Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ROLLERBALL

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 24
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Il rollerball si gioca su una larga pista da pattinaggio circolare, dove due squadre di una decina di pattinatori ciascuna lotta per il possesso di una piccola sfera d'acciaio che va infilata nella porta avversaria (un cono posto sul tragitto). I pattinatori girano sul percorso dall'inizio alla fine, due di loro si avvalgono persino di motociclette e tutti si massacrano di botte per avere la palla. Il rollerball è lo sport che in questo futuro immaginato da William Morrison (autore del romanzo e della sceneggiatura) funge da unica valvola di sfogo in un mondo dove la violenza non esiste più. Il campione Jonathan E. (James Caan), leader indiscusso della squadra super favorita degli Houston, viene però a sorpresa intimato di smettere dai grandi capi delle federazioni. Perché? ROLLERBALL è uno dei più celebri esempi di fantascienza incentrata su sport crudele (come il contemporaneo ANNO 2000 LA CORSA DELLA MORTE, il più recente L’IMPLACABILE e alcune imitazioni italiane), ispirato in parte dalle idee di Sheckley e del suo “La settima vittima” (riportato sul grande schermo da Petri in LA DECIMA VITTIMA): in un futuro di pace la natura violenta dell'uomo va concentrata e incanalata in un’unica attività, mortale ma legale. James Caan dà il suo meglio per colorare con le giuste sfumature il suo combattuto personaggio, ma è poco aiutato da un film che riesce a convincere pienamente solo nelle prolungate sequenze d'azione delle partite: qui la mano del regista Norman Jewison si fa sentire, orchestra bene i movimenti, la violenza e soprattutto riesce a dare l'idea di un gioco attuato ad altissima velocità. Pugni, cadute tremende, voli su reticolato che cinge la pista in un crescendo di crudeltà (poco splatter, comunque). Per il resto c'è troppa carne al fuoco, con la regia che si concentra invece in inutili parentesi sentimentali. Filosofia futurista a buon mercato. Originale.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 22/6/14 20:29 - 4223 commenti

Meno alto rispetto alle sue ambizioni. Bellissima la parte agonistica iniziale, ma in seguito la parte "sportiva" è meno fluida e persino non troppo chiara (cosa vuol dire si gioca senza limite di tempo? vince chi resta con almeno un uomo indipendentemente dal punteggio???). Caan e Houseman sono perfetti, ma a non reggere bene è la storia, che qua è tagliata con l'accetta e là si fa pure sdolcinata, con l'inesorabile Adagio di Giazotto (noto come "di Albinoni") che accompagna ricordi e presenze di un'inespressiva Maud Adams. Parziale delusione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La partita contro Madrid.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 20/1/08 8:26 - 10549 commenti

Discreto film del regista Norman Jewison la cui forza risiede nel contrasto tra la rappresentazione di una società dove sono state eliminate da una onnipotente corporazione tutte le pulsioni aggressive della società e uno sport aggressivo e violento in cui tali pulsioni si materializzano. Il film si segnala per scene d'azione ottimamente realizzate e per la buona intepretazione di James Caan nei panni del giocatore ribelle alla logica del potere. Decisamente più debole il remake realizzato nel 2002.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Il Gobbo 4/2/08 22:08 - 3004 commenti

Discreto film che ambisce alla fantapolica impegnata ma in realtà funziona soprattutto sul piano spettacolare, grazie soprattutto a un turgido James Caan, al massimo della sua testosteronica presenza scenica. Il pistolotto sullo sport come valvola di sfogo per la violenza non più sfogata nelle guerre ogni tanto costeggia il confine fra satira e realtà. Godibile.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Pigro 17/4/09 8:48 - 7042 commenti

In un futuro senza guerre lo sfogo è in uno sport violento manovrato dai potenti di turno, che però vogliono far fuori il campione del rollerball. Peccato che nel complesso il lavoro tenda a una generica critica politica, ben poco approfondita, a vantaggio dell'azione. Infatti il film ha i momenti migliori proprio nelle azioni 'sportive' più che nelle vicende legate al classico contesto fantapolitico. Da elogiare il fatto rarissimo che uno sport di invenzione abbia regole semplici e comprensibili fin da subito. Buona anche la prova di Caan.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 16/6/13 15:19 - 4088 commenti

E' dura ribellarsi al Sistema Globale, soprattutto se si è soli contro tutti; e il protagonista della pellicola (cocciuto e ribelle) se ne accorgerà. Il vero tallone d'Achille di questo film, l'eccessiva lentezza e lunghezza, è reso più evidente dalle invece adrenaliniche fasi di gioco (se così lo si può chiamare), ben girate e parecchio violente (l'ultima partita è praticamente un massacro). Certo, anche quando non ci si prende a mazzate, il tutto ha un suo perchè, col protagonista che si sente abbandonato persino da chi ha sempre amato, ma qualcosa doveva essere tagliato per snellire.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il discorso del Presidente negli spogliatoi e quello in privato col campione; Campione vs il duro; Il dottore vuole la firma per staccare la spina. .
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 30/1/10 18:29 - 5737 commenti

I cupi, inquietanti scenari delle disopie cinematografiche – a loro volta di derivazione letteraria – hanno previsto anche società totalitarie e videocratiche in cui lo sport, come nelle arene dell’antica Roma, diventa valvola di sfogo della violenza repressa degli uomini e di spegnimento di energie individuali pericolose per il sistema. Allungata da inutili intermezzi sentimentali, l’intera sceneggiatura si esaurisce nelle spettacolari partite di rollerball e nella valorizzazione dell’impegno (atletico e interpretativo) del “resistente” Caan.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 3/8/10 20:18 - 6690 commenti

Film di fantascienza eccessivamente ambizioso che non riesce a ben coniugare impegno e spettacolo. Se l'aspetto ludico è, infatti, riuscito (belle le partite), lo stesso non si può dire del primo a causa di una regia sciapa ed impersonale e di una sceneggiatura che non manca di interesse ma che a volte risulta troppo verbosa e prolissa. Efficace nel descrivere un clima cupo e sempre più disperante nei confronti del protagonista, sperpera però tutto in un finale troppo ottimista. Grande prova di Caan e molto professionale la confezione.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 19/3/07 9:57 - 2325 commenti

Il film immagina che in un non lontano futuro il mondo viva in pace e che l'unica valvola di sfogo per la violenza, sempre presente nell'animo umano, sia rappresentato da uno sport molto spettacolare: il "rollerball". La mano del regista è decisamente valida e le scene (forse troppe) dedicate alle partite sono davvero ben girate ed appassionanti. James Caan interpreta ottimamente il protagonista campione assoluto di questo sport, che dovrebbe farsi da parte ma che si ribella al sistema. Non male.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 28/3/08 14:57 - 3423 commenti

Un film dove lo sport violento è una studiata valvola di sfogo delle pulsioni aggressive della società. Tralasciando le considerazioni sociologiche sono da apprezzare la crudezza di certe scene e una regia abbastanza coerente. A parte Caan, vigoroso e azzeccato per il ruolo, gli altri attori non sono degni di nota.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

G.Godardi 28/1/08 18:12 - 950 commenti

Jewison tenta di volare in alto con questo apologo fantascientifico sulla violenza e sul suo ruolo nella società, specie sul suo uso da parte delle istituzioni. Tematica già affrontata da Kubrick in Aranacia Meccanica, il quale infatti viene preso come riferimento (stilistico e tematico) e termine di paragone (vi sono anche influenze da 2001). Ne viene fuori un impasto tra sci-fi europea (Fahreneit 451) e docufiction sportivo, nel quale le sequenze filmate sono la cosa più riuscita. Probabili influenze stilistiche anche dal cinema di propaganda nazista.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Flazich 24/2/07 18:32 - 658 commenti

Ottima pellicola fanta-politica degli anni '70 che dipinge una società annoiata che ha necessariamente bisogno della violenza per sentirsi ancora viva. Particolarmente curata la regia di Norman Jewison, così come il montaggio. Stupende le musiche di Bach che ben si adattano al futuro crepuscolare. Particolarmente azzeccato anche il fantasport a cui è stata posta particolare cura. Grande James Cann nei panni dell'eroe sportivo che riesce a ribellarsi all'apatia sociale. Quasi un capolavoro.
I gusti di Flazich (Fantascienza - Poliziesco - Thriller)

Trivex 21/6/10 17:39 - 1346 commenti

Eccola qua, la nostra società tra qualche decina d'anni! Perchè già oggi non ci sono forse spettatori, ad alcune manifestazioni sportive, interessati solo alla violenza? Tra un po', chissà, magari si espliciterà il tutto ed anche la competizione dovrà portare il proprio sangue, per divertire. Film scuro, portatore di disvalori, plaudente ad una umanità rozza la quale brucia gli alberi per divertimento, partecipando attivamente alla sua distruzione. Ingordi, gli uomini, avvelenati dal benessere e dalla maledizione della propria anima, già persa ormai nell'inferno.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Rambo90 15/10/13 18:43 - 5216 commenti

Fantascienza di culto, dove oltre all'azione e alla violenza (in grandi quantità) si segnala un bel messaggio antipolitico e di libertà, tipico di alcuni film dei settanta. James Caan è nel suo periodo migliore, Houseman la perfetta incarnazione del male e del potere, gli altri hanno le giuste facce per i ruoli. Ottima scelta di pezzi in colonna sonora, finale splendido.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 13/12/14 11:13 - 4099 commenti

Lo spunto viene da piuttosto lontano, dal romano "panem et circenses", nutrisci il popolo e dai a esso lo spettacolo, violento, anzi sanguinario, per dare uno sfogo controllato agli istinti più brutali che albergano nell'uomo. Non troppo fantascientifico in questo senso. Realizzato stupendamente, nelle riprese, nella fotografia, nei suoni e nella colonna sonora classica, come andava di moda allora. Interpretato ottimamente con un Caan credo al suo meglio e un notevole gruppo di stunt. Molto pulito e chiaro nei significati, direi universali.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Giùan 15/1/17 16:21 - 2442 commenti

Pellicola che aveva profondamente soggiogato la mia fantasia di ragazzo. La prova della "revisione" me l'ha restituita decisamente meno "tough", forte e "ricca" di quanto promettesse il ricordo. A venire a galla sono soprattutto i limiti di Jewison, regista del "vorrei ma perché devo?", spesso fermo alla superficie delle sue ambizioni liberal. Resta comunque un apologo forse striminzito ma efficace sulla perdita di centralità dell'individuo, cui lo script ellittico di Harrison alla fine giova. Caan centratissimo, ma restano impressi Houseman e Richardson.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Piero68 20/3/12 9:14 - 2375 commenti

Ottimo film di fanta-politica, cult e capo-stipite di un genere per gli anni in cui uscì. La regia viene affidata ad un Maestro. E questo ne fa guadagnare in spettacolarità nelle immagini delle partite/scontri. La sceneggiatura a volte balbetta e qualche scena può risultare noiosa. Ma nel complesso, visti anche i mezzi a disposizione ad inizio anni 70, è sicuramente una pellicola più che riuscita. Buona prova di Caan e bravissimo Beck che, grazie alla sua perizia sui pattini, rinunciò alla controfigura per quasi tutto il film.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Paulaster 19/7/18 11:02 - 1843 commenti

Le corporazioni vogliono il ritiro di un campione sportivo. In un mondo senza guerra viene lasciato lo sfogo di uno sport violento: l’arena diventa il luogo per sfogare gli istinti. Ragguardevoli le riprese di gioco (tenuto conto che girano in tondo), il clima borghese alla Buñuel e il sottofondo fantascientifico. Di poco impatto la lotta filosofica dell’uomo contro i capi e i computer che negano le informazioni. Finale epico che ci può stare in un clima da “ne resterà uno solo”. Caan discreto nelle fasi di ricerca delle risposte.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le donne a rotazione; Il party con gli ospiti rilassati; Gli alberi inceneriti con la pistola.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Buiomega71 8/2/11 14:32 - 1800 commenti

Capolavoro assoluto della fanta '70, tenuto a mente da Stephen king per The running man (di cui ha più di un punto in comune). Resta il capolavoro di Jewison, che gira le massacranti e sanguinose partite come pochi (devastante quella contro il New York e di rara violenza quella contro il Tokyo), dove emerge la sua abilità di ex montatore. Oltre alle sfide sanguinose mi resta nella mente la festa, dove il baccanale si trasforma in violenza repressa incendiando gli alberi all'alba. Assoluto. Atroce e inguardabile il remake.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dopo la spaventosa e violentissima partita, Caan mette la sfera in buca.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Fauno 25/8/10 12:00 - 1685 commenti

Dire bellissimo è poco. Spettacolare e molto denso di significati alla portata di tutti e non è per caso se ha avuto un successo mondiale. Perfino l'altra notte quando l'ho rivisto (sarà stata l'ottava o nona volta) intonavo anch'io il nome di Jonathan. Grand'uomo davvero. Bastardo Montpye, fa la fine dello spaccone che sottovaluta gli avversari.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena dell'istruttore giapponese, odiosa la scena dei lanciaesplosivi verso gli alberi.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Disorder 20/10/11 13:18 - 1372 commenti

Interessante variazione del classico tema distopico della dittatura (in questo caso abbastanza "dolce", più da Huxley che da Orwell), con annesse riflessioni sul controllo occulto delle masse da parte dei poteri forti. Ma il protagonista è anche un po' un Ben Hur o un Massimo Decimo Meridio che, partendo dal basso, arriva a diventare così popolare da mettere in crisi il Sistema costituito. Gli spunti di riflessione quindi non mancano. Molto belle ed emozionanti le scene di gioco. Sicuramente un film da vedere...
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Taxius 23/7/18 12:15 - 964 commenti

In un futuro distopico in cui non esiste più libertà intellettuale e in cui il potere è in mano a pochissimi, il popolo viene controllato e soggiogato attraverso uno sport violento, il rollerball appunto. Film invecchiato piuttosto male che non riesce a trasmettere quel senso di oppressione e angoscia tipico dei film di questo genere. Belle le scene sportive in cui gli atleti si riempiono di mazzate ma, per il resto, regna solo tanta noia.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

R.f.e. 31/8/10 12:19 - 819 commenti

Film estremamente attuale! Devo aggiungere che amo questo spettacolare e riuscitissimo film anche per motivi tutti miei, marginali o molto personali. Sorta di reinterpretazione futurista degli scontri fra gladiatori dell'antica Roma, il "gioco" - al massacro - denominato Rollerball ricorda purtroppo attuali fanatismi pseudo-sportivi, i deleteri combattimenti clandestini e altri famigerati obbrobri. Perfetto Caan, quasi nel ruolo della vita (c'è anche la bondiana Maud Adams, ancora bellissima). Davvero pleonastico, il penoso remake!
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Mdmaster 22/3/11 10:55 - 802 commenti

Pellicola professionale, retta da una buona regia di Jewison, anche se stilisticamente un po' troppo kubrickiana. Caan è l'eroe contro l'inumanità delle grandi corporazioni, il suo linguaggio è il violentissimo sport (sostituto delle guerre) del Rollerball. Da piccolo lo adoravo, ci giocavo perfino nella sua versione per Commodore64. Peccato per qualche sequenza che spegne il ritmo, la sceneggiatura avrebbe giovato di qualche taglio, specialmente il rapporto con la ex è davvero inutile. Comunque bel film, da rivedere e apprezzare ancora.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La tragica partita contro Tokyo; il gol finale e l'intero stadio che incita Jonathan.
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Samdalmas 23/9/15 12:32 - 248 commenti

In un futuro prossimo, dove sono abolite le guerre e la violenza, l'unica valvola di sfogo è uno sport a metà tra il motociclismo e l'hockey che esalta le masse. Uno dei migliori film di Norman Jewison, abile regista canadese, spesso sottovalutato dalla critica, che realizza spettacolari scene sportive. Perfetto James Caan nel ruolo del campione veterano che si ribella alle regole. Interessante l'uso della musica classica.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incipit sulle note della "Toccata e fuga" di Bach; La partita col Tokyo.
I gusti di Samdalmas (Musicale - Poliziesco - Thriller)