Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ZOZZA MARY, PAZZO GARY

All'interno del forum, per questo film:
Zozza Mary, pazzo Gary
Titolo originale:Dirty Mary Crazy Larry
Dati:Anno: 1974Genere: action (colore)
Regia:John Hough
Cast:Peter Fonda, Susan George, Adam Roarke, Vic Morrow, Kenneth Tobey, Eugene Daniels, Lynn Borden, Janear Hines, Elizabeth James, Adrianne Herman, T.J. Castronovo, James W. Gavin, Al Rossi, Tom O'Neill, Roddy McDowall (n,c,)
Visite:954
Il film ricorda:Punto zero (a Herrkinski), Rollercar sessanta secondi e vai! (a Ruber)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/1/09 DAL BENEMERITO PATRICK78 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 31/3/16
Abbandonato il leggendario chopper di EASY RIDER, il fu Capitan America Peter Fonda passa all'auto e guida pure meglio. E' lui il Gary del titolo (anche se in originale il nome è Larry!), ex corridore fallito cui manca qualche rotella e che organizza assieme al suo socio Deke (Roarke), molto più tranquillo, una rapina che frutta loro un bel mucchio di dollari e che prevede pure il momentaneo sequestro di moglie e figlia del derubato. Prendi i soldi e scappa, dunque, ma a bordo coi due sale pure la zozza Mary (George), che poi così zozza non è ed è invece quasi più svitata di Gary. Un terzetto lanciato a gran velocità sulle strade della California, prima su una Chevrolet azzurra e poi, dopo un veloce cambio, su una splendida Dodge Charger verde pisello. Un road-movie scatenato, dopo PUNTO ZERO e prima del BANDITO E LA MADAMA. Quasi senza una vera trama, sa però mettere in scena dialoghi divertenti che la coppia Fonda/George interpreta al meglio. Spassosi entrambi, alternano momenti di lucidità ad altri in cui innestano una simpatica vena folle molto seventies: risposte che non ti aspetti, frasi sconnesse, sfide continue agli inseguitori da parte di un Gary che non vede l'ora di poter dimostrare tutto il suo valore al volante. E così le povere auto della polizia, seguendo uno schema che arriverà fino alla gloriosa serie di HAZZARD, finiscono con l'uscire di strada, perforare cartelloni, tuffarsi nel fiume in un delirio tutto americano di ruote fumanti e repentini cambi di direzione. Il buon Deke è l'anima saggia del gruppo: meccanico provetto, sembra lì soprattutto per rimediare ai danni del socio e per intercettare i messaggi radio della polizia, riuscendo così in qualche modo ad anticiparne le mosse. Dall'altro lato della barricata uno sbirro sui generis (Morrow), cappellaccio in testa e una vocazione al “penso a tutto io” che non può non indispettire chi gli sta vicino: spesso pare più matto persino di chi insegue (basti vedere a cosa costringe il pilota del suo elicottero) e si propone come antagonista perfetto, alla guida di poliziotti destinati a soccombere in sequenza. Alternando dialoghi e situazioni quasi da commedia (si pensi a come Gary non riesca mai a sbarazzarsi di Mary) con una bella dose di azione, John Hough confeziona un film a suo modo impeccabile, forse limitato negli orizzonti ma godibilissimo e figlio ancora dello stesso spirito libertario di EASY RIDER, al quale fa gioco un finale tra i più spiazzanti, secchi, veloci, e tecnicamente meglio girati che si ricordino. Susan George è una sexy bambolina conturbante (peccato per quei denti piazzati in bocca a caso), capace di svariare tra dolcezza, innocenza e sfrontatezza con rara disinvoltura, un po' come stava dimostrando di saper fare lo stesso anno Goldie Hawn con Spielberg.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 15/10/14 18:19 - 5737 commenti

Trama ridotta alla massima semplicità - la fuga in auto di tre ladruncoli dopo una rapina e un sequestro - per un road-movie in puro stile americano settantesco, che si profonde in spericolati inseguimenti e dialoghi scattanti e coloriti. Dalla moto di Easy Rider Peter Fonda passa all'automobile e forma con la George e Roarke un terzetto animoso e ribelle; dà loro la caccia un indimenticabile Vic Morrow, tenace poliziotto insofferente alle regole e alla disciplina, anch'egli investito dallo spirito libertario della pellicola.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le scaramucce tra Fonda e la George; la dichiarazione di Morrow all'ufficio stampa; l'inseguimento con l'elicottero.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Herrkinski 26/10/13 4:20 - 4398 commenti

Titolo italiano che suscita la risata ma è effettivamente piuttosto fedele all'originale, per questo bel road-movie anni '70. Sceneggiatura semplice-semplice (rapina con inseguimento per le strade d'America) ma funzionale, che si basa principalmente su buoni dialoghi e su spettacolari sequenze di corsa in auto, girate con grande dimestichezza dal buon Hough. Notevole il trio di attori (bella e bravissima la George), buono il resto del cast, azzeccate le musiche. Indimenticabile la Dodge Charger e il classico finale seventies. Piccolo cult.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale; L'inseguimento elicottero-Dodge.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Patrick78 16/1/09 11:21 - 357 commenti

Il film più bello con inseguimenti fra auto. Tarantino lo venera a tal punto da averne inserito una sequenza nel suo Jackie Brown, in cui proprio Bridget Fonda guarda alla tv suo padre intento nella guida. In Death Proof lo ha nominato e citato a più non posso e tutto si può capire perché in pochi altri film degli anni 70 si è visto così tanto lavoro per gli stuntmen. Un film di straculto che narra la vicenda di Larry (Fonda) che si associa con Deke (Roarke) e Mary (George) per rapinare un market. Seguirà una fuga impossibile. Ottime musiche. Un classico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inseguimento tra l'elicottero e la macchina guidata da Peter Fonda.
I gusti di Patrick78 (Animali assassini - Azione - Horror)

Rambo90 24/8/19 1:18 - 5822 commenti

Spettacolarità figlia del periodo, con tre disadattati in fuga dalla polizia in una trama ridotta all'osso ma che in qualche modo riesce comunque a farci empatizzare con i personaggi. Se Fonda riveste il ruolo a lui più congeniale, a bucare lo schermo è soprattutto il poliziotto di Morrow. Molti inseguimenti e car stunt sono ancora oggi sorprendenti, soprattutto il finale con elicottero. Buono.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Rufus68 20/10/18 20:17 - 2629 commenti

Trasuda anni Settanta da ogni poro e in questo risiede il suo fascino. Un gruppo di sbandati, improvvisatisi criminali, la legge alle calcagna, la sterminata vastità della terra promessa americana. Niente di nuovo nella struttura: il rombo dei motori e le sgommate fanno, però, da bordone a un senso fatale dell'esistenza e della sconfitta. Fonda replica sé stesso; a impreziosire il cast c'è la presenza sfacciata e sexy della George.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Fauno 18/3/15 11:59 - 1815 commenti

Fonda è molto più sfacciato del mio idolo Capitan America di Easy rider, che al confronto è un vero e proprio asceta, ma ci pensa la mitica Susan a deliziare col suo brio inesauribile e col suo indimenticabile espressionismo. Completano il capolavoro le due splendide auto (la Charger ancor più della Chevrolet!), le numerose acrobazie da stuntman e, sottolineo, anche la testardaggine del poliziotto-contadino col motore truccato, che batte in ostinazione perfino il capitano senza distintivi e fissato coi setacciamenti. Film fantastico, nel suo insieme.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "...se stanotte dicevi: ancora!" "Lo dicevo dal gran che eri scarso!".
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Luchi78 11/4/11 14:40 - 1521 commenti

Film un po' monocorda sull'inseguimento impossibile da parte della polizia della mitica Dodge Charger 1969 guidata da un Peter Fonda più tamarro che mai. La pseudo relazione con la protagonista femminile, Susan George (poco sfruttata) è solo un pretesto per ampliare l'atteggiamento spaccone del suo compagno di viaggio. Ben girati gli inseguimenti, ma dopo un po' subentra la noia causa inconsistenza della sceneggiatura.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Berto88fi 11/10/18 14:38 - 146 commenti

Certamente tra i migliori prodotti seventies nella categoria road movies, si lascia guardare con disimpegno e il sorriso sulle labbra. Dopo la rapina arrivano la fuga e gli inseguimenti, schietti e diretti, come si faceveano una volta, senza effetti speciali. Azzeccata la coppia esaltata Fonda-George, contrastata dal riflessivo Roarke; location e musiche in giusta sintonia con il genere. Da vedere!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli inseguimenti, cult!
I gusti di Berto88fi (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Bullseye2 25/9/16 21:36 - 61 commenti

Simpatico e piacevole road movie da drive-in americano anni '70. Se la storia pare scritta su un francobollo, il film è comunque da ricordare per i personaggi ben caratterizzati (soprattutto il capitano interpretato da un bravo Vic Morrow) e per gli eccitanti inseguimenti. Spicca, nel buon cast, Susan George nel ruolo della zozza Mary del titolo. Un caposaldo del sottogenere carsploitation che faceva furore nella serie B americana dell'epoca. Culto pienamente meritato.
I gusti di Bullseye2 (Erotico - Poliziesco - Western)