Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'UOMO VENUTO DALL'IMPOSSIBILE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Cosa succederebbe se Jack lo squartatore fuggisse nel futuro fino a giungere da noi grazie alla macchina del tempo di H.G. Wells? E se lo stesso Wells lo seguisse per impedirgli di continuare le sue malefatte nella San Francisco del 1979? Probabilmente succederebbe quello che vediamo in TIME AFTER TIME, bizzarro crossover tra fantascienza, thriller e commedia che sfrutta ampiamente le gag legate al prevedibile straniamento di un esemplare Malcolm McDowell (è Wells, raffinato gentleman dell'Inghilterra vittoriana) alle prese con il futuro che per lui riserva sorprese a ogni passo. E mentre lo squartatore (David Warner), lì da poco, riprende ad ammazzare prostitute, Wells conosce una dolce impiegata di banca (Mary Steenburgen) e cerca di farle capire la gravità della situazione. Un soggetto curioso, più che veramente interessante. E infatti, a ben vedere, una sceneggiatura povera di inventiva finisce col penalizzare le ambizioni del film, più convincente quando si tratta di lasciare esterrefatto McDowell di fronte ai prodigi del futuro che non quando il thriller dovrebbe entrare nel vivo dell'azione. Nicholas Meyer dirige con troppa flemma e mancando gli excursus temporali dell'originale THE TIME MACHINE (a eccezione di un paio di paradossi classici riservati alla mezz'ora conclusiva) dovrebbe essere la trama avventuroso-poliziesca a sopperire all'assenza di spunti fantascientifici; cosa che non avviene, trasformando un buono spunto di base in un film che funziona molto meglio sulla carta che non al cinema. Poco brio, ma una certa raffinatezza.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 16/4/10 23:00 - 3875 commenti

La macchina del tempo, creata dal dottore (con significativo nome) Wells permette al perfido Jack (lo squartatore) di sfuggire dalla Londra vittoriana per celarsi nella San Francisco dei giorni nostri. Insolito, ma riuscito, esempio di generi ibridati con gusto tra loro: il clima gotico e fantastico cede, con graduale compensazione, allo psycho-thriller contemporaneo. La plausibilità della storia passa in secondo piano di fronte alle valide interpretazioni di David Warner e Malcolm McDowell, rispettivamente Jack e Wells sullo schermo.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Cotola 19/3/09 23:34 - 6690 commenti

Divertente e gustoso fanta-thriller che si basa su un'idea molto originale e bizzarra nonché più che riuscita. La sceneggiatura non è il massimo e presenta alcune situazioni già viste, ma alla fine la pellicola si lascia seguire piacevolmente fino all'epilogo. Consigliato agli amanti del genere, ma anche gli spettatori comuni potrebbero trovarlo simpatico.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 9/3/14 10:47 - 7285 commenti

Londra 1893: Wells mostra agli amici uno strano congegno da lui inventato, sostenendo che si tratta di una macchina del tempo. Quando Jack lo Squartatore se ne serve per sfuggire all'arresto, Wells è costretto a seguirlo e così si ritrova nella San Francisco del 1979... Esempio di fantascienza retrospettiva: l'utopista Wells scopre con stupore che la civiltà moderna non ha affatto bandito violenza e guerre - ed infatti l'assassino Jack vi si ambienta benissimo. Spunto assai originale, svolgimento non tutto all'altezza (la parte amorosa è piuttosto noiosa), ma nel complesso il film è amabile
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 12/6/08 9:35 - 2325 commenti

Buon esordio di Nicholas Meyer che purtroppo in seguito non saprà mai più regalarci film validi. L'idea è curiosa mettendo assieme H.G. Wells (e i suoi viaggi nel tempo) e Jack lo squartatore, facendoli arrivare fino ai giorni nostri. La trama è abbastanza avvincente ed è affidata ad un buon cast di attori che ben rendono i loro personaggi. Non un capolavoro, ma sicuramente un bell'esempio di contaminazione fantascienza/thriller del quale mi sento di consigliare la visione.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Flazich 12/8/08 21:58 - 658 commenti

Jack lo squartatore inseguito da H. G, Wells non solo nello spazio ma anche nel tempo. Si passa così dall'Inghilterra vittoriana alle megalopoli di oggi. Questo mutamento lascia indifferente il killer mentre sconvolge profondamente lo scienziato. Questo aspetto è ben delineato nel film a sottolineare la differenza esistente tra l'uomo (H. G. Wells) e l'animale (Jack). L'esordio per Nicolas Meyer è veramente buono.
I gusti di Flazich (Fantascienza - Poliziesco - Thriller)

Enzus79 18/3/09 17:08 - 1540 commenti

Bella idea! Wells insegue Jack lo squartatore nel tempo. Malcom Mcdowell interpreta alla grande Wells, facendoci dimenticare l'Alex di Arancia meccanica. Forse è un po' troppo lento e le scene tra lui e la Steenburgen ricordano i film di Woody Allen. Ciononostante è un buon film.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 18/3/09 16:39 - 635 commenti

Wells corre nel tempo alla ricerca di un assassino in fuga con la sua macchina nel futuro. Intrigante e spesso simpatico, ma sono troppo lunghe le scene con la ragazza del futuro che rimangono nella memoria per la noia che nutrono. Malcom McDowell riesce nella parte, anche se al suo sorridere sembra di vedere il vecchio drugo. Comunque godibile e quindi accettabile.
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Rufus68 15/11/17 23:43 - 1952 commenti

Un filmino che si stacca dall'irrilevanza soprattutto a motivo della simpatia dei due protagonisti (ma è azzeccato anche il vilain Warner). Il regista gioca con abile mestiere sia la carta dell'inglese-nel-mondo-degli-yankee sia quella dell'anacronismo e dei suoi impacci (le stupefazioni di McDowell di fronte ai ritrovati tecnici), ma quando si avventura nel campo delle riflessioni storiche (il progresso è civiltà?) rivela la propria superficialità. Un po' tirato per le lunghe il finale.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Didda23 6/1/18 17:17 - 1936 commenti

Buono il soggetto, che mischia Jack the ripper a un tema classico della fantascienza, ovvero quello dei viaggi spazio-temporali e che offre una sana riflessione sul tema della violenza e dell'innata capacità dell'essere umano di compiere gesti cattivi. La regia di Meyer asseconda bene le fasi del racconto con il giusto piglio e un gusto estetico apprezzabile; peccato che la sceneggiatura inserisca l'elemento "rosa" che fa perdere efficacia e potenza alla storia. In palla il cast, con un discreto McDowell che si fa preferire agli altri.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo stupore del protagonista d'innanzi all'evoluzione della scienza; Il modus operandi di Jack lo squartatore.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Buiomega71 4/10/11 18:30 - 1799 commenti

Uno dei fantafilm più originali e godibili degli anni '70. Delizioso miscuglio di fantascienza, commedia romantica, thriller e horror con un inizio in stile Hammer per i fumosi vicoli londinesi e la fuga di Jack lo squartatore nel nostro tempo (dove si trova a suo agio fin da subito). Condito da siparietti irresistibili (McDowell/Wells spaesato e meravigliato dalle nuove tecnologie), con un finale bello teso e genialmente costruito. Peccato che il talento di Meyer è andato sfaldandosi col tempo. Piccolo gioiellino da rivalutare assolutamente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I due poliziotti che scoprono il cadavere di una ragazza fatta a pezzi da Jack the ripper nell'appartamento: uno dei due dà subito di stomaco.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Rigoletto 22/7/16 14:26 - 1172 commenti

Sembra difficile pensare che questo film sia stato realizzato nel 1979: la fattura, il garbo, la misura appartengono a un'altra epoca; né si può dire che il terzetto di attori principali si imponga come elemento di dissonanza; McDowell, Warner e persino la superzuccherosa Steenburger sono perfettamente integrati in questo fantascientifico che odora un po' di commedia sentimentale. Forse eccessivo nella durata, ma sicuramente sarà gradito a molti.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Rocchiola 30/3/16 12:23 - 280 commenti

Da una bella idea di unire due figure mitologiche dell'era vittoriana quali H.G. Wells e Jack lo squartatore, nasce un film brioso e divertente che ha come unico neo la solita storia d'amore piuttosto improbabile che rallenta parzialmente il ritmo. Fusione di gotico e fantasy, riesce anche a riflette sui flussi e riflussi del tempo e sul fatto che malgrado il progresso scientifico ogni epoca è dominata dalla violenza umana. In certi passaggi anticipa quasi la famosa serie di Ritorno al futuro. Comunque uno dei migliori film sui viaggi nel tempo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scoperta da parte della polizia di SF dei resti di una vittima di Jack; Il viaggio nel tempo con arrivo al museo nella sezione dedicata a Wells.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Enrikoses 26/9/08 18:47 - 39 commenti

Delizioso fanta-movie il cui personaggio principale, H. D. Wells (interpretato da un Malcolm McDowell in forma), grazie alla sua creazione, una macchina del tempo, viaggia verso gli anni '70 del 900 alla ricerca dell'amico 'Jack lo Squartatore' che, a sua insaputa, si è impossessato della macchina trasportandosi nel futuro. Scenografie e personaggi efficaci. La regia è buona. La società non cambia col tempo e i propositi utopistici e positivistici dell'era vittoriana si frantumano con la realtà futura.
I gusti di Enrikoses (Commedia - Drammatico - Horror)