Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PAURA NELLA CITTà DEI MORTI VIVENTI

All'interno del forum, per questo film:
Paura nella città dei morti viventi
Dati:Anno: 1980Genere: horror (colore)
Regia:Lucio Fulci
Cast:Christopher George, Catriona MacColl, Carlo De Mejo, Antonella Interlenghi, Giovanni Lombardo Radice, Daniela Doria, Fabrizio Jovine, Luca Venantini, Michele Soavi, Venantino Venantini, Enzo D'Ausilio, Adelaide Aste, Luciano Rossi, Robert Sampson, Janet Agren
Note:(aka "Gates of hell", aka "City of the living dead", aka "Twilight of the dead", aka "The fear", aka "Fear in the city")
Visite:5125
Il film ricorda:Il seme della follia (a Ghostship), Quella villa accanto al cimitero (a Jurgen77)
Filmati:
Approfondimenti:1) TUTTO SUL VECCHIO CATALOGO VHS "SSV-STARVIDEO", 2) Sacchetti (che sceneggiò) e PAURA NELLA CITTA' DEI MORTI VIVENTI
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 45
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 23/1/11 9:23 - 10673 commenti

Tra le migliori realizzazioni dell'horror made in Italy e tra i film più riusciti di Lucio Fulci, presenta numerose "suggestioni" da opere precedenti ma rielaborate in modo piuttosto efficace specie visivamente e scenograficamente mentre la sceneggiatura è piuttosto debole. Di buon livello la prova del cast e la colonna sonora.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Undying 26/4/07 17:41 - 3875 commenti

Un omnibus del soprannaturale, con titolo antologico (più unico che raro) condito dalla presenza di un prete (Fabrizio Jovine) suicida, un drogato sciupafemmine destinato alla trapanazione della mascella (Lombardo Radice nella più feroce scena splatter del cinema horror italiano), una medium (Janet Agren) sepolta viva. E ancora: innamorati (Daniela Doria e Michele Soavi) che vomitano le interiora dopo aver lacrimato sangue per poi lasciarci il cervello. Né manca l'epifania spettrale di defunti (trattati in camera mortuaria) la notte di Ognissanti. Lugubre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dr. Joe Thompson (Fulci): "Strano tipo di arresto cardiaco. L'espressione sulla sua faccia è (...) come qualcosa che l'ha spaventata a morte!".
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 16/11/07 16:47 - 3009 commenti

Notevolissimo, a mio parere sullo stesso piano del più rinomato Aldilà, con cui condivide la felice arbitrarietà e anarchia formale. Fulci qui trovò un'irripetibile (e infatti non ripetuto) equilibrio fra visceralità ed eleganza di scrittura filmica che persino un Kezich, in un raro momento di lucidità, gli dovette a malincuore riconoscere. Epici momenti splatterosi, rara canaggine di quasi tutti gli attori che però fanno in linea di massima la fine che si meritano. Citazioni in Kill Bill 1 e 2!
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Puppigallo 4/4/07 20:37 - 4147 commenti

Musiche perfette e atmosfera da incubo, dove tutto, anche l’aria che si respira, sembra malsana. I muri si spaccano, i vivi vengono seppelliti, i morti ritornano e tutti sembrano in trappola. Un delirio degli occhi e della mente che non può che essere applaudito, perché ci vogliono talento visivo, creatività e coraggio per realizzare un tale film; e qui ci sono tutti. Scene forti, a volte quasi stomachevoli (corpo putrefatto; spalmata; il trapano). Qua e là qualche effetto un po’ troppo dozzinale, ma nel complesso il film è un gioiellino.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 26/11/07 17:23 - 5737 commenti

Manifesto dell'horror fulciano più viscerale in cui si vede veramente di tutto: sedute spiritiche, preti maledetti e suicidi, macabre apparizioni e risurrezioni, sepolte vive, cervella estratte, crani perforati, interiora vomitate, vermi e larve repellenti... Il tutto condito con uno stile personalissimo, financo onirico ed elegante (si vedano le luci blu del cimitero sepolto) e impreziosito da citazioni lovecraftiane. Grandissimo il finale 'aperto', così come le musiche catacombali di Frizzi.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 4/4/08 23:06 - 6774 commenti

Horror in pieno stile vecchi tempi come ormai (purtroppo!) non se ne fanno più. Sceneggiatura lacunosa, illogica ed inverosimile, attori così così, sangue a fiumi e divertimento assicurato (almeno per gli amanti del genere). Non tutto funziona alla perfezione ma è davvero impossibile, specie per i fan dell’horror, non avere nostalgia per film e registi di questo tipo, capaci di girare senza l’assillo di servire allo spettatore storie lineari e “corrette” in cui tutto sia spiegabile dal primo all’ultimo fotogramma.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 30/5/12 14:29 - 2072 commenti

Molto efficace fintanto che sfrangia il racconto in mille rivoli di paura, molto meno quando - nel finale - deve ricomporre il quadro degli eventi in ossequio ai dictat della sceneggiatura, rimane un film dalla potenza visiva corpulenta, massiccia, ispirato da un sentimento della paura pervasivo e da un'anarchia sanguinaria che surclassa i più clamorosi limiti attoriali e narrativi. La regia di Fulci non riesce a supportare una tensione ininterrotta e il ritmo si sfilaccia in un incedere ossessivo e catatonico. Propedeutico a L’Aldilà, per chi scrive insuperata gemma di iconoclastia horror.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 28/5/07 19:47 - 3041 commenti

Un cult dell'horror italiano. La trama in sè non è un granché ma è strutturata in modo sicuramente originale, con le storie di vari personaggi che finiscono per intrecciarsi (anticipando Tarantino). La regia di Fulci è molto ispirata, il cast è ottimo e le musiche sono davvero belle. La scena della morte di Daniela Doria è forse la più memorabile scena splatter mai realizzata, ma anche le altre scene violente non sono male. Da evitare la versione televisiva (che comunque non passa da qualche anno) e l'edizione vhs della NumberOne: tagliatissime.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 18/5/08 23:45 - 3948 commenti

A mio avviso il vero apice fulciano, rispetto al bello ma sconnesso L'Aldilà. "Paura.. " mette in scena tutto l'armamentario horror di Fulci, spesso sfociando nel citazionismo, ma riuscendo anche a mantenere una propria personalità. Il film è graziato da un'atmosfera irreale, desolata e presenta alcune tra le sequenze splatter più memorabili della storia dell'horror. Grande interpretazione di tutti i protagonisti, alcune trovate geniali e forse a deludere un po' è solo il finale. Il resto è pressochè perfetto, rendendo il film imperdibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La ragazza che vomita le interiora rimarrà negli annali!
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Zender   12/11/13 8:41 - 253 commenti

Benché gli ultimi 10 minuti in cripta rappresentino uno dei più alti momenti di horror fulciano in assoluto, Paura fatica a trovare la giusta chiave per convincere appieno; colpa di qualche effetto a volte un po' ridicolo (il prete impiccato che compare qua e là), di una recitazione sotto gli standard, di un copione abborracciato. Ma il clima cupo che si respira, sottolineato dalle tonitruanti musiche di Frizzi, riesce ancora a condurci per mano negli affascinanti territori fulciani lasciandocene assaporare la magia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Picconate in bara, trapanate mascellari, cervelli estratti "live" dalla nuca e stritolati...
I gusti di Zender (Comico - Fantascienza - Horror)

Ghostship 25/5/08 11:42 - 394 commenti

Fulci incontra Lovecraft. Ne viene fuori un film ultragore, visionario come pochi, con alcune delle immagini più belle del cinema Fulciano che restano ben impresse nella memoria. Le trovate sono numerose a partire dalla violenza quasi parossistica e piazzata nei momenti più imprevedibili (come sono imprevedibili gli "zombi" di questa pellicola che poi zombi non sono). Meravigliose le scene dentro le catacombe costruite con rara maestria. Piccola perla dell'horror italico che forse ha ispirato più d'uno.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il prologo nel cimitero, la scena della trivellazione.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Patrick78 20/1/09 15:53 - 357 commenti

Negli USA Fulci viene definito "The father of gore" ed io da profano mi domando perché. Non basta una tizia che vomita budella o piange sangue a definire un genere e decretare tali sentenze bugiarde. Vermi in primo piano e trama scandalosa per un filmaccio da evitare con le dovute attenzioni. Attori di un'approssimazione sconcertante ed effetti talmente scarsi da risultare evidentemente fittizzi sono solo l'apice di questo insensato garbuglio. Evidentemente molta gente non ha mai visto i film di Romero su temi analoghi ma sviluppati con altra classe.
I gusti di Patrick78 (Animali assassini - Azione - Horror)

Supercruel 2/3/09 11:31 - 498 commenti

Horror fulciano di eccellente livello. La trama è immersa in un'atmosfera da incubo, ammantando le vicende dei personaggi in una coltre morbosa e sinistra. Il talentuoso regista offre qui il meglio dei suoi numeri: splatter di ottimo livello, pennellate demoniache, claustrofobia, onirismo. Molte le scene cult, tra cui il celeberrimo pianto sanguinolento con successivo rigurgito di interiora. Suggestiva la fotografia e grande direzione del cast. Un must, per chi scrive un gradino sopra il pur bello L'Aldilà.
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Trivex 3/5/10 20:03 - 1362 commenti

Un film che parla della morte e dei morti (di questi ultimi si può anche sentirne l'odore). La presenza dei dannati è ovunque ed il loro tanfo ammorba la scena, riempiendola di alcuni vuoti inevitabili. Non amo particolarmente questo specifico genere, ma la storia e i suoi personaggi sono solo da scoprire. Senza parlare della primissima parte, fotografata benissimo e notevolmente impressionante. Ci sta anche una giustificata retribuzione per il maestro Fulci, col plusvalore ineluttabile alla sua personalità, anzi alla sua persona.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il suicidio del prete traditore.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Enzus79 28/8/12 16:42 - 1540 commenti

Horror che si ricorda più per gli effetti splatter che per la trama, poco solida ed originale. La suspence è di buon livello, però finché non si arriva alla fine sembra che la storia cada nella ripetitività. Discreta la colonna sonora di Frizzi.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Giapo 24/7/07 16:13 - 222 commenti

Capolavoro dell’horror in cui emerge la tipica poetica fulciana, che nella sua irrazionalità e incoerenza narrativa concentra la "summa" del terrore, la cui imprevedibilità e inspiegabilità è tipica degli incubi. Alle scene di violenza estrema sorprendentemente realistiche fanno da contorno le claustrofobiche atmosfere costruite con grande maestria. Così è facile perdersi nel “non-sense” e lasciarsi andare per vivere l'orrore nella sua essenza.
I gusti di Giapo (Gangster - Horror - Thriller)

Giùan 10/8/11 10:59 - 2487 commenti

Nella seconda variazione sul tema dei morti viventi, Fulci (con la collaborazione sempre essenziale di Sacchetti allo script) combina la morbosa, avvolgente atmosfera dei suoi primi thriller con le massicce dosi splatter della successiva produzione horror. Il risultato è un'opera dal suggestivo pathos, capace di trasportare lo spettatore dentro una Dunwich perennemente brumosa a metà tra Salem e Spoon river. Adeguata la partitura di Frizzi e discrete prove attoriali. Peccato solo le antipatiche apparizioni/sparizioni dei morti e il loro sciapo make up.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La seduta spiritica iniziale; il volto "ritornante" del prete impiccato; l'uccisione di Bob col tornio; le scene al bar.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Rufus68 14/11/16 23:11 - 2134 commenti

Incredibile pastrocchio che rinasce continuamente dalle ceneri del ridicolo. Le citazioni goffamente apocrife, i dialoghi sciocchi, gli snodi narrativi gratuiti e le interpretazioni tirate via cadono in secondo piano rispetto all'aura malsana e infetta che Fulci riesce a infondere a ogni sequenza. Certo, la sospensione dell'incredulità deve essere attizzata di minuto in minuto... Belle musiche di Frizzi.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Myvincent 18/9/16 8:21 - 2133 commenti

Fulci ritenta la carta del paranormale e dell'ultraterreno realizzando un racconto macabro complesso, tortuoso, disseminato di effetti splatter anche piuttosto originali nella loro inventiva. Se la narrazione è senza dubbio interessante, di tensione vera associata alla cara, vecchia paura se ne trova ben poca, sostituita dal raccapriccio e dal disgusto. Finale aperto ma non originalissimo. Più apprezzabile come racconto che come opera filmica.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Didda23 19/9/13 18:48 - 1968 commenti

Si può pure soprassedere sulla ridicolaggine dei dialoghi, ma non si può rimanere indifferenti rispetto a un plot tanto delirante quanto squallido: si assiste a un susseguirsi di scene splatter (fatte pure malissimo), senza un filo conduttore ben preciso e il finale - che dovrebbe snodare i nodi narrativi - lascia perplessi per l'alto tasso di insulsaggine. Prova del cast imbarazzante e "effetti speciali" fintissimi affossano in maniera categorica la pellicola. C'è il rischio di morire di... noia!
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Minitina80 6/8/17 19:43 - 1778 commenti

Strabiliante e putrescente horror che arriva dritto allo stomaco e al cervello per alcune intuizioni geniali che solo una mente come Lucio Fulci poteva avere. Un prete che “imita” Giuda Iscariota e una lacrimazione di sangue lontano dal contesto sacrale di una statua di Madonna non si limitano a colpire soltanto l’occhio. Sfiora solo, il capolavoro, per colpa di alcuni difetti legati a interpretazioni non all’altezza, qualche effetto poco riuscito e una chiusura che può lasciare qualche perplessità. Discontinuo, ma godibilissimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Padre Thomas; Il risveglio nella bara; Le lacrime di sangue e le interiora vomitate; L’epilogo nella cripta sotterranea.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Nicola81 30/4/14 15:11 - 1506 commenti

Fin dalle prime sequenze possiamo ammirare il gusto estetico di Fulci (valorizzato dalla splendida fotografia di Salvati) e il suo talento visionario nel coniugare sequenze di uno splatter talora disturbante con atmosfere di suggestiva bellezza e fascino ipnotico (il vento e la nebbia che avvolgono la città di Dunwich), cui aggiungere una buona direzione del cast e le appropriate musiche di Frizzi. Certo, è uno di quei film che si apprezza se guardato con la pancia e non con la mente, perché se ci mettiamo a fare le pulci alla sceneggiatura...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incipit; Il risveglio nella bara; Le lacrime di sangue; L'omicidio col trapano; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Greymouser 30/5/10 11:40 - 1441 commenti

Un film dalla trama pressochè inesistente, una pura compilazione antologica di situazioni spaventose; eppure è un grande esempio di cinema horror, perchè Fulci lancia a briglia sciolta la sua lugubre fantasia, e concepisce sequenze di morbosa e visionaria suggestione, certo citando qua e là, ma dimostrando appieno il suo talento nell'evocare attraverso immagini e prospettive un'autentica dimensione di angoscioso terrore.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Faggi 22/6/18 16:44 - 1261 commenti

Il mortuario vibrante, minaccioso senza tregua, cupamente esaltato, limaccioso e sanguinante; in un incubo definitivo sonorizzato da raffinato rumorismo lugubre, denso di visionarietà da antologia, dove è vano aspettarsi la logica, che qui è parola vuota, pressoché superflua. Fulci gira autenticamente ispirato, fregandosene delle sbavature tecniche, che riesce quasi a trasformare in personali valori espressivi; e centra in pieno l'obbiettivo di un certo tipo di intrattenimento macabro, irrazionale, anarchico; prossimo, nel finale, al flirt nichilista.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le lacrime di sangue; La trapanazione.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Rigoletto 21/4/12 16:13 - 1243 commenti

Sebbene amante dell'horror in genere non impazzisco per film con particolari scene splatter, ma questo merita davvero di essere visto: crudele, morboso, allucinato e inquietante sono i termini migliori per descriverlo. Fulci azzecca un quasi-capolavoro non ponendosi regole o paletti che ne limitino il risultato. Ottimo nelle musiche e nelle atmosfere. Scene forti al limite della sopportazione. Adeguati gli attori. Giustamente omaggiato da vari registi, è e sarà sempre un punto di riferimento nel suo genere. Meritatissime ****

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cimitero, con la sua aria fosca, come fosse un'entità pronta a tendere un agguato; I segnali sonori degli zombi.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Ultimo 15/10/15 18:01 - 1151 commenti

Lucio Film applica tutte le sue qualità nel girare una pellicola sui morti viventi. Già autore dell'ottimo Zombi 2, il regista italiano ambienta questa volta la vicenda a Dunwich e vi inserisce una marea di elementi: un prete impiccato, una medium, un giornalista e una vicenda veramente inquietante. Certe scene sono a tratti stomachevoli ma piaceranno agli amanti del genere. Mezzo pallino in meno per un finale che a mio parere lascia un po' di amaro in bocca. In ogni caso buon film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lacrime di sangue...
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Taxius 13/1/17 22:00 - 1060 commenti

Uno dei migliori horror made in Italy che abbia mai visto; sembra impossibile che in questo periodo storico del nostro cinema con pochi soldi, ma con molte idee, si potesse creare qualcosa di simile. Piatto forte sono sicuramente le scene splatter, realizzate benissimo e assolutamente spaventose; bellissima anche l'atmosfera tetra resa ancora più inquietante dalla bellissima colonna sonora di Frizzi. La trama non è molto lineare, ma questo va a favore del film perché lo rende ancora più misterioso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La ragazza che vomita le sue interiora; L'uccisione del giovane tossico.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Jena 1/4/15 19:11 - 893 commenti

Effetivamente Fulci ha un suo stile: poco interesstao a uno svolgersi logico-lineare degli avvenimenti, dà il meglio di sé nel creare scorci onirico-visionari che certamente lasciano il segno: il suicidio iniziale del prete, lo sguardo che uccide e infine la discesa e ascesa agli inferi dei due protagonisti. Certe volte si abbandona al gratuito solo per farci vedere un omicidio (la trapanazione di Lombardo Radice), ma le sue storie hanno una certa originalità, rispetto a Romero o Argento. Bellissima la McColl.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Bruce 19/11/08 9:49 - 892 commenti

Un prete si suicida in una cittadina maledetta costruita sulle rovine di Salem e da lì... Vero manifesto dello splatter fulciano, tra lacrime di sangue, intestini vomitati e la Mac Coll sepolta viva (con ripresa in soggettiva dall'interno della bara, che ricorda tanto Barbara Steele nella Maschera del Demonio). Visionario, ma anche parecchio commerciale, con un finale d'azione modello Indiana Jones a caccia di zombi.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Von Leppe 21/1/11 13:57 - 881 commenti

Molto brava McColl nella scena iniziale della seduta spiritica, posseduta (quasi meglio di Adjani l'anno dopo in Possession). Bella prova anche nella scena della sepoltura e nel finale: splendido nei sotterranei. Fulci è molto portato per la "putrefazione": riesce a creare atmosfere marce nelle case in legno americane, con il vento, la polvere, i vermi e altre trovate... Ci sono riferimenti a Lovecraft, zombi-fantasmi e scene splatter molto belle.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le lacrime di sangue.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Ronax 24/10/17 2:16 - 751 commenti

Su questo film è già stato detto tutto al punto che risulta difficile sviscerare qualcosa di nuovo. Limitandosi a impressioni del tutto soggettive, si nota una netta scissione fra l'aspetto figurativo, con musica e fotografia che riescono a creare quell'atmosfera putrida e malata tanto cara a Fulci e una sceneggiatura spesso raffazzonata e ripetitiva, piena di illogicità (anche in un film "soprannaturale" la logica non va trascurata) e di palesi cedimenti alla convenzione. Attori a dir poco modesti, compresa un'imbolsita Janet Agreen.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La povera Daniela Doria che vomita le sue interiora nella scena decisamente più strong di tutto il repertorio di nefandezze sciorinate dal film.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

Lupoprezzo 4/3/11 16:02 - 635 commenti

Dopo Zombi 2, ancora non-morti per il buon Fulci. Il grande merito è dato dall'atmosfera che permea tutta la pellicola (angosciante, suggestiva, soffocante) e dalla sapiente mano del regista, che confeziona momenti davvero terrorizzanti (specialmente se ci si immedesima nel bambino). Notevoli anche gli effetti speciali, con abbondante spargimento e spappolamento di interiora e cervelli. Indimenticabili il trapanamento e la sepoltura. Mitico Lucio!
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)

Anthonyvm 7/5/18 23:01 - 620 commenti

La seconda prova di Fulci in campo puramente horror dopo Zombi 2. Qui il regista ha l'occasione di confermarsi autore, dando vita a un personalissimo modo di concepire l'incubo che lo distinguerà in tutti i suoi horror successivi: atmosfera tenebrosa, popolata da suoni distorti, un senso di minaccia che non dà tregua, la vittima impietrita che dopo un'attesa interminabile va incontro a una morte esageratamente violenta. Come in un incubo non tutto ha senso, né una spiegazione, finale compreso. Non il Fulci migliore, ma davvero intrigante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La morte ultracorte di Daniela Doria entrata nella storia; La morte di Radice, anch'essa violentissima, anch'essa entrata nell'immaginario collettivo.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Jurgen77 27/4/17 8:14 - 572 commenti

Sulla scia di Zombi 2 Fulci realizza questa chicca di splatter italico. Tutto il film è immerso in un clima cupo e malsano e i disturbanti, ottimi effetti speciali, alzano il livello del gore, che in questa pellicola raggiunge il picco. Attori non eccelsi ma discretamente diretti. Trama "gotica" in linea con il pensiero "fulciano". Da antologia la sequenza gore delle budella vomitate...
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Magi94 16/7/17 14:45 - 486 commenti

Film di Fulci a cui proprio non si riesce a staccare l'etichetta di "B movie": soggetto banalissimo e stracopiato, sceneggiatura che avanza arrancando con dialoghi pessimi, recitazione così così. Gli si regala la sufficienza per l'ottima regia di Fulci, la musica potente e le atmosfere riuscite, ma purtroppo lo scarso livello della storia porta ad annoiarsi e certo non aiutano i soliti brutti effettacci, talvolta ripugnanti talvolta semplicemente ridicoli. Un esponente di un modo di fare horror ormai superato, che francamente non rimpiango.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)

Maik271 8/11/13 10:05 - 436 commenti

Un ottimo horror firmato Fulci nel quale sono senza dubbio da apprezzare una trama ben curata, gli effetti speciali del bravissimo Giannetto de Rossi e il buon livello di suspense. Come spesso capita nei suoi film il regista si ritaglia una piccola parte. Gli ammiratori del terrorista dei generi non potranno esimersi dal vederlo, ma non solo loro!
I gusti di Maik271 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Aal 12/9/09 7:11 - 244 commenti

Al di là della bella fotografia questo film di Fulci ha ben poco altro da offrire. La trama è confusa o meglio quasi inesitente, gli attori sono penosi, le scene splatter gratuite e inutili ai fini della storia nonchè disgustose. Si salvano alcune sequenze veramente ben fatte come il risveglio dei morti nella cripta e il la scena nella bara di Janet Agren sepolta viva. Anche le musica tiene. Per il resto è un'accozzaglia di spunti che spesso sfiorano il ridicolo. Deludente.
I gusti di Aal (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Xabaras 4/8/10 11:24 - 185 commenti

Inspiegabilmente sopravvaluttato il film si riduce, in sostanza, ad un fastidioso susseguirsi di effettacci splatter/gore che svuotano il racconto di tensione e pathos distruggendo anche l'apprezzabile atmosfera creata dalla mirabile fotografia di Sergio Salvati. Gli attori (tolta la sempre perfetta McCool) sono veramente odiosi, mentre la scenggiatura affonda silurata da micidiali trovate che sconfinano nel ridicolo involontario. Pochissime tracce del tanto paventato talento visionario fulciano che si esplicherà al meglio solo nel successivo L'Aldilà.
I gusti di Xabaras (Gangster - Horror - Western)

Bergelmir 4/4/12 7:13 - 146 commenti

A Dunwich il suicidio di un prelato scatena un susseguirsi di orrori soprannaturali. Zombi, frattaglie rigurgitate, vermi, esequie premature e sangue a volontà sono gli elementi di questo horror del tutto particolare, ove Fulci lascia da parte ogni interesse per la narrazione, si concentra sull'atmosfera surreale e celebra il cinema dell'eccesso visivo. Il film ha certamente qualche debito con l'Argento di Inferno, ma prosegue lungo una strada del tutto personale e irripetibile.
I gusti di Bergelmir (Fantascienza - Giallo - Horror)

Luras 15/10/17 9:27 - 128 commenti

Dal titolo pensavo fosse un film angosciante, di quelli che restano addosso, tanto che ho deciso di vederlo di giorno e non di sera per evitare l'effetto paura notturna. Precauzione inutile: a parte qualche sagoma cadaverica e un paio di ambientazioni lugubri, di paura vera e propria ce n'è pochissima. Di sussulti per scene potenti neanche l'ombra. Sì, qualche effetto speciale in stile Argento è buono, anche se poi si scade nel disgustoso, ma tutto sommato, pur non essendo un filmaccio, l'ho trovato piuttosto banale e per nulla terrorizzante.
I gusti di Luras (Animali assassini - Horror - Thriller)

G.enriquez 1/11/10 22:12 - 121 commenti

Dopo aver visto pellicole come Sette note in nero o Zombi 2, di poco precedenti a questo film, in cui era presente un soggetto ottimamente strutturato, non posso fare a meno di notare come qui siamo di fronte ad un lavoro con un soggetto estremamente risicato. La regia di Fulci è solida come sempre ma, per il motivo suddetto, il regista si trova costretto a riempire i vuoti con scene splatter a go go, che non sempre possono essere giustificate dal tema del film. Scena finale nella tomba stracopiata da Suspiria, sequenza finale senza senso.
I gusti di G.enriquez (Comico - Poliziesco - Thriller)

Franz 24/11/10 1:51 - 108 commenti

Il fascino visivo di questo film non basta a renderlo interessante. La sceneggiatura non sta in piedi. Anche a volere spegnere l'interruttore della logica le scene sembrano cucite senza nessi accettabili: in nome del Male e di un prete suicida tutto dovrebbe diventare possibile? E così vermi che entrano dalle finestre o vengono spalmati in faccia che significato simbolico hanno? E questi "presunti" zombi? Che fanno? Con quale non-criterio si manifestano e attaccano i vivi? E il tossico trapanato dal "suocero" vendicativo? Attori inconsistenti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Scene di impatto (ma fini a sé stesse) sono il rigurgito degli intestini della ragazza e la passeggiata nelle catacombe.
I gusti di Franz (Commedia - Horror - Sentimentale)

Max renn 11/3/12 19:25 - 80 commenti

Ha inizio la trilogia del terrore, macabra poesia della fine e del trionfo del disordine. Il film alterna momenti di suggestiva e delirante visionarietà ad altri impacciati di facile cialtroneria. Non per tutti i gusti, ma a Fulci non manca certo la fantasia nel rappresentare un mondo ostile che non è più nostra dimora. Un simile prodotto non va letto col lume della ragione, ma assaporato seguendo un'ottica del tutto viscerale: solo così si potrà coglierne la malsana grandezza di cui è intriso.
I gusti di Max renn (Fantascienza - Horror - Western)

Bullseye2 21/9/16 23:23 - 53 commenti

Altro viaggio delirante nel mondo dell'horror guidato dal capitano Fulci: un ottovolante che attraversa bizzarrie assortite con poca attenzione per la logica ma che porta lo spettatore in un mondo morbosamente affascinante. Più che suscitare paura Fulci vuole sconvolgere allargando i confini del mostrabile al cinema, pur mantenendo ottima cura formale e attenzione per l'atmosfera orrorifica. Ottima la fotografia di Sergio Salvati per un film che (seppure imperfetto) diverte, appassiona e farà scuola nel mondo (soprattutto in Asia).
I gusti di Bullseye2 (Erotico - Poliziesco - Western)

Dick_tracy 24/2/11 14:30 - 3 commenti

Film tra i più personali di Lucio Fulci, facente parte di un'ideale trilogia. Da tenere sicuramente in considerazione e per fortuna, a dispetto di ciò che si dice, pur ospitando scene "forti", tale film non si rivela mai un prodotto di bassa macelleria. Fulci ha saputo confezionare un vero esempio di horror made in Italy, visionario e onirico, ove l'asse della vicenda resta continuamente sospeso tra dimensione terrena e regno d'oltretomba. Da sottolineare citazioni da questo film in pellicole come Kill Bill e Poltergeist 2.
I gusti di Dick_tracy (Drammatico - Horror - Thriller)