Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PAURA NEL BUIO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/11/08 DAL BENEMERITO TOMASTICH

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Daidae
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Herrkinski
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Rufus68, Manowar79
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Tomastich


ORDINA COMMENTI PER:

Herrkinski 16/1/14 3:40 - 4444 commenti

Thriller lenziano di fine '80 tra i canti del cigno del nostro cinemabis, tuttavia con ancora varie cartucce da sparare. Discreta, seppur poco sfruttata, l'ambientazione americana; rifacendosi al classico psycho-thriller made in USA e parzialmente al filone rape & revenge, Lenzi confeziona un lavoro godibile, violento al punto giusto, con pi¨ di qualche concessione al nudo gratuito, nella moda dell'epoca; non male comunque le dinamiche tra i due protagonisti e orchestrata con sapienza e in crescendo la tensione. Colpo di scena finale evitabile.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 18/12/11 15:35 - 2600 commenti

Lenzi va in terra d'America e non sfigura affatto. Buon thriller, a momenti forte, che nonostante alcuni buchi della sceneggiatura e una certa confusione generale non si fa mancare niente. Il cast non Ŕ eccezionale, a iniziare dal protagonista maschile a tratti fastidioso; molto meglio la controparte femminile. Tra i pochi ultimi decenti thriller degli Ottanta.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Rufus68 18/5/19 23:02 - 2663 commenti

Nonostante la poca originalitÓ della trama (il predatore su strada) e un cast abbastanza sbiadito, Lenzi riesce ancora a lasciare un buon segno del proprio mestiere. L'atmosfera malsana Ŕ quella dei tempi belli riadattata, per˛, al nuovo horror nichilista post McNaughton. Disinvolto l'uso delle location americane. Prevedibile, invece, il colpetto di scena finale. Una delle ultime testimonianze rilevanti del genere da parte di italiani, pur nei difetti.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Tomastich 30/11/08 10:50 - 1203 commenti

Un Lenzi versione USA (come lo ero stato per Nightmare Beach), che si muove con mano sicura fra le highways statunitensi, ma pecca di professionalitÓ e suspense. La storia Ŕ la classica vicenda dell'hitcher (visto che questo sarebbe un sequel apocrifo), gli aspetti psicologici sono solo accennati superficialmente e gli attori non fanno propriamente il loro dovere. Per il resto, un Lenzi di fine anni '80 per i cultori degli anni '80
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Manowar79 4/12/08 11:33 - 309 commenti

Lenzi minore ma funzionale, che confeziona un prodotto per teenagers mascherato da road-movie. Roba da pizza e bibita, per intendersi. O da videonoleggio fine anni '80, se preferite. In ogni caso, scorrevole o meno, bello o brutto che sia, i connotati sono quelli di Autostop rosso sangue (in versione VM14) con un bel dramma familiare pretestuoso come retroscena. In ultima analisi, invito a riflettere sul fatto che la violenza dei rape'n'revenge anni '70 non aveva bisogno di pretesti melodrammatici.
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)