Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LE BAMBOLE

All'interno del forum, per questo film:
Le bambole
Dati:Anno: 1965Genere: commedia (bianco e nero)
Regia:[4e] Mauro Bolognini, Luigi Comencini, Dino Risi, Franco Rossi
Cast:Monica Vitti, Gina Lollobrigida, Virna Lisi, Nino Manfredi, Alicia Brandet, John Karlsen, Elke Sommer, Jean Sorel, Gianni Rizzo, Camillo Milli
Note:Titoli degli episodi: "La telefonata" (Lisi, Manfredi), "Il trattato di eugenetica" (Sommer, Arena), "La minestra" (Vitti, Orlando), "Monsignor Cupido" (Lollobrigida, Sorel).
Visite:1138
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/9/08 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 23/7/11 17:48 - 3011 commenti

Deludentissimo, malgrado il notevole cast muliebre. Si parte benino (Risi) con la provocantissima ma distratta Virna Lisi che legge Gadda e chiacchiera con la mamma mentre l'allupato Manfredi si consola con la vicina, poi si affonda pian piano nella noia (Comencini, Franco Rossi) malgrado qualche caratterista amato (c'è anche Spoletini). Una Lollo ancora bellissima non basta a salvare il finale (Bolognini). Dimenticabile.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Cotola 10/11/19 19:46 - 7099 commenti

Film a episodi dai risultati poco rilevanti, soprattutto visti i nomi coinvolti sia come registi che come attori. Il migliore (**!) è forse proprio quello d'apertura con una splendida Virna Lisi. Noioso il secondo (*!) ; banale (*!) il quarto ma la Lollobrigida è bellissima. Con un suo perché (**) quello con la Vitti che fornisce una buona prova attoriale. Oggi appaiono francamente ridicole le accuse di oscenità che all'epoca furono rivolte alla pellicola.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Ciavazzaro 3/9/08 10:29 - 4729 commenti

Ottimo film ad episodi su furbizie e vizi delle donne (appunto le bambole). Si comincia con una stupenda Virna Lisi che per evitare il tradimento del marito dovrebbe fare meno telefonate alle amiche, poi un episodio da vedere solo per la bellezza della Sommer (il famoso La Minestra), con la Vitti che vuole trovare un killer per far fuori il marito (il migliore, molto divertente) e si chiude con la Lollobrigida furba albergatrice. Passò guai censori all'epoca.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Nando 28/3/13 14:59 - 3350 commenti

Quattro episodi con altrettante fascinose interpreti femminili alle prese con situazioni piccanti. Manfredi, Lisi e Brandet regalano un episodio sorprendente e piacevole. La Sommer con Arena e Focaccia partono lentamente per poi regalare qualche situazione accattivante. La Vitti regala un'interpretazione intensa da popolana vessata dal rude marito. L'episodio della Lollo, seducente dark lady, appare quello più stanco, anche se mostra situazioni da prurito sessuale. Simpatico, nel complesso.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Rufus68 13/7/18 22:24 - 2700 commenti

Nonostante i grandi nomi coinvolti la sensazione è quella dello scherzo di lusso, con la sola eccezione dell'episodio con la Vitti. Se tutti gli altri segmenti testimoniano d'una commedia facile e un po' imborghesita (l'italiano e le nordiche, nientemeno), Rossi ha il merito di congegnare una ballata borgatara popolata di personaggi bislacchi (Orlando à la Brando) e implausibilmente divertenti (il marito indistruttibile) insaporita da un bel pezzo folk cantato da Boncompagni. Notevoli tutte le bambole del titolo (menzione speciale per la Lisi).
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Stefania 7/1/11 2:54 - 1600 commenti

Quattro registi e, soprattutto, quattro primedonne: un poker di "bambole", ciascuna con le sue ingenuità e con le sue furbizie. "La telefonata" è un piccolo cult, indimenticabile nella sua folgorante semplicità. "La minestra" è un noir all'amatriciana, (stornellate romane di contorno!), con la Vitti dark lady sprovveduta, divertenti e macabre le continue riapparizioni dell'odiato marito, che si ostina a non morire! Banalotto l'episodio diretto da Comencini, garbatamente piccante quello di Bolognini, dove persino Sorel convince. Discreto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Orazio Orlando ne "La minestra", goffo amante diabolico di Monica Vitti. Lo zio prelato veneto di "Monsignor Cupido".
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Faggi 3/2/16 16:02 - 1418 commenti

Leggerezza, garbo narrativo e buonumore per quattro episodi con cast in ottima forma e regie che fanno il loro dovere. Non manca un'audacia erotica non da poco per l'epoca (con la Democrazia Cristiana al potere). Il primo e l'ultimo episodio sono da proto-commedia sexy all'italiana anni '70. Il secondo e il terzo strizzano elegantemente l'occhio al grottesco. Fanno centro la Lisi e la Lollo nei loro négligé, la Vitti è di una naturalezza interpretativa unica.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Ronax 28/11/17 1:06 - 843 commenti

Al centro di un celebre processo per oscenità, che vedeva sul banco degli imputati anche gli attori, è la solita commedia a episodi, tutti diretti da autori di buon nome ma con palese malavoglia. Sopportabile, grazie anche alla provvidenziale brevità, quello di Risi con una smagliante Virna Lisi e un arrapatissimo Manfredi. Noiosetti, anche perché troppo tirati per le lunghe, quelli di Comencini, Rossi e Bolognini, nonostante le grazie della Sommer, la bravura della Vitti e una Lollobrigida alle soglie della quarantina ma ancora sensualissima.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I trucchi della Lollobrigida per sedurre il nipotino del monsignore.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

Skinner 2/3/11 16:22 - 595 commenti

Buon film ad episodi, dominato dall'umorismo nero dell'episodio della Vitti (***!), sicuramente il migliore del lotto per scrittura, ritmo e florilegio di caratteristi. Ottimi anche l'episodio La telefonata (***!), tutto giocato sul contrasto tra la logorrea della Lisi e la recitazione muta di Manfredi e l'episodio della Sommer e Arena (**!), spassoso nonostante le premesse ingenue. Decisamente brutto l'episodio della Lollo (*!), troppo lungo e sciocco e sicuramente poco nelle corde di Bolognini.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il doppiaggio di Arena; il coro greco in forma di stornelli nell'episodio della Vitti.
I gusti di Skinner (Commedia - Drammatico - Western)

Alex1988 11/2/15 19:07 - 568 commenti

Si tratta di uno dei primi film italiani a episodi ad affrontare l'argomento "sessualità" agli albori del Sessantotto. Simpatico il primo episodio con Manfredi, affiancato dalla stupenda Virna Lisi; un po' vacuo il secondo, di Comencini; nel terzo la Vitti dimostra già prima de La ragazza con la pistola di possedere una verve brillante; l'ultimo, di Bolognini, ci mostra una Lollobrigida inusulamente procace. Tirando le somme, un film discreto.
I gusti di Alex1988 (Azione - Poliziesco - Western)