Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SURVEILLANCE

All'interno del forum, per questo film:
Surveillance
Titolo originale:Surveillance
Dati:Anno: 2008Genere: thriller (colore)
Regia:Jennifer Chambers Lynch
Cast:Julia Ormond, Bill Pullman, Pell James, Ryan Simpkins, French Stewart, Kent Harper, Caroline Aaron, Kyle Briere
Visite:783
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/8/09 DAL BENEMERITO LUCIUS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 25/8/09 2:44 - 2169 commenti

Sorta di Rashomon in salsa Lynch, che vira e sbarella in direzione del padre quando il fuoco camminava col suo cinema. Emancipatasi dalla maccheronata che la vide esordire come peggio non si potrebbe, Jennifer è decisamente rinsavita. Datele appello, saprà come ricompensarvi.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 3/4/10 15:05 - 7419 commenti

Due poliziotti bastardi, una coppietta strafatta, una famigliola in gita: mescolare in tutto in un incidente stradale in cui ci mette lo zampino pure un serial killer. Pullman e Ormond, agenti FBI, cercano di ricostruire l'accaduto con i sopravvissuti, ma ciascuno nasconde qualcosa. Thriller sorprendente anche se non del tutto imprevedibile (molti indizi preannunciano l'epilogo), non percorre strade battute ma mette in scena un intrigante gioco delle parti in cui nulla è come appare, ambientato in paesaggi deserti, spazzati dal vento della follia. Interessante, cast azzeccato.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 25/3/10 9:22 - 3462 commenti

Sono bastati tre lustri a Jennifer Lynch per capire come si gira un film. Per Surveillance combina le atmosfere dei thriller/slasher e ci innesta sopra le giuste facce: i poliziotti locali rozzi e bastardelli, gli spiantati on the road e un Pullman che si permette di strizzare l'occhio a De Niro. Certo, la storia è portata all'estremo e, se ripensata, può anche dimostrare dei piedi d'argilla ma per esserci un Lynch dietro la macchina da presa diciamo che è lineare.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Lucius  20/8/09 2:42 - 2642 commenti

Dopo il curioso (e massacrato dalla critica) Boxing Helena, la Lynch ritorna con un thriller perverso ricco di influenze lynchiane, con vaghi richiami a Twin Peaks (anche qui ci sono personaggi apparentemente "normali", ma che nascondono segreti incoffessabili). Registicamente imperfetto ma fascinoso, con una fotografia degna di nota e un uso sapiente di flashback. Nel nome del padre, un film scomodo e poco lineare che comunque vale la pena di non perdere.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Nicola81 10/11/14 22:59 - 1505 commenti

La linearità non è propriamente il marchio di fabbrica della famiglia Lynch, ma questo thriller narrato a flashback si lascia comunque seguire con interesse e nella seconda parte regala anche una bella dose di tensione. Non mi ha però convinto il taglio eccessivamente grottesco, che in alcuni frangenti determina una comicità involontaria di cui non si sentiva affatto il bisogno. Finale cattivo e spiazzante, ma meno imprevedibile di quanto si pensi. Cast complessivamente in parte, ma Pullman non l'ho proprio digerito.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Greymouser 22/3/10 21:33 - 1441 commenti

Thriller costruito quasi come una piece teatrale, dissemina indizi che conducono al twist finale senza prenderci in giro. Solido, insomma, nella trama e nella sceneggiatura senza falle, pur nella complessità dell'incastro. Evitato ogni banale manicheismo, noi restiamo a riflettere sulla realistica difficoltà di dividere con nettezza i buoni dai cattivi. Non esistono i fatti, ma solo le loro interpretazioni. E qui i punti di vista sono non poco stranianti. Jennifer (quasi) all'altezza del padre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I due agenti stradali...
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Tomastich 8/8/18 18:17 - 1187 commenti

Gran montaggio, personaggi squallidi e un sapiente uso del flashback fanno di Surveillance un piccolo gioiello di thriller extra-urbano che scava nei meandri dell'America più zozza e lurida, a cavallo tra Lynch padre, fratelli Coen e Wes Craven. Ottima la coppia di attori protagonisti: Pullman (nel ruolo più pazzo di tutta la sua carriera) e la Ormond con un look incredibile.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Pumpkh75 21/1/13 21:14 - 1110 commenti

Ottimo thriller dalle ambientazioni lynchiane paterne. La trama è ben congegnata, con una struttura fatta di flashback a incastro che, seppur non originalissima, fa il suo dovere fino in fondo. Colpiscono il lavoro di regia che non ti aspetti e la corposità del cast (emergono la Ormond e Bill Pullman, certo, ma anche le figure di contorno non sono da meno). Parte conclusiva intuibile, ma forse, caso raro, per questo ancor più efficace e convincente. Soddisfacente.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Jandileida 28/10/10 19:05 - 1063 commenti

La Lynch ci riprova dopo aver fatto dell'improbabile Sands uno psicopatico. Evidentemente la regista ama attori di un certo tipo e questa volta a far parte del casting c'è il fantasticamente monoespressivo Pullman (che ci regalerà intermezzi involontariamente comici). La storia è originale, ben girata e coinvolgente; purtroppo però, quello che nel cinema del padre (a cui, oltre che ad Hopper, ruba le inquadrature vuote) trascende il reale qui resta solo confusione. Qua e là emerge un tocco personale apprezzabile. La Ormond, versione FBI, fa ottima figura.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Jena 24/11/12 10:47 - 893 commenti

Jennifer figlia di cotanto padre cerca di seguire le orme paterne. Benché il grande David sia anche produttore esecutivo il risultato é discreto ma niente più, ben altri sono i mondi che questi riusciva ad evocare nei suoi film. I primi dieci minuti sembrano il remake del finale di Strade perdute, poi é il film che si perde un po virando su Twin peaks, ma il finale ne risolleva le sorti. Bene gli attori (Bill Pullman, in particolare e la bambina) ma sembra proprio di assistere ad un imtazione dei film di David Lynch. Vedibile...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'uomo mascherato, topos lynchiano...
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Kinodrop 3/3/17 20:37 - 836 commenti

Difficile dare un ordine soddisfacente a questa trama lynchiana che mischia tanti generi e sottogeneri con velleità non del tutto chiare. Sembra un concentrato di bastardi all'opera (forse troppi) che allo stesso tempo figurano come cacciatori e prede, carnefici e vittime in salsa di gratuita e inverosimile crudeltà con un discutibile "colpo di scena". Notevoli il cast e la fotografia con richiami hopperiani, ma nell'insieme si assiste a un mero esercizio. Raffazzonato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Add it up" dei Violent Femmes alle autoradio.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Corinne 3/1/14 23:01 - 379 commenti

I superstiti di un incidente stradale si ritrovano in una stazione di polizia interrogati dall'FBI; pian piano si scoprirà il collegamento con un serial killer che imperversa in città. Un thriller curioso, che ha il suo punto di forza non nella trama ma nella narrazione per flashback, dagli incastri perfetti. Jennifer Lynch calca le orme paterne senza eccessi e confezionando un prodotto convincente, fedele alla regola del "nulla è quel che sembra" e alle atmosfere vintage, scegliendo però la via della linearità.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I due poliziotti che si divertono con ignari automobilisti.
I gusti di Corinne (Giallo - Horror - Thriller)