Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL RESPIRO DEL DIAVOLO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 15
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/1/09 DAL BENEMERITO BRAINIAC

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 17/8/09 7:09 - 10881 commenti

Ridicolo filmetto con prese di horro-thriller appartenente al filone dei bambini demoniaci. In poco tempo tutti gli stereotipi del genere (compresa l'ambientazione nordica) vengono adoperati dal regista e l’unico colpo di scena decente arriva fuori tempo massimo ed è mal adoperato. Attori poco efficaci compreso il piccolo protagonista che dovrebbe essere inquietante ma appare più simile ad un pesce lesso.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 5/1/17 15:14 - 3875 commenti

Notevole ulteriore tassello sui "bambini inquietanti" che, anzi, si porrebbe idealmente come sequel de Il presagio e La maledizione di Damien se non fosse che qui il malevolo pargolo ha per nome David. Fortificato dalla bellissima ambientazione nevosa, con bianchi abbaglianti che contrastano le zone d'ombra e gli oscuri animi dei protagonisti, "Il respiro del Diavolo" conduce per mano verso zone minacciose, dove bene e male si confondono, dove lupi da occhi fiammeggianti si prendono cura dell'infanzia tradita e poi addestrata, dal Maligno...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I disegni di David (Blake Woodruff) durante la reclusione nella baita sommersa dalla neve...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 20/2/10 12:23 - 4300 commenti

Scadente pellicola, con il più improbabile e assai poco credibile bambindemoniato che sia mai apparso su pellicola (il maligno ridotto a insopportabile marmocchio con super poteri mentali). La sceneggiatura e la regia sono piatte come l'encefalogramma di un abitante medio della casa del Grande Fratello e la tensione è pressochè inesistente (si tenta di crearla con buio, accelerazioni e un lupastro, ma è tutto inutile). Viene già dimenticato nel momento stesso in cui lo si sta vedendo (e questo deve far riflettere). Attori pressochè insignificanti completano poi l'opera.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il delirante finale, con buio a tutto spiano, versi, lotta, inseguimento e "sorpresona" che spiazza il rapitore (l'emblema di questa vaccata).
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 2/5/09 23:02 - 6927 commenti

Ennesimo film su un bambino diabolico in cui tutto, o quasi, è già risaputo e per giunta mostrato allo spettatore sin dal principio e non se ne capisce il motivo. E’ chiaro quindi che la tensione sia del tutto assente e l’unico colpo di scena arrivi a tempo quasi scaduto. Gli ultimi venti minuti poi sono una baracconata pazzesca ed inaccettabile con tanto di finale delirante ed incomprensibile.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Brainiac 24/1/09 20:04 - 1081 commenti

In tutti i migliori horror l'attesa è un ingrediente basilare. Chi riesce a dosarla quasi sempre dirige un buon film; esempio ne è, sempre sul tema "bambini demoniaci", Joshua di Ratliff, in cui l'ambiguità sul piccolo protagonista è il motore dell'intera sceneggiatura. Qui invece tutte le carte sono scoperte fin dall'inizio e non c'è alcun effetto sorpresa. Restano solo qualche salto sulla sedia e delle belle ambientazioni (ormai però, da Fargo e Soldi Sporchi in poi, il binomio paesaggio innevato-malefatta è scontato). Finale ridicolo, potete astenervi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "No tesoro, l'inferno non esiste, è solo una storia che dicono i grandi per spaventare i bambini". "Ne sei sicura? Io l'ho visto".
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Ghostship 10/2/09 19:01 - 394 commenti

Deja-vu continui per un film da catalogare alla voce "già visto e già sentito". Nulla è originale nei presupposti, nulla lo è nello svolgimento e alla fine è il nulla che rimane. Anche tecnicamente siamo su livelli men che mediocri. Inutile e dimenticabile.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Pinhead80 2/1/12 19:26 - 3390 commenti

È veramente difficile non fare un paragone con Il presagio, vista la tematica dei film. Un paragone impietoso, ovviamente, perché l'opera di Stewart Hendler annaspa in una povertà di idee allucinante. L'inespressività di alcuni attori, poi, rende il tutto veramente tremendo. La sceneggiatura è credibile (non per il tema ma per il comportamento dei protagonisti) quanto un asino che vola. Insalvabile.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Rufus68 9/7/19 23:00 - 2560 commenti

Usuale solfa sul moccioso luciferino, stavolta declinata sul tema del kidnapping. Il regista ha la pessima idea di far secco il suo miglior attore dopo poche decine di minuti faticando, quindi, a sfangare il lavoro sino alla fine. Si rimane, per fortuna, nei limiti della decenza, complice il paesaggio innevato (che non aiuta il film, ma è sempre bello da fotografare). Holloway-Sawyer si conferma bietolone d'annata; il bimbo ha lo sguardo pericolosamente affine a quello di Greta Thunberg.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Buiomega71 30/11/15 0:41 - 1976 commenti

Gelido come la morte (e la neve gli fa da contorno), mefistofelico e a tratti davvero inquietante (i murales, i soldatini "deformi" usati per giocare a scacchi). Piacevole sorpresa che si innesta tra i bambini dannati e il satanic movie, con marmocchi (di notevole efficacia il piccolo neo-Damien) che sembrano usciti dal Villaggio dei dannati, in questa versione nera e diabolica di Prigionieri di Anthony. Ringhiosi cagnoni neri, schegge sanguinare (i massacri indotti) e le continue panoramiche alla Shining fanno dell'opera hendleriana un must bistrattato e sottovalutato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I rabbiosi lupi; Annegando nel lago ghiacciato stile La maledizione di Damien; La Callies terrorizzata in doccia; Il prefinale "zombesco".
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Ryo 29/8/13 11:32 - 1856 commenti

Soggetto e sviluppo molto interessanti: il bambino è ottimo nella parte del maligno, incutendo timore e tensione. Sufficente la prova attoriale di Holloway, mentre il mitico Rooker (Henry pioggia di sangue) ormai sguazza nella parte del cattivo. Bella la resa dell'atmosfera, colpo di scena finale che non guasta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I disegni sul muro.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Taxius 6/2/19 15:22 - 1260 commenti

Un gruppo di disperati rapisce un bambino e lo nasconde in una baita in mezzo alle montagne salvo poi accorgersi che il fanciullo non è altro che un Satana in miniatura. Mediocre horrorino sui bambini indemoniati che a lunghi tratti annoia e si ridesta solo nei minuti finali. Purtroppo al film manca tensione e non è per niente inquietante. Il finale è forse l'unica cosa riuscita. Visto e dimenticato.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Gestarsh99 3/9/12 13:53 - 1148 commenti

È lungo e imbrattatissimo il casellario cinematografico riservato ai parvoli demonici: a volte ci si imbatte con piacere in prodotti dall'anima bicuspide soffusi di mistero, altre invece ci si spiaccica su operucole a senso unico piatte più di un asse da stiro. Hendler finge originalità confiscando ricetta e ingredienti ai kidnapping-movie ma il suo bluff dura un battito di ciglia: questo piccolo anticristo è null'altro che una ristampa mimeografica del diavoletto apparso in Omen 666. Si decide a tavolino ogni scontatezza diabolica e si replica tutto il putiferio che gli horror freak già conoscono a memoria.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I necrologici murales premonitori che nessuno si preoccupa di osservare attentamente...
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Domino86 26/11/10 14:01 - 435 commenti

Niente di nuovo nel genere, la figura del bambino posseduto dal diavolo è ormai un classico visto e rivisto. Una piccola sorpresa sul finale ma, sicuramente, nulla che possa migliorare l'intera pellicola dove i dialoghi stessi risultano banali e poco credibili.
I gusti di Domino86 (Animazione - Drammatico - Thriller)

Anna 8/2/09 20:30 - 90 commenti

Quando si decide di fare un film su bambino satanico la scelta del protagonista è basilare. Questo bambino non è ne bravo né satanico né fotogenico, non sarebbe adatto neanche per la pubblicità di merendine... Detto questo il film ha un originale colpo di scena ma questo non basta per renderlo un buon horror. Dei quattro rapitori il diabetico e il suo "amico" non sono male forse perché si vedono relativamente poco; poco credibili anche i lupi. La ragazza è il solito prototipo di femmina "frignona" comune in numerose pellicole di ogni genere ed epoca.
I gusti di Anna (Musicale - Poliziesco - Thriller)

Buck 13/3/09 21:07 - 32 commenti

Si, non c'è dubbio: Il presagio è un cultissimo senza tempo, inquietante come pochi... "Whisper" si ispira moltissimo al cult citato con la differenza che la storia non affascina più di tanto. Il bambino del film a mio giudizio è abbastanza sinistro ed alcune trovate non sono male ma è la storia del rapimento che annacqua il vino; un vino che alla fine risulta scialbo... Si poteva fare qualcosina di diverso.
I gusti di Buck (Horror - Poliziesco - Western)