Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA SORELLA DI URSULA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 21
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 15/2/08 9:02 - 3875 commenti

Enzo Milioni non è che possa vantare una particolare filmografia: questo titolo rappresenta l'esordio di una carriera limitata a tre regie; segue il micidiale Quello strano desiderio e conclude l'inguardabile Fuga dalla Morte (aka Luna di Sangue, inserito nel terrificante ciclo TV Lucio Fulci presenta). Però va qua riconosciuto il tentativo di rinnovare il giallo (la serie filo-argentiana era ormai al traguardo) mediante l'inserimento di puro erotismo, di fatto l'elemento predominante dell'intero film. Porel e la Magnolfi fan quel che possono.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 16/4/08 11:34 - 5737 commenti

Tra Pensione paura e Play Motel, ruota intorno ad una sceneggiatura confusa, illogica e incongrua, frullando thriller, parapsicologia e poliziesco. Abbondano i nudi integrali e le scene di sesso, alcune delle quali molto spinte e commentate dai suoni caldi del sax. Gli omicidi argentiani con un assassino nerovestito che violenta ed uccide giovani donne utilizzando un grosso fallo d’argilla offrono gli unici istanti di tensione. Personaggi con un minimo di spessore sono soltanto Porel e la magnetica e tormentata Magnolfi.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 23/9/09 11:43 - 1495 commenti

Eros-thriller davvero imbarazzante per storia, regìa ed interpretazioni; gli omicidi non mancano, ma purtroppo non è con qualche urlaccio ed un po' di sangue finto che si crea la giusta atmosfera. La bella Antinisca Nemour, che offre un paio di squarci di indubbio interesse ginecologico, appare solo dopo tre quarti d'ora già mezza nuda, per fare prima.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 15/12/08 1:09 - 6799 commenti

Terrificante giallo (pseudo-erotico) italiano di rara bruttezza e sciatteria che raggiunge livelli di volgarità e di ridicolaggine davvero notevoli. Colpa di una pessima regia (di tale Enzo Milioni) e di una sceneggiatura su cui è meglio stendere un velo pietoso. Solo per maniaci del genere che tuttavia faranno davvero fatica a salvare qualcosa in un filmaccio del genere.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 21/7/15 8:29 - 2371 commenti

Dalle stelle alle stalle... Barbara Magnolfi, dopo aver interpretato Suspiria, si ritrova protagonista di questo insulso filmettino che appartiene solo marginalmente al genere che Argento rese grandissimo. La sceneggiatura (parola grossa) è inconsistente, gli interpreti sono insalvabili e la regia non brilla. Siamo insomma a livelli sconsolatamente bassi e si fatica a trovare, a eccezione della bellezza delle interpreti, un solo elemento che possa giustificare il tempo perso per la visione di questa pellicola.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 13/2/08 16:30 - 4687 commenti

Orrendo, un gialliaccio al limite dell'hard, con scene di sesso a iosa, di tutti i generi (etero, lesbo), senza alcun ritegno. Attori appena discreti: giusto la Magnolfi, Porel e la D'Amario, nudissima fin dai primi minuti (a tre minuti dall'inizio ci mostra subito un full-frontal). Movente risibile, inusuale però l'arma con la quale vengono compiuti i delitti (tutti fuori campo!!!). Rimangono buone musiche da soft-core di Mimi Uva. Inguardabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale, poiché l'agonia è conclusa.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 5/9/08 13:32 - 3048 commenti

Dal pieno della fase decadente del thriller all’italiana, un gialletto esile esile soffocato dalle lunghissime e abbondanti scene erotiche. Come se non bastasse, l’intreccio giallo si prende ampie pause tra coppie scoppiate e presunte dipendenze da eroina, ma qualche vaga suggestione e un finale nemmeno così malvagio riescono a destare quel minimo d’interesse. La confezione tutto sommato accettabile (regia con qualche svarione ma buona fotografia) corona una visione sonnacchiosa ma non disdicevole, rilassante come l’orecchiabilissima colonna sonora.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 5/7/15 21:17 - 2661 commenti

Un po' più di ritmo e una minor durata avrebbe giovato, ma il gialletto di tale Enzo Milioni va preso per quello che è, ovverosia un film che, con la scusa di una flebile vicenda thriller ambientata in un hotel sulla Costiera Amalfitana fuori stagione, è occasione per mettere in mostra una buona dose di nudità e scenette erotiche nel più puro 70’s style (in questo senso la D'Amario è deliziosa). Alla fine si guarda più per il fascino che quegli anni trasmettono. Molto buone le musiche.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Daidae 24/2/09 14:42 - 2479 commenti

Thriller un po' particolare. Come molti film di quegli anni (Play motel per dirne uno) mischia erotismo (tanto, siamo ai limiti del porno) e thriller (poco, con omicidi ridicoli compiuti con un fallo!), Nel finale poi, quando si scoprirà l'assassino, si riderà di gusto. Interpretazioni sottotono di Porel e Magnolfi, bella la D'Amario sempre nuda. Se volete un bell'erotico eccovi serviti, se cercate un thriller meglio lasciar perdere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Stefania D'Amario nuda.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Trivex 28/7/09 21:25 - 1365 commenti

Già dalla musichetta iniziale, simile a quella de Il sesso della strega, si capisce il balletto e quindi chi prosegue conosce il rischio che corre. Intanto l'ambientazione è notevole: mi pare proprio la splendida costiera amalfitana, con gli incantevoli picchi sul mare ammirabili dal lussuoso ma un poco pacchiano albergone dei peccati. Il resto è scritto sulla pietra: scene pretestuose di sesso anche spinto (ma non hard) e qualche omicidio "fuorischermo". Per identificare il colpevole e l'arma del delitto possono bastare davvero pochi minuti. Cult! **!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ombra dell'arma del delitto, durante gli omicidi!
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Saintgifts 24/9/14 20:45 - 4099 commenti

Non peggio di tanti altri prodotti similari di quel periodo. Alla componente thriller si preferisce quella erotica per far presa, con scene di sesso che si spingono abbastanza avanti da far sì che si possa definire un hard-soft; i nudi sono talmente tanti da produrre assuefazione, ma chi aspetterà di vedere anche le grazie di Ursula rimarrà deluso. Con un po' di attenzione l'"arma" dei delitti (quella principale) si nota fin dall'inizio come un innocuo soprammobile dalla forma sospetta. Ci si può divertire e ridere di gusto per certi dialoghi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La costiera amalfitana.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Rufus68 10/10/18 21:20 - 2181 commenti

Infimo, ma non infame. Un giallo-thriller di cui s'intuisce tutto e subito (il colpo di scena, da sghignazzo, risiede nell'arma del delitto), statico e costellato da scenette erotiche che una volta avevano un senso e, oggi, in piena era pornografica, vantano appena un fascino ruspante-vintage. Del pastrocchio si ricordano (debolmente) le musiche e, con più forza, le torve e torbide occhiate della Magnolfi.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Buiomega71 17/12/10 18:53 - 1858 commenti

Francamente mi aspettavo la solita becera trashata alla Giallo a Venezia, invece mi ha piacevolmente sorpreso. Non è un capolavoro, ovvio, ma da Milioni non mi aspettavo un thriller comunque così curato, sia nelle ambientazioni che nelle riprese. Poi vabbè, sesso gratuito e insistito la fanno, quasi, da padrone, ma questo era già preventivato. Bellissima la Magnolfi post-Suspiria, qui al massimo del suo splendore. Inquietante, per affinità con la realtà il personaggio di Porel. In fondo non da buttare via.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il massacro della coppietta, dentro una torre contorniata da inquietanti "puppi", molto feroce e realistica.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Stefania 12/1/13 21:16 - 1600 commenti

Non si pretendeva una logica impeccabile, né guizzi immaginifici, solo un minimo di compattezza narrativa e di eleganza estetica: quanto basta per il salto qualitativo tra l'ebbrezza onirica e l'incubo sconnesso post-indigestione di peperonata! Tra una Magnolfi-Elettra alternativamente elettrizzata e catalettica, e un Porel dilaniato tra crisi di gelosia e crisi d'astinenza, il film scorre piacevole come un attacco di mal di pancia, e il finale, prevedibile proprio in quanto assurdo, giunge come una liberazione. Passatemi l'Alka Seltzer...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La curiosa arma del delitto; le scenate-sceneggiate tra il direttore d'albergo e la moglie; in positivo: l'ala disabitata dell'hotel: bella location.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Nicola81 10/8/13 18:12 - 1520 commenti

Stefania D'Amario che si mostra completamente nuda dopo 3 minuti ci fa subito capire che genere di film vedremo. La debole trama gialla e un discreto numero di ammazzamenti costituiscono soltanto una pezza giustificativa per mostrare scene di sesso e far spogliare un po' tutte le attrici. Certo, la regia è ai minimi termini e anche il cast non può certo fare molto, ma l'ambientazione insolita e una certa cura nella fotografia e nelle musiche evitano almeno che si scivoli nella sciatteria più squallida. Due pallini si possono anche dare...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il massacro della coppietta; La bellezza delle attrici; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Faggi 9/1/17 18:38 - 1277 commenti

Ha tutte le carte in regola per appartenere all'ineffabile categoria estetica dei guazzabugli semi-amatoriali. È un miscuglio di thriller, giallo ed erotico (tutti pseudo tali e tutti all'italiana) che procede sfrontatamente brancolando nel buio (per la sceneggiatura) e arrampicandosi sugli specchi (per la regia). Deve essere visto senza tagli (alcune scene sono al limite dell'hard); potrebbe mandare in estasi gli esegeti dei prodotti di serie Y.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Ronax 7/3/10 2:24 - 756 commenti

Finto giallo che mischia malamente psico-thriller (un maniaco che semina delitti rituali) e poliziesco classico. In realtà è solo un misero pretesto per un insulso porno soft (hard in alcune versioni) dilettantesco e pieno di assurdità e di incongruenze di ogni tipo, a partire dalla ridicola conclusione. Fastidioso e ridondante il commento musicale, no comment sui sedicenti attori, compresa la coppia "maledetta" Magnolfi-Porel giunta ormai tragicamente alla frutta.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

John trent 7/3/13 10:06 - 326 commenti

Film più erotico che altro, mascherato da thriller. Del cast femminile si spogliano praticamente tutte full frontal: da Stefania D'Amario ad Anna Zinnemann, da Antiniska Nemour a Yvonne Harlow, senza dimenticare la focosissima scena della fellatio praticata da Danila Trebbi (un close-up stretto sul volto dell'attrice mostra in un paio di inquadrature che l'atto non è propriamente... simulato). Bella la Magnolfi, surreale Porel finto tossico. Musiche con sax ruffiano da soft porno e omicidi fuori campo con fallo gigante di legno. Curioso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: l'ombra dell'arma del delitto che si staglia imperiosa sul muro; I 5 minuti in cui è in scena Danila Trebbi.
I gusti di John trent (Commedia - Horror - Thriller)

Manfrin   4/1/11 17:54 - 290 commenti

Sclonclusionato giallo con immagini al limite dell'hard dove il solo Porel disegna un personaggio ai limiti della sufficienza. Non si capiscono bene le intenzioni del regista che mescola sin troppo sesso e splatter con risultati di nessun valore. Il pensiero va ad Arancia meccanica per il fallo enorme in legno usato dall'assassino.
I gusti di Manfrin (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Alexpi94 23/7/18 20:11 - 178 commenti

Mediocre giallo erotico incentrato su alcuni delitti (tutti a sfondo sessuale, ovviamente) consumati in un albergo in riva al mare da un personaggio misterioso. Il ritmo è lentissimo, le recitazioni ai minimi storici e la regia (alquanto altalenante) non migliora la situazione. C'è però da ammettere che il film vanta una buona fotografia, musiche nient'affatto malvagie e un finale riuscito (e per niente scontato). Guardabilissimo (anche se si poteva fare di meglio).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sequenza finale.
I gusti di Alexpi94 (Comico - Commedia - Erotico)

Victorvega 21/7/18 11:31 - 168 commenti

Se questo è il crepuscolo del giallo all'italiana anni '70 allora si può dire che un'epoca iniziata benissimo è finita proprio male. Non esiste un'idea di base se non un semplice spunto che lega assieme dialoghi poverissimi a una sequenza di nudi e di scene erotiche (i tagli apportati per la versione televisiva non fanno capire che film fosse, per la verità). Il finale, che potrebbe in questi film ribaltare i giudizi, arriva quando lo spettatore sonnecchiante si accorge che non si era neanche posto il problema di chi fosse l'assassino.
I gusti di Victorvega (Giallo - Poliziesco - Thriller)