Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TUTTO L'AMORE CHE C'è

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/12/08 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 25/5/11 16:01 - 4585 commenti

Triplice contrasto, come scrive bene Morandini: Nord-Sud, ragazzi-ragazze, genitori-figli. Operina talora riuscita (**), che non graffia ma che neppure voleva graffiare. Finale bruttino. Domina la nostalgìa (autobiografica?) e regala qualche squarcio divertente, come quando, dopo la prima puntata nella casa dei monzesi, il gruppo commenta la differente educazione domestica. Bravi i ragazzi locali, assai meno le "monzesi". Che la Pisenti sia parente (http://it.wikipedia.org/wiki/Piero_Pisenti)? Depardieu non c'entra nulla col film, nel quale si fuma sempre, in maniera che si fa pure fastidiosa.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 18/12/08 12:25 - 11157 commenti

Discreta commedia diretta da Sergio Rubini ed ambientata (autobiograficamente) nella provincia pugliese durante gli Anni Settanta, dove alcuni ragazzi del posto vengono a contatto con disinibite e spigliate ragazze del Nord. Benché la sceneggiatura non sia impeccabile, il film regala momenti divertenti e malinconici verosimilmente legati alla dolcezza del ricordo. Buono il cast con attori (la Buy ad esempio) che avrebbero meritato uno spazio maggiore.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 10/12/08 17:50 - 5737 commenti

Piccolo romanzo di formazione nella provincia pugliese Anni settanta. I richiami politici sull'arretratezza economica e culturale del Sud restano sullo sfondo di una ricostruzione storica trasandata ed artificiosa, ma alla regia di Rubini interessa cogliere piuttosto gli elementi comico-goliardici del gruppo di amici, che recita naturale e spigliato accanto all'introverso osservatore Russo. La Puccini conquista con morbidi sguardi e nudo integrale; la Pisenti, con flessuose movenze tersicoree. Futile cameo di uno scimmiesco Depardieu.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Schramm 17/3/17 15:14 - 2409 commenti

Pur senza scandagliare profondità cavernose psicologiche come di costume, Rubini gioca tutto di pancia e sul filo di lama del racconto di formazione; ben gli riesce di restituire il tempo che fu di un sud un po’ a torto e un po’ a ragione reificato dagli stereotipi d’allora, qua ribaltati prima e dissimulati poi dal contraltare nordico. Il corale cast sa dimostrarsi capace di concorrenziali do di petto, la fluidità non accusa mai attimi di stasi, la figura di Depardieu dà tocchi di fard onirici (viene quasi alla mente Du Welz!) e con gran disinvoltura si passa dall'agro al dolce e ritorno.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Rambo90 16/2/20 23:52 - 6164 commenti

Spaccato agrodolce dei giovani del Sud negli anni Settanta, piuttosto banale nella descrizione dei personaggi ma genuino e con una bella spontaneità che attraversa tutto il cast. Da subito chiaro allo spettatore chi saranno dei protagonisti quelli più coraggiosi a evadere dalla routine, ma il ritmo è piacevole e i dialoghi hanno una certa spigliata naturalezza. Del cast femminile si segnala una Puccini forse mai più così realistica, mentre Rubini si ritaglia un ruolo molto comico, inspiegabile invece la presenza di Depardieu.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 8/1/13 23:50 - 3422 commenti

Commedia di formazione in cui si evidenzia la differenza tra il nord emancipato, impersonato tra tre ragazze disinibite, e il sud tradizionalista e lievemente retrogrado impersonato da un gruppo di giovani suonatori. Discreto il risultato, con qualche situazione interessante. Bravo Russo con lo sguardo disincantato, mentre la Puccini non lesina nudi financo integrali.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Il Dandi 16/8/18 11:09 - 1700 commenti

L'arrivo di tre ragazze milanesi spezza gli equilibri e le certezze di un gruppo di provinciali. I probabili autobiografismi (la rappresentazione teatrale) eccedono, ma almeno garantiscono conoscenza sincera di un'ambientazione insolita (la provincia barese) che arricchisce i soliti manierismi 70's (radio libere e pantaloni a zampa). Peccato però che Rubini non abbia qualcosa da dire e carichi tutto sulle spalle dei bravi protagonisti sconosciuti, mentre il ruolo della Buy è sprecato e quello di Depardieu addirittura incomprensibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Venitucci insegna come spogliare una donna costringendo un compare a indossare reggiseno e mutandine.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Stefania 24/2/11 23:49 - 1600 commenti

Film di formazione delicato come un acquerello, tanto da parere incompiuto: la questione della mancata apertura della fabbrica, che poteva essere centrale, resta quasi immobile sullo sfondo. Ben utilizzato il luogo comune di molti film del sotto-genere: la crescita personale dei protagonisti si accompagna all'allestimento dello spettacolo teatrale di una filodrammatica. Anche gli anni 70 sono un acquerello di musiche, capelli lunghi, curiosità sessuali ed echi di femminismo, ma i conflitti, sia interiori che con l'ambiente, sono attutiti, ovattati da un certa faciloneria di fondo. Buonino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Sergio Rubini. La "radio libera".
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Luchi78 8/1/13 15:25 - 1521 commenti

Film che sa molto di amarcord giovanile, opera di un Rubini che conosce alla perfezione i luoghi e mette in scena usi e costumi della gioventù di provincia negli anni settanta. La discesa delle disinibite ragazze di Monza porta il disordine nella sonnacchiosa vita del paesino pugliese, che a fatica riesce a smuoversi dal suo immobilismo ma che alla fine vedrà qualcuno tirarsi fuori dal gruppo. Autobiografico e autocelebrativo quanto basta.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Pessoa 19/7/17 1:06 - 1003 commenti

Gran bel film autobiografico di Rubini che per raccontare gli anni della sua infanzia a Grumo Appula trova una cifra poetica di straordinaria efficacia. Curatissima la ricostruzione di tempi e luoghi, straordinariamente attuale la vicenda, in seguito purtroppo confermata da avvenimenti molto simili (il caso OM Carrelli a Modugno). Di gran livello sceneggiatura e musiche; buono il cast con Depardieu in un ruolo insolito ma suggestivo. Un film leggero ma non superficiale, che parla del difficile mestiere di diventare grandi. Da vedere!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Mariolina De Fano che entra in scena: "Sono la morta!"; Depardieu con cavallo e bandiera rossa nel finale; Gli splendidi paesaggi delle Murge.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Chimera70 26/6/12 16:17 - 34 commenti

Ritratto di un gruppo di giovani amici nella Puglia degli anni '70. Rubini dirige, ritagliandosi un ruolo saggiamente minore, mettendoci impegno nella ricostruzione d'epoca, passione e soprattutto molta nostalgia. Il film si lascia vedere, ma non si grida al miracolo; anzi. Perdipiù ci sono sequenze "videoclippare" molto nocive (gli amici, con giacche indossate al rovescio per protesta contro il conformismo degli adulti, che avanzano lungo una strada del paese come un gruppo hip hop). Attori bravini, ma la presenza di Depardieu è inspiegabile.
I gusti di Chimera70 (Drammatico - Horror - Thriller)