Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL CIRCO DEGLI ORRORI

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/7/09 DAL BENEMERITO CAPANNELLE POI DAVINOTTATO IL GIORNO 12/1/14


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 17/6/16 18:08 - 3875 commenti

Un eccezionale Anton Diffring, già uomo che ingannò la morte, ricopre il ruolo di chirurgo plastico operante - dopo nuova identità data da operazione chirurgica facciale - dietro le quinte di un circo. Notevole thriller incentrato sulla contorta mentalità del mad doctor, affascinato da belle presenze femminili che via via sono vittime di "casuali" incidenti una volta che vedono il loro posto occupato da nuove arrivate. Oggi rallentato dalle esibizioni circensi, ma decisamente estremo per l'epoca.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il gorilla vendicatore all'inseguimento del maniaco...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 28/7/10 9:09 - 3008 commenti

Delizioso gioiellino che mescola grand guignol, surrealismo, erotismo morboso (e polposo) e anche un pizzico di melò, con un villain superlativo (Diffring perfetto), la splendida fotografia di Douglas Slocombe, che ne accentua i caratteri da pulp magazine, e le atmosfere malsane tipiche delle produzioni di Berman e Baker. Calorosamente raccomandato.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 5/9/10 13:50 - 5737 commenti

Di inusitato sadismo e sovraccarico di forzature e inverosimiglianze oltre i limiti di tollerabilità (troppi delitti spacciati per morti accidentali; l’assassino in fuga continua a ferire o uccidere e la polizia manco gli spara), ottiene parziale riscatto dall’accuratezza dell’allestimento circense (acrobazie, animali, colori e musiche) e dalla celerità del racconto. Diffring – doppiato da Nando Gazzolo - centra il ruolo della sua carriera come mad doctor gelido e implacabile, assistito dallo spettrale e succube Griffith. Dirige Hayers, futuro regista di svariate serie TV di successo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il numero con i leoni.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Rebis 22/4/15 12:41 - 2072 commenti

Produzione inglese che rinnova il tema del mad doctor alla Franju ambientandolo in un circo: la bizzarra alchimia si risolve in originali soluzioni grafiche e cromatiche, senza che i due elementi trovino una sintesi innovativa, o la pulsione eversiva dell'arte circense si commuti in autentico fattore perturbante. Audace nella costruzione narrativa - che scaraventa lo spettatore in medias res con un incipit folgorante - e nell'orchestrazione degli omicidi - per il cui sadismo è diventato giustamente celebre. Culmine spasmodico visuale nella scena topica dei coltelli. In palla Anton Diffring.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 30/11/09 12:05 - 4682 commenti

Indispensabile. Un piccolo capolavoro con un ottimo Anton Diffring che interpreta uno dei villian più odiosi e malvagi della storia del genere horror. Spinto per l'epoca (vedi la scena della doccia) e anche dal punto di vista del sangue. Ottimo cast (un po' sottotono la nipote), il film non ha un momento di stanca e risulta una perla ingiustamente dimenticata dai più. Consigliato.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Capannelle 26/7/09 15:37 - 3462 commenti

Chirurgo plastico (Diffring) in fuga si impadronisce di un circo (Pleasance è l'ex proprietario) dove opera e fa lavorare alcune bellezze dal viso prima deturpato (tra queste segnalo la Remberg che vedremo in Esotika Erotika Psicotika). Caso vuole che ogni volta che le ragazze vogliono andarsene muoiano tutte in misteriosi incidenti. Sadismo, thrilling e un tocco di sex appeal in un buon film che richiama il torbido di Occhi senza volto (anche se non è altrettanto appassionante). Bene gli attori, regia attenta ma un attimo didascalica. Da scoprire.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Giùan 11/7/15 15:38 - 2484 commenti

Esercita ancora un non modesto potere d'attrazione-repulsione cinematografica, derivante dalla p(u)alpabile perversa dicotomia tra il fiammeggiante stile visivo pop e la violenza dei contenuti sadico-misogini. Peccato solo la regia di Hayers, piuttosto old style, non gli conceda la necessaria fluidità, apppesantendo molti passaggi del film, che risulta così narrativamente un pò imbolsito e invecchiato. Comunque memorabili il senso di minaccia perenne nello sguardo di Diffring, la notevole exploitation per un titolo anni '60 e l'esibito degrado morale.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 23/3/11 19:30 - 2130 commenti

Piuttosto inusitato il tema e l'ambientazione di questo horror ad impronta sadica, dove un novello Barbablù gode nel trovare giovani donne con volti deturpati, restituirle alla fulgida bellezza con la chirurgia estetica e toglierle di mezzo qualora risultassero scomode. La trama è qui e là inverosimile, ma la carica freak-of-nature e la resa pittoresca lo rendono conturbante e al contempo disturbante.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Rufus68 21/10/18 19:51 - 2122 commenti

Colorato come un fumetto, ma dalla logica sbrindellata sino al grottesco (il mad doctor accalappia solo bonazze sfigurate, le restaura, poi le mette a tacere grazie a incidenti circensi quando divengono ciarliere: ma mi faccia il piacere!). Alcune goffaggini (l'orso, il gorilla) non aiutano la causa. Noiosetti gli inserti con i numeri da circo in cui, però, rifulge l'intruglio kitsch. Diffring è perfetto nel ruolo: peccato per il film che gli gira intorno.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Stefania 3/5/10 22:12 - 1600 commenti

Particolarissimo questo thriller senza misteri (le carte sono scoperte fin dall'inizio), ma con molta tensione, visivamente assai bello, nella vivida ambientazione circense. Ottimo il protagonista, interessante variazione sul tema dello "scienziato pazzo": chirurgo plastico affetto da delirante narcisismo, che si innamora delle donne che rende belle col suo bisturi, le trasforma in perle del suo diadema, "Il Circo della Bellezza", e le punisce quando vogliono lasciarlo. Stile Hammer, ma più dramma che horror. Buon film!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Bellissime tutte le scene con gli animali e i numeri di equilibrismo. Indimenticabile la disperazione della sfigurata Evelyn!
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Nicola81 26/7/18 22:24 - 1505 commenti

Buon thriller, per l'epoca anche discretamente morboso, che presenta qualche analogia con Occhi senza volto. Qui l'insieme risulta meno affascinante e ambizioso, ma comunque godibile per merito della spigliata regia di Hayers, che impone una discreta tensione e un ritmo piuttosto sostenuto saltuariamente spezzettato da alcuni numeri circensi, inevitabili vista l'ambientazione ma comunque ben girati. Rivedibili l'attacco dell'orso e il gorilla, mentre Driffing, con il suo sguardo glaciale, è molto credibile come mad doctor di rara malvagità.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Von Leppe 7/1/12 16:20 - 880 commenti

Mescola il tema dei volti sfigurati e del dottore pazzo con quello circense. È girato bene e ha un'ottima tensione, mostrando molti numeri del circo (che non amo molto). Protagonista Anton Diffring, che se la cava egregiamente con il suo aspetto iperboreo. Alcuni effetti sono molto riusciti e c'è qualche scena di sangue; il gorilla rovina di molto il film, mentre è notevole la scena dell'orso. La fotografia ha colori brillanti, risalta l'ambientazione circense, ma funziona anche negli esterni.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Fedeerra 18/10/18 0:33 - 264 commenti

La struttura del film è quella di uno slasher e i personaggi femminili sono figure accessorie in una trama che vede un uomo portato alla rovina dalle sue morbose ossessioni. Buono il comparto tecnico, con suggestive location circensi e cromatismi pastello regalati dalla fotografia di Douglas Slocombe. Misogino, a tratti crudele e con una scena iniziale indimenticabile.
I gusti di Fedeerra (Drammatico - Horror - Thriller)