e azione, con questo sequel/prequel Spielberg abbassa ancor di più l'età media del pubblico al quale si rivolge puntando tutto sull’action e lasciando all’intreccio narrativo una parte di secondo piano. Poco importa chi siano i nemici o cosa Indiana cerchi davvero nel tempio del titolo, perché ogni cosa è subordinata alla sontuosa messa in scena spielberghiana che viene ben utilizzata per dare sostanza alle peripezie ai voli di un Harrison Ford al solito un po' ingessato ma sufficientemente simpatico. Grande attenzione alle inquadrature quindi, che nelle sequenze finali sul ponte tibetano testimoniano le assolute qualità tecniche del regista. Dove il film è più debole è infatti nella prima parte, quando si deve necessariamente dare forma al soggetto, ma fortunatamente qui, molto più sveltamente che nel precedente, si eliminano le pause, le goffe descrizioni dei personaggi, le abbozzate spiegazioni archeologiche. INDIANA JONES AND THE TEMPLE OF DOOM è il più immediato e concettualmente scarno dei tre capitoli, ma è proprio questa la sua forza: è puro entertainment senza fronzoli. Deteriore nella sua puerile ironia affidata agli “accompagnatori” di Indiana Jones Kate Capshaw (un disastro) e il piccolo Jonathan Ke Quan (un bambino orientale un po' invadente che ricorda il personaggio di Bodo nei film con Bud Spencer/Piedone), ma dall'entrata al tempio in poi - quindi per la gran parte del tempo - cede il passo alle splendide scenografie esaltate dallo spettacolarismo spielberghiano. E almeno non ci si annoia.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 1/7/07 10:52 - 4467 commenti

Giocattolo colorato, luccicante e fragoroso. In tutto ciò ci stanno pregi e limiti di questa pellicola e delle altre della saga (all'interno della quale questa è la migliore). Momenti un po' vuoti si alternano a situazioni di grandissimo divertimento. Insopportabile la Kapshaw, ben oltre quello che il personaggio doveva palesare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il trenino della miniera.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 4/7/07 15:34 - 10957 commenti

A torto considerato il meno riuscito della trilogia dedicata ad Indiana Jones, questo è in realtà l'episodio più originale della saga. Proporre un eroe ironico come Jones alle prese con sette sataniche et similia, consente al regista di sfoderare (per quanto possa Spielberg) il suo lato più oscuro, analogamente a quanto aveva fatto per uno dei suoi film più belli e misconosciuti, L'impero del sole. Per il resto la solita piacevole baracconata tipica del genere. Divertente.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 2/1/08 3:20 - 3875 commenti

Colossale (in senso economico) prodotto marchiato Steven Spielberg. Ha fatto epoca e resta strano come il regista abbia saputo inserire elementi (in particolare gore) poco adatti ad un pubblico adolescenziale, mentre il titolo è indirizzato alla classica famiglia al completo. Parte del successo è da attribuire ad Harrison Ford, perfettamente calato nei panni dell'intraprendente personaggio del film; oltre, ovviamente, alla magnifica messa in scena. Ad ogni modo, rivisto oggi, ha perso buona parte del suo fascino...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 21/1/08 15:11 - 3011 commenti

Attenzione: il giochino si fa più smaccato e scoperto, le strizzatine d'occhio più esplicite. Però resta un eccellente intrattenimento, che calca il pedale del macabro e para-orrorifico. Eccessivo, ma divertente, non vale il primo ma è assai meglio del terzo. Tre pallini, con un interrogativo: per quale ragione bisognerebbe salvare la donna, e non invece contribuire allegramente al sacrificio?
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Puppigallo 12/1/09 9:42 - 4340 commenti

Baraccone ben organizzato che strizza l'occhio a vari generi, pseudhorror compreso. Si passa rapidamente dal sorriso (grazie alla ragazza e meno per merito del bambinello asiatico, che alla lunga scassa), al quasi schifo (insetti vari in umidi cunicoli e la cena "particolare"), all'azione spericolata, con momenti di discreta tensione (sempre rapportata a un film fondamentalmente d'avventura. Anche se l'estirpazione del cuore va piuttosto al di là). Poche pause e personaggi tutto sommato simpatici. Buono.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le peripezie col canottino. La cena dove, oltre a vari insetti e occhi nel brodo, viene servita la testa di una scimmia con cucchiaino nel cervello.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 28/9/08 14:10 - 7042 commenti

Siamo al quarto capitolo, il meno riuscito della saga. Non che sia brutto ma la storia arranca un po' ed è meno coinvolgente degli altri episodi. Anche da un punto di vista squisitamente registico non è particolarmente ragguardevole. In ogni caso il divertimento non manca, anche se alla fine si resta abbastanza delusi (soprattutto se si pensa che a dirigere il tutto c'è un certo Spielberg).
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 20/5/09 9:43 - 1621 commenti

Seconda puntata delle avventure di Indiana Jones, ambientata in un oriente modellato sui film esotici degli Anni Trenta e Quaranta, con una dark lady stile La signora di Shanghai. Per certi versi più inquietante e intenso del primo, anche se la storia mi è parsa nell'insieme meno interessante. Sempre grande intrattenimento, comunque, con una formula consolidata che garantisce spettacolo e divertimento.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Caesars 21/2/07 13:40 - 2473 commenti

A mio parere l'episodio più debole della trilogia (per ora) di Indiana Jones. Rimane comunque un prodotto molto godibile, girato bene, che alterna però momenti più riusciti ad altri un po' di stanca. Rispetto agli altri due episodi della serie, presenta anche aspetti un po' più granguignoleschi, dovuti alla presenza della setta sanguinaria dei thugs (sono le parti meno riuscite del film).
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 27/9/08 14:33 - 4723 commenti

Secondo capitolo della saga di Indiana Jones. Questa volta i protagonisti si trovano in un tempio davvero molto particolare (e da questo punto di vista ottime le scenografie) insieme a una cantante e a un ragazzo. Molto godibile, soprattutto dal punto di vista dell'azione.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Herrkinski 3/12/08 17:42 - 4441 commenti

Personalmente il mio preferito della serie, questo secondo installamento di Indiana punta tutto sull'azione e sulla grandiosità delle scenografie, aggiungendo anche alcuni tocchi più macabri e un'atmosfera generalmente più "paurosa" che lo avvicinano pericolosamente all'horror (s'intenda, all'acqua di rose). Buoni, seppur oggigiorno obsoleti, gli SPFX e azzeccati i personaggi di contorno. La vicenda rimane una favolona avventurosa senza troppe pretese, ma i momenti nel tempio sono entusiasmanti, così come godibili sono le parentesi ironiche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La cena disgustosa; la stanza piena di vermi e insetti; la parte del ponte tibetano.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Stubby 3/3/07 13:40 - 1147 commenti

Episodio molto più cupo e tenebroso. Lasciamo i paesaggi desertici e solari per addentrarci nel cuore della Terra, con Indiana alle prese con una setta che compie sacrifici umani. Da molti ritenuto l'episodio meno riuscito, personalmente a me non dispiace affatto: carico di tensione e anche di visioni un po' cruente, secondo me diverte come il primo episodio.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

124c 3/2/16 13:21 - 2694 commenti

Il secondo film sulle avventure di Indiana Jones è un prequel dei Predatori dell'arca perduta, ambientato in India con incipit in Cina. A Harrison Ford si aggregano Kate Capshaw bella cantante americana di night a Shangai e Jonathan Ke Quan, vispo bambino che fa da assiatente al buon dottore. La storia si rivela meno emozionante che nel film precedente, visto che mancano i nazisti come antagonisti e il nostro se la deve vedere con una setta di fantatici indiani che venerano delle pietre sacre. Indimenticabile, però, l'inseguimento in miniera.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Lovejoy 1/1/08 15:11 - 1825 commenti

Secondo capitolo della saga nata da un'idea di Spielberg e Lucas, ma in realtà un vero e proprio prequel, visto che cronologicamente è datato prima de I Predatori dell'Arca Perduta. Detto questo, dei tre film (al momento...) della saga rimane il meno riuscito. Nonostante alcune sequenze scatenate (l'inizio; sul carrello nella miniera e il ponte sospeso), la storia non è granché e gli interpreti sono svogliati, oltre che antipatici (vedasi in proposito la Capshaw). E il clima cupo non aiuta, cosi come le scene splatter.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Fabbiu 5/4/07 0:33 - 1892 commenti

E' chiaro che il film è un punto debole nella trilogia e che c'è una bella differenza di stile tra questo e gli altri, però in compenso è un ottimo intrattenimento, carico di emozioni. E' un mix di azione, divertimento e suspance con tempi abbastanza arzilli. Indimenticabile il pavimento pieno di scarafaggi, splendide le scene nel tempio, bella la storia fantastica sulla pietra magica e i bambini schiavi, divertenti i tranelli e trabocchetti. Probabilmente è superfluo e dispersivo, ma resta a suo modo notevole.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Enzus79 26/12/08 19:54 - 1578 commenti

In questo secondo episodio di Indiana Jones, Spielberg si dà più alla commedia che all'avventura. Si cerca troppo di far sorridere più che divertire lo spettatore. Oramai le scene di combattimento si contano e la compagna di Jones è troppo sciacquetta. Forse non poteva essere meglio.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rambo90 11/3/10 19:05 - 5883 commenti

Seguito più che dignitoso, il film conserva la stessa aria scanzonata del primo capitolo aggiungendoci però tocchi maggiormente grotteschi e fumettistici (la cena nel tempio, il passaggio segreto pieno di insetti) e portando ai massimi livelli i battibecchi fra i due protagonisti. Ford supercarismatico, comprimari azzeccati. Una delle poche serie in cui nessun film è brutto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale sul ponte.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Pinhead80 3/8/15 12:21 - 3483 commenti

Seconda avventura per l'archeologo più famoso della storia del cinema. Questa volta il nostro eroe si troverà di fronte a una tribù dedita ai culti pagani che si concretizzano in sacrifici umani. Si entra subito nel vivo con un incipit da far girare la testa e si prosegue con un ritmo molto alto grazie all'utilizzo nelle scene di tranelli, trappole e animali velenosi di ogni tipo. Da ricordare sicuramente la scena della cena e dell'estrapolazione del cuore. Spielberg in cabina di regia rivede alcuni elementi del primo film e li migliora.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Piero68 22/1/15 13:58 - 2662 commenti

Per me sicuramente il peggiore della serie. La sceneggiatura sembra scritta in due giorni e il cast lascia molto a desiderare, ad iniziare dalla Capshaw e passando per gli odiosi bambini interpretati da Ke Quan e Singh. Qualche buona scena mozzafiato (tipo l'inseguimento sui carrelli nella miniera) e nulla più in quella che sembra una sorta di deriva sperimentale delle avventure di Indiana. Il taglio esageratamente grottesco e ironico rende infatti i personaggi poco più di una macchietta. Non proprio l'optimum, per un film di avventura.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La cena a base di "leccornie" locali (della serie Orrori da gustare).
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Minitina80 3/12/15 9:04 - 1996 commenti

Macabro e grottesco, frutto di una commistione riuscita tra archeologia e mito religioso in un’India dai mille segreti. Spielberg e Lucas fanno leva sulla paura atavica dell'ignoto e dei misteri nascosti nella natura selvaggia e lontana dalla civiltà. Anche la figura femminile, per quanto scontata, questa volta è più digeribile.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Ryo 6/10/15 1:42 - 1908 commenti

Secondo capitolo, ma è il prequel. Avventura molto più diretta alle famiglie, rispetto al primo capitolo. Ci sono gli stereotipi della ragazza lagnosa e schizzinosa, del bimbo cinese che fa arti marziali, dei popoli sottosviluppati che mangiano scarafaggi, zuppe di occhi e cervello di scimmia. E non mancano gli stereotipi degli adoratori del male con il vizietto del sacrificio umano. Insomma, c'è proprio di tutto... Improntato molto di più sulla commedia cartoonesca, diverte e appassiona senza pretese.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inseguimento con i carrelli sulle rotaie; Al pranzo, il "serpente con ripieno di serpenti"; Il sacerdote strappa-cuori.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Nicola81 9/8/16 13:23 - 1695 commenti

Quando lo vedevo da ragazzino era il mio preferito della serie; uno sguardo più adulto impone un giudizio leggermente più cauto. Gli ingredienti che hanno decretato il successo del primo capitolo ci sono ancora tutti, l'inserimento del culto della dea Kalì accentua persino il clima di mistero, ma si concede troppo anche agli aspetti farseschi (emblematici i personaggi di contorno) e all'inverosimiglianza. Spettacolo e divertimento comunque non mancano, soprattutto nelle sequenze all'interno del tempio e sul ponte tibetano.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 5/10/10 12:38 - 1594 commenti

È un po' come tornare sul treno delle miniere (c'è infatti una scena analoga) del Luna park della mia infanzia: lo ritrovo meno sfarzoso di quanto ricordassi, più ingenuo e "artigianale". Eppure è ancora godibile, forse più dell'intera saga: grazie a una verve più divertente del primo episodio (vedi la scena ripetuta della scimitarra, con Ford che stavolta non trova la pistola) ma non ancora caricaturale. La scelta di affiancare a Indiana il piccolo aiutante cinese è funzionale al target di riferimento: ragazzini, sia reali che invecchiati.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il tempio dei riti sacrificali, che verrà ripreso (con scenografia e setta molto simili) in Piramide di paura prodotto dallo stesso Spielbierg.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Rigoletto 26/7/12 14:56 - 1404 commenti

Se i film meno riusciti di una tetralogia fossero interessanti come questo, ogni regista ci metterebbe la firma, però effettivamente, sino alla comparsa del quarto capitolo, questo era quello che mi era piaciuto meno. Ambientarlo nell'India misteriosa contro un culto terribile ha sicuramente influito positivamente sul fascino della pellicola, ma alcuni momenti della pellicola sono un po' grotteschi nella realizzazione. Bravo, al solito, Harrison Ford, bellissima la Capshaw. Sicura la regia di Spielberg. Nel complesso un buon film. ***

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pranzo a corte, con alcune "specialità" culinarie indiane.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Giacomovie 1/2/13 15:59 - 1319 commenti

Dopo I predatori dell'arca perduta, Spielberg sforna un sequel di tutto rispetto, con un notevole impatto avventuroso. Fantasioso sia come trama che come cornice scenografica, è ricco di (dis)avventure con diverse sequenze di azione spettacolare, spesso scatenata. In molte scene ha il gusto macabro e quasi "gradevole" di una giostra degli orrori. Intrattenimento puro e di qualità, con le musiche di John Williams ancora rilevanti. ***!
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Tomastich 7/9/12 10:23 - 1203 commenti

Pochi dimenticheranno lo sfolgorio di Shangai '35 (sembra Las Vegas '87), pochi dimenticheranno i carrelli della miniera, pochi dimenticheranno il cuore strappato con la mano. Un film con tantissimi momenti cult, che punta più sul fattore superstizioso/culto che su quello archeologico. Una meraviglia per gli occhi.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Jena 30/12/18 10:58 - 1035 commenti

Nel secondo capitolo Spielberg accentua di più la parte comico-avventurosa con scene al limite del fumetto (la discesa dall'Himalaya su un canotto!). Il risultato non sfigura troppo rispetto all'illustre predecessore e soprattutto nella prima parte risulta assai divertente (la sequenza iniziale nel ristorante cinese, la cena tipica indiana a base di serpenti). Ford dà l'impressione di divertirsi parecchio, bellissima e autoironica la Capshaw (che Steven sposerà). Qualche infantilismo mieloso tipicamente spielberghiano nella seconda parte...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La ricerca del diamante/antidoto; Il rito dei thugs; Il tunnel degli insetti; La discesa stile videogame sui binari nelle grotte.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Bruce 26/11/08 9:55 - 927 commenti

Difficile proseguire ai livelli dei Predatori dell'arca perduta: Spielberg sceglie allora un tono differente, molto più leggero, brillante ed insieme inverosimile. Non a caso assegna il ruolo di co-protagonista ad un simpatico bimbo asiatico e ambienta in India una storia tutta avventura, condita di antiche leggende, sacrifici umani, pietre sacre che, al solito, diverte e spaventa lo spettatore sino al liberatorio lieto fine. L'effetto è garantito.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Mdmaster 27/9/10 10:31 - 802 commenti

Da piccino era il mio personale preferito della saga di Indy, disgustoso a tratti, divertente molto spesso e con continue scene d'azione quasi da videogioco. Rivisto con occhio più razionale, è chiaramente un film che difetta di una direzione univoca: Spielberg ha tentato d'infilare un po' di tutto e il risultato è una durata eccessiva e diversi spunti a tratti inutili. Gli attori, inoltre, non sono niente di speciale e spetta solo a Ford portare avanti tutto il film. Stranamente ci riesce e anche oggi me lo rivedo volentieri.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Si cena con insetti e animalacci di ogni tipo; "Kalimaaaaaaa".
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Viccrowley 16/1/15 11:55 - 750 commenti

Da molti considerato l'anello debole e meno riuscito della saga, il Tempio Maledetto è invece capitolo ricco di sorprese e divertimento. In assoluto la parte più dark e horror delle avventure di Indy, con sette malvage, cuori strappati a mani nude e piogge di insetti, il film riflette bene l'affetto che il cinema aveva in quegli anni per tutto ciò che fosse orrorifico. Eppure gli ingredienti base non mancano e alcune sequenze come la corsa in miniera sul carrellino sono entrate di diritto nell'immaginario collettivo di una generazione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La cena nel Palazzo Reale; Willie alle prese con gli insetti; L'epilogo sul ponte sospeso.
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

Rocchiola 30/4/19 8:48 - 648 commenti

Il secondo capitolo della saga esaspera i difetti del modello. L’azione praticamente incessante nasconde in parte i difetti di una sceneggiatura mediocre tendente al comico. Così anche i momenti più dark-horror non si prendono mai sul serio e dimostrano come il prodotto sia rivolto soprattutto al pubblico giovanile. L’idea di rispolverare la temibile setta dei Thugs è buona ma andava messa in scena con un po' più di cattiveria. Ford regge da solo l’intero film attorniato da comprimari scialbi come la Capshaw e il lagnoso bambinetto orientale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La cena a base di insetti e altre schifezze locali; La corsa dei carrelli sulle rotaie sotterranee; Il finale sul ponte sospeso.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Lupoprezzo 5/10/10 19:35 - 635 commenti

Rivisto dopo tanti anni mi ha lasciato un po' l'amaro in bocca: probabilmente il livello troppo bambinesco e l'accumulo di situazioni strampalate rischia di stancare. Nonostante un Ford sempre godibile e certe scene riuscite (alcune riprese però dal primo film della serie), si fatica ad arrivare al festante finale. "Molto divertente", dirà il ragazzino come battuta finale. "Forse", dico io. Ma Indiana Jones resta un mito.
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)

Vito 16/12/16 7:30 - 596 commenti

Indiana Jones deve recuperare una pietra sacra finita nelle mani della satanica setta dei Thug. Il capitolo della saga più terrificante con scene e sequenze degne di un film della Hammer o di una produzione Amicus. Cervelli di scimmia serviti a cena, cuori strappati dal petto, tunnel pieni di insetti schifosi, riti vudù e altre amenità. Le sceneggiatura e la regia sono al solito ottime con scene d'azione spettacolari e avvincenti come la corsa sui carrelli. Cult!
I gusti di Vito (Fantastico - Horror - Western)

Magi94 29/8/17 17:13 - 540 commenti

Un Indiana Jones diverso dal solito ma come sempre molto divertente. Nel secondo capitolo della saga, infatti, si sente meno il ruolo di archeologo del protagonista mentre vengono accentuati aspetti dark e quasi orrorifici, nascosti nei meandri di templi indiani nella giungla o villaggi indigeni fra le montagne. Molte scene sono perlopiù scherzose e infantili, ma appunto alle famiglie si rivolgeva questo film d'avventura. Harrison Ford al solito perfettamente in parte in un ruolo che compensa azione e comicità.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)

Gabigol 16/9/19 14:40 - 374 commenti

Rivisto oggi perde brillantezza a causa di una seconda parte inficiata da buonismo spielberghiano e sequenze d'azione un po' grossolane e trascinate all'inverosimile. Il film preserva, comunque, buoni pregi: scenografia del tempio molto suggestiva; un taglio horror-grottesco che regala le sequenze migliori del film; Harrison Ford al massimo della forma, tra l'autoironia e la bassa espressività che richiede il personaggio. Piacevole intrattenimento per ragazzi, in fin dei conti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Tanti saluti, Lao Che!"; La cena particolare; Mola Ram e il vizietto di estrarre cuori; Il ponte tibetano nel finale.
I gusti di Gabigol (Animali assassini - Fantastico - Horror)

Siregon 2/3/10 13:23 - 351 commenti

Parte benissimo, con un montaggio serrato e un'ambientazione folgorante. Appena si sposta in India perde contatto con il personaggio e prende una strada horror poco convincente. Effettaci, serpenti, schifezze varie a tavola e insetti dappertutto. Si trasforma in un luna park che vorrebbe essere dark ma risulta solo kitsch. Inseguimenti su carrelli fra rocce di cartapesta e scazzottate da fumetto per un prodotto davvero infantile ed irritante. Finale banale, attori pessimi.
I gusti di Siregon (Avventura - Gangster - Giallo)

Aal 5/10/10 10:17 - 254 commenti

Probabilmente il più brutto film di Spielberg. Azione a rotta di collo dall'inizio alla fine, trama ai minimi termini, personaggi insulsi e volgarmente abbozzati, umorismo di grana grossa che non fa ridere. Chiaramente la pellicola era rivolta ai giovani e ai giovanissimi (magari non troppo intelligenti), ma visto l'enorme successo dell'operazione i produttori avevano fatto bene i loro calcoli. E dietro le quinte c'era anche George Lucas, uno che in fatto di successo la sapeva lunga. Film invecchiato malissimo: 26 anni sembrano un abisso.
I gusti di Aal (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Maxspur 13/4/14 12:02 - 70 commenti

Tra l'Arca dell'alleanza e il Santo Graal troviamo questo tempio maledetto con relative pietre magiche verso le quali si scatena una vera e propria rincorsa senza esclusione di colpi. Seconda avventura del nostro e come recita la tagline del film: "Se l'avventura ha un nome deve essere Indiana Jones"; con questa premessa Spielberg aumenta l'andatura rischiando il fuorigiri in almeno un paio di situazioni ma siamo in pieni anni’80 e certe dinamiche da "Luna park" la fanno da padrone, di certo non ci si annoia.
I gusti di Maxspur (Animali assassini - Fantascienza - Horror)

Kowalski 31/12/07 13:57 - 40 commenti

È il prequel de I predatori dell'arca perduta e il meno amato (ingiustamente) della trilogia (mentre scrivo è in arrivo il quarto). I toni si fanno qui più cupi, infatti il film è imperniato su un misterioso culto maligno di adoratori della dea Kali. Fantastico l'inizio con una scena da musical alla Busby Berkeley su una canzone di Cole Porter adattata in giapponese; da lì i protagonisti verranno letteralmente catapultati da una scena d'azione all'altra, inframmezzate da gag non poco divertenti, fino alla fine del film. Molto godibile.
I gusti di Kowalski (Avventura - Azione - Western)