Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'UOMO IN NERO

All'interno del forum, per questo film:
L'uomo in nero
Titolo originale:Judex
Dati:Anno: 1963Genere: avventura (bianco e nero)
Regia:Georges Franju
Cast:Channing Pollock, Francine Bergé, Edith Scob, Théo Sarapo, Michel Vitold, Sylva Koscina, René Génin, Jacques Jouanneau, Leonardo Cortese
Note:Dal romanzo “Judex” di Louis Feuillade.
Visite:468
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/3/10 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 15/12/12 1:18 - 4201 commenti

Curioso come sia ottimo nella prima mezzora, quando il noir e il macabro dominano, e come invece cali quando la trama si fa di azione, con risvolti inverosimili e assai consunti (l'anello col quale uno riconosce il figlio!). Ma resta indelebile quella prima parte, con un bianco e nero scolpito, sul quale aleggia un gravame di inquietante tensione e di cospicua efficacia. Poi, ahimè, tutto svanisce: **. Coproduzione con minoritaria presenza italiana (ci sono la Koscina e Cortese).
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Homesick 10/3/10 8:40 - 5737 commenti

Sorta di versione “buona” – nonchè meno affascinante - di Fantomas, il camaleontico giustiziere Judex è protagonista di un feuilleton piuttosto farraginoso e ripetitivo nel quale però Franju riesce ad immettere le proprie finezze d’autore e la vena visionaria e fantastica di Occhi senza volto. Reduce da Rocambole, l’illusionista Pollock si riconferma attore scialbo, al contrario della diabolica Bergé e del losco Vitold. Agile e felina, la Koscina ingaggia una pre-argentiana lotta sul tetto.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Rufus68 19/11/16 15:07 - 1912 commenti

I primi venti minuti sono di impressionante forza fantastica: il culmine, la festa in maschera, è un omaggio delizioso agli happening surrealisti. Il film cede poi alle trite lusinghe dell'intrigo giallo, ricco di agnizioni e disvelamenti. Il livello formale si mantiene, tuttavia, a buon livello. Lampi sublimi: la Scob che si aggira malinconica per la villa sulle note di Maurice Jarre, la bellissima Bergé abbigliata come la Musidora dei Vampiri di Feuillade. Debole il personaggio di Judex/Pollock; buoni gl'inserti umoristici di Jouanneau.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Faggi 23/6/18 20:03 - 1136 commenti

Franju se ne infischia del realismo, si muove nei territori del romanzo d'appendice (dove i codici sono altri) e gira un feuilletton cinematico sinuoso, affascinante, irrobustito da visioni. La tessitura figurativa è notevole, ha espressività e tocchi surreali. Le donne (certi spiriti femminili) fanno (quasi) tutto il film, Koscina compresa (si vede poco ma si difende bene); fulminante Francine Bergé. Impregnato di memorie (la serie firmata da Louis Feuillade) e di decadenza Belle Époque trova la quadra nell'artificio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La festa in maschera; La versatilità e il fascino perverso di Francine Bergé.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Lattepiù 13/8/10 17:13 - 208 commenti

Rivisitazione del personaggio creato da Feuillade nel 1916, ad opera di Franju che, come al solito, fa prevalere singoli momenti e divagazioni sulla narrazione unitaria e coerente. Va detto tuttavia che la storia da feuilleton fantasioso non risente più di tanto di questa narrazione sbrindellata e il film ha dei passaggi effettivamente suggestivi e spettacolari, anche se alla lunga annoia. I momenti migliori si hanno quando è in scena l’affascinante Francine Bergè nei panni della perfida Marie Verdier.
I gusti di Lattepiù (Fantascienza - Poliziesco - Western)