Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• PERICOLO IN AGGUATO

All'interno del forum, per questo film:
• Pericolo in agguato
Titolo originale:Someone's Watching Me!
Dati:Anno: 1978Genere: thriller (colore)
Regia:John Carpenter
Cast:Lauren Hutton, David Birney, Adrienne Barbeau, Charles Cyphers, Grainger Hines, Len Lesser, John Mahon, James Murtaugh, J. Jay Saunders, Michael Laurence, George Skaff, Robert Phalen, Robert Snively
Note:Aka "Procedura ossessiva".
Visite:919
Il film ricorda:La finestra della camera da letto (a Rocchiola), La finestra sul cortile (a Minitina80, Rocchiola), Omicidio a luci rosse (a Rocchiola)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 3/6/09 17:27 - 6876 commenti

Tv-movie piuttosto esangue che ha come modello principale La finestra sul cortile e in cui Carpenter non riesce quasi per nulla a dar sfogo al suo stile. La storia è risaputa e scorre piuttosto prevedibile, ma tutto sommato gradevole, fino al finale. Unico guizzo registico una bella scena in cui la Hutton entra nell'appartamento del maniaco e spia la sua camera dove... Fosse stato girato da un altro sarebbe stato, probabilmente, un disastro. Invece visto il regista il prodotto è deludente ma in ogni caso dignitoso.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 14/1/09 15:14 - 2433 commenti

Niente di particolarmente notevole in questo tv-movie girato da John Carpenter. La storia ha più di un richiamo a La finestra sul cortile e non viene sviluppata in maniera molto personale dal grande regista statunitense. Lauren Hutton è bella ed è discreta la sua prova recitativa, compare anche Adrienne Barbeau allora praticamente onnipresente nei lavori del nostro (tanto da diventarne la moglie). Tenendo conto che è un lavoro per la tv si può ritenere sufficente, ma nulla più.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 6/12/18 1:19 - 4714 commenti

Una perla. Carpenter dirige un film claustrofobico tutto ambientato tra anonimi e soffocanti mega-palazzi. Molto interessante la figura del serial-killer, con un metodo nell'omicidio assai curioso. La protagonista è favolosa e risulta un personaggio reale e credibile (soprattutto quando comincia a soffrire la situazione). Da segnalare la Barbeau lesbica e l'attore feticcio del regista Cypher. Grande suspense e anche da un punto di vista investigativo funziona. Bellissimo lo scontro finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio alla finestra; L'indagine dei due protagonisti; Il finale; La scena nella lavanderia; Le telefonate del maniaco; Le parole finali.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Herrkinski 29/7/18 0:28 - 4261 commenti

Decoroso prodotto tv di Carpenter dagli ovvi richiami hitchcokiani, potrebbe ricordare da vicino anche il quasi contemporaneo e altrettanto televisivo Attraverso occhi nudi; nonostante un ritmo spesso fin troppo interlocutorio, il film può contare su alcuni momenti di tensione riusciti nonché su un cast di buona caratura. L'atmosfera generale è quella dei prodotti d'epoca; si rimane quindi su livelli generalmente alti - anche vista la destinazione - per quanto la mano di Carpenter non sia riscontrabile se non (forse) nelle scene clou. Godibile.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Hackett 29/9/17 9:32 - 1592 commenti

Pur tenuto a freno dalla destinazione televisiva del prodotto, il bravo Carpenter riesce a donare classe e dignità a questo tv-movie creando un racconto teso, fatto di inquadrature intelligenti e suspense dosata sapientemente, nei momenti giusti. Il commento musicale è molto lontano dai lavori soliti di Carpenter (le musiche ricordano più Starsky & Hutch, era la moda del periodo) ma nel complesso tutto funziona più che discretamente.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Rufus68 14/5/19 22:11 - 2449 commenti

Discreta incursione televisiva di Carpenter. La classe superiore si riconosce dalla scorrevolezza della narrazione (al livello di un buon episodio poliziesco da serial) e dalla conduzione degli attori (assai spigliato il cast femminile). La sceneggiatura, però, è davvero esigua, manca di vero mordente e il finale risolutivo appare deludente. Gli ammicchi a Hitchcock sono plateali, ma trattati con garbo, con levità citazionista.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Myvincent 7/3/14 8:19 - 2249 commenti

Decine di grattacieli anonimi a Los Angeles, dove ogni persona è un numero e nessuno può sentirsi protetto. È quello che succede alla protagonista (una sensualissima laure Hutton), perseguitata e spiata da uno stalker omicida. Carpenter confeziona un giallo intelligente, citando a suo modo Hitchcock e descrivendo le quotidiane paure in una metropoli schiacciante.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Minitina80 23/8/15 15:11 - 1912 commenti

Forse il lavoro meno personale di Carpenter, che non riesce a imprimere il suo stile in maniera decisa. Tuttavia è diretto con un piglio deciso e un buona dose di mestiere che già si intravede tra le righe. La storia si ispira palesemente a Hitchcock e non riserva grosse sorprese, ma il film si lascia seguire con interesse perché privo di sbavature e carico della giusta tensione. È un prodotto destinato alla televisione ma avercene, di tale fattura...
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Taxius 26/12/16 13:56 - 1209 commenti

Pericolo in agguato è un buon film con una trama molto interessante che, però, ricorda un po' troppo La finestra sul cortile. Ad ogni modo l'ambientazione tra questi moderni (per l'epoca) palazzoni anni 70 rende molto suggestivo il tutto. Quello che purtroppo rovina il risultato è un ritmo un po' troppo lento, che annoia. La fotografia e il tipo di regia sono classici dei film tv degli anni 70 e Carpenter non era ancora il Carpenter che tutti conosciamo.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Tomastich 6/12/14 15:37 - 1191 commenti

Vero e proprio incubo post-hitchcockiano e pre-depalmiamo per questa piccola opera televisiva di John Carpenter. Coevo di Halloween, il film riesce proprio a essere la faccia opposta della medaglia del thriller con Myers; proprio per il suo essere così metropolitano e tecnologico, a confronto col contesto urbano provinciale di Halloween. Ottimi gli sbalzi di suspance e il solito assedio entro stanze, edifici, contesti.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Rocchiola 20/2/19 8:31 - 510 commenti

Primo lavoro televisivo di Carpenter. Una specie di telefilm allungato che non si eleva dallo standard medio-basso di questo tipo di prodotti. Lo svolgimento è piatto e bisogna aspettare più di un’ora prima che la vicenda si ravvivi un pochino approdando verso un finale comunque non così esaltante. Il film offre poco anche sul piano registico, con un autore che predilige il formato panoramico (rettangolare), in evidente disagio sullo schermo televisivo (quasi quadrato). Si intravede qualche "faccia" carpenteriana (la Barbeau, Cyphers...).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La protagonista che dall’appartamento dell’assassino assiste all’uccisione dell’amica; La colluttazione finale.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Andypanda 12/12/15 12:01 - 29 commenti

Non realmente brutto, ma piuttosto noiosetto. Probabilmente non era nelle corde di Carpenter, che svolge il suo compito con professionalità ma senza alcun guizzo. Un Argento o un De Palma sarebbero stati molto più a loro agio con la materia e ci avrebbero spaventato ben di più. Il finale in particolare è deludente e la figura dell'assassino per nulla interessante. Insolita (e poco credibile) Adrienne Barbeau nel ruolo di un'assistente di regia lesbica.
I gusti di Andypanda (Fantascienza - Giallo - Horror)