Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MUM & DAD

All'interno del forum, per questo film:
Mum & dad
Titolo originale:Mum and dad
Dati:Anno: 2008Genere: horror (colore)
Regia:Steven Sheil
Cast:Perry Benson, Dido Miles, Olga Fedori, Ainsley Howard, Toby Alexander, Micaiah Dring
Visite:1223
Il film ricorda:5150, Rue des Ormes (a Brainiac), Rogue River (a Gestarsh99), The girl next door (a Schramm), The poughkeepsie tapes (a Brainiac)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/12/09 DAL BENEMERITO BRAINIAC

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 29/12/09 5:24 - 3875 commenti

La solita famiglia stralunata e pazza, nata sulla falsariga della esimia casata Latherface & C. Stavolta gli scoppiati del titolo (ovvero la madre e il padre in cerca di figli da educare a suon di violenza) abitano vicino a un aeroporto (nel quale per altro, alcuni di loro lavorano) e non trovano difficoltà a procurarsi vittime, sin quando Angela (Micaiah Dring) darà loro filo da torcere. Più che infastidire rasenta spesso l'ilarità, caratteristica (questa) della cinematografia inglese sempre più spesso destinata a precipitare -spesso involontariamente- nella parodia. Alla deriva di un genere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli addobbi natalizi...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Schramm 2/1/10 22:15 - 2169 commenti

Institute Reprimenda. Contro il nucleo familiare, sconfitta patria di tutti gli orrori. Un dossier che ha i suoi raggelanti natali nella parafrasi più o meno dichiarata delle allucinanti vicende dei coniugi West e che, memore della lezione di The girl next door, porta in trionfo la banalità del male, tanto più inscalfibile se si consuma tra quelle stesse quattro mura che dovrebbero rappresentare il riparo da tutto. Fuori, la vita scorre ignara, e di lassù gli aerei che scandiscono le sevizie diventano fin troppo facile icona metaforica dell'indifferenza di dio.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 19/11/15 10:57 - 7419 commenti

Ritratto di famiglia in un interno: babbo stupratore assassino laido, mamma sadica, "figli" adolescenti rapiti e sottoposti alle più raccapriccianti sevizie a meno che non si adeguino alle regole della casa diventando complici. Film che ripercorre strade già battute ma si eleva dalla media grazie alla messa in scena di cruda efficacia: dopo un breve prologo, inizia a picchiare duro, mescolando l'orrore, a tratti insostenibile, ad una parodia ironicamente perversa dell'istituzione familiare. Difficile non distogliere lo sguardo, difficile liquidarlo come il solito horror fatto con lo stampino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La colazione con l'accompagnamento della tv che trasmette un film porno; la festicciola natalizia.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Brainiac 25/12/09 23:17 - 1081 commenti

Coperta dal frastuono dell'aereoporto nella perfida Albione una famiglia disfunzionalissima perpetra alienanti malefatte, compiacendosi della violenza profusa non meno del regista Steven Sheil. Una mamma Crudelia incline al sadismo, ed un Demon-padre squartatore: è un collage di porno-torture e squallori domestici, Mum and dad. Film raggelante, figlio incattivito di un genere che va a spegnersi dopo i fin troppo acclamati prodromi (Martyrs, Frontiers). Iperviolento e scorretto, questo è sicuro, ma come molte delle case a sinistra e a destra dell'horror vecchia scuola.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Pinhead80 7/9/11 2:17 - 3115 commenti

Non c'è proprio niente di meglio che essere ospiti di una bella famiglia che farà di tutto per metterci a nostro agio... L'atmosfera zozza che pervade il film lo rende davvero impressionante pur non presentando grosse deviazioni dal classico gore. Il senso di sporcizia mentale che devasta i protagonisti è ben reso da scene davvero deliranti e particolari (la sana colazione in famiglia con film porno in sottofondo, piuttosto che la masturbazione su resti umani). Un pugno ben diretto allo stomaco.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Passami il martello... non quello, dammi quello grande...".
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Mickes2 8/7/12 18:47 - 1550 commenti

Ognuno si può creare la propria società. Questo è il principale pensiero di Steven Sheil, che all’esordio si dimostra astutamente diabolico nel ricreare atmosfere macabre e malsane, mixate con toni farseschi, che riflettono i comportamenti del quotidiano sondando le devianze di una famiglia estremamente alienata, figlia prediletta di Hooperiani ricordi e rinvigorita da un’estetica gelidamente spettrale, traslucida fuori e marcia dentro, scandita nei gesti dal rumore etereo e indifferente di un’umanità che viaggia troppo veloce. Sulfureo. ***!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La colazione scandita dalla riproduzione di un film porno; La festa natalizia; La masturbazione; Il finale, dalle sembianze liriche.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Greymouser 22/3/10 19:01 - 1441 commenti

Film disturbante non tanto per la violenza estrema a cui siamo assuefatti, ma per il contesto in cui essa si esprime. Atroce contraltare della normalità domestica, i cui valori sono deformati per contrappasso: la famigliola unita per colazione mentre la TV trasmette un film porno... la celebrazione blasfema del Natale... i principii educativi praticati attraverso la sevizia e l'incesto... L'orrore si alimenta dell'indifferenza e vive nella banalità quotidiana. Repellenti oltre misura i mamma e papà del titolo. Disgustoso, ma non stupido.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Pumpkh75 30/6/14 23:01 - 1110 commenti

Il metro di misura per la pletora di torture-porn dell’ultimo decennio? Fosse il disgusto; qui stazioniamo sul podio di una sordida devastazione, soprattutto per la nostra psiche e quella delle sventurate vittime. Di regola però c’è anche una storia: la solita e sbiadita fotocopia, con famiglia psicopatica, papà depravato, figli un po’ succubi un po’ complici, una casa dalla quale non si può uscire. Alla fine il boccone è marcio e sporco e lo stomaco spesso si contorce, ma la mente resta un po’freddina. Bravi gli attori.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Gestarsh99 13/1/11 1:24 - 1061 commenti

Vittima di una "adozione forzata", novella Marilyn Burns godrà delle tenere cure di una coppia dall'affettività spiccatamente deviata: una madre/amorevole arpia seviziatrice ed un padre/untuoso onanista sarcofilo... Oramai è clichè vecchiotto che il peggior marciume possa covare proprio in seno alla famiglia ma il debuttante Sheil rinverdisce questa lezione ed impasta la normalità degenere di stampo hooperiano con gli inesternabili orrori domestici del connazionale Walker, salando il tutto con lo splatterismo post-2000 più umorale. Ottime interpretazioni per un calvario silente ma vittorioso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il sudicio e tracagnotto capofamiglia (Perry Benson) che si masturba con un brandello di carne umana...
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Viccrowley 31/12/13 0:01 - 689 commenti

Quando si pensava di aver detto tutto nell'ambito dell'horror a base di famiglie "disfunzionali", l'interessante Sheil decide di rimpastare il tutto sotto un'angolazione diversa, più chiusa e intima ma non meno devastante. Parossistico apologo al sangue sulla disintegrazione totale del moderno nucleo familiare, inserito in un ambiente fortemente simbolico che sta a testimoniare l'assoluta indifferenza umana (e divina) verso un prossimo che ormai ha fagocitato le istituzioni cardine della società. Finale liberatorio, ma senza redenzione alcuna.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La grottesca, delirante festa di Natale.
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

Lupoprezzo 6/9/11 14:37 - 635 commenti

Steven Sheil abbatte la definitiva soglia rassicurante del nucleo familiare trasportando le provinciali e bifolche inquietudini hopperiane in un contesto più civilizzato e per questo (in teoria) più confortante. La famiglia viene spogliata di ogni suo valore etico/morale e le sicure figure dei genitori diventano morbosi mostri avidi d'amore e di rispetto ("good girl"). Buone le interpretazioni degli attori, tra cui spicca un indimenticabile, laido e opulento "dad" interpretato da Perry Benson. Agghiacciante e senza possibilità di catarsi.
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)

Bubobubo 13/9/18 0:43 - 346 commenti

Sebbene la corsa all'estremo regali inevitabilmente dei frangenti kitsch e di inutile cattivo gusto (il padre che si masturba con i resti delle proprie vittime...), è forse l'unico torture-porn della sua generazione a dire qualcosa di interessante, mescolando ovvie reminiscenze della stagione horror americana degli anni '70 (predilezione, ovvia, per i film a tema familiare) con problematiche assai più attuali e cogenti (le periferie). Se Dad è un villain abominevole a tutto tondo, la figlia ne è la degna erede. Violenza grafica impattante.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)