Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BRIAN DI NAZARETH

All'interno del forum, per questo film:
Brian di Nazareth
Titolo originale:Monty Python's Life of Brian
Dati:Anno: 1979Genere: comico (colore)
Regia:Terry Jones
Cast:Terry Jones, Graham Chapman, Michael Palin, John Cleese, Eric Idle, Terry Gilliam
Visite:1836
Filmati:
Approfondimenti:1) DOPPIAGGIO: IL MESTIERE, LE CIFRE, GLI ANEDDOTI
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 31
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
I Python rivisitano - satireggiandolo con ripetuti colpi di genio - il 33 Dopo Cristo. Di Cristo, quello vero, non v'è traccia; al suo posto tale Brian (Chapman), profeta involontario alternativo, l'uomo sbagliato al momento sbagliato. Più di lui contano però gli infiniti caratteri secondari, quasi tutti con la fattezze alternate degli altri Python: il Reggie di John Cleese del Fronte Popolare Giudaico, specializzato nell'evitare i confronti a viso aperto, Michael Palin/Ponzio Pilato afflitto da uno stranissimo difetto di pronuncia (ottimamente reso nel doppiaggio itaiano, chi non ricorda Marco Pisellonio?) e molti altri (anche Idle si distingue per bravura, mentre a Jones spetta soprattutto il ruolo della madre di Brian)... Umorismo sagace e appagante, che può (e non può) far dimenticare le titubanze della regia. Insomma, se anche come spesso accade nei film dei Python non tutte le trovate sono azzeccate (e la sequenza sull'astronave, per quanto folle, ne è la dimostrazione), gran parte di esse sono di notevole impatto umoristico e danno il via a una serie di risate a catena, intuibili già dalla scelta del titolo, quel LIFE OF BRIAN che per una volta gli italiani hanno saputo tradurre a modo loro ma con gusto. Chiusura raggelante con il gruppo di crocefissi a cantare in coro "Always Look on the Bright Side of Life". Ci voleva coraggio e i Python, forti di un successo all'epoca crescente, hanno dimostrato quanto la satira, anche religiosa, può davvero colpire nel segno se i bersagli sono quelli giusti. Tra le miriadi di battute passate alla storia, la più geniale resta forse quella di Brian pizzicato dal centurione mentre scrive sui muri... “Romanes eunt domus... Certi chiamati romanes vanno... la casa?”.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 28/8/09 7:10 - 10668 commenti

La storia di Brian che vive in Galilea contemporaneamente a Gesù è raccontata con toni sarcastici ed irriverenti ma il film, benchè parecchio citato e lodato appare in realtà decisamente sopravvalutato ed inferiore a molte altre opere dei Monty Python. Accanto a momenti e trovate decisamente esilaranti (una per tutte la gag dell'eremita nella buca) il film attraversa momenti di stanca che sanno di puro riempitivo e non riescono a risollevare il film da una sensazione di incompiuto.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Il Gobbo 8/11/07 23:06 - 3008 commenti

Sopravvalutatissimo. Troppo frammentario, incartato, sconclusionato per reggere le ambizioni di gran satira, malgrado qualche gag effettivamente riuscita. L'impegno e la vena trasformistica dei celebri commedianti inglesi sono innegabili, ma il risultato è noiosissimo e cretinoide. Una colossale delusione, alla luce delle aspettative suscitate, prima della visione, da una folta schiera di amici.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Pigro 8/7/09 8:57 - 7098 commenti

La vita di Brian scorre parallela a quella di Gesù, ingenerando equivoci evangelici a catena. Alcuni momenti sono davvero notevoli e strappano la risata. Altrove gli sketch non riescono a dir nulla di originale e tendono a diluirsi in episodi paludosi che si rigirano su se stessi. Gustose la parodia dei vari fronti rivoluzionari e la satira sui fanatismi religiosi (con gli ottusi seguaci di Brian). Ottima reinvenzione italiana del titolo. Si vede piacevolmente, ma la sua frammentarietà impedisce un giudizio pienamente positivo.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 5/2/09 17:01 - 4143 commenti

Un'altalena di quasi scemenze e di genialate, tipica dei Monty Python (sperimentatori, scienziati della comicità). Il risultato è comunque godibile, con punte di pura assurdità (l'astronave che raccatta Brian per sbaglio); e alcuni momenti (l'errore dei Magi, i discorsi di Pilato, con seri problemi fonici, il Fronte Popolare di Giudea, le insensate contrattazioni dei mercanti, la lezione di latino per un graffito pieno di errori) sono già sufficienti a giustificare questa parodia. Il protagonista, vittima degli eventi, se la cava bene, mentre la madre ha ricevuto un doppiaggio da denuncia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Brian: "Non sono romano! Sono un ebreo, un pedone del Mar Rosso".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Renato 15/8/07 18:36 - 1495 commenti

Davvero divertente. Ad una prima parte un po' bolsa fa seguito una seconda fatta di un umorismo irrefrenabile, non appena il Brian del titolo (interpretato dal compianto Graham Chapman) viene assurdamente riconosciuto come "il messia". Quando il film prende il ritmo giusto, in pratica non si ferma più fino all'esilarante canzone finale, scritta da Eric Idle. Consiglio vivamente di vederlo coi sottotitoli italiani: il doppiaggio fa perdere metà del divertimento.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il galeotto rinchiuso con Brian in una prigione romana, che considera la crocifissione un lusso.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 21/12/08 12:51 - 6767 commenti

Film molto sopravvalutato dei geniali Monty Python, che in passato hanno fatto molto meglio e che chissà perché vedono invece tanto omaggiata questa loro pellicola. Sia chiaro, il film non è brutto, ma soffre di una certa discontinuità e certamente non arriva alle vette raggiunge in opere come Il senso della vita o ...E ora qualcosa...). In ogni caso alcuni momenti sono molto divertenti: su tutti, ovviamente, le parti in cui Ponzio Pilato parla del suo "amico" Marco Pisellonio. Riuscito a metà.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 18/5/09 11:28 - 1535 commenti

Brian nasce il 25 dicembre a Nazareth, bella coincidenza. Da questa ideuzza parte il solito film dei Pythons, genialoidi, discontinui e cerebrali. Come in altre prove (e nel Flying Circus), da due ore di girato si possono estrarre 20/30 minuti irresistibili, il resto è arduo. Il film è una serie di gag, molte azzeccate molte no. Trama, poca. Non giovano i numerosi riferimenti satirici alla politica inglese dell'epoca. Spassosa la gag della scritta sbagliata in latino (Romani ite domum). Infine, la solita incompiuta.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 22/12/08 18:11 - 7419 commenti

Vabbè, è pieno di difetti dal punto di vista strettamente cinematografico, ma cosa importa? Non è un film, è una formidabile e terapeutica presa per i fondelli (eufemismo) di ogni fanatismo religioso o politico. Avendo frequentato elementari e medie presso un istituto di suore (con annessa visione periodica di opere edificanti e mortificanti tipo Bernadette o Nostra Signora di Fatima), le risate suscitate dalle vicende di Brian hanno avuto su di me un effetto davvero liberatorio. Se potessi, darei sei pallini, ossia un pallino per ciascuno dei Monty Python. Pallinaggio di ringraziamento.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Memorabile tutto, dalla visita dei 3 magi che sbagliano stalla al colloquio finale sul possibile sequel.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Deepred89 21/10/13 3:37 - 3038 commenti

Idolatrato un po' ovunque, mi è parso un po' meglio del precedente, pesantissimo Monty Python, ma comunque tutt'altro che spassoso. I problemi si ripropongono inesorabili: ritmo lento, trama vaga e sconclusionata (più adatta la struttura a sketch del primo film), ambientazione storica che corrode ulteriormente l'impatto comico, vena politically uncorrect che graffia solo se si rimane svegli. Va detto che stavolta abbiamo almeno una gag decisamente riuscita (Pilato e i problemi di dizione) e qualche buona ideuzza, ma si vola comunque basso.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 1/9/09 10:53 - 3461 commenti

La cosa più bella del film sono i titoli di testa. Poi si rimane prigionieri di un continuo bla-bla che, purtroppo, oscura quanto di buono si nasconde tra le pieghe del copione. Bisogna aspettare l'arrivo del Ponzio Pilato effemminato per ridere di gusto, nel resto del film ci sono troppe gag banali e giri di parole. Il doppiaggio italiano c'entra fino a un certo punto e a me l'humour inglese piace. Quindi, senza assumere atteggiamenti pilateschi, dico che il film va bocciato.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 22/12/08 18:35 - 1336 commenti

Decisamente migliore de Il senso della vita e caustica parodia della religione cattolica, questo film giunge tardi sui nostri schermi, grazie anche alla crescente notorietà del gruppo inglese acquisita con Il senso della vita: Brian vive una vita parallela a quella di Gesù e con ciò i comici sottolineano paradossalità e incongruenze presenti nel credo ufficiale. Esilarante la lezione di latino inpartita a Brian e Marco Pisellonius. Peccato per il doppiaggio non sempre adeguato.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Zender   25/5/08 20:49 - 253 commenti

Non è facile digerire tutto, visto che molte parti sono caotiche, mal dirette, superflue, ridondanti... Eppure la freschezza della proposta è tale da meritare i plausi di chi non si accontenta dell'ovvio. Già trovare un Brian che nasce a fianco di Gesù e finisce con il lottare nel Fronte Popolare Giudaico non è cosa di tutti i giorni; se poi ci aggiungete che questo strano profeta involontario ha il volto di Graham Chapman avrete la misura di un film ricco di trovate geniali e fuori dagli schemi. I sei Python sono ovunque e si ride di gusto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Muovetevi! Hanno preso Brian! Dovete agire subito!". Un'ora di discussioni dopo: "Bene, votata all'unanimità la mozione per arrivare al dunque".
I gusti di Zender (Comico - Fantascienza - Horror)

Hackett 19/7/08 14:52 - 1558 commenti

Ottima commedia dei temibili Monty Python che questa volta cercano di farsi beffa delle religioni. Le gag sono spassose e lo humor degli autori ogni tanto riesce a tirare qualche stilettata satirica. Forse qualche situazione si dilunga un po' troppo ma, a differenza di altri film del gruppo in cui il doppiaggio "regionale" snaturava i giochi di parole e addirittura il senso delle frasi, qui ci troviamo in un campo neutro che consente una traduzione più lineare e veritiera. Resta quindi uno dei film più godibili da vedere tradotto.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Harrys 16/5/09 19:03 - 679 commenti

Ogni opera dei Monty Python merita d'esser vista e rivista. Questa volta se la prendono con gli ebrei, coi falsi messia, con l'austerità ipocrita, col popolo pecorone e chi più ne ha più ne metta. Talune trovate geniali: tutta la sequenza di Brian che fugge dalle guardie per esser in conclusione proclamato messia è estremamente esilarante; altre situazioni sono più stanche, menomate sicuramente dal doppiaggio: non malaccio comunque. Bravissimi come al solito gli attori. ***1/2
I gusti di Harrys (Comico - Fantastico - Horror)

Fabbiu 15/4/07 15:43 - 1852 commenti

Uscito in Italia con dieci anni di ritardo (causa scandali e censure) questo film dei Python è uno spettacolare film comico di puro humor inglese, accusato di blasfemia ma in realtà intelligente nel suo lato provocatorio, sulla vita di un contemporaneo di Gesù: Brian. Il doppiaggio italiano è (almeno stavolta) efficace e ben realizzato. Tra tutte le gag quella che mi è piaciuta di più è stata quella dell'eremita chiuso in un fosso con i cespugli di ginepro, al quale Brian rovina la vita.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Didda23 28/12/11 12:23 - 1965 commenti

Siamo lontani anni luce dalle genialate contenute ne Il senso della vita: in effetti l'eterogeneità e l'altalena continua di gag azzeccate ad altre meno riuscite macchiano non poco la resa finale. Il tono surreale e la verbosità della sceneggiatura sono elementi davvero preziosi ed estremamente godibile. L'inizio prometteva un gran bene, perché i titoli di testa sono incredibilmente fenomenali. Si patisce la mancanza di una trovata della portata di "every sperm is sacred". Comunque buono.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Paulaster 16/10/18 10:05 - 1944 commenti

L'attivista Brian nasce insieme a Gesù e verrà scambiato per il Messia. I Monty Phyton evitano la parodia e intessono un umorismo variegato approfittando della cristianità. Molti personaggi interpretati dagli stessi per siparietti a ripetizione, anche se la parte fantascientifica e una trama accelerata nel finale fanno scemare l'effetto dissacrante. Discrete le ambientazioni storiche. Cameo di George Harrison.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La folla fuori di casa; Gli equivoci sui miracoli; La canzoncina finale; Il comitato che vota su ogni cosa.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Buiomega71 20/10/11 11:56 - 1843 commenti

Corrosivo e folle "avvento del messia" secondo i Monty Phyton. Sembra una versione goliardica dell'Ultima tentazione scorsesiana, tra gag davvero esilaranti (non tutte però) e momenti davvero surreali: Brian rapito dagli alieni (che sembrano usciti da Explorers di Joe Dante), Ponzio Pilato con una voce "omo" incomprensibile e il finale paradossale con la canzone dei crocifissi. Non amo molto il gruppo surreal-demenziale inglese, ma questo è uno dei loro film più divertenti. Ci sono momenti in cui si gira a vuoto, ma nel complesso non è male.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Brian si schianta con l'astronave aliena nel centro di Nazareth e un passante le apostrofa: "Hai più culo che anima!".
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Ryo 11/12/17 13:26 - 1708 commenti

I Monty Python hanno sempre funzionato meglio nella loro serie tv che al cinema, ma questo film riesce a condensare svariate gag nello stile del gruppo comico inglese in una storia dalla trama lineare, giocata sugli equivoci e diretta con gran ritmo e spassosissime scene che spaziano dal nonsense alla comicità più facile. Bellissima la ricostruzione degli ambienti, fantastici i personaggi proposti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il rapimento degli alieni; Il miracolo della restituzione della parola; Il tizio che si lamenta di essere stato graziato dalla crocefissione.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Mickes2 3/11/13 12:02 - 1550 commenti

Da perfetto disconoscitore della poetica dei Monty Phyton, ciò che immediatamente colpisce è la spiccata dicotomia tra comico e dissacrante; un personalissimo senso del faceto che attacca sovrani e religione, idee rivoluzionarie e topoi del kolossal. Vero che, alla lunga, si avverte un certo sfilacciamento narrativo e registicamente è diseguale, ma la loro è una presa in giro arguta, coraggiosa, intelligente, che vive di frasi e smorfie, doppi sensi e variegate scurrilità. Insomma, divertente!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Grandius Pisellus!
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Disorder 24/3/11 17:57 - 1376 commenti

Buono. Dietro l'apparente demenzialità dell'operazione si cela una satira senza pietà sugli integralismi religiosi e, più in generale, sul naturale bisogno umano di "credere" sempre e comunque in qualcosa o qualcuno. Buon umorismo di taglio scorretto, spesso fine ma a volte anche grossolano e immediato, comunque quasi sempre divertente; non ho apprezzato per nulla invece il doppiaggio regionalizzato. Comunque un film consigliabilissimo!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lapidazione del vecchio blasfemo; i discepoli di Brian che prendono per miracolo ogni sua parola o azione.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Taxius 1/1/18 12:44 - 1060 commenti

Brian di Nazareth è una satira sui fanatismi religiosi piuttosto spinta; tanto che il film ci mise ben dodici anni per essere distribuito in Italia per via delle inevitabili polemiche. Ci sono diversi episodi, non tutti riusciti, soprattutto nella prima parte, mentre nella seconda il film decolla ad altissimi livelli di divertimento. Ottima la traduzione italiana, anche se in lingua originale è tutt'altra cosa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Mavco Pisellonio; La zucca e il sandalo; I piani per salvare Brian.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

R.f.e. 28/6/09 16:53 - 819 commenti

Cult-movie assoluto, prodotto dall’ex Beatles George Harrison. Quando il film tocca ironicamente l’argomento «come nascono le religioni», ebbene, non crediate che nella realtà le cose siano andate poi così diversamente da come ci viene qui mostrato. Michael Palin dichiarò: «La cosa più significativa del nostro lavoro è che sia riuscito a far arrabbiare gente di tutte le religioni, proprio tutte: cattolici, ebrei, protestanti, ortodossi, buddisti. È stato magnifico».
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Pessoa 3/7/17 20:48 - 737 commenti

Dopo una prima ora davvero divertente, con battute degne dei grandi classici della comicità, il film tende leggermente a sfilacciarsi fino al simpatico finale. Terry Jones definisce il modus operandi della comicità dei Monty Python con questo film, il migliore a mio avviso del raffinato gruppo inglese. Bellissime ed estremamente curate le location, sceneggiatura impeccabile e piena di perle, che in molti casi si perdono nel doppiaggio. Un toccasana contro la tristezza che garantisce un'ora e mezza di laiche risate. Decisamente molto buono.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "E se lo facessimo resuscitare dopo un paio di giorni?" "No, è una storia assurda, non ci crederebbe nessuno...".
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Viccrowley 4/11/13 15:26 - 689 commenti

Che i Monty Python siano dei geniacci della comicità british non è una novità, il loro Flying Circus ha rivoluzionato il mondo del divertimento televisivo. Qui sono alle prese con una dissacrante, arguta e ficcante rilettura della vita di Gesù. Il povero Brian, scambiato per il Messia, diventa il fulcro di innumerevoli gag portate all'estremo con giochi di parole esilaranti (Grandius Pisellus), sketch surreali (il rapimento alieno) e situazioni deliranti che sfociano in un finale musical che fa il verso a Jesus Christ Superstar. Bocciato il doppiaggio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "The Bright side of life" cantata dalla schiera di crocefissi; La lapidazione.
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

Ford 5/5/12 21:16 - 582 commenti

La sensazione è che questo film avrebbe potuto dire e dare molto di più; la critica ai fanatismi è condotta con intelligenza e ci sono momenti di umorismo sopraffino, affiancati purtroppo da altri che quasi sfiorano il triviale, troppe urla, troppa inutile confusione... Insopportabili la folla volubile e la madre castratrice, tanto per dirne due, ed è proprio un peccato perché ci sono momenti a dir poco folgoranti e la storia nonostante tutto regge, ma una ventina di minuti in meno non avrebbero guastato affatto...
I gusti di Ford (Animazione - Commedia - Horror)

Supervigno 3/6/08 19:04 - 229 commenti

Geniale, ben girato, divertente, pieno zeppo di trovate e di riferimenti storici, politici, religiosi e sociali, di scene divenute ormai memorabili che si susseguono a un ritmo tale da richiedere più di una visione, per gustarsi quelle che non ci siamo potuti godere completamente perché stavamo ridendo per la scena precedente. Vien voglia di rivederlo anche solo a scriverne. I Monty Phyton interpretano miriadi di parti diverse e tutte bene. Stra-consigliato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incontro, nei sotterranei del palazzo romano, tra i rappresentanti di vari Fronti di Liberazione Giudaici.
I gusti di Supervigno (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Sadako 2/4/07 23:10 - 177 commenti

Che il film fosse grandioso si poteva capire già dai titoli di testa, che hanno come base una canzone (dal testo assurdo come sempre) sullo stile di quelle di James Bond. Ogni personaggio (molti interpretati dai Monty Python) risulta essere una caricatura gustosa degli sterotipi del filone biblico alla Ben-Hur. Lo humor tipicamente inglese non sempre lo rende facilmente comprensibile a tutti ma, spesso, ad una seconda visione anche i più scettici iniziano a lasciarsi andare e a godere delle battute. Forse il miglior film di Python in assoluto.
I gusti di Sadako (Fantastico - Horror - Musicale)

TomasMilia 6/11/07 14:58 - 157 commenti

Prima visione di un’opera dei Monty Python e grandissima delusione. Definito da tutti come un capolavoro della comicità, devo ancora capire su cosa dovessi ridere. Del genere demenziale continuo a preferire il dittico de L’aereo più pazzo del mondo e la trilogia de La Pallottola Spuntata. Forse la colpa potrebbe ricadere sul pessimo doppiaggio italiano (i puristi diranno che avrei dovuto vederlo in inglese) o forse il mio tipo di umorismo non è conforme a quello del gruppo inglese.
I gusti di TomasMilia (Comico - Commedia - Giallo)

Onion1973 3/1/09 15:28 - 152 commenti

I Monty Python erano veramente avanti se si pensa che questo film è del '79. Quasi un "South Park" in carne ed ossa in nuce (con le dovute proporzioni). L'oggetto è la vita di Brian di Nazareth alter ego di Gesù. Una sarabanda di sketch frammentati ma che si susseguono in modo così incalzante che il film pare un caledoiscopio del nonsense cristiano, spesso più apparente che reale. La parodia del messianesimo e della creduloneria popolare è salutarmente dissacrante e più intelligente di quello che sembra. Il finale è divino. Irresistibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pisellonio! (nella versione italiana).
I gusti di Onion1973 (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Mancho 2/4/07 3:30 - 28 commenti

"Il film di Pasqua!". Sì! Non mi vergogno a dirlo! Al posto dei soliti santini edificanti vorrei vedere su qualche rete Tv questo film a Pasqua! Sarebbe straordinario! Farebbe stramazzare a terra morti stecchiti i religiosi e ribaltare dalle risate tutti gli altri! La genialità e il coraggio del gruppo dei Python tocca qui vertici di "politicamente scorretto" mai più raggiunti. Brian è un toccasana per il cervello, una pillola contro l'integralismo, una tisana per l'ateismo. Straordinario! "Cosa hai da dire sul mio caro amico Marco Pisellonio?"
I gusti di Mancho (Animazione - Azione - Western)