Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LAMERICA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/9/08 DAL BENEMERITO GALBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 26/9/08 5:57 - 10957 commenti

Storia di due faccendieri italiani che cercano di mettere a punto una truffa ai danni del governo albanese iniziando un’odissea che li porterà a stretto contatto con la triste realtà del paese. Come quasi sempre accade per i film di Gianni Amelio, Lamerica è un’opera dura e pessimista fortemente anticonsolatoria. Nel tentativo (riuscito) di raccontare l’Albania odierna, il regista perde un po’ di vista il versante umano della storia che a tratti procede meccanicamente, nonostante l’impegno profuso dal buon cast.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 5/4/11 9:25 - 7334 commenti

Il ribaltamento dei luoghi comuni sull'epopea dei profughi albanesi rivela aspetti illuminanti, dalla neocolonizzazione affaristica al ricordo dell'invasione fascista. Ma è soprattutto lo sguardo ravvicinato a quel mondo in ebollizione dove tutti gli albanesi, nella miseria, parlano un italiano appreso in tv, a offrire le suggestioni migliori in un film in cui la storia del rientro fortunoso del faccendiere (un Lo Verso inadeguato) è troppo simbolica (ma il bel finale sa trascinare il simbolismo verso l'emozione). Un'opera civile importante.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Caesars 25/1/12 8:25 - 2474 commenti

Ancora una volta Amelio ci racconta un difficile rapporto tra due persone che per età potrebbero essere padre e figlio. Sfondo (protagonista) della vicenda è l'Albania post comunista, dove uomini d'affari italiani senza scrupoli trovano terreno fertile per guadagni facili. Il film ha qualche limite nella storia che procede un po' senza meta, però proprio questo vagabondare con i protagonisti permette al regista di farci conoscere una realtà della quale solitamente si ignora l'esistenza. Buon film, quasi ***
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 21/12/14 18:33 - 3112 commenti

Davvero un bel film, in grado di arricchire un'odissea "di formazione" nell'Albania post-comunista con piacevoli tocchi ironici (tutte le volte che gli albanesi parlano dell'Italia) o eccentrici (gli assalti "zombeschi") senza cadute a livello di verosimiglianza né particolari scivoloni retorici (quella parata di volti finale la si può perdonare, mentre il "ritorno a casa" si carica di connotati tra il mitico e il grottesco che mettono in ombra eventuali buonismi). Lo Verso non particolarmente carismatico, ma ci può stare. Da vedere.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Daidae 9/8/10 23:35 - 2598 commenti

Valido film del regista Gianni Amelio che riprende la situazione dell'Albania degli anni 92-93 quando il comunismo era appena crollato in tutta l'Europa dell'Est. Nel cast un valido Enrico Lo Verso ma sopratutto Carmelo Di Mazzarelli: è alla sua prima prova da attore ma già ruba la scena, mentre Placido è purtroppo in ombra e si vede davvero poco. Ottima fotografia, film da riscoprire.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 20/6/12 15:16 - 3484 commenti

Una coppia di imprenditori italiani va in Albania per cercare di avvantaggiarsi della situazione di miseria con la compiacenza di ministri corrotti. Il protagonista (Lo Verso) vive una vera e propria odissea sulla sua pelle rendendosi conto dell'amaro destino a cui migliaia di persone vanno incontro ogni anno nella speranza di avere una rivalsa sociale ed economica. Lamerica è un film che non risparmia niente e nessuno. Un film ancora oggi molto attuale che dovrebbe far riflettere sulle dimaniche che portano le persone a migrare all'estero.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo Verso che oramai senza passaporto e quindi senza un qualsiasi riconoscimento di "diritto", si confonde nella massa dei poveri migranti.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Nando 6/7/10 16:14 - 3323 commenti

Lucida narrazione dell'Albania postcomunista in cui un italiano un po' sprovveduto cerca di far soldi, ma la fortuna gira dall'altra parte. Un'emigrazione al contrario scevra di sogni e speranze che sa di vera sconfitta nonostante il sogno sia di molti altri.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Myvincent 26/8/17 8:20 - 2316 commenti

Dalle ceneri del lungo regime comunista in Albania, un popolo affamato cerca una sua identità senza ancora sapere cosa farsene di una nuova libertà acquistata. Amelio racconta la tragedia di un popolo "italofilo" con lo stile usuale del road-movie, fra disperati albanesi, ma anche italiani, senza ricorrere troppo alle facili emozioni retoriche. Lo Verso e il suo broncio acquistano un loro perché nel dispiegamento del film, mentre si ammira la naturalezza espressiva di Carmelo Di Mazzarelli. Educativo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pane e formaggio donati gratuitamente al protagonista affamato.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Gabrius79 14/9/19 0:51 - 1117 commenti

Gianni Amelio confeziona un film che dipinge abbastanza bene un certo periodo storico albanese e lo fa con un ottimo Carmelo Di Mazzarelli, ben calato nella sua parte che spesso riesce a oscurare Enrico Lo Verso (a tratti un po' appannato). Il ritmo a volte latita e la storia pare perdere di appeal, ma quel che conta spesso sono le immagini e la sofferenza che traspare. Placido in un cameo non propriamente memorabile.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Magi94 21/6/18 23:04 - 540 commenti

Film relativamente poco famoso ma che merita un posto di diritto tra i capolavori del cinema civile italiano. Gianni Amelio riesce infatti a discostarsi dal didascalismo, dalla pesantezza e noia di un certo filone di film sociali più recenti e crea una storia che coniuga potenza storico/politica ed emozioni. Vettore di questa storia è il vecchio Michele, che stampa sulla pellicola la differenza tra due mondi italiani distanti nel tempo, ricordando gli straccioni e accusando gli arrivisti, senza lasciar spazio ad alcuna accusa di "pietismo".

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La faccia di Di Mazzarelli, che non può che far commuovere; Placido, perfetto imprenditore arrivista arrogante e ignorante.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)

Ishiwara 11/6/11 18:41 - 214 commenti

Alcuni difetti ci sono, ma nel complesso è un buon film. Un po' troppo di schematismo e una scelta degli interpreti non troppo buona: Lo Verso è insopportabile quando fa l'italiano arrogante ed ancora peggio dopo la sua "redenzione". Placido per fortuna si vede poco. La trama qua e là sembra raccontare i luoghi comuni sull'Est postcomunista, ma nel complesso non affonda nella retorica e nella melassa. Un buon risultato, visto l'argomento. Un'odissea in un Paese alla deriva che è anche un viaggio di formazione, di comprensione di sè e dell'altro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il viaggio in camion; il discorso con il poliziotto dopo l'arresto; la partenza in nave.
I gusti di Ishiwara (Animazione - Commedia - Drammatico)

Ercardo85 16/12/08 18:21 - 81 commenti

"Lamerica" del titolo è un luogo ideale, anzi due: L'italia di oggi, vista come meta di sicuro benessere economico dagli albanesi che emigrano nella speranza di rifarsi una vita e L'America vera, quella del passato, verso la quale ad emigrare eravamo noi italiani con le stesse paure e le stesse speranze di quei popoli disperati che oggi, quasi sempre in condizioni pietose, sbarcano sulle nostre coste. È una lezione di tolleranza e di umanesimo da parte di un regista sempre originale; se di solito vengono raccontate storie ambientate nel passato per parlare di oggi, qui si fa il contrario.
I gusti di Ercardo85 (Commedia - Gangster - Western)