Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SCANNERS

All'interno del forum, per questo film:
Scanners
Titolo originale:Scanners
Dati:Anno: 1981Genere: drammatico (colore)
Regia:David Cronenberg
Cast:Stephen Lack, Michael Ironside, Jennifer O'Neill, Patrick McGoohan, Lawrence Dane, Robert A. Silverman, Larry Perkins, Mavor Moore, Adam Ludwig, Murray Cruchley, Fred Doederlein, Géza Kovács, Sonny Forbes, Jérôme Tiberghien, Denis Lacroix
Note:Aka "Telepathy 2000", "Scanners - I pensieri possono uccidere".
Visite:2304
Il film ricorda:Fury (a Buiomega71)
Filmati:
Approfondimenti:1) MUTAZIONI IN CORSO: IL CINEMA DI DAVID CRONENBERG
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 32
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 17/10/09 19:26 - 4437 commenti

Non mi ha fatto impazzire. Senz'altro interessante (le teste che scoppiano sono una trovata di grande intensità, sia visiva, sia psicologica), ma anche dotato di una trama non sempre lineare, talora anche confusa, quasi che le idee (che di lì a poco sarebbero sgorgate limpide e pure) fossero in cerca di un mezzo espressivo più riuscito. Da vedere, ovviamente, ma confesso che gli preferisco Rabid.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 6/5/07 18:17 - 3875 commenti

Prima pellicola di successo internazionale, che si affranca dalle precedenti (ma non meno interessanti) produzioni indipendenti del regista. Valorizzato dalla buona interpretazione di Michael Ironside e Jennifer O'Neil, il film acquisisce una meritata fama, destinata ad aumentare con il trascorrere degli anni. Se da un lato ha il merito di avere affrontato un tema parpsicologico (PSI Factor) connotandolo di aspetti horror (la testa che esplode), dall'altro ha figliato una serie di seguiti (anche di connotazione poliziesca) pessimi. Cerebrale.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 16/5/07 13:43 - 4320 commenti

Se la regia non fosse stata di Cronenberg, non si sarebbe dovuto pretendere di più. Ma da lui era lecito aspettarsi qualcosa di meglio, magari più contorto, ma dal contenuto decisamente superiore. Ciò non significa che la pellicola non funzioni, anzi, c’è molta tensione, un buon ritmo e momenti notevoli (l’esplosione craniale, il povero artista, lo scontro finale, anche se un po’ eccessivo, ma decisamente Cronenberghiano). Lo scanner malvagio è ben interpretato e consente al film di procedere col giusto livello di drammaticità (non si sa mai cosa potrebbe fare). Occhio ai farmaci.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La prima scena.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 31/10/09 17:29 - 5737 commenti

Seppur ancora acerbo nelle tematiche e con qualche cedimento nella tenuta del ritmo, Cronenberg è ormai pronto per i capolavori successivi che nelle tensioni tra scienza e potere e nella penetrazione / deformazione / menomazione dei corpi - emblematici in tal senso la testa che deflagra sotto pressione telepatica e il finale con vene pulsanti e carni prosciugate - troveranno la loro cifra stilistica più rappresentativa. Ironside sfodera ghigni alla maniera di Jack Nicholson.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 14/7/13 16:01 - 6985 commenti

Il miglior Cronenberg prima di Videodrome è un film che colpisce soprattutto per l'aspetto visivo ormai sempre più maturo e controllato. La scelta di una fotografia dai colori cupi è funzionale e molto azzeccata e tante sono le scene che lasciano il segno: ad esempio lo scoppio della testa ma anche lo scontro finale. Pure la storia è buona e, per quanto non proprio originale, riesce ad coinvolgere ed intrattenere più che piacevolmente. Ironside si pappa tutto il cast messo insieme, mentre la O'Neil si nota per l'elegante bellezza. Notevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La testa che scoppia. Le creazioni dello scanner artista. Lo scontro finale e ciò che segue.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 14/7/10 9:15 - 1608 commenti

Un misterioso laboratorio conduce esperimenti sugli Scanners, dotati di poteri telepatici, ma uno di loro decide di mettersi in proprio. Affastellando temi diversi, Cronenberg centra il primo film compiuto della sua carriera, lasciando da parte i velleitari radicalismi degli esordi e accettando alcune convenzioni di genere, sfruttate peraltro in modo personale. L'armamentario visivo è già quello della maturità (le sculture dello scanner artista) e il regista presto farà il salto verso il capolavoro con Videodrome.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 10/1/11 8:25 - 8008 commenti

Scanners buoni vs. scanners cattivi, in cui vien da patteggiare per i secondi, sia perchè hanno le idee più chiare (i buoni sono manipolati da un mad doctor al servizio di una multinazionale dagli scopi oscuri), sia perchè il modesto Lack non gli lega neppure le scarpe al diabolico Ironside. Rivisto a distanza di molti anni, si rivela film dal ritmo discontinuo, con una trama viziata da salti logici, inferiore alla fama acquisita. Resta però intatto il fascino di alcuni intuizioni corporal/visive, che preludono ai futuri capolavori del regista.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: l'esplosione della testa è uno di quei momenti che non si dimenticano .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 4/5/07 10:11 - 2456 commenti

Con questo film Cronenberg si vece conoscere per la prima volta al di fuori della cerchia degli estimatori di un certo tipo di cinema che potemmo definire "horror-underground". Anche la critica ufficiale incominciò a notare questo regista che possiede un'abiltà tecnica notevole, anche se non lo addita ancora come una delle figure più originali del panorama cinematografico. Anche in questo film, come in tutti i suoi precedenti, la causa di tutto è da ricercarsi nella sperimentazione scientifica senza controllo. Consigliato.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 11/7/12 21:23 - 4722 commenti

Ottimo cast per un film interessante. Abbiamo il diabolico Ironside scanner malefico che fa saltare teste e complotta, la stupenda O' Neill che fin dalla sua prima apparizione alla mostra d'arte manda un raggio di luce, il compianto McGoohan professore. C'è anche un buon ritmo. Da segnalare lo scontro finale con rivelazione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il computer che esplode; La testa che salta.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Herrkinski 28/3/11 17:26 - 4376 commenti

Il passaggio definitivo di Cronenberg dai '70 agli '80, nonchè dalla serie B alla serie A. In questo senso, l'unica pecca di Scanners è che perde quell'alone consumato da film seventies, ma al tempo stesso non possiede ancora lo smalto commerciale dei successivi capolavori del regista. Risulta quindi un film "di transizione", ma non certo di minor importanza, anzi; le tematiche del regista sono ben presenti e alcune scene sono concettualmente e visivamente molto forti. Il ritmo è discontinuo e l'atmosfera molto asettica, le musiche buone. ***
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Flazich 15/7/08 15:33 - 658 commenti

In un mondo apparente normale si combatte una guerra nascosta, una guerra tra uomini con poteri paranormali. Cronenberg si affaccia al mondo con questa pellicola che diventa subito cult. Avrà ben due seguiti ma assolutamente di livello inferiore. Gli effetti speciali sono buoni, in particolar modo quando gli scanner combattono tra loro. La fotografia è sporca ma, a dirla tutta, il cinema del maestro canadese non ha mai brillato in tal senso. Imperdibile per gli amanti del genere.
I gusti di Flazich (Fantascienza - Poliziesco - Thriller)

Fabbiu 29/2/12 16:06 - 1881 commenti

Concentrato su una visione horror della scienza, Cronenberg ci mostra questi scanners che risultano apprezzabili e convincenti fin dai primi minuti. Venato di uno stile thriller che regge bene e con buonissime interpretazioni (la più memorabile è quella di Jennifer O'Neil). Le scoperte nel finale completano la trama in una complementarietà davvero funzionale; il suo primo vero successo.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Supercruel 8/4/10 1:13 - 498 commenti

Ottima pellicola del Cronenberg prima maniera. Intreccio coinvolgente, brillante ed intelligente portato sullo schermo con abilità registica e narrativa, forte anche di una funzionale fotografia "grezza". A livello cinematografico sono almeno due le scene da tramandare ai posteri: la testa che esplode (chi non ha mai mandato indietro per rivederla?) e il mitologico duello finale, momenti peraltro impreziositi da ottimi effetti speciali. Grande prova per Ironside, quasi "nicholsoniano" in alcune, ghignanti, mimiche facciali.
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Trivex 21/5/18 12:07 - 1410 commenti

Ci sono simboli strani, in un tempo che pare il "presente". Industrie inquietanti ed esperimenti pericolosi, con la presenza di uomini diversi, evoluti in una dimensione non per tutti premiante, anzi. Il potere logora e distrugge e Cronenberg trasferisce il concetto culturale in piena action drammatica, non mancando di assestare qualche colpo basso perfettamente riuscito. Regia austera e capace, con ottimi attori tra cui si distingue un Ironside diabolico che sforna smorfie da posseduto. E' anche un film "terror" fruibile, poiché concreto e ben realizzato.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Enzus79 4/10/14 10:52 - 1552 commenti

Ottimo thriller fantascientifico di David Cronenberg, con un forte impatto visivo (make up dell'esperto Dick Smith) e una trama che ha un filo logico ottimo. Il cast, tolto il buon Michael Ironside, è da dimenticare. La colonna sonora risulta consona alla storia.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Pinhead80 22/10/11 17:31 - 3431 commenti

Un film che regala momenti di vera paura/tensione, questo di Cronenberg. Un gruppo di persone dotato di particolari poteri mentali è in grado di controllare la mente altrui con effetti a dir poco devastanti; uno di loro è deciso a prendere il controllo di tutto... Si intravede quello che diventerà uno dei più grandi registi di sempre, in un'opera certamente "grezza" ma che apre a un universo (mente/politica/carne/sangue) tutto da esplorare. La scena a teatro è di quelle che difficilmente si scordano. Imprevedibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena a teatro. Il finale.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Giùan 23/7/19 7:29 - 2619 commenti

Intanto un fondamentale preambolo: Scanners appartiene a quella "specie" di film su cui si sente periodicamente la necessità di ritornare. Un'ansia latente di re-visione determinata dal carattere peculiare del cinema di Cronenberg, scisso tra potenza spesso profetica dell'idea portante e narrazione talora farraginosa, interrotta da squarci detonanti (qui l'incipit e le altre sequenze letteralmente "esplosive"). Così l'oscuro scrutare del regista canadese ci inquieta con l'esoterismo tecnologico che ne è la sua Natura più ultima e misteriosa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La "crisi" provocata da Cameron alla vecchia bigotta; Lo sguardo intensamente folle di Ironside; Gli occhi della O'Neill.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Rufus68 21/9/17 21:38 - 2618 commenti

Un film che non risente per nulla dell'età mantenendo intatta l'inquietante aura originale. Il senso di minaccia grava opprimente, la messa in scena atemporale è scarna ed essenziale; ne riescono esaltati i concetti chiave della poetica del regista: il labile diaframma fra uomo e inorganico, l'anaffettività, la fredda distopia e l'ambiguo rapporto fra il bene e il male esemplificato potentemente nell'ultima scena, di rara potenza drammatica. Ironside perfetto.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Myvincent 12/8/14 11:41 - 2287 commenti

Un film sulla telepatia, la forza del pensiero, ora distruttiva, ora costruttiva, che si sorregge su un piano dalla dimensione sovrannaturale. La firma di un grande regista si nota senz'altro per le tematiche "politiche" che ne fanno un horror mai fine a sé stesso. Col tempo però emergono anche i nodi di una trama troppo ingarbugliata e ad andamento lento (fatta eccezione per gli ultimi 20 minuti).
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Buiomega71 6/5/11 12:00 - 2007 commenti

Forse è il film più "debole" del Cronenberg viscerale e carnale. Abbandona gli orrori biologici per il potere della mente, con qualche lentezza narrativa di troppo, mischiando la fantascienza e la spy story alla Fury. Ma dove De Palma entusiasmava, Croneneberg un po' annoia. Resta comunque un buon film, dagli sfx splatterosi di Dick Smith (la testa che esplode è un must, così come lo scontro finale tra Ironside e Lack), il notevole score di Shore e una pregnante atmosfera invernale. Finale emblematico. Opera "minore", comunque interessante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'esplosione della capoccia; lo scontro finale; lo scanner nel grembo materno; l'inizio con Lack nel bar; le inquietanti sculture.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Minitina80 6/5/17 8:39 - 1976 commenti

Gli anni ottanta iniziano nel migliore dei modi per Cronenberg, autore di un’opera complessa nei contenuti ma piuttosto semplice e lineare nello svolgimento della trama. Lo stile diventa ancora più personale e identificabile sia a livello visivo quanto nel significato più profondo. Nei laboratori di ricerca di una qualunque casa farmaceutica si consuma l’ennesima tragedia silenziosa con conseguenze devastanti per l’essere umano. Cronenberg non usa mezzi termini e la devastazione della mente e dell’organismo è spiattellata senza veli. Un must.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo scontro finale.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Luchi78 28/7/10 15:46 - 1521 commenti

E' cpme se mancasse qualcosa a quest'opera del primo Cronenberg, che forse, per non osare troppo, ha mantenuto il film su una linearità a volte poco coinvolgente. Ci sono molti buoni elementi tra il thriller e l'horror, ma tutto sembra scorrere senza particolari emozioni, per poi riprendersi nel finale suggestivo ed impressionante. Mi aspettavo di più.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Il ferrini 27/10/16 21:43 - 1464 commenti

Notevole l'idea e anche l'interpretazione del "prigioniero" McGoohan, ottimi come sempre gli effetti speciali (soprattutto il duello finale) e diabolicamente inquietante Ironside, qui un po' in versione Jack Torrance. Difetti del film: sicuramente la fotografia (forse bisognava "smarmellare" un po' di più) e qualche lungaggine di troppo soprattutto nella parte centrale. Scanners comunque è un'opera seminale, in cui già si colgono le future ossessioni di Cronenberg e quindi vale sicuramente la pena vederlo.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Greymouser 29/4/10 1:27 - 1441 commenti

Il film forse più "convenzionale" di Cronenberg, almeno in apparenza, non sfugge alle tematiche perturbanti del regista canadese. La storia, in altre mani, sarebbe stata del tutto improbabile ed anche un po' noiosa. Cronenberg riesce invece a trasformarla in pura dinamite filmica, offrendoci le consuete visioni avvolgenti e terribili della sua estetica metamorfica. Inimitabile come sempre.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Taxius 16/8/17 19:52 - 1277 commenti

Tra i film indimenticabili del grande Cronenberg, Scanners è forse il più dimenticabile: questo ovviamente non vuol dire che il film sia brutto, perché si parla pur sempre di storia del cinema; semplicemente tra i suoi capolavori è il meno riuscito e forse quello invecchiato peggio. A tratti un po' noioso per via di qualche lungaggine di troppo ma comunque sempre pregno del fascino comune ai film di Cronenberg sul mutamento della carne e, in questo caso, della mente. Da vedere.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Jdelarge 25/3/15 12:12 - 712 commenti

Cronenberg dirige un film interessante, che tutto quello che perde in sceneggiatura lo riacquisisce in inquadrature, scenografie, effetti e colori. Alla base del film vi sono gli scanners, ossia esseri in grado di attuare la telepatia. Nonostante alcune falle dal punto di vista della trama il concetto di base è sviluppato benissimo: il corpo è considerato una sorta di "cover" del pensiero il quale, a differenza della carne, permane sempre e rappresenta la vera essenza dell'essere.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Rocchiola 28/3/19 8:32 - 593 commenti

Il primo capolavoro di Cronenberg, che senza rinunciare alle proprie visioni firma una delle sue opere più compatte e lineari disponendo di mezzi più adeguati rispetto alle prime opere degli anni 70. Una spy-story dalle venature fantasy-horror che miscela psicocinesi, scene di guerriglia urbana, arte moderna, critica alle aziende farmaceutiche e primordiali ibridazioni uomo-computer. Con qualche spunto preso dal Fury di De Palma. Ironside è un malvagio d’antologia. Mitici, per quanto oggi possano apparire un po' naif, gli effetti di Rick Smith.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L’esplosione della testa; Lo scontro finale tra Revok e Vale; L’uccisione di Pierce; L’inseguimento nel negozio di dischi; "Abbiamo vinto".
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Ford 1/1/13 22:36 - 582 commenti

Film non perfetto per tempi e snodi di trama ma con idee, immaginario e regia di assoluto valore. Complimenti ad Ironside che mi ha fatto credere di trovarmi davanti a un Jack Nicholson un po' paffutello per tutto il film e ad Howard Shore per quelle musiche così perfette, un pesantissimo punto a favore di un film che non avrà certo goduto di grandi fondi (non parliamo degli effetti speciali inquietantemente artigianali). Un ottimo trampolino di lancio per il Cronenberg.
I gusti di Ford (Animazione - Commedia - Horror)

Vito 25/6/13 0:54 - 581 commenti

Quella di Cronenberg è un tipo di fantascienza che con la sua forza fredda, asettica e politica si inserisce perfettamente nel contesto del nostro "mondo reale". I suoi scanners dai poteri psicocinetici sono figure malinconiche, mutanti tormentati e disperati. Le trasformazioni del corpo e della mente causate da farmaci sperimentali, le multinazionali malvagie, i complessi industriali persi in paesaggi desolati contribuiscono a creare un'atmosfera triste e asfissiante, terreno perfetto per qualunque tipo di orrore. Un autentico capolavoro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La famosissima e splatterissima scena della testa che esplode!
I gusti di Vito (Fantastico - Horror - Western)

Thedude94 31/5/19 19:34 - 355 commenti

Esseri straordinari e telepatici popolano questa notevole opera di Cronenberg, il quale con la sua solita classe e maestria riesce a mescolare cinema di genere horror/splatter con riflessioni sull'essere umano e l'alienazione. In questo caso a essere alienati sono un gruppo di cosiddetti scanners, dotati di poteri telecinetici e di una forza sovrumana. Le scene d'azione sono fantastiche e gli effetti speciali veramente ben fatti. Il cast è in parte, in primis un Ironside che davvero mette paura e terrore.
I gusti di Thedude94 (Drammatico - Gangster - Sentimentale)

Gabigol 10/3/19 9:03 - 353 commenti

Un Cronenberg che veste da B-movie una pellicola capace di tratteggiare un futuro ove i conflitti si consumano nella contesa dei dati nudi e crudi - cibernetici o mentali che siano. Se il film pecca in una sceneggiatura rea di lasciare qualche buco qua e là (vedi la ConSec o la Biocarbon Amalgamate), la resa estetica dei poteri telepatici è quanto di più disturbante si possa ideare a livello visivo; e la riflessione sul labile confine tra bene e male - il finale ironico - diventa l'estrema conseguenza del cinema di Cronenberg. Notevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il doppio incipit con Vale e Revok coinvolti nell'esercizio dei rispettivi poteri (crisi epilettica e testa che esplode); Lo scontro finale.
I gusti di Gabigol (Animali assassini - Fantastico - Horror)

Mtine 24/6/10 0:14 - 218 commenti

Ottimo film, con una trama non troppo originale, ma ben sviluppata dal regista canadese. Interessanti i personaggi, anche se mal interpretati da un cast non di primo ordine (si salva solo il bravo McGoohan) e molto intrigante l'intreccio, a volte un po' troppo complesso e articolato, ma che fortunatamente si rende completamente comprensibile nella "spiegazione" finale. Belle anche la scenografia e la fotografia, volutamente dismesse e squallide, che danno al film un che di inquietante e raccapricciante. Ottimi anche gli effetti speciali.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo scoppio della testa: realizzato benissimo e diventato un pezzo da antologia.
I gusti di Mtine (Comico - Giallo - Thriller)